SIEROPOSITIVITÀ HIV E INGREDIENTI NATURALI PER USCIRE DAL TUNNEL

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

SIEROPOSITIVO HIV TRA ASSURDITÀ E MISTIFICAZIONI SCIENTIFICHE

Buongiorno dr Vaccaro, Mi chiamo Giovanni, sono omosessuale e risulto positivo al virus dell’HIV per la medicina ufficiale dal 2013. Sono sempre stato dubbioso su tutta la farsa dell’HIV in quanto ci sono pareri contrastanti nella stessa medicina ufficiale. Fin da subito, mi metto a ricercare su internet possibili cure alternative e trovo molte tesi nelle quali si spiega apertamente i vari nonsense e le varie mistificazioni scientifiche.

TERAPIA CON FARMACO EVIPLERA

Così, prima di iniziare la terapia anti-retrovirale comunico tutto ciò che ho trovato ai medici che mi seguono e loro mi rispondono educatamente che quanto ho letto non è vero, che i test sono uguali in tutte le nazioni. A quel punto prendo atto e accetto ahimè l’etichetta impostami. Inizio la terapia con farmaco Eviplera.

Nell’immediato ho avuto dei netti miglioramenti. Prima di iniziare la terapia, soffrivo di stanchezza cronica, rush cutanei, ricorrenti mal di testa, linfonoidi ingrossati, ma con l’inizio della terapia tutto scompare, inclusi i linfonoidi ingrossati, sia pure lentamente.

POSITIVITÀ A CITOMEGALOVIRUS E MONONUCLEOSI

Sono una persona molto confusa e le spiego il perché. Nei mesi precedenti ero risultato positivo al citomegalovirus e alla mononucleosi e ho letto in molti siti di queste cosiddette infezioni. Sia chiaro, non credo alla teoria di virus mostruosi, ma convengo con lei che sono accumuli di scarto cellulare, ma ai tempi ero ignorante, non lo sapevo, e possono dare dei falsi positivi.

TRAUMA EMOTIVO E CONSEGUENTE INTOSSICAZIONE

Sempre in quei mesi ero stato lasciato dal mio ex-ragazzo, il che mi aveva fatto cadere in una grande depressione. Magari tutta la mia intossicazione derivava appunto da questo. Circa un anno e mezzo fa tramite un programma televisivo scopro che esistono persone che hanno guarito i loro tumori cambiando la loro alimentazione da onnivora a vegana. Sbalordito e incuriosito cerco di approfondire il tutto e leggo il libro The China Study. Bellissimo, fantastico.

ESPERIENZA VEGANA E STACCO DAI FARMACI, MA I MEDICI PARLANO DI LINFONODI INGROSSATI E DI CD4 IN CALO

Così passo ad una alimentazione prevalentemente vegetariana. A volte mi concedo latte e rare volte il pesce. Carne eliminata del tutto. Detto questo, sfido la medicina e butto via i farmaci anti-retrovirali e continuo la mia dieta vegana ma, ahimè, ritornano ad ingrossarsi i linfonodi. E ritorna in me la paura. In aggiunta i medici mi dicono che potrei aggravare la mia situazione, facendomi vedere come carica virale alzata e CD4 abbassati confermavano il tutto. Una triste sconfitta. Riprendo l’uso dei farmaci.

LE RICERCHE CONTINUANO E SCOPRO ALTRE ESPERIENZE ISTRUTTIVE SULLA MONONUCLEOSI

Non smetto però di fare ricerche, e la fortuna mi porta a conoscere un ragazzo che mi spiega in maniera approfondita il perché non crede a nulla su ciò che ci hanno raccontato circa l’HIV, e che il suo ex prima di essere diagnosticato HIV-Positivo era stato infettato da mononucleosi. Un caso identico al mio! Rimasi sbalordito.

SEMIDIGIUNO E DIGIUNO IN FASE DEPURATIVA

Leggendo le sue tesi su Hiv inventato e Aids decido in questa settimana di dedicarmi al digiuno. Ho fatto 2 giorni di semidigiuno, mai fatto prima, e 3 giorni di digiuno, mai fatto prima, bevendo acqua non distillata. Ora mi sento bene. Non ho potuto prolungare il digiuno in quanto domani riprendo a lavorare e sinceramente senza mangiarmi almeno una mela a colazione il tutto mi sembra impossibile. Sicuramente ho fatto pulizia nel mio organismo e ho quasi eliminato i condilomi con impacchi di aceto di mele. Evviva!

IPOTESI DI INCREMENTO CD4 MEDIANTE CESSAZIONE RAPPORTI

Tutta questa storia gliel’ho spiegata in quanto volevo chiederle alcune cose. Ho letto della sua conversazione con il dr Pisani, e ho notato un passaggio in cui lui espone un documento in cui si parla di aumento dei CD4 attraverso la cessazione dei rapporti anali. Mi conferma questa cosa?
Avere rapporti anali può portare ad un indebolimento del sistema immunitario e ad avere delle infiammazioni? Il digiuno che ho intrapreso ha in qualche modo purificato il mio organismo dai materiali tossici di scarto? Come mai mi si sono ingrossati i linfonodi quando ho smesso la terapia?

HO 23 ANNI E VOGLIO RIPRENDERMI IL DIRITTO DI VIVERE AL MEGLIO

Le chiedo la pazienza e la gentilezza nel rispondermi. Sono un ragazzo determinato di 23 anni che ha voglia di ricominciare a vivere senza dover essere legato a tutta questa finzione. Le allego i miei esiti alle analisi del sangue così magari può aiutarmi attraverso ad alcuni accorgimenti a migliorare il mio stato di salute. Ringrazio.
Giovanni

*****

RISPOSTA

UNA VITA EQUILIBRATA RICHIEDE MOLTA ENERGIA

Ciao Giovanni. Rispondo intanto in modo sintetico alle domande che mi hai posto. L’aumento dei CD4, cellule linfocitarie T del sistema immunitario, è legato a tutti i comportamenti implicanti risparmio energetico, a tutti i comportamenti favorevoli a un rafforzamento del sistema immunitario, siano essi di carattere depurativo o di carattere energizzante.

INGREDIENTI PER UNA RIPRESA SICURA E STABILE

Digestioni facili grazie a cibi leggeri, innocenti e vitali. Miglioramento formula del sangue e del linfatico. Miglioramento della funzionalità dei maggiori organi e della condizione immunitaria. Stop alle dispersioni energetiche prive di costrutto. Riconquista dell’autostima, del rilassamento mentale e del sorriso. Questo è il percorso ideale per una pronta ripresa.

RAPPORTI SESSUALI E CALO DEI CD4

Per quanto concerne gli effetti dei rapporti particolari con il calo dei CD4, si tratta di ipotesi credibili ma non di prove dimostrate. Per il resto non ho l’esperienza diretta per affermarlo. Diversi studiosi di sessuologia sostengono questa tesi, basandosi sul fatto che, alla dispersione di sperma relativa a qualsiasi tipo di eiaculazione, nei rapporti uomo-uomo c’è anche la mancanza di recupero chimico-energetico-radiante-magnetico che invece esiste nel rapporto uomo-donna. Ovvio che da parte omosessuale ci potranno essere contro-obiezioni e accuse di etero-partigianeria. Lascio a ognuno la libertà di farsi le proprie opinioni.

DIGIUNO NECESSARIO MA NON SUFFICIENTE

Il digiuno che hai intrapreso va inquadrato in un passo importante nella giusta direzione, ovvero in una accelerazione depurativa, necessaria ma probabilmente non sufficiente a smaltire tutto lo stock tossico accumulato.

Perché smettendo la terapia farmacologica i linfonodi si ingrossano? Il motivo è molto semplice. Si incrementa infatti la pulizia interna e la forza immunitaria ma, per paradosso, ogni miglioramento comporta una fase espulsiva-veleni e quindi un provvisorio e fisiologico ingrossamento dei linfonodi.

NULLA DI MEGLIO DELLA HEALTH SCIENCE PER USCIRE DAL TUNNEL

Per realizzare il tuo piano di uscita dal tunnel, per riprenderti in mano la gestione ottimale del tuo corpo-mente-anima, serve usare la tua determinazione in modo paziente e coerente. Serve fare le giuste scelte, allineandosi a tutti i livelli con i principi e le leggi di Madre Natura. Serve affinare la preparazione e non farsi distrarre e condizionare. Riteniamo che nella Health Science che promulghiamo esistano tutti gli ingredienti per massimizzare il benessere della gente e per far trovare a tutti l’equilibrio che va cercando.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x