SPETTACOLARE GUARIGIONE DA RAFFREDDORE E MAL DI GOLA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

RAFFREDDORE, EMICRANIA, MAL DI GOLA ED EMOSPERMIA

Egregio Prof Vaccaro, La conosco perché un mio amico fraterno la segue da tempo sia negli scritti, sia nei fatti, avendo adottato una alimentazione tendenzialmente vegana crudista. Da più di un anno avevo continui mali di testa, cefalee ed emicranie. Da più giorni ero tormentato da raffreddori, mali di gola e, da almeno sei mesi, esiste pure una terribile emospermia, cioè sangue nell’eiaculato. Questo sino alla settimana scorsa.

DECIDO DI LASCIAR FARE AL CORPO

Venerdì per caso mi viene mal di gola e contemporaneamente leggo il suo blog. Decido una buona volta di lasciare fare al corpo. Non prendo niente e sto a letto per tutto il fine settimana, a digiuno con sola acqua. La notte tra venerdi e sabato rilevo del mal di gola, poi raffreddore durante il giorno successivo. Sabato pomeriggio, quindi, una vampata di febbre a 39.

SPARIZIONE MIRACOLOSA DI OGNI SINTOMO

La sera stessa succede che il mal di gola e il raffreddore sono spariti, inesistenti! Sto benissimo. Sono guarito. Commosso, decido di continuare il digiuno per un altro giorno, quindi sino a domenica, in cui il benessere diminuisce.

IL MIO CORPO STA IMPARANDO A RIFIUTARE LE SCHIFEZZE

So che avrei dovuto continuare il digiuno di qualche altro giorno per guarire da tutto, anzi me lo dice il mio corpo che per qualche giorno è rimasto spossato. Ma almeno è stata una bella partenza perché non mi va più di mangiare cose per le quali non sono fatto. Non ne ho voglia, il mio corpo non le vuole con una naturalezza impressionante. Giusto per darle la mia gratitudine.
François

*****

RISPOSTA

CONSAPEVOLEZZA CHE NON È MAI IL MEDICO ESTERNO A GUARIRE

Ciao François. Le testimonianze sono tutte importanti, anche quelle che riguardano un mal di gola o un raffreddore spariti, spariti però senza il solito uso dei farmaci. Questo serve a dare consapevolezza e convinzione, serve a far capire a te stesso e alla gente che il vero guaritore non è mai il medico esterno coi suoi medicinali, coi suoi antibiotici, con le sue vitamine sintetiche, con la sua alta approssimazione, coi suoi metodi invasivi e standardizzati, coi suoi dogmi e la sua curomania, ma qualcosa di ben diverso.

IL NOSTRO MEDICO INTERNO CHIEDE SOLO DI ESSERE MESSO IN CONDIZIONI OPERATIVE

Qualcosa di prezioso e di straordinario chiamato Medico Personale Interno, unico medico al mondo divino e infallibile, totalmente ed esclusivamente dedicato alla nostra salute, al nostro equilibrio fisico e mentale, alla nostra armonia e al nostro benessere, con modalità gratuite e sicure. Un medico che ci chiede solo di non mettergli dei bastoni tra le ruote e di non interferire con i suoi metodi. Un medico che chiede solo di essere messo nelle condizioni di operatività.

UN MEDICO ESCLUSIVO E PERFETTAMMENTE ATTREZZATO

Un medico che si avvale di un video interno che gli espone in dettaglio ed in sequenza cinematografica, tutto quanto avviene. Un medico che si avvale del sistema ghiandolare e del sistema immunitario oltre che di organi fondamentali e di un torrente sanguigno. Un medico che fa da direttore d’orchestra e che si chiama ipotalamo. Troppa gente al mondo lo sottovaluta e lo ignora, preferendo il medico della mutua e la farmacia. Troppa gente non conosce se stessa e le proprie grandi risorse interiori. Troppa gente non ha fiducia in se stessa e non sa nemmeno cos’è l’autostima.

SCARICABARILE DEL MONATTISMO SUI MICROBI

Questo serve anche a far capire le devianze e gli imbrogli clamorosi della Medicina Monatta e Untrice, quella che fa in continuazione lo scaricabarile sui microrganismi e sulla immunità, apportando confusione, disinformazione e disorientamento, oltre che angoscia e paure, tutti ingredienti adatti a mantenere la gente nell’ignoranza e nella malattia.

L’EMOSPERMIA È UN PROBLEMA DI FACILE SOLUZIONE

Quanto alla tua emospermia indicante presenza dissangua nelle urine, si tratta di un processo infiammatorio a carico di uretra (uretrite), di prostata (prostatite) o delle vescicole seminali, con qualche piccola lesione ai capillari. Tutte cose banali e risolvibili in breve, destinate a scomparire spontaneamente, senza l’uso di antibiotici. L’ananas, grazie alla sua preziosa bromulina, favorisce la scomparsa dei mediatori della flogosi. Arancia, pompelmo, limone allungato e melagrana, mirtillo, ribes e cavoli contrastano la fragilità dei capillari. Crescione, ribes, tarassaco, asparago, ortiche, finocchio, carciofo, fragole, ciliegie, more e lamponi, danno una mano alle vie urinarie. Zenzero, peperoncino ed aglio servono infine ad incrementare il potere cicatrizzante.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

4 commenti

  1. naturalmente ci sono anche questi casi, di guarigione spettacolare e miracolosa. Questi sono i casi certamente più graditi ai maestri igienisti, di cui, forse anche giustamente, questi ultimi si fregiano portandoli ad esempio dei fantastici poteri dell'igienismo. Ma questi sono anche i casi che mandano in crisi tanti altri neofiti igienisti ai quali invece il miracolo non è riuscito, e che si chiedono sconsolati:"perchè a me no? cos'ho fatto di sbagliato?", magari concludendo con un fallimentare "l'igienismo non è fatto per me". La spiegazione è in realtà molto semplice: il caso di cui si tratta in questa tesina è un caso di facile soluzione, un breve digiuno e zac, la cosa è fatta; ma poi ci sono i casi più complessi, e quelli molto ma mooooolto più complessi, che poi sono la maggioranza di chi, dopo i 40/50, viene da una vita disordinata o comunque di cattive abitudini ed errati stili di vita. In molti di questi casi assistiamo a patologie degenerative già in atto o comunque in stato di avanzata incubazione: patologie che non possono risolversi con un tocco di bacchetta magica, neppure se marcata igienista; casi che potranno risolversi grazie all'adozione della scelta igienista sì, ma in cui non è prevista la guarigione immediata ma piuttosto l'avvio di un percorso complesso e travagliato di guarigione, un percorso che passa attraverso processi più o meno lunghi e virulenti di disintossicazione (brevemente detox) che altro non sono che malattie benefiche che sono lo strumento grazie alle quali il corpo si autodepura e si autocura. Secondo il mio modestissimo parere, i maestri igienisti farebbero bene a sottolineare questo aspetto, cioè a chiarire che il caso di cui alla presente tesina è, diciamo, un pò insolito, o per meglio dire appartiene alla categoria delle facili soluzioni, ma che esistono anche i casi più difficili, che non si possono attendere soluzioni altrettanto miracolistiche; questo allo scopo precipuo di non mettere in crisi quelli che il miracolo non l'hanno avuto nè lo potranno avere se non dopo una bella detox più o meno tosta e lunga secondo che il corpo di volta in volta deciderà nella sua infinita e impareggiabile sapienza.

  2. vizzvozz - on

    Sottoscrivo pienamente quanto esposto nel commento precedente. Veramente, a volte, le vie della detossificazione sembrano infinite….ed aggiungo pure qualche considerazione personale: la "cura della non cura" resta l'approccio migliore quantomeno in via idealistica e perfezionistica, ma forse in certi casi un aiuto esterno, mirato e contenuto, potrebbe far risparmiare del tempo e soprattutto energia a chi deve affrontare un percoso di detox impegnativo. Pure il "pacchetto salute igienista" è un ottimo programma, ma come ho avuto modo di affermare già altre volte, la parte più facile da applicare, paradossalmente, è proprio quella nutrizionale. Sono gli altri fattori (ambientali, energetici, psicologici, mentali) che alcune volte non possono venir applicati pienamente, e quindi ci si trova, come direbbe Valdo, a proseguire "col freno a mano tirato"…per cui i tempi di risoluzione si allungano a dismisura..Ci si concentra sempre sul cibo, ma secondo il mio parere, se potessimo veramente risolvere tutto unicamente con l'alimentazione, sarebbe un gioco da ragazzi..

  3. Antonio Armando on

    Commenti pertinenti, equilibrati, convincenti.
    L'alimentazione rappresenta solo l'inizio di un percorso molto più articolato e complesso.
    Rimane, comunque, un gran bell'inizio. Irrinunciabile. Soprattutto per chi non sta troppo bene.

  4. Susy Campanile on

    Condivido pienamente i commenti degli amici sopra, aggiungo che quando ho eliminato dalla mia dieta alcuni alimenti tossici, in primis il caffè, ho registrato una risposta incredibile del mio corpo, una reazione di detox che mi ha davvero sorpresa per l'intensità, la forza e la velocità con cui si è manifestata. Per me è stato un segnale indispensabile per comprendere che ho intrapreso la strada giusta per cercare di vivere in armonia con gli altri e nel mondo. E questo lo devo soprattutto a Valdo, che ora sento far parte della mia famiglia.