SUPERCIBI ONGARIANI, OTTIME RICETTE PER PORTA INFERI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

RICETTA PER POTENZIARE I MUSCOLI

Ciao Valdo! Hai voglia di farti una bella risata? Ecco qua il menù per potenziare i muscoli proposto da Filippo Ongaro, tratto dal suo nuovo libro: Mangiare ci fa belli. Niente male per uno che viene annoverato tra i pionieri europei della medicina funzionale ed antiaging e autore di numerose pubblicazioni, accolte persino da un successo di pubblico.

IL MENU DEL PIONIERE FILIPPO ONGARO

  • Colazione: Uova strapazzate con filetti di sgombro all’aneto e pomodoro a fette,
  • Spuntino di metà mattina: Yogurt greco con ananas e kiwi,
  • Pranzo: quinoa in insalata di asparagi e branzino con valeriana al basilico e mandorle, più polpettone di bollito in brodo di carne,
  • Spuntino pomeridiano: panino integrale con tonno al naturale o sott’olio,
  • Cena: Costolette di agnello al vapore con carpaccio di topinambur e spinaci in saor.

UN ADEGUATO APPORTO DI PROTEINE

Riporto anche alcune delle considerazioni che il dottor Filippo Ongaro fa precedere al menù. A pag. 188 leggo: “Come tutti sappiamo un adeguato introito di proteine è fondamentale per il mantenimento e la crescita dei muscoli. Per la maggior parte delle persone è difficile arrivare ad assumere 1,2-1,5 grammi per kilo, che è la quantità giornaliera richiesta per mantenere o aumentare la massa muscolare quando si pratica attività fisica con i pesi.

PER FORTUNA CI SONO I SUPERCIBI, PRIMO L’UOVO E SECONDO IL PESCE AZZURRO

Per esempio, 100 grammi di pesce o carne contengono circa 20 grammi di proteine. Se una persona pesa 80 kg necessita di qualcosa come 100-120 grammi di proteine al giorno, che non sono facili da assumere con i ritmi tipici di vita di oggi. In questo senso possono essere molto utili le proteine in polvere. Ma per muscoli e ossa ci sono dei supercibi. Il primo è semplice, poco costoso e spesso troppo demonizzato, ed è l’uovo. Al secondo posto c’è il pesce azzurro tra cui sgombro, sardine, alici.

LA CARNE ROSSA SEMPRE SUGLI SCUDI

Un altro alimento ricco di proteine, vitamina B12, ferro, zinco, creatina e carnosina è la carne rossa. Anche a riguardo di questo alimento si è ecceduto nella semplicistica raccomandazione di eliminarla dalla dieta. Tutto dipende dalla carne in questione. Se proviene da animali che pascolano liberamente e che offrono una carne qualitativamente buona e ricca di omega-3, trattasi di un buon alimento. Anche la carne bianca, per essere valida deve provenire da allevamenti biologici certificati”.

SPINACI E QUINOA QUASI A INQUINARE LA COMPATTEZZA PROTEICA

Al quarto posto poi, Ongaro mette gli spinaci spiegando che si tratta di uno degli alimenti più alcanizzanti e questo è molto importante visto che “un’alimentazione ricca di proteine animali tende ad essere acidificante”. Al quinto posto mette la quinoa definendola la regina dei cereali.

LA BRODAGLIA AMMAZZA-CANI DA RECUPERARE E RIPROPORRE

Infine un ultimo supercibo che andava tanto di moda una volta e che ora si usa molto raramente, ovvero il brodo di carne. “Un brodo fatto con tagli di carne ricchi di frattaglie, come ginocchia e articolazioni varie, nonché muscoli, guaine, tendini, ossa, cartilagini e pelle, ci fornirà elevate quantità di collagene e di elastina, fondamentali per tutti i tessuti dove il connettivo gioca un ruolo importante.” A te, caro Valdo, se ne avrai voglia, un commento come solo tu sai sai fare.
Elena

*****

RISPOSTA

MAI SOTTOVALUTARE L’AVVERSARIO

Ciao Elena. Non conosco l’audience reale di Filippo Ongaro. Visto il successo che hanno avuto prima di lui Robert Atkins, Michel Montignac, David Servan-Schreiber e Carlo Cannella, disintegrati e devastati impietosamente uno dopo l’altro dalle stesse sconcezze in cui credevano, non mi meraviglierei che anche lui abbia un vasto pubblico su cui contare.

MASTICATORI DI SALME, DI FEGATI E DI FRATTAGLIE

Dal momento che i vegani possono contare su un 10% di preferenze, significa che 90 persone su 100 danno credito a Ongaro e a Pierre Dukan, a Barry Sears e a Peter D’Adamo, ossia ai residuati ed agli irriducibili della cadaverina, chiamata eufemisticamente carnosina, quasi che una salma smette di essere salma solo perché la chiami con un’altra parola.

STRADE SPIANATE E SUCCESSO GARANTITO

Se poi ti distingui nel difendere allevamenti, macelli, baleniere e tonnare, stai pur certo che riconoscimenti, compensi, premiazioni e porte aperte in via Teulada non mancheranno, per cui l’arrampicata sociale ai vertici del sistema diventerà un giochino da ragazzi.

ANGOSCIANTI OCCHI CHE TI GUARDANO

Tutta questa massa di gente clonata ed ipnotizzata ha bisogno di essere orientata, cerca conferme sulle giustezza di quanto sta facendo. Ha bisogno di sapere che nel suo frigo ci sono le frattaglie giuste, il fegato giusto, il polipo giusto, la lingua giusta, i testicoli del toro giusto, lo zampone e il musetto del maiale giusto. E per giusto si intende ovviamente la mitica carne bio. L’unica cosa che non pare ancora attecchire sono gli occhi di pecora macellata halal, succhiabili come tenere olivette salate, che deliziano certi sceicchi del Qatar. Ma è solo questione di tempo.

ALLA SCHIZOFRENIA ALIMENTARE NON SERVONO GRANDI RISPOSTE

Tecnicamente parlando, ho già risposto a questa schizofrenia alimentare ongariana con la tesina “Fabbisogno calorico, proteico e muscolare” e spero che venga letta con la dovuta attenzione.

TESINE A SUPPORTO

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

3 commenti