PRIVO DI TIROIDE POSSO FARE SPORT SENZA RISCHIARE L’INFARTO?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Buona sera. Non so se ho sbagliato. Ho una domanda da fare. Io sono stato operato alla tiroide. Ho avuto carcinoma papillifero e me l’hanno tolta tutta. Faccio tanto sport. Volevo sapere se c’è il pericolo di sforzare troppo il cuore. Secondo lei sono a rischio d’infarto? Ho 37 anni grazie. Mi consiglia di comportarmi diversamente?
Egly

*****

RISPOSTA

UN MEDICO SPORTIVO SI PUÒ PRENDERSI LA BRIGA E LA RESPONSABILITÀ DI CONSIGLIARTI

Ciao Egly. Non ho capito bene cosa intendi per sbagliato o non sbagliato. Hai forse sbagliato a rivolgerti a me? Sicuramente che sì, se mi hai preso per un medico, visto che non sono medico e francamente non mi interessa di esserlo. Di sicuro questo tipo di quesiti andrebbero rivolti a qualcuno che ti visita, ti controlla e ti segue. O comunque a un medico sportivo. Cercherò ugualmente di darti una risposta basata sul buon senso, senza la pretesa che essa sostituisca il parere competente e responsabile dello specialista di turno.

DA RICERCATORE IGIENISTA CONDANNO TUTTE LE OPERAZIONI INVASIVE SUL SINTOMO, E IN PARTICOLARE QUELLE RIVOLTE AL SISTEMA ENDOCRINO

Se invece il tuo “Non so se ho sbagliato” si riferisce al fatto di aver accettato l’asportazione della ghiandola, ti rispondo in senso affermativo. Sbagliato sì, da parte dei medici che ti hanno operato e da parte tua che li hai lasciati fare dando un assenso più o meno esplicito. Per nessun motivo al mondo si dovrebbero asportare delle ghiandole che fanno parte integrante di un assieme delicato e strettamente interrelato come i neurotrasmettitori e come il sistema ormonale. Il fatto che togliendo la tiroide uno sopravviva, non significa affatto che la ghiandola sia superflua e che il corpo continuerà a funzionare come prima. Ovvio che il mio è un libero parere igienistico, diametralmente opposto a quello che pensa e che fa la medicina ufficiale.

VIETATO FARE IL PASSO PIÙ LUNGO DELLA GAMBA

Rischi per il cuore? Il corpo umano non funziona a compartimenti stagni. È un tutt’uno, una struttura unitaria ad alto indice di correlazione tra i vari organi e le varie ghiandole. Ogni carenza ed ogni anomalia locale finisce per ripercuotersi sui vari sistemi, sul fegato, sui reni, sui polmoni e in particolar modo sul cuore. Chiaro che mettere il cuore sotto stress, facendo il passo più lungo della gamba, implica dei rischi. Il mondo è pieno di gente sotto tono, che soffre di disidratazione, che sta alle soglie della dialisi, che rischia ictus e infarto senza nemmeno saperlo. La parola d’ordine nel tuo caso si chiama Prudenza.

LA TIROIDE È UNO DEGLI ORGANI PIÙ IMPORTANTI DEL CORPO

La tiroide fa parte integrante del sistema endocrino, che comprende ipofisi, pineale, timo, pancreas, surrenali e ghiandole sessuali. È uno degli organi più importanti del corpo umano, in quanto influenza, regolandoli, tutti i processi del metabolismo o del ricambio, cioè di quel complesso di trasformazioni attraverso le quali l’organismo ottiene dalle sostanze alimentari l’energia necessaria per le diverse fasi del ciclo vitale.

REGOLATRICE DEL METABOLISMO, DEL CALCIO E DELLA TEMPERATURA

La tiroide produce importanti ormoni come la tiroxina o tetraiodotironina (T 4), la triiodotironina (T 3) e la calcitonina. Quest’ultimo ormone regola il metabolismo del calcio. T4 e T3 regolano invece l’intensità del metabolismo, cioè il modo e la velocità con cui l’organismo utilizza sostanze alimentari e chimiche per produrre energia. Intervengono inoltre nei processi di accrescimento e sviluppo, di produzione di calore corporeo ed energia muscolare, nonché nei processi di distribuzione e accumulo di acqua e sali minerali nell’organismo.

SENZA TIROIDE SERVONO MOLTE ATTENZIONI

Senza tiroide significa ovviamente vivere con molte più attenzioni. Fare tanto sport non credo sia il caso. Fare dello sport in modo sostenibile e progressivo, secondo le proprie possibilità e nel rispetto della menomazione subita, è un altro discorso. Dipende poi dal tipo di attività. Più che sport ad alto consumo di calorie, penso a movimento e ad attività aerobica all’aperto, penso a leggera trasudazione, penso ad abbondante assorbimento solare e alla carenza di vitamina D che le pillole non possono risolvere.

ATTIVITÀ FISICA RILASSANTE PIÙ CHE SFIDE AGONISTICHE

La scelta opportuna a mio avviso rimane quella delle camminate rilassanti abbinate a buon ritmo respiratorio di tipo addominale. Ottimo il nuoto e la bicicletta. Se sport competitivo, basato su sfide contro gli altri, contro se stessi e contro determinati tempi e record, andrei con notevole prudenza. Escluderei quelli più impegnativi ed opterei per quelli rilassanti, tipo la pallavolo, tanto per fare un esempio. Dialogare col proprio corpo e ascoltare le sue esigenze, le sue necessità, i suoi ammonimenti, diventa particolarmente importante.

VEGETALI CRUDI E VITALI IN ABBONDANZA

Assumere minerali sotto forma di verdure crude e di frutta matura di stagione è basilare. Risorse naturali da includere nella dieta? Quelle più digeribili e leggere. Quelle ad alto contenuto minerale e vitaminico. Quelle a più alto contenuto di acqua biologica zuccherina. Quelle più vitali e vibranti sulla scala Simoneton. Quelle ad alto contenuto di calcio organicato e di verde clorofilla.

RISORSE NATURALI DA PREDILIGERE

Direi cavoli, carote, ananas, crescione, alghe, avocado, semi di sesamo, mandorle, pinoli, tarassaco, ravanelli, sedano, finocchio, cavolfiore, rucola, patate, tegoline, semi di zucca, fiori di zucca, avena, pomodori, zucchine, lattuga, radicchio, mais, cipolla, aglio, funghi, uva passa, datteri, uva, albicocche, ribes, olio di cocco, olio di oliva, germe di grano, miele grezzo, castagne.

ZERO SALE, ZERO ACETO, ZERO BEVANDE GASSATE, ZERO ZUCCHERO E ZERO DOLCIUMI

Niente sale, niente zucchero, niente caffè, niente the, niente cole, niente fumo, niente cibi e bevande spazzatura, e questo mi pare più che logico. Più zicchero e più dolciumi prendi e più vitamine del gruppo B se ne vanno. Più sale, più aceto e più bevande gassate assumi e più calcio perdi. Prenderne debita nota. Condire pertanto le verdure con olio extravergine, gomasio, limone. Occhio al bilancio calorico, per cui qualche uovo e qualcosa di cotto e di concentrato va inserito nella dieta.

SFRUTTARE AL MEGLIO IL NOSTRO PACCHETTO SALUTE

Pericoli e rischi li corriamo tutti, sani e malati, tiroide intatta e tiroide asportata. Evidente però che chi ha subito degli interventi invasivi, e tu rientri in pieno on questa categoria, deve necessariamente prendere maggiore cura di se stesso. La scienza igienistica propone un pacchetto salute valido per tutti. Opportuno che tu spenda del tempo nello studio e nella preparazione di questa importante materia. In questo mio blog puoi digitare come motore di ricerca parole tipo cuore, infarto, tiroide, dieta, per ottenere titoli di tesine specifiche su questi argomenti.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.