TOXOPLASMOSI E SCIAMANESIMO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

VEGETARIANA TENDENTE AL VEGANISMO-CRUDISTA

Gentilissimo Valdo, è da un po’ che seguo il suo blog e devo farle i miei complimenti per la chiarezza con la quale affronta i vari argomenti.
Ho comprato anche il suo libro che sto leggendo con avidità.
Mi chiamo Angela e sono una signora di 54 anni, vegetariana da 4 e tendente al crudismo vegano.

DIVIETO DI CONSUMARE VERDURE CRUDE DA PARTE DELLA GINECOLOGA, CON LA SCUSA DELLA TOXOPLASMOSI

Anche mia figlia segue la mia alimentazione.
Anzi la seguiva, perché la ginecologa le ha vietato di mangiare verdure crude, di cui lei era molto ghiotta.
Pensi che mangiava quasi un chilo di carote al giorno, ma anche finocchi e insalate varie.
La motivazione è che non è immune alla toxoplasmosi, per cui adesso le verdure le deve mangiare cotte, pur continuando a consumare molta frutta.
Le chiedo se è vero tutto ciò e se è giusta questa impostazione.
Mi chiedo anche come mai un tempo non c’era tutto questo, nonostante la gente vivesse a contatto con la terra e con gli animali.

DIETA IPOPROTEICA DA UN LATO E IPERPROTEICA DALL’ALTRO, IL MASSIMO DELLA COERENZA

Un’altra domanda riguarda una mia amica più giovane di me.
Un anno fa ha scoperto di avere un’insufficienza renale, accoppiata ad ipertensione.
Il medico che la segue le ha dato una dieta ipoproteica dove sono si include pasta, pane, biscotti speciali senza proteine. Ma poi gli ha concesso carne, pesce e formaggio.
Come è possibile dare da un lato una dieta povera di proteine (sostituendo i farinacei proteici con quelli meno proteici), e dall’altro includere il top delle proteine animali?
La ringrazio sin d’ora per la sua risposta.
Angela

*****

RISPOSTA

UN FALSO PROBLEMA INGIGANTITO A DISMISURA

Il protozoo gondii è un protozoo intracellulare che si trasmetterebbe all’uomo soprattutto per ingestione di carni crude o malcotte, contenenti cisti del parassita.
Questo tipo di protozoi (organismi monocellulari) è diffuso anche nel suolo, specie in presenza di gatti e di cani. Pertanto, anche il contatto col terreno e con le verdure diventerebbe via di assunzione.
La presenza di questi microrganismi nel corpo della gente è praticamente di tipo generalizzato, benigno e tenue, nel senso che non dà nessun problema particolare e passa inosservata, manifestandosi, quando accade per debolezze organiche, con sintomi tipo febbre, astenia, sudorazioni e adenopatia cervicale (infiammazione ghiandolare) soltanto nel 10 % dei casi.

ENNESIMA PERLA DEL TERRORISMO MEDICALE

L’indagine medica principale si basa sulle IgM (che sono considerate anche anti-toxoplasma).
Per il solito terrorismo medicale, che amplia sempre a dismisura i rischi anziché collocarli nelle loro giuste dimensioni, i problemi potrebbero sorgere al feto improtetto in fase di gravidanza, e si parla di ipotesi estreme come l’idrocefalia (rigonfiamento del cervello) e di cecità.
Le terapie medicali prevedono l’uso di sulfamidici e di acido polinico. In caso di lesioni oculari, si prescrive la clindamicina. In ginecologia, vengono consigliati farmaci come la spiramicina, oppure la pirimetamina più la sulfadiazina.

LA COERENZA MEDICO-GINECOLOGICA È SENZA LIMITI

La cosa più assurda poi è quella di togliere le verdure crude, e di lasciare nel contempo le carni e il latte, perché il nutrizionismo medico non può fare a meno di carne e latte, di proteine nobili massime apportatrici di batteri-vibrioni-protozoi e di calcio sbagliato scassa-ossa.
E non può nemmeno fare a meno dell’eparina (budella di maiale pressate), prescritta in modo crescente
alla gente e alle donne in gravidanza, per fluidificare il sangue viscosizzato da quelle stesse diete.
Il massimo della coerenza, per l’appunto.
Con grande soddisfazione della Pfizer, monopolista mondiale del vergognoso business eparina.

SIAMO IN PIENO TERRITORIO MONATTO

Il fatto che si usino test tipo l’Elisa (quello usato per l’Aids e rivelatosi poi inaffidabile), e che si parli di deficit immunitario, fa già capire che siamo in pieno territorio monatto.
La medicina pretende di insegnare che la gente sana e normale è sotto costante attacco di diecimila diversi tipi di organismi. Se non c’è il toxoplasma, è pronta a trovarne altri cento, fratelli o cugini o cognati. Se fosse vera questa teoria, con tutte le cure proposte e con tutte le ipotesi terroristiche correlate, l’umanità sarebbe scomparsa da tempo dalla faccia del pianeta.

LA GENTE NORMALE E SANA, NUTRITA E NON DROGATA, NON È SUSCETTIBILE

La realtà e decisamente un’altra, e non viene nemmeno contemplata dalla medicina, visto che non comporta uso di farmaci e necessità di analisi.
La realtà è che la gente sana non viene mai infettata da un bel niente. Un bel niente significa niente.
Questo dipende dal fatto che un organismo normalmente funzionante gode di tutte le enormi protezioni immunitarie del caso.
La gente sana non è semplicemente suscettibile o colpibile da questi problemi e da queste presenze.

ESISTONO PROVE E DIMOSTRAZIONI CLAMOROSE A SUPPORTO DI QUANTO SOPRA

La dimostrazione classica fu quella che uno dei massimi studiosi di protozoi e di vibrioni, come il grande Max Joseph Pettenkofer (1818-1901), docente a Vienna e a Monaco di Baviera, che di fronte ai suoi allievi usava bere tazze colme di vibrioni del colera, senza sviluppare mai alcuna patologia.
Per non dire di altri studiosi, tipo Thomas Powell, William Osler, John Fraser e lo stesso Arnold Ehret, che si sottoposero a esperimenti pubblici per dimostrare l’assurdità di certe teorie medico-monatte.
Invito a rileggere i miei diversi articoli sull’argomento, tipo Il terreno è tutto, il microbo niente e La farsa del contagio batterico-virale.

POSSO CITARE PURE LE MIE ESPERIENZE PERSONALI

A livello personale, ho alle spalle duemila viaggi in Asia e in altri continenti nei miei 35 anni di attività.
Fin dal primo viaggio ho dovuto sorbirmi gli avvertimenti terroristici della medicina che sconsigliava e sconsiglia drasticamente ogni verdura cruda nei viaggi all’estero. Ho sempre ridicolizzato tali avvertimenti, ingozzandomi sistematicamente di verdure, in aereo e fuori, come del resto faccio a casa, senza avere mai nessun problema. Ho visto nel contempo altra gente che rispettava invece quei criteri con meticolosa attenzione, evitando ogni crudità, e che si ammalava regolarmente.

PAURA DELLA PROPRIA TERRA E PAURA DELLA PROPRIA OMBRA

Le cause di malattia non vanno cercate nei microbi, nei batteri, nei vibrioni e nei protozoi, e tantomeno nei virus, ma nei nostri avvelenamenti quotidiani.
Le cause di malattia vanno cioè relegate al criterio di suscettibilità e di non-suscettibilità.
La natura non funziona mai nei modi pensati e previsti dalla medicina.
Basta che le persone usino il proprio cervello e la propria riflessione per capire come la fabbrica di malattie mediche sia un pozzo senza fondo, derivante dalla filosofia sciamanistica ereditata dagli anni scuri del Medioevo.
Insegnare alla gente ad aver paura della propria terra e persino della propria ombra, è tipico atteggiamento della professione medica.

DAGLI INNOCUI SCIAMANI MEDIEVALI AI PERICOLOSI SCIAMANI TECNOLOGICI

L’osservazione della lettrice Angela è assolutamente centrata.
Come mai un tempo queste cose non succedevano? I protozoi e i batteri sono sempre esistiti.
Ma non c’era il terrorista pronto a spaventarti e a metterti con le spalle al muro.
Ovvero c’era, ma era privo di strumenti. Si trattava di uno sciamano manuale.
Quelli che abbiamo di fronte oggi sono sciamani da laboratorio, ancora più arretrati e pericolosi di quelli medievali, perché armati della spocchia tecnologica (poco importa se privi di intelligenza interpretativa).

TRAUMATIZZARE E INDEBOLIRE PER MEDICALIZZARE

Prendi questo e fai quello, altrimenti cadi stecchito!
Uno si spaventa, cambia dieta, prende un farmaco, e il sistema immunitario subisce un trauma.
Ecco creato un nuovo malato ed un nuovo importante cliente.
Le vie dell’Aids sono insomma infinite.

LA LOTTA NON AI MICROBI MA ALLA IMMUNODEPRESSIONE

Le uniche attenzioni possibili e raccomandabili per tutti sono quelle solite di evitare cibi e comportamenti droganti ed immunodepressivi, i quali rendono patologiche tutte le situazioni normalissime della vita quotidiana.
Il discorso si applica a maggior ragione alle mamme, che devono trascorrere la gravidanza senza ansie e senza preoccupazioni, respirando aria pura, prendendo il sole, alimentandosi in modo leggero e intelligente, mantenendo il sangue fluido e guardando con fiducia al futuro.
La loro creatura non avrà nessun problema.
Bisognerebbe creare una Lega internazionale contro la paura e contro il terrorismo psicologico, questa sarebbe un’ottima idea.

INSUFFICIENZA RENALE E IPERTENSIONE

Quanto all’insufficienza renale, ne ho parlato in diverse ultime tesine, tipo La ritenzione, l’urologo e la coda di paglia, del 24 Marzo, e Il rene policistico, il sudore e l’acqua biologica, del 25 marzo 2010.
La viscosità del sangue è il primo fattore responsabile di queste situazioni.
La compresenza di ipertensione rientra nello stesso discorso.
Occorre sottrarre urgentemente al proprio sangue tutte le sostanze estranee che lo appesantiscono.
Mi riferisco all’urea, all’acido urico, ai cloruri, ai sali minerali inorganici, agli integratori, ai farmaci tutti, all’aria viziata, al fumo, ai cibi ureici (carne, pesce, uova, latticini, caffè e the), alla vita sedentaria, alla vita all’ombra.

RADDOPPIARE LA CAPACITÀ RESPIRATORIA, ESALANDO FINO ALL’ULTIMA FOLATA DI GAS CARBONICO

Occorre raddoppiare la capacità respiratoria dei polmoni e la capacità traspiratoria della pelle, ed è esattamente così che si dà una mano al sistema renale ed al sistema cardiocircolatorio.
Questo si raggiunge facendo dei semplicissimi esercizi respiratori-meditativi a casa propria, con le finestre aperte, o meglio ancora in giardino, per chi ce l’ha. Non ci sono altre vie miracolose.

LE QUALITÀ IMBATTIBILI ED INEQUIVOCABILI DEL CIBO CRUDISTA-VEGANO

Il crudismo vegano, i centrifugati di carote, zenzero, topinambur, radici varie, bietole, rape, sedani, addolciti eventualemte con più carota e con ananas o mele, può fare dei miracoli.
Tutta la frutta di stagione, da consumare regolarmente e in abbondanza, offre un grande sollievo all’intero sistema, non solo a quello renale.
Trattasi non di cibo miracoloso, ma di cibo vivo, acquoso, assimilabile, autodigeribile a costo assimilativo zero. Trattasi di cibo disegnato per il nostro tipo di corpo.

CIBO NON DROGANTE ED IMMUNODEPRESSIVO, ADATTO ALLA SALUTE GLOBALE

Cibo mai drogante, mai inquinante, mai costipante.
Cibo che non causa alcun tipo di immunodepressione.
La salute va cercata come unità globale e non per singole aree, visto che ogni organo, ogni ghiandola, ogni neurone, ogni cellula ed ogni singola goccia di sangue, lavorano in stretta coordinazione, sinergia ed interdipendenza.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x