TESTIMONIANZE DI SOSTEGNO PER L’AGGRESSIONE TELEVISIVA DELLE IENE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

RACCONTO DELL’ACCADUTO

UNA URGENTE CHIAMATA DA MILANO PER UN MEETING IMPORTANTE

Stavo impegnato a Imola quando mi è arrivata, tramite Onde Luce di Spilimbergo-Pordenone, l’invito telefonico urgente per questo meeting all’Hotel Una Tocq di Milano. Gente nuova che non conosco e che si definisce “Natura e Luce”. Non ho indirizzi ufficiali ma solo una email e il numero di un cellulare. Alessio, Carlotta e Alessia sono i nomi dei responsabili presenti nella saletta dell’albergo. È invitato all’incontro pure il noto medico oncologo dr Domenico Mastrangelo da Siena, autore di testi come “Il Tradimento di Ippocrate” e “La falsità sull’Aids”.

UNA COLOSSALE MESSA IN SCENA

Presenti una quarantina di persone in una atmosfera piuttosto strana, fredda e silenziosa. Devo dire che dentro di me sospetto qualcosa, sento che qualcosa non torna chiaro. L’accordo è vero. La convocazione telefonica me l’ha girata la Silvia, amica fidata. La locandina sul meeting all’ingresso è vera, Milano è vera. Ci sono arrivato con un Freccia Rossa e ho preso un taxi. L’Hotel Una Tocq è vero. Ma gli organizzatori appaiono sfasati, assenti e fasulli, il meeting è una trappola e il pubblico è chiaramente inventato ed artefatto, probabilmente personale formato da dipendenti e amici di Mediaset. Un vero e proprio teatro-trappola. Un incontro fittizio organizzato appositamente per incastrare 2 relatori operanti controcorrente. Ma queste cose appaiono chiare a bocce ferme. Come si fa sul momento a immaginare una messa in scena di tale portata?

IMPROVVISO ED INASPETTATO BLITZ TELEVISIVO DELLE IENE

Ma ecco che è arriva l’imprevisto e l’inatteso. Chiamiamolo pure per un attimo incidente di percorso ed ingenuità dell’organizzazione che ha tenuto le porte aperte ad eventuali ritardatari. L’ingenuità si è tradotta in una autentica irruzione del gruppo televisivo Le Iene di Canale 5, nella persona di Nadia Toffa e di un suo collega operatore, con tanto di telecamera. Un blitz a cui nessuno sembra preparato. Il direttore di sala Alessio alza le mani e si chiama fuori, dicendo che non c’entra e che non sapeva nulla! Ecco che, nel sinistro silenzio della sala appaiono subito domande provocanti e distorte, quesiti-tranello fatti in modo di portare a dare certe risposte e non altre, voglia evidente di mettere in difficoltà ed in cattiva luce quanto io e Mastrangelo stavamo presentando, assurda pretesa di impostare in un quarto d’ora un dibattito su virus Hiv, Aids e sieropositività.

MANCANZA DI UN MINIMO DI BUONA EDUCAZIONE

Nessun preambolo e nessun saluto. Del resto come si fa a pretendere un minimo di etichetta da gente che organizza pagliacciate di questa portata? Anche il più grande dei cafoni entra in un locale riservato e dice “Buongiorno a tutti e buongiorno ai relatori. Noi siamo un team chiamato le Iene e ci siamo introdotti senza invito per fare un servizio sull’Aids e sul complottismo”. Ma qui niente di tutto questo. Toni da osteria e da gazzarra verbale. Inaccettabile sentire una intervistatrice carica di domande allusive e impertinenti, tipo “Sei forse medico?”, “Ti rendi conto che sei pericoloso?” “Accetteresti dei rapporti sessuali privi di preservativo?”, e altre domande ancora, tutte improntate su questo stile provocatorio.

INVOLUZIONE DELLE IENE SUL PIANO IDEOLOGICO?

Non seguo la tivu e non seguo le Iene. Le ho conosciute per un contatto diretto del gruppo in occasione di una intervista a Roma, in una conferenza di 2 anni fa, accettando una breve intervista a margine dell’evento. Mi parevano allora più civili sotto la scorza di animali orribili ed arrabbiati.

NON SAPEVO CHI ERA NADIA TOFFA

Ma tu chi sei? ho chiesto alla intraprendente bionda, visto che non seguo la televisione e non la conoscevo nemmeno. Mi chiamo Nadia. Io sono Nadia Toffa! Farlo senza preservativo? Insegnare ai giovani a farlo senza protezione? “No, non uno singolo ma tre preservativi uno sopra l’altro e per giunta uno scafandro in testa”, questa è stata alla fine la mia risposta! Se davvero fossi intriso di pensieri negativi, di paure batterico-virali o di sballanti ideologie del contagio, non accetterei di stare qui tra voi chiuso in una saletta ad aria viziata, mi guarderei bene dall’entrare in un metrò, in un treno, in un aereo, in un ristorante, in un’aula scolastica. Ad ogni stretta di mano mi precipiterei ai servizi spruzzandomi sulle mani una potente crema antisettica.

SCARTATO DEL TUTTO L’ARGOMENTO CIBO E SALUTE SIAMO PASSATI ALLA QUESTIONE AIDS

Il tiro si è dunque spostato alla fine su un argomento fuori tema. Poco interesse verso il cibo e la salute, ma grande focalizzazione nei riguardi del problema Hiv-Aids. Il fatto è che parlare di virus e di batteri, di contagio e di Aids è per me un invito a nozze. Non fosse che per le centinaia di tesine scritte sull’argomento. Non fosse che per le mie posizioni in perfetta linea con una Scienza Igienista che sostiene e predica da sempre la totale innocenza dei microrganismi. Non fosse che per un importante mio articolo del “L’Aids non malattia ma programma di governo”, pubblicato dalla prestigiosa rivista Nexus.

PROVA DEL NOVE VALDIANA SULLA INNOCENZA BATTERICO-VIRALE

È da anni che, nel mio piccolo, lancio una sfida epocale alla Medicina Mondiale con la mia Prova del Nove sulla totale innocenza di virus e batteri. Sfida che non viene raccolta e che viene apparentemente ignorata, ma che denota invece incapacità letterale di rispondere o di portare degli argomenti a contrasto. Non essendo un laboratorista, non facendo degli esperimenti e non usando provette e microscopi, mi sono limitato a prendere un ipotetico paziente carico di patologie varie e pertanto assai male in arnese, ma non moribondo.

SE AVESSE RAGIONE LA MEDICINA MONATTA IL SOGGETTO IN ESAME NON AVREBBE SCAMPO

Nulla gli diamo da mangiare, nulla assume se non acqua da bere a volontà e a piccoli sorsi, zero integratori, zero vitamine sintetiche, zero antibiotici e zero antivirali. Dal momento che per la visuale medica i batteri si moltiplicano in modo disordinato ed esponenziale, e dal momento che i virus nella distorsione sanitaria sarebbero morti ma non del tutto, questo povero diavolo malconcio, messo a letto senza risorse e senza farmaci, verrebbe divorato senza pietà e senza remissione prima da un esercito di mostriciattoli vivi, per poi finire nelle orride fauci di Lanzichenecchi virali morti ma stranamente resuscitati dalla inesauribile e bambinesca fantasia medico-monatta. Se tutto questo accadesse davvero e corrispondesse a verità verificata sul campo, avrebbe ragione evidentemente la medicina del contagio e del vaccino.

IL SOGGETTO INVECE NON SOLO NON VIENE MANGIATO DAI MICROBI MA ACQUISISCE UN VIGORE MAI VISTO, SMENTENDO CLAMOROSAMENTE I MEDICI

Cosa succede invece? Succede nel 100% dei casi, nel 1000 per mille dei casi, una cosa totalmente diversa. Succede che chi si sottopone alla trafila del riposo fisiologico e del digiuno igienista secondo le precise modalità prima citate, non solo non muore e non soccombe ai microbi, ma addirittura recupera una condizione eccellente mai vista prima in vita sua, succede che si mette in stato di depurazione e di autoguarigione, con diversi chili di tossine e di acque di ritenzione in meno. Ebbene questa è la prova del nove valdiana che ha ragione da vendere la Scienza Igienistica e che invece la Medicina dei Monatti, degli Untori, dei Becchini e dei Lazzaretti di manzoniana memoria ha torto marcio.

ENTRARE NEL BLOG, LEGGERE LIBRI E TESINE PER ALLARGARE I PROPRI ORIZZONTI

Opportuno pertanto che la gente metta da parte pregiudizi e timori e che entri con fiducia nel mio blog, diventando familiare coi concetti dell’Igienismo logico e sostenibile, allargando i propri orizzonti mentali su cosa è e cosa non è la malattia. Cito pertanto alcune delle mie tesine sull’argomento virale.

IL GRANDE PRIVILEGIO DI ESSERE UN PERICOLO PUBBLICO

Alla fine non tutto il male finisce per nuocere. Grazie dunque Nadia Toffa. Grazie per avermi investito con la frase “Ma ti rendi conto di essere un pericolo pubblico?”. A questa ammonizione ho ribadito una cosa soltanto, ossia che se dire tutta la verità con franchezza significa essere un pericolo pubblico, me ne vanto di esserlo di fronte alle istituzioni, di fronte alla gente, di fronte all’Italia e al mondo intero! Poi alla fine, ognuno capace di intendere e di volere, farà le sue proprie scelte in modo autonomo e responsabile, secondo buonsenso e secondo coscienza.

CHIUSURA FINALE DEL MEETING

La Carlotta mi chiede il conto bancario su cui accreditare i 1000 euro di rimborso spese pattuiti al telefono. Ovvio che nessun pagamento viene mai effettuato. Da gente che organizza blitz di questo genere potresti forse pensare che siano capaci di rispettare degli accordi?

Valdo Vaccaro


TESTIMONIANZE

LETTERA

UN RAID TELEVISIVO MIRATO A SCREDITARE, A DISINFORMARE E AD OFFENDERE

Ciao Valdo, ieri sera ho visto la trasmissione delle Iene con quella vergognosa della Nadia Toffa che ha intervistato te e il tuo amico medico sulla questione dell’Aids, alla vostra conferenza, senza lasciarvi parlare. Si è comportata da vera ignorante. Mi ha fatto veramente incazzare. Con tutta quella confusione che ha fatto continuando a parlare come un’oca, non mi ha fatto capire neanche come si chiama il tuo amico medico, che è stato anche troppo gentile nei suoi confronti mentre cercava invano di risponderle.

HO TROVATO FANTASTICA LA TUA RISPOSTA AL PRESUNTO AMMALATO DI AIDS

Si meritava veramente di essere mandata a quel paese. Quando hai risposto al ragazzo che si è presentato nel tuo studio dicendo di essere ammalato di Aids, sei stato fantastico. Ciao. A presto.

Stefano Torcellan

*****

RISPOSTA

LE IENE SI SONO DATE LA ZAPPA SUI PIEDI

Ciao Stefano. Il medico in questione è il dr Domenico Mastrangelo da Siena. Se devo essere sincero, non mi sento affatto vittima di qualcosa e di qualcuno. Chiunque abbia un minimo di buon senso non tarda a capire che gli autori di questo stomachevole messinscena televisivo hanno finito per screditarsi, commettendo un clamoroso atto di autolesionismo, dandosi la zappa sui piedi. Il tema su cui ero stato invitato a Milano era tra l’altro “La verità sul cibo e la salute”, e non la verità sull’Aids.
Ma non è questo il punto. Chiunque abbia un minimo di buon senso percettivo vorrà almeno informarsi meglio e non accontentarsi di questa distorsione dei fatti.

UN AGGUATO PRIVO DI CAPO E DI CODA, PRIVO DI RISPETTO E DI BUONA EDUCAZIONE

Sto ricevendo importanti telefonate di solidarietà in questo senso. Si è alla fine creato un trambusto e una serie di umori decisamente critici e negativi nei riguardi di questo agguato privo di capo e di coda, privo di criterio e di buona educazione. D’accordo che dalle Iene non puoi attenderti nulla di meglio in termini di modi urbani, ma ci sono dei limiti di decenza che in questo caso non sono stati rispettati.

OGNUNO FACCIA LE PROPRIE SCELTE IN PIENA LIBERTÀ E IN LIBERA COSCIENZA

Ho appena visto il servizio delle Iene come presentato in televisione. Ovvio che chi ha in mano la telecamera e le immagini finisce per avere la parola per ultimo, finisce per giocare a proprio interesse e piacimento con tagli e montaggi. Non mi sono mai sognato di spingere la gente a usare o non usare il preservativo. Sono scelte intime, delicate, personali. Scelte che ognuno deve fare in libera coscienza e in sintonia corresponsabile con la sua partner. Questo vale per tutti, a cominciare dei miei figli. Se uno prova paura, sospetto, avversione per il prossimo, meglio astenersi e meglio rinchiudersi in un bel monastero. Non ho nessuna difficoltà a lodare la purezza e la castità.

TRE PRESERVATIVI SOVRAPPOSTI E UNO SCAFANDRO IN TESTA

Ho detto in realtà, e chi era presente lo può confermare, che non basta un preservativo, ma che ce ne vogliono almeno 3 sovrapposti, nonché un vero e proprio scafandro protettivo e sterile in testa, se davvero siamo vittima delle paure pestilenziali. Ho pure detto che non entrerei in una saletta chiusa con decine di persone e tanta aria viziata, che non entrerei in un bus, in un treno, in un aereo, in una classe scolastica e tanto meno in un ristorante, se davvero fossi un timorato o un disturbato mentale affetto da contagiosità acuta o cronica. Non darei la mano a nessuno, senza guanti disinfettati. Non mi sognerei di accarezzare un bambino o un animaletto. Porterei in tasca una bombola di spray antivirale e mi precipiterei ai servizi dopo un qualsiasi incontro ravvicinato con il prossimo. Diverrebbe impossibile vivere. Ma tutto questo è stato tagliato.

L’INESISTENZA DI AIDS E DI HIV, ETICHETTE DI COMODO PER RAGGRUPPARE SITUAZIONI DI IMMUNODEFICIENZA DI VARIO GENERE, FRUTTO DI SCELTE SCURRILI ED INSOSTENIBILI

Quanto alla inesistenza dell’Hiv e a tutta la problematica sui virus, non è ovviamente tema da affrontare in 3 minuti di gazzarra. Ho messo assieme sul mio blog ed anche nei miei libri in circolazione decine e decine di tesine su questo argomento, ed in particolare un articolo chiaro e comprensibile come “Aids non malattia ma programma di governo“, apparso anche sulla rivista Nexus, con tutti i dettagli storici e scientifici sul come e sul perché la CDC (Central Disease Control) abbia pianificato, disegnato e lanciato prima in America e poi nel mondo intero l’intera farsa Aids.
Se uno è davvero interessato a conoscere i fatti, al di là degli imbrogli, al di là delle apparenze, al di là delle falsità e al di là delle manipolazioni, deve solo informarsi. Nulla di eclatante e di dissonante rispetto a quanto la scienza vera, logica ed autentica conosce per filo e per segno, e mi riferisco ai migliori ricercatori del mondo, a Nobel meritati come quello di Kary Mullis.

UNA EROINA DI NOME NADIA CONTRO LE FORZE DEL MALE

La versione addomesticata ed edulcorata ad arte, del servizio Iene, tenta di contrabbandare e di convogliare al pubblico il quadretto di una ragazza saggia ed immacolata che è in possesso delle verità cristallina, che è intrisa di scienza, di pulizia e di purezza sterilizzata. Quasi di una eroina in lotta contro le forze oscure del male, contro i demoni e contro i pericoli pubblici che nella fattispecie sarebbero lo scandaloso medico Domenico Mastrangelo e me medesimo.

SE LA FRANCHEZZA E LA TRASPARENZA SONO UN DEMONIO, MI VANTO DI ESSERE UN PERICOLO PUBBLICO

L’ho detto a chiare lettere alla Nadia Toffa che mi vanto e sono super-orgoglioso di essere pericolo pubblico, dicendo la verità senza secondi fini, su questa iniqua ed ignobile massa di menzogne chiamata Aids e Hiv, che sta continuando solo per motivi di volgare convenienza commerciale ad affliggere il pianeta Terra. Ma anche questo è stato tagliato.

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA

OSCENA E BIASIMEVOLE AGGRESSIONE IN QUEL DI MILANO

Ciao caro Valdo. Ti invio ciò che ho postato stasera su FB . Così di getto. Lo schifo e la rabbia è ancora dentro di me per questa brutta aggressione nei vostri riguardi. Un abbraccio grande, sei tutti noi. Il modo per essere felici è di rendere gli altri felici e di far vedere loro che li amiamo. Il modo per fargli vedere che li amiamo è di amarli veramente (Jeremy Bentham, filosofo economista).

Mirna Visentini

*****

IENE PREZZOLATE INVOLUZIONE E CADUTA DI STILE OLTRE CHE DI MORALITÀ

Da oggi non guarderò mai più la trasmissione le Iene. Non che fossi un’appassionata. Ogni tanto uno sguardo. Mi erano piaciuti quando avevano trasmesso l’intervista alla dr De Petris mentre affermava che i tumori si guariscono solo con l’alimentazione. Sembrava dessero voce a qualcosa di diverso. Qualcosa che ho condiviso pienamente.

SONO GUARITA DA ULTRATRENTENNALE ARTRITE REUMATOIDE E SO DI COSA SI PARLA

Io, guarita da artrite reumatoide dopo 38 anni di dolori, cambiando solo l’alimentazione. Io e le centinaia di testimonianze delle persone che chiedono il mio aiuto per uscire dal tunnel del male e dall’imposizione del farmaco. Non sono nessuno e non ho inventato nulla. Aiuto le persone ad essere consapevoli e a capire che le malattie sono spie che ti avvisano di quanto sei intossicato. Metti il corpo in grado di autoguarirsi e avrai risolto la tua personale tossiemia.

QUANTO VI HANNO PAGATO?

Non bisogna credere. Basta fare. Cosa? Una buona e sana alimentazione. Frutta, verdure, cereali integrali. Iene, quanto vi hanno pagato per screditare tutto questo? Quanto vi hanno promesso per screditare una persona come Valdo Vaccaro che di gente ne ha aiutata veramente tanta? Quanto vi costerà a voi aver fatto questa intervista. Non è stata una buona intervista. Siete andati da lui prevenuti. Già con la vostra verità in mano. Convinti di essere di fronte a dei ciarlatani.

AVETE FATTO IL GIOCO DEL BECERO POTERE

Non vi mai passato per la mente di chiedere per fare chiarezza. Screditare è stato il vostro solo obiettivo. Vergogna, vergogna e vergogna. Avete fatto il gioco delle potenti aziende farmaceutiche. Non hanno nessun interesse a guarire, hanno solo interesse a creare malati cronici.
Avete fatto il gioco dei vivisettori. Avete fatto il gioco delle aziende che inquinano. Avete fatto il gioco del massacro degli animali. Avete fatto il gioco di tutti quei medici che pretendono di guarire senza neanche fare un esame di alimentazione.

TANTA COLLUSIONE E TANTA MALAFEDE

Tutti i soldi del mondo che vi hanno dato, non serviranno a darvi la salute. Non cercavate di capire.
Non cercavate la verità per un buon servizio. Chi se ne intende di queste cose, chi le studia da quarant’anni come me, ha visto la mala-fede. Vergogna.

TOFFA, DATTI UN MINIMO DI CULTURA, PRIMA DI BUTTARTI IN CRITICHE CHE NON SONO ALLA TUA PORTATA

Toffa, studiati le tesine di Valdo nel blog medesimo, leggi i suoi libri, guarda i video del dr Cocca, del dr Merciadri, del dr Pinelli, della dr Mirella Pizzi, leggi i libri di Marcello Pamio, di Momenté, tanto per citae alcune delle persone che conosco più da vicino. Più indietro nel tempo Paracelso, Andrea Cesalpino, Gaspare Aselli, Marcello Malpighi, Francois-Marie Voltaire, Florence Nightingale, Antoine Béchamp, Robert Koch, Max Pettenkofer, Louis Kuhne, Elie Metchnikoff, Arnold Ehret, Albert Schweitzer, Max Bircher-Benner, Paul Kouchakoff, Edward Howell, André Simoneton, Isaac Jennings, Sylvester Graham, Russell Thacher Trall, John Tilden, T.C. Fry, D.J. Scott, Herbert Shelton, Alec Burton, Ralph Cinque, Frank Sabatino, Joel Fuhrman, Alan Goldhamer, Ronald Cridland, Harvey Diamond. E ancora Leonardo da Vinci, Giordano Bruno, Pitagora e tantissimi altri. Informati su cosa insegna l’igienismo da 2500 anni.

HAI MESSO IN EVIDENZA SOLTANTO LA TUA INSANA VOGLIA DI SCREDITARE

O vuoi far apparire ridicolo anche Ippocrate? Siamo macchina perfetta auto-guarente. La natura è sovrana e guaritrice di tutti i mali. La natura, Toffa, non farmaci-veleni che ulteriormente intossicano l’organismo portandolo al collasso. Quanto ti costerà, Toffa e relativo staff, cercare di screditare tutto questo? Quanto vi costerà personalmente? Pensi davvero di aver fatto giornalismo? Quel giornalismo che umilmente si pone dinnanzi ai fatti e cerca con l’approfondimento di dare informazione.

HAI DIFESO A SPADA TRATTA LO SCHIFO ESISTENTE, DANDO PROVA DI PESSIMO GIORNALISMO

Informazione giusta, che possa aiutare la gente che brancola nella totale ignoranza, ipnotizzata dai media. Informazione che può fare la differenza. Informazione che può salvare la vita e dare speranza.
Pensare che la medicina ufficiale sia la scienza, questa è pura pazzia. Pensare che terapie altamente cancerogene come chemio e radio possano curare un cancro, questa è pazzia. Tu Toffa hai difeso a spada tratta tutto questo schifo, ignorando le basi del buon giornalismo. Nessuno ha la verità in tasca, almeno non totalmente, ma il giuramento primo di non nuocere è alta umanità ed umiltà. La medicina ufficiale in tasca ha solo dei soldi, tanti soldi. E sulla coscienza i morti, tanti morti e le vane speranze di chi si affida a loro diventando malato e farmaco-dipendente a vita. Vergogna!

VIRUS ASSASSINI CHE VI SALTANO ADDOSSO

Ora anche voi forse avrete tanti soldi, ma questo non vi metterà al riparo dalla salute. Continuate pure a credere a virus assassini che non vedono l’ora di saltarvi addosso. Continuate pure a credere che ogni malattia può saltarvi addosso per sfortuna. Continuate pure a screditare chi come Valdo si prodiga a far conosce ciò che esiste da migliaia di anni. L’Igienismo, cioè la scienza della salute, non si può brevettare, non ci si può lucrare sopra per cui va nascosta, sotterrata o peggio ancora derisa, deridendo quelli che la difendono. È facile screditare qualcuno. Basta fare pessimo giornalismo.

PIÙ CHE IENE ASSETTATE DI CURIOSITÀ SCIENTIFICA, CAGNAZZI AL SOLDO DI PERSONAGGI INIQUI E MESCHINI

Valdo nella trasmissione di questa sera non è riuscito a trasmettere ciò che cara Toffa un giorno potrà salvarti la vita. Sei riuscita a farlo apparire come un ciarlatano. Hai mozzato le sue frasi, è stata una intervista aggressione, dove, chi non è una iena non è preparato a rispondere a tono a tale aggressione psicologica. Posso solo dirvi che sempre più persone, nella veste di medici, dietologi, oncologi e liberi pensatori stanno diffondendo ciò che voi Iene stasera avete cercato di ridicolizzare. Più che iene mi siete sembrate cagnazzi scodinzolanti al soldo di personaggi che vogliono mantenere lo status di ignoranza, paura e terrore. Vergogna!

PIENA STIMA E SOLIDARIETÀ SIA A VALDO CHE AL DR DOMENICO MASTRANGELO

Carissimo Valdo, hai tutta la mia stima e il mio appoggio. I veri ciarlatani sono loro e tutti quelli che cercano di infangare migliaia di anni di vera Scienza della Salute.
Mirna Visentini
Dietista Igienista e Vegan-Crudista, Practicioner P.N.L.
Autrice di: La Dieta Comica (Ediz Stampa Alternativa)


LETTERA

LA MALATTIA VIENE DA DENTRO E NON DA FUORI

Buongiorno, mi chiamo Bruna e scrivo da Como. Volevo dirle che ieri ho visto per caso il servizio delle Iene che La riguardava e mi si è stretto il cuore. Mi dispiace vedere come il sistema ed i poteri forti cercano di vietarci la libertà di pensare con la nostra testa e di curarci come vogliamo. La malattia viene da dentro non c’è nulla là fuori.

LA NADIA TOFFA È IL PROTOTIPO DELLA GENTE SOTTOMESSA E SCHIAVA

Nadia Toffa è la classica schiava che si sottomette ai poteri forti e vive in automatico, come del resto le masse. Noi per fortuna abbiamo ancora un minimo di personalità e una sensibilità che ci permette di raggiungere una visione più ampia riguardo alla nostra esistenza terrena.

C’È UNA MAREA DI PERSONE CHE VIVONO IN MALATTIA E PER LA MALATTIA

Mi dispiace per quanta gente ancora insegue le chimere della medicina ufficiale, riconosciuta è vero, ma che non guarisce affatto! Mi dispiace per la gente cieca che però non posso convertire in quanto come la Toffa preferisce vivere da ammalata e curarsi in un unico modo.

GABRIELLA MEREU MERITA UNA GRANDE CITAZIONE

Ieri addirittura rideva davanti alle sue affermazioni. È tutto inutile insistere e parlare con persone ottuse. Non serve a nulla. Si sta meno male a non dire niente a loro. Mi piacerebbe poter collaborare con Voi, in quanto abbiamo lo stesso obbiettivo, come potrei contribuire? C’è un altro dottore che ha sempre problemi con le Iene ed il sistema, sicuramente la conoscerà. Si tratta di Gabriella Mereu.

PIÙ SIAMO MEGLIO È

Sarebbe bello lei potesse parlarci se non lo ha già fatto e se si unisse al gruppo, più siamo e meglio è.
Credo sia giunta l’ora di cambiare per molti e, chi ne ha voglia, ha il dovere di riunirsi anche in piccole comunità. Sarebbe bello avere il suo sostegno. In attesa di un Suo cortese riscontro, i miei saluti.
Bruna

*****

RISPOSTA

QUALCHE PICCOLA DISCREPANZA NON CREA OSTACOLI

Ciao Bruna. Ho appena guardato il video “La terapia verbale a Vittorio Veneto”. Straordinaria davvero la dr Mereu. Non sono d’accordo sulla sua frase che i virus non esistono. Esistono eccome. Solo che non sono dei mostri vivi ed arrabbiati in belligeranza con l’umanità intera, ma dei detriti cellulari morti ed innocenti, ovvero scorie cellulari che noi produciamo in continuazione a miliardi, e che vanno prontamente espulsi dal sistema onde evitare ostruzioni devitalizzanti. Ma per fare questo serve una buona situazione immunitaria garantita da tanta vitamina C naturale e non sintetica, e garantita pure da una dieta radiante e vibrante oltre che semplice, sobria e digeribile. L’altro punto critico sta nel concetto omeopatico che non mi ha mai convinto davvero.

DIVERTENTE, RILASSANTE E SUPER-INTELLIGENTE

A parte questi piccoli dettagli, trovo la Gabriella decisamente valida e fuori del comune. Utilissima nel suo modo di presentarsi e di curare. Divertente, rilassante, intelligente al massimo. Dotata di un grande spirito umoristico oltre che di scienza sopraffina. Spero di poterla annoverare a una delle nostre lezioni presso la Health Science a Imola, per cui la segnalo alla dr Fiorenza Guarino. Queste sono le persone che contano davvero.

LA GABRIELLA MEREU HA IL DONO DI METTERE LA GENTE A SUO AGIO

La Gabriella ha una delle qualità intrinsiche che la distinguono. Ha il dono di mettere la gente a suo agio. Ha il dono della capacità di scegliere in modo immediato ed oculato tra il vero e il falso.

BUBBONI DISTRUTTIVI PRONTI A ESPLODERE NELLE TREMANTI MANI DI UNA MEDICINA FALLIMENTARE

Cosa mai ci si può attendere da una Medicina Convenzionale che ha inventato una bufala planetaria a danno della popolazione mondiale? Da una Medicina che ha ridicolizzato e fatto passare per fessi e deficienti 7 miliardi di persone? Da una Medicina che ha ammazzato impunemente di paura, di distorsione ideologica e di disperazione una marea di soggetti? Ora finalmente stanno scoppiandole in mano i bubboni. Uno è l’Aids, l’altro è la chemio e il terzo sono le vaccinazioni.

QUALCUNO HA SEMPLICEMENTE BISOGNO DI MATURARE

La Nadia Toffa? Avrà modo di maturare e di farsi. Ha tanto margine di miglioramento. Quando avrà fatto qualche passo in avanti, si accorgerà di aver preso dei granchi autentici e avrà anche modo di provare qualche segno di vergogna per essere stata protagonista d questo sconveniente e penoso episodio televisivo.

NON SIAMO AFFATTO SULLA DIFENSIVA

Non è questione di stringersi il cuore cara Bruna. Non mi sento per niente vittima di un sopruso o di qualcosa di peggio. Non abbiamo bisogno di fare una Alleanza contro lo spudorato e corrotto Regime che ci sovrasta. Non siamo sulla difensiva. Questo potere è davvero una Tigre di Carta. Corroso, marcio e fallimentare fin dalle fondamenta. Imploderà e cadrà come merita, al pari di una pera bacata ed ammuffita. Si regge esclusivamente sul potere del dio danaro, ed è privo di qualsiasi valore degno di essere chiamato tale. La Natura e la Verità non vengono scalfite di un millimetro da questi foschi e mediocri personaggi che gli girano intorno. La Natura sovraneggia, sovrasta e predomina da sempre sull’ingiustizia, sulla falsità, sull’ignoranza e sulla cattiveria.

GLI SGHIGNAZZI HANNO IL SUONO OFFENSIVO E SINISTRO DELLE COSE SLEALI

Vorrebbero ridere delle nostre verità? Vorrebbero sghignazzare su Pitagora, Ippocrate, Leonardo, Voltaire ed Einstein? Ahi Serva Italia di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie, ma bordello!

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA

UNA ACCOZZAGLIA DI INSULTI

Gentile e carissimo Valdo, Ho appena visto il servizio andato in onda alle Iene e non immagini che rabbia! Un servizio montato ad arte accostando la tua immagine ad un tizio che se ne va in giro allegramente a fare sesso in giro per il mondo senza utilizzare il preservativo.

LA NADIA TOFFA SI È DISTINTA COME ABILE MANIPOLATRICE

Assurdo!!!! Non ho parole. Tu sei stato grande! Come sempre! La Signora Toffa è stata una abile manipolatrice. Dopotutto nemmeno tanto abile per chi ormai ha aperto gli occhi e ha compreso come funzionano certi meccanismi.

TUTTA LA MIA FAMIGLIA TI È GRATA

Sei entrato nella mia vita in un periodo per me difficile e ancora ti ringrazio per l’aiuto concreto che hai dato a me e a tutta la mia famiglia senza nulla in cambio. Alla Signora Toffa dico che le prove e i risultati li ho testati concretamente su me stessa! Grazie ancora Valdo.
Giovanna Falcone da Roma

*****

RISPOSTA

SE MANCA IL PHYSIQUE DU ROLE E SE MANCA LA GIUSTA ATMOSFERA, DIVENTANO INEVITABILI E SCONTATI L’ASTENSIONE E L’ASCETISMO

Ciao Giovanna. Non senza qualche rammarico ho raggiunto la pace dei sensi. Non è una questione di perdita di potenza o di disinteresse per l’altro sesso. È che non posso più contare sul physique du role, al quale mi ero abituato per anni. Ho vissuto in tempi nei quali l’attrazione e la conquista rappresentavano dei valori positivi condivisi e reciproci, tempi nei quali per giovani e meno giovani l’erotismo e la libido non erano disturbati dalle turbe mentali odierne.

NON SANTO, NON EROE MA NEMMENO DEMONE

Non mi sono mai atteggiato a fare il santo e nemmeno l’eroe. Ma non sono nemmeno un mostro. Ho sempre aborrito la violenza, il cinismo e l’imbroglio nei riguardi del prossimo, particolarmente nei riguardi delle donne. La conquista ai tempi attuali apparirebbe poi non come un arricchimento, ma piuttosto come un adescamento e come una perversione, qualcosa di goffo e di stonato, qualcosa di cui non andarne fieri, o al massimo qualcosa di cui riderne a crepapelle, come si fa ricordando Thomas Parr e le sue rincorse verso le donzelle di corte britannica, culminate con diverse denunce di stupro o di tentato stupro quando il celebre giardiniere vegetariano era alla soglia dei 150 anni.

IL TEMA PRESERVATIVI NON ERA DI CERTO ALL’ORDINE DEL GIORNO

Non volevo tirarla per le lunghe. Alla fine, l’idea di immergersi maggiormente nella dimensione spirituale è auspicabile e consolante, oltre che coerente coi tempi. Meglio sublimare e canalizzare l’alta tensione dell’erotismo nella cabina domestica dei 220 volt. Viviamo tutti in un momento di caduta e di condanna dei rapporti, in una specie di rivoluzione basata sul distacco e sulla astensione. Tutto questo per dire che il tema dei preservativi e degli scafandri protettivi non era all’ordine del giorno e ancor meno rientrava nelle mie intenzioni. Non era insomma il caso di entrare in questi aspetti triviali.

QUELLO CHE VALE DI PIÙ È LA TUA SPLENDIDA TESTIMONIANZA

Voltando pagina, ti ringrazio per la tua bella testimonianza che per me assume un sublime e straordinario valore in quanto genuina e non sollecitata. Qualcosa che rende ancor più banali, scialbe ed insulse le manovre e le manipolazioni messe in atto dalle Iene.

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA

DISGUSTO E NAUSEA PER IL SERVIZIO DELLE IENE

Ciao Valdo, ieri dopo aver visto il servizio delle Iene che mi ha disgustato e nauseato oltremodo, ho scritto alla bravissima Sonia Raimondi che dal suo noto e seguitissimo blog vivivegan.com, ha poi pubblicato un articolo al riguardo dal titolo: Le iene attaccano Valdo Vaccaro, storie di ordinario servilismo lobbistico.

Elena Fasulo

*****

TESTO DELLA SONIA RAIMONDI  (sottotitoli di VV)

LE IENE ATTACCANO VALDO VACCARO E LA COSA NON SORPRENDE

Ho visto il video della puntata delle Iene del 20 credo, mi è stato segnalato da Elena che ringrazio altrimenti forse, me lo sarei perso perché non guardo la TV. Non entro nel merito della discussione sull’HIV perché non sono un medico né un ricercatore (di fondi), quindi potrei dire solo delle cazzate avvalorando così la tesi del Complottismo del Radicchio!

SI SALVA SOLO MAURIZIO CROZZA

Cito una frase di Gandhi che va bene per tutte le stagioni: First they ignore you, then they laugh at you, then they fight you, then you win. Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci! Gandhi, infatti, è noto per essere stato un complottista! Con questo voglio dire che siamo entrati evidentemente nella terza fase, quella dove ti combattono, a parte Crozza che probabilmente ha avuto istruzioni in ritardo e, in ogni caso, per la sua fedeltà, pare che sarà premiato e presto molti telelobotomizzati potranno continuare a sganasciarsi seguendolo in Rai, ma questa è un’altra storia di opportunismo dalla lingua marrone.

UN ATTACCO ALL’INTERO FRONTE VEGANO E VEGETARIANO

Quello che a me pare evidente dal video, è un chiaro attacco non solo a Valdo Vaccaro, ma più ampiamente a quello che rappresenta, in altre parole, il benessere per via alimentare, l’igienismo o se vogliamo la filosofia vegan e, gli indiscussi benefici per la salute. Si tratta di un classico metodo messo in opera dai media quando vogliono discreditare qualcuno e soprattutto, qualcosa. Ovviamente questo attacco non è casuale, è pianificato e voluto da chi ne trae gli ovvi benefici!

NADIA TOFFA PEPERINA TELECOMANDATA

Il video, infatti, inizia intervistando un certo Diprè che a detta della Toffa, la peperina telecomandata, è un personaggio discutibile oggi datosi al porno, quindi a cosa serve questo? Semplice, usando un personaggio di serie Z che guarda caso, è in linea con quanto crede Valdo sull’Aids, automaticamente discredita la persona oggetto dell’attacco.

PERCHÉ MAI QUESTO ATTACCO?

Sul suo blog Valdo spiega la mistificazione del video, integrando i passaggi che si sono guardati bene dal tagliare gli editor delle Iene, come probabilmente fanno sempre, ma la domanda da porsi è sul perché di questo attacco, anche se a pensarci due minuti non è così complicato avere qualche indizio.

UNA QUESTIONE DI VILE DANÈ, GIUSTO TOFFA?

Quando hai un padrone che paga e, anche bene, fai di tutto per difenderlo, ti schieri dalla sua parte sapendo che è anche la tua, i danè, giusto Toffa? Mediaset non vive di elemosine, ma vive grazie alla pubblicità e questa arriva anche dall’industria agroalimentare e dalle case farmaceutiche, i settori interessati in questo video. Che c’entra tutto questo con Valdo? Elementare Watson direbbe Holmes. Valdo è un igienista. Valdo non crede nella cura del sintomo ma alla guarigione dal problema (da notare la differenza tra cura e guarigione).

GLI AMICI PIÙ GENEROSI DELLE IENE SONO L’AGROALIMENTARE, LA MONSANTO E LE FARMACEUTICHE

In altre parole le malattie sono generate per la quasi totalità dai comportamenti scellerati degli individui, tipo mangiare male, bere, fumare. Quindi sono l’alimentazione sballata e gli stile di vita balordi che ti ammazzano, e che rappresentano il primo sponsor amico delle Iene, l’Agroalimentare. Poi però, dopo averti fatto ammalare, ti curano con le medicine, e qui entra in gioco il secondo sponsor, cioè le Farmaceutiche, torna?

LA SEQUENZA DEGLI SPOT TELEVISIVI È ILLUMINANTE

Un esempio semplice si può notare quando mandano la pubblicità. Prima ti fanno vedere gli spot del prosciutto, del grana e del buon vinello e, a seguire, quello dell’antiacido, istillando così la normalità di star male mangiando, tanto poi c’è la soluzione, mentre in realtà non bisogna aver mai problemi mangiando, se appunto non si mangia cacca!

LA TOFFA È PURE SIMPATICA MA IN QUESTO CASO HA MOSTRATO I SUOI LIMITI

Comunque se sono messi così male, vuol dire che noi siamo messi molto bene, mi spiace per la Toffa che mi è anche simpatica, ma qui mostra evidentemente i suoi limiti e non parlo di performance televisive, ma di personalità. Ma, come dice Gordon Gekko, I soldi non dormono mai e fanno davvero un gran chiasso!

Sonia Raimondi

Fonte

*****

LETTERA 1

NADIA TOFFA: L’ORA DELLA VERITÀ ARRIVA PER TUTTI

Non potevo esimermi dal prendere posizione riguardo ai contenuti del servizio de “Le Iene” riguardante Valdo Vaccaro (http://pietrobisanti.blogspot.it/2016/03/nadia-toffa-lora-della-verita-arriva.html)

QUATTORDICI ANNI DI ALIMENTAZIONE MIRATA ALLA SALUTE MENTALE NON SONO COSA DA POCO

14 anni di studi inerenti la connessione tra alimentazione e salute mentale, oltre a un profondo percorso personale che mi ha portato ad abbracciare l’alimentazione vegan-crudista a zero glutine e a bassissimo tenore di grassi non sono roba da poco. E, dicendo questo, mi rendo conto di come sia molto, molto difficile arrivare a mettere in discussione le proprie radicate abitudini di vita in assenza di una vera e propria motivazione. Soprattutto quelle alimentari. Ormai la gente vive per mangiare, questo è un dato di fatto.

C’È GENTE CHE VIVE IN STATO DI SALUTE APPARENTE

E chi diavolo me lo fa fare di sostituire le tagliatelle al ragù con un mango maturo se non ho motivi impellenti? Ho conosciuto persone che hanno preferito andare al camposanto piuttosto che rinunciare a cibi che, se assunti adesso, mi farebbero vomitare. Questa è la “parte” che permette di trovare una qualche scusante al comportamento della sig.ra Toffa: semplicemente vive, come moltissime persone, in uno stato di salute apparente. Nessuno o pochissimi sintomi fastidiosi e quindi nessun bisogno impellente di dover dare una svolta, soprattutto alimentare, al proprio stile di vita. Io stesso, che oggi riesco a ingurgitare anche 30 banane al giorno, 20 anni fa avrei dato dello svalvolato a chi avesse mangiato in tal modo. Ma un appunto va fatto.

DERIDERE UN MOVIMENTO CHE TI PUÒ SALVARE LA VITA È INCONCEPIBILE

Quello che non si può perdonare alla Nadia Toffa è di aver attaccato senza riserve un movimento, quello igienista, che ha delle basi logiche, solide e che presentano comunque un’alternativa motivandola con argomentazioni che bisognerebbe almeno e comunque provare ad ascoltare.
Davanti a tale servizio giornalistico bisogna semplicemente provare rammarico per un essere umano che, avendo la possibilità di informarsi su argomenti che potrebbero salvargli la vita, semplicemente li deride facendo anche una gran brutta figura.

VIVA L’ITALIA, VIVA VALDO VACCARO

Mi auguro che quando il suo corpo, invecchiando, verrà a chiedergli conto, lei si colleghi al blog di Valdo Vaccaro dopo aver girato milioni di specialisti ed aver ingurgitato tonnellate di inutili e dannosi farmaci. E, con il capo chino, pronunci la parole che migliaia di persone fanno ogni giorno: “Valdo, puoi aiutarmi per favore?”. Viva l’Italia, viva Valdo Vaccaro.
Pietro Bisanti, Milano (Autore di Assassini in Pillole: pbisant@hotmail.com)

*****

LETTERA  2

LE INGIURIE E IL FANGO NON TI SFIORANO NEMMENO

Valdo sono con te, sono orgoglioso di averti incontrato nel mio cammino e ringrazio l’universo per questo. Il bene che hai fatto e stai facendo al mondo seppellirà le ingiurie ed il fango che ti hanno vomitato addosso. Un giorno capiranno. Ti abbraccio.
Corrado Goldoni

******

LETTERA  3

IL TEMPO GIUDICHERÀ QUESTE PERSONE E QUESTI MEZZI INFORMATIVI

Buongiorno Dr Vaccaro, poche righe per trasmetterle la mia solidarietà per l’agguato che la ha vista protagonista. Il tempo giudicherà queste persone e questi mezzi di informazione.

L’HIV NON VUOL DIRE NULLA

Anni fa ascoltando le dichiarazioni dello stesso Montagner mi vennero dei dubbi e feci le mie ricerche. Arrivai alla conclusione che Hiv non vuol dire nulla, nessuno lo ha nemmeno mai davvero visto. Addirittura i bugiardini dei test (su tutti l’Elisa) dichiarano candidamente di non essere in grado di stabilire con certezza la sieropositività.

LA GENTE NON È TUTTA SCEMA

Le posso assicurare che trasmissioni del genere in realtà aiutano la causa del dubbio e della verità.
Il popolo non è così sprovveduto come loro pensano e molti guardando quel servizio qualche dubbio se lo saranno fatti venire aprendo la strada alla loro personale ricerca sull’argomento. Con affetto e massima stima.
Guido Nanni Falck

*****

LETTERA  4

UN SISTEMA CHE SI REGGE SUL MARCIUME

Caro maestro, Ho visto il servizio delle iene. Ti hanno accusato. Il sistema che si regge sul marciume delle multinazionali tende a distruggere il bene. Il tuo operato è un bene per tutti noi. Le televisione si sta sostituendo ai cervelli di molti poveri ingenui. Voglio che tu sappia che io sono al tuo fianco, chi attacca te attacca me. Un grande abbraccio dal tuo allievo Francesco D’Ambrosio da Salerno. Ci vediamo a Imola il 17 aprile.

*****

LETTERA  5

CHI SONO I VERI ESTREMISTI?
Caro Valdo Vaccaro, sono un suo estimatore e ritengo che lei sia stato leso nella sua persona dal servizio delle Iene. Anche i miei familiari mi hanno contestato la mia stima nei suoi confronti e ritengono che lei sia un estremista. Io vorrei tanto fargli capire che lei è una persona molto coerente e giusta e che se lei dice qualcosa in merito al virus dell’AIDS lo dice perché conosce molto bene la materia ed ha molti riscontri in merito ed anche scientifici. Per pulire tutto questo fango versato su di lei, vorrei sapere se lei può farsi fare una intervista da questa gentaglia, per dimostrargli, con dati alla mano, quale è la verità in merito al virus.
Vincenzo Pallotta

*****

RISPOSTA ALLA LETTERA 5

CHI È INTERESSATO A CONOSCERE LA VERITÀ IMPARI A ENTRARE NEL BLOG, A LEGGERE E A SOPPESARNE I CONTENUTI, PRIMA DI GIUDICARE

Ho pubblicato il 22/3 la tesina “Prove scientifiche 100 percento contro il manicomiale carrozzone Aids“. Spero che siate in gradi di entrare nel blog e leggere tutte le tesine di questi giorni sull’argomento. Estremista? Pericolo pubblico? Se squarciare il velo di falsità e di ipocrisia con cui vengono avvolti questi scandali significa essere estremisti, mi sento orgoglioso di esserlo. VV

*****

LETTERA  6

UNA LUCE CHE RISCHIARA LE TENEBRE

Buongiorno Valdo, in riferimento all’attacco televisivo che hai dovuto subire nei giorni scorsi ritengo sia dovuto al fatto che stai diventando troppo grosso e quindi incominci a far paura. Stai rompendo troppe uova in troppi panieri. Il tuo blog e le tue tesine stanno risvegliando troppe persone e si sa che un popolo sveglio è difficile da governare mentre un popolo addormentato, ipnotizzato dalla tv ma soprattutto malaticcio è manipolabile da qualsiasi lato. Continua così perché per noi sei una luce che rischiara le tenebre. Ciao.
Antonio

*****

LETTERA 7

UN SERVIZIO TELEVISIVO DECISAMENTE SQUALLIDO

Caro dottore Vaccaro, scrivo due righe a sostegno di lei e del dottore Mastrangelo per il lurido servizio della Toffa. Personalmente non guardo le Iene ma, leggendo i vari messaggi nel suo blog sull’accaduto, ho voluto rivedere il servizio che mi è sembrato squallido e ho visto una Toffa becera e ignorante, indaffarata solo a mettervi in ridicolo.

È D’OBBLIGO INFORMARSI MEGLIO PRIMA DI GIUDICARE

Le posso dire che qualche anno fa alla visione della stessa trasmissione, avrei dato ragione alla Toffa ma oggi, grazie a lei caro Valdo, riesco a vedere dove sta la verità. La lascio augurando a lei e al dottore Mastrangelo tanto coraggio per affrontare con grande forza persone dalla faccia di bronzo.

IL TEMPO NON VA SPRECATO

Dice il saggio: “Se incontri una persona con cui vale la pena parlare, e non lo fai, hai sprecato un’occasione. Se incontri una persona con cui non vale la pena parlare, e lo fai, allora hai sprecato il tuo tempo. Un affettuoso saluto e un infinito grazie.
Angelo da Ragusa

*****

LETTERA 8

I SOLITI BIRBACCIONI

Ciao Valdo, spero che tu stia bene. Visto l’attacco delle Iene, i soliti birbaccioni come si dice da queste parti. Noi siamo tutti con te e diffondiamo mediante l’associazione i tuoi insegnamenti.
Finalmente ho avuto la possibilità di finire il nuovo sito dell’Essiccatore Girasole e acquistare il dominio. Appena possibile ti invio un articolo sull’utilizzo dell’essiccazione naturale.
Spero di sentirti presto.
Attilio e Pinuccia

*****

LETTERA

SOLIDARIETÀ A LEI E AL DR MASTRANGELO

Pregiatissimo Dottore, nella giornata di ieri ho trasmesso una comunicazione di posta elettronica al dr Domenico Mastrangelo, esprimendogli massima stima e solidarietà a seguito della puntata delle Iene.
Con la presente intendo trasmettere anche a Lei il medesimo pensiero.

AMORALE E PARADOSSALE L’ATTACCO DELLE IENE

Al di là dei vostri contenuti, che personalmente condivido, ho ritenuto davvero amorale e paradossale che una perfetta ignorante si sia permessa di mancare di rispetto a luminari della scienza e della conoscenza.

IGNORANZA COME STRUMENTO DI CONTROLLO DELLE MASSE

Ma in un mondo dove dominano il dio denaro e l’apparenza, dove la realtà è solo virtuale e mediatica, l’ignoranza fa da padrona ed anzi è lo strumento privilegiato di controllo delle masse!

CORAGGIO, COMPETENZA E RESISTENZA

Quindi non si abbatta, ma si rinforzi sempre più per diffondere i risultati della Sua esperienza, con il Suo consueto coraggio e la Sua estrema competenza, per creare una genuina resistenza. I miei più sentiti e cordiali saluti.
Avvocato, Milano

*****

RISPOSTA

NON CI ABBATTIAMO MA SIAMO AL CONTRARIO FORGIATI PER RESISTERE

Grazie per questa importante e qualificata testimonianza. Non penso che il dr Mastrangelo si abbatta per tutto questo. È un professionista di valore che vanta solida amicizia con Peter Duesberg, straordinario docente di biologia molecolare alla University of California, sottoposto da anni a vessazioni, scomuniche ed irriverenze. Neppure io sono il tipo di abbattermi per questi attacchi da parte di un sistema che trova nell’arroganza e nella falsità le sue armi per ipnotizzare e diseducare le masse.

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA

DAL SITO NEXUSEDIZIONI IL VIDEO-RISPOSTA DI MASTRANGELO A NADIA TOFFA

Ciao Valdo, dal sito nexusedizioni.it il video-risposta a Nadia Toffa delle Iene che lo stesso dr Domenico Mastrangelo ha preparato in replica alle argomentazioni e all’esempio di giornalismo fornito dalle Iene.

Elena Fasulo

*****

COMMENTO

NON È UNA QUESTIONE DI LAUREA IN MEDICINA

Complimenti al dr Mastrangelo per questo magnifico ed esauriente chiarimento. Questo è un documento strtaordinario. Un piccolo appunto soltanto. Non serviva nemmeno verificare il curriculum scolastico della Nadia Toffa. Non è certo per la sua mancanza di laurea in medicina e per la chiave di San Pietro che l’esponente delle Iene è fuori percorso nella questione Hiv-Aids. E, del resto, non è nemmeno in forza dell’essere medico da 37 anni e dei 100 e più articoli pubblicati che lo stesso Mastrangelo è oggi in grado di fare le sue coraggiose e chiare considerazioni pubbliche sull’Aids. Se fosse solo una questione di laurea in medicina, dovrebbe spiegarmi il motivo per cui la maggioranza dei medici italiani e mondiali se ne sta silente e rintanata nelle sue comode e convenienti posizioni e nei suoi ipocriti allineamenti con le direttive di una Medicina e di Ministeri della Sanità quanto mai corrotti, collusi e fallimentari.

LA FORZA DERIVA DAL POSSEDERE VERIDICITÀ, CORAGGIO E TRASPARENZA

La scelta del medico Mastrangelo sono eccellenti ed avanzate. Ma non derivano per niente dalla sua laurea in medicina. Derivano piuttosto dal fatto che lui è una persona trasparente e genuina, non disposta a scendere a compromesso, non disposta a fiancheggiare ed assecondare le bufale, le invenzioni, le farse, le manipolazioni e le mistificazioni. Indubbiamente esiste un effetto moltiplicatore nei riguardi di chi è abituato a vedere nella figura del medico una sorta di divinità in terra. Non è affatto comune sentire un medico serio e affidabile come Mastrangelo smontare pezzo per pezzo documenti alla mano l’irriverente imbroglio chiamato Aids.

QUALCHE PRIMATO ESISTE PURE NELLE MIE REFERENZE CONCRETE

Del resto devo ricordare che io stesso, pur non essendo medico, pur non essendo ricercatore microbico e virale, pur non essendo docente di biologia molecolare in California o altrove, sono stato uno dei primi a scontrarmi con l’Aids e a denunciare, sia a voce che per iscritto, la grande calunnia planetaria. Questo succedeva negli anni ’80 e ’90, in grande anticipo su tutti i libri pubblicati in Italia e all’estero, quasi in anticipo rispetto agli stessi libri pubblicati da Duesberg.

NIENTE RELIGIONE MA TANTA MOTIVAZIONE SALUTISTICA

Non mi venne in soccorso l’ispirazione divina o la religione o tanto meno la preparazione medica. Ero giovane e pimpante. Ero libero e indipendente. Giocavo a calcio in serie A per passione e non per soldi. Ero invitato a partite e coppe di ogni tipo tra Singapore e Malaysia. Avevo 40 anni e correvo il triplo dei giocatori di 20 anni più giovani. Mi permisi di fare 4 goal in amichevole al portiere della nazionale singaporiana dell’epoca, in procinto di andare nella Liga tedesca. Già studiavo a quel tempo i libri di Shelton e il celebre best seller Fit for Life di Harvey Diamond. Sbalordivo ogni team medico internazionale, americano o singaporiano, che mi chiedesse alle Fiere della Scienza le analisi del mio sangue, giudicato più volte straordinariamente inusuale e magnifico rispetto alla media. Voglio dire che la sapevo più lunga di qualsiasi medico sul cosa e come alimentarmi in Asia o anche qui in Italia.

NON SOLO DIETA ECCELLENTE, MA ANCHE EQUILIBRIO EMOZIONALE, RIPOSO, BUON SONNO ED ARMONIA CON L’UNIVERSO

Non mi sognai certamente di scrivere un libro specifico sull’argomento. Già esisteva The Great Hoax pubblicato nel febbraio 1970, del grande igienista americano Terry C. Fry (1927-1996), scomparso a soli 69 anni per  gravi problemi di salute precedenti al suo ingresso tardivo nella Natural Hygiene. Un Terry C. Fry che evidenziava giustamente come la Natural Hygiene non significasse soltanto dieta ma includesse anche “emotional equilibrium, rest and sleep”. Un Terry C. Fry a cui venne assegnata alla Sorbona di Parigi la laurea honoris causa in Medicina per il suo rivoluzionario testo sull’Aids e sui virus. Trovavo semplicemente troppo assurda, stupida, farneticante ed insensata l’intera faccenda Aids, per essere presa sul serio.

UNA MEDICINA BOCCHEGGIANTE E CAMPIONESSA DI VORACITÀ PER IL DANARO ED IL POTERE POLITICO

Mi trovavo in quegli anni a Singapore, capitale asiatica di ogni ideologia sterilizzante e di ogni fobia contagiofila. Quando apparvero  primissimi articoli sull’Aids ebbi l’immediata percezione, senza alcuna fatica e senza alcuna esitazione, che si trattava di una macchinazione ordita contro l’umanità malleabile, stupida e disinformata, da parte di un Regime Medico Internazionale in profonda crisi esistenziale, di una Medicina boccheggiante e alla vigilia di una implosione, di una Medicina marcia e decadente, giunta davvero all’ultima spiaggia, e quindi disposta a tutto pur di soddisfare le sue mire e la sua smisurata voracità per il danaro.

CARATTERISTICHE EVIDENTEMENTE FRODATORIE E TRUFFALDINE DEL FENOMENO AIDS

Nessuna sorpresa per uno studioso di salute, di naturalismo e di scienza igienistica, medico o non medico poco importa. Nessun dubbio sulle caratteristiche frodatorie e truffaldine dell’intero fenomeno. Quello che però mi sorprendeva era la totale assenza di critica, era lo schierarsi muto ed acritico dei media e dell’intera popolazione con le schizofreniche ed insensate affermazioni dei media.

LE SCRITTE ALLUCINANTI SUI TAXI DI SINGAPORE

Singapore era a quel tempo capitale mondiale dei taxi gialli, non essendo ancora stata costruita la magnifica rete metropolitana odierna. E su tutta l’imponente flotta di taxi apparve, dall’oggi al domani, una scheda metallica illuminata posta sul tettuccio, con scritto in grande “Be careful about your tonite companion for dinner! Qualcosa di estremamente terroristico ed antisociale, oltre che razzistico ed antioccidentale. Anche andando a Bangkok, e pretendendo di entrare in qualsiasi locale di intrattenimento pubblico tipo discoteca e simili, ti trovavi all’ingresso un cartello esplicito con scritto “No American visitors please”, che finiva per escludere e discriminare anche gli europei.

ITALIA PATRIA INDECENTE DEI MEDIOCRI E DEI COLONIZZATI

Non è che in Italia la situazione fosse molto migliore. Troneggiava e dettava legge indisturbato a quel tempo il prof Fernando Aiuti, docente immunologo emerito della Sapienza, Università di Roma, capace persino di imbastire indecorosi duelli televisivi a distanza col prof Duesberg. Ebbi modo di citarlo più volte nelle mie tesine come elemento della diseducazione Aids in Italia. Non per niente il suo ruolo infido e antiscientifico viene tuttora richiamato e contestato dalle menti illuminate che non fanno certo difetto a questo nostro paese. Stesso discorso per la clinica romana Spallanzani, centro operativo di ogni scandalosa posizione su epatite-B, su Aids, su Ebola e dintorni! Stesso discorso per ex-ministri della salute come Fernando De Lorenzo, autore della firma di obbligatorietà del vaccino antiepatite B dietro sottobanchi della Smith and Kline.

OGGI L’INTERA QUESTIONE TORNA CLAMOROSAMENTE A GALLA

Attesi gli ultimi anni ’90 per la mia laurea in Naturopatia e in Scienza Comportamentale, nonché per la mia tesi sintetizzata nei “Quaderni di Hygea”, pubblicata in 25 copie più copiature e riproduzioni varie, per inserire le conferme e gli arricchimenti firmati Peter Duesberg. Oggi tutto questo torna clamorosamente a galla. L’Aids stava sgonfiandosi di importanza dopo 20 e più anni di tormenti, di suicidi e di vergognose messe in scena. Lo stesso Carrozzone Aids, si stava orientando verso il dimenticatoio e verso uno smorzamento progressivo delle sue disonorevoli menzogne e delle sue inique malefatte, incorporate nelle fondazioni  miliardarie esentasse Aids dei Billy Gates, dei George Soros e dei Clinton. Solo che nel frattempo la super-redditizia formula commerciale Aids veniva inaspettatamente ravvivata dalle potenti domande di mercato da parte di paesi come la Cina, l’India e il Vietnam, per cui l’intero baraccone veniva stimolato a proseguire la sua corsa.

ABBIAMO COSE PIÙ IMPORTANTI E SENSATE A CUI DEDICARCI

Allo stato attuale delle cose la farsa Aids non rappresenta una cosa comoda da gestire, nemmeno per gli autori del misfatto, per quanto abituati ai peggiori inganni possibili ed immaginabili. Scientificamente non esistono basi difendibili e non esistono cose da approfondire e da scoprire. Vuoto assoluto. Non esistono virus da negare o da confermare. Ci sono solo cose banali e mediocri.

NELLE COLONIE E NELLE SACCHE DISINFORMATIVE TIPO LE IENE CI SONO SOLO SCARAMUCCE DA 4 SOLDI GONFIATE A DISMISURA

Ci sono solo scaramucce senza senso e senza capo né coda nelle sottocolonie culturali e nelle sacche disinformative residue tipo il mondo delle Iene di cui qui si parla. Semplicemente si sa tutto quello che c’era sapere e si è certi non al 99 ma al 100% che si è trattato di un imbroglio epocale dalle dimensioni smisurate ed una vergogna planetaria tuttora priva di responsabili ufficiali, ma piena di teste pronte a cadere nel cestone orribile della ghigliottina. Chi rimane disinformato e beffato più degli altri è la massa, spaventata a morte e presa per il culo per decenni dai falsari della medicina!

UN RE NUDO CHIAMATO MEDICINA

Un Re Nudo chiamato Medicina Ufficiale a suo tempo bersagliato da ricercatori superlativi del calibro di Hans Ruesch (1913-2007), indimenticato autore di “Il Paese dalle ombre corte”, ma soprattutto “Imperatrice Nuda”, “La medicina smascherata”, “La grande industria della malattia” Un Re Nudo pronto al crollo e al disfacimento tramite le sue stesse mani.

UN BUBBONE PRONTO AD ESPLODERE

Si parla non a caso dell’Aids-Hiv come di un bubbone pronto a esplodere in qualsiasi momento con devastante deflagrazione capace di annientare una buona volta l’intero apparato medico-istituzionale. Si parla di una bomba H ad orologeria per troppo tempo non disinnescata e non depurata, capace di mettere a repentaglio l’intero baraccone medico che verte e si regge su friabili piedoni di argilla e su pilastri corrosi e marcescenti quali le false curomanie sul sintomo, i falsi rimedi chemio-radio sul cancro, le false prevenzioni  basate sui vaccini, le false alimentazioni basate sulle proteine animali e gli integratori, e, per l’appunto, le pesti bubboniche, le inquietudini, i contagi e gli attentati continui ai danni della salute mondiale, chiamati Spagnola, Aids, Legionario, Aviaria, Suina, Ebola, Zika e simili.

ERRORI A RIPETIZIONE E NEMESI STORICA

Non è che tutto questo sia opera della Scienza Igienistica. Non è che siamo noi a minare e a far crollare le falsità della Medicina. Non è che il bubbone scottante dell’Aids e tutto il resto siano pronti a deflagrare per una nostra azione. Si tratta semmai di uno scotto salato e di un regolamento di conti annoso, una Nemesi Storica che la medicina deve affrontare in proprio, essendosi rovinata con le sue stesse mani, avendo sottovalutato Parmenide e Pitagora, avendo tradito Ippocrate, avendo ignorato la saggezza millenaria della Scuola Medica Salernitana, avendo privilegiato mediocri e fasulli ricercatori tipo Luigi Pasteur, mettendo da parte menti grandissime tipo Luigi Alvise Cornaro, Paracelso, Florence Nightingale, Antoine Béchamp, Max Pettenkofer, Louis Kuhne, Arnold Ehret, Claude Bernard, Herbert Shelton ed altri ancora.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

9 commenti

  1. Andrea Iam on

    Caro Valdo, vista la tua crescente popolarità, era ormai era inevitabile e questione di tempo affinché certi "poteri forti" si accorgessero della tua persona e quindi cercassero di screditarti. Citando Gandhi "Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.".
    Lottare contro il colosso farmaceutico purtroppo comporta anche queste azioni vili, mistificazioni televisive atte a denigrare chi non si allinea allo status quo, piuttosto che informare la gente.
    Ma la verità può e deve venire a galla. Ormai siamo in tanti, molta gente che ha riscoperto la propria salute allontanandosi dai protocolli sanitari "ufficiali", allontanandosi dalle grinfie delle case farmaceutiche che ci vogliono malati cronici a vita.
    Passo dopo passo la verità tornerà a galla. E' inevitabile.
    I miei ossequi Valdo

  2. India zireli on

    Un vero agguato mediatico. Hai ragione Valdo, si sono dati proprio la zappa sui piedi, dimostrando la mala fede che anima tutti i loro servizi. Non c'era intento di approfondimento o chiarimento in quel "servizio", l'inviata era chiaramente in "missione" per demolire. Incalzanti e aggressivi per non dar modo all'interlocutore di poter dire la sua. Che triste vetrina di cafoneria e maleducazione. Ciao Valdo, tu invece mi sei piaciuto molto che con quella mosca fastidiosa addosso, non hai perso la tua fermezza. Un caro saluto.

  3. Marika Vecchiattini on

    Ciao Valdo, non mi conosci ma ti seguo da un paio d'anni, e mettendo in pratica i tuoi consigli presi dal blog e dai tuoi preziosi libri sono guarita da una candidosi spaventosa che recidivava da anni, oltre che da disturbi intestinali gravi, per i quali avevo dovuto subire anche un intervento chirurgico di riduzione (che non ha risolto un bel niente). La mia migliore amica, invece, seguendo l'alimentazione vegana tendenzialmente crudista ha completamente azzerato quattro tumori (seni e polmoni). Capisci, Valdo, questi sono fatti, fatti che nella vita di una persona hanno un'importanza enorme. Non saranno quattro ca***te dette da una biondina della tv a spostarci di un centimetro. Cosa vuoi che ne sappia… è pagata per fare un lavoro, e cerca di farlo come può.
    Purtroppo il suo non è stato un servizio ma un disservizio. Un disservizio reso a tutti coloro che stanno male veramente e hanno paura di non riuscire più ad uscirne. Ti ho ammirato per essere rimasto sereno e disponibile anche quando sei stato aggredito in maniera maleducata e irrispettosa. Il tuo comportamento di Uomo vale più di mille tesine (ma tu continua a farle, per favore, che ci servono). Grazie.

  4. Capisci Marika che testimonianze di guarigione come la tua e quella della tua amica rappresentano un duro boccone da digerire per la medicina ufficiale, in quanto scaturite al di fuori dei loro protocolli operativi. Il silenzio "assordante" dei loro rappresentanti, dimostra in modo eclatante che per molti di loro le guarigioni sono motivo di interesse solo se sopraggiunte mediante l'applicazione delle loro terapie. Mai, e ribadisco mai, nessun post di un medico allopatico che chieda lumi all'utente di informarlo meglio su fatti così "clamorosamente inspiegabili", ovvero "aver osato guarire" non seguendo alcuna terapia medica!!

  5. Luca Venzano on

    Vi ricordate i bei tempi della tv spazzatura? Ora siamo arrivati ben oltre, al teppismo mediatico, allo squadrismo catodico… Spero almeno che quanto visto ieri sera faccia riflettere tutti, vegetariani e non vegetariani, sugli spaventosi poteri manipolatori di cui dispone chi controlla i mezzi di informazione…

  6. Caro Valdo, volevo solo dimostrarti la mia solidarietá. Anche io grazie a un cambio netto di alimentazione ho CURATO una serie di disturbi che mi affligevano da anni. Adesso cerco di aprire gli occhi a chi mi sta vicino, ma è molto dura e spesso vengo etichettata come "pazza". Io me ne frego e vado avanti anche grazie a persone come te, fuori dai sistemi che vogliono renderci schiavi. Grazie Valdo, grazie di cuore

  7. Marika Vecchiattini on

    Devis, pensa che quando la mia amica è andata a mostrare gli ultimi esami all'oncologo, quello le ha detto che si trattava di un miracolo. Non è riuscita a convincerlo che non si trattava di miracolo ma di corretta alimentazione. Il medico ha preferito pensare che se non l'ha guarita lui, deve per forza averla guarita Dio. Che lei possa essersi guarita da sola non gli è nemmeno passato per il cervello.

  8. E poi noi dovremmo acriticamente prendere per oro colato ogni vocabolo che esce dalla loro bocca, ogni virgola che vergano sulla ricetta! Ma che credono di possedere, l'aura di infallibilità?! Mica siamo nel medioevo, la gente comincia a informarsi, cosa pretendono, di mantenerci perpetuamente nel guscio di una noce? Le notizie circolano, casi come il tuo e della tua amica sono ormai frequenti, anche se naturalmente vengono tenuti ben nascosti. Che la medicina ufficiale ricopra un ruolo indispensabile è fuori discussione, non si può inoltre negare la professionalità e competenza di tantissimi medici. C'è anche da considerare che molti di essi non nascondono l'insofferenza di doversi rigidamente adeguare a schemi e protocolli di cui colgono le lacune o addirittura la totale inefficacia. Speriamo che in futuro la medicina possa evolvere, avvicinandosi sempre più ad una dimensione olistica.