VIRUS ININFLUENTI, PERSONAGGI CRIMINALI E PROSPETTIVE DI RIPRESA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

(Questo articolo è disponibile anche in spagnolo e russo)

(Aggiornamento al 21 Aprile 2020 con le ultimissime opinioni di Luc Montagnier e le rivelazioni rischiose dei dr Shiva Ayyadurai e Rashid Buttar)

UN GRANDE SUPPORTO A DUE ANIME LIBERE E SENSIBILI

Non appena una persona nota e influente si mette di traverso al sistema, quello fa quadrato intorno a sé e parte nel contempo una campagna diffamatoria nel migliore dei casi. Non sono rari i casi di pura e semplice eliminazione fisica dei medici scomodi in America. 

Questo tipo di problemi e di rischi li stanno correndo due medici di rilievo e di spessore come il dr Shiva Ayyadurai e il dr Rashid Buttar che stanno facendo un importante lavoro di informazione verace sulla questione virus ed anche sulla questione economica che non viene affatto seconda. 

Entrambi amici ed entrambi combattivi, entrambi di origini indiane, entrambi anime libere e sensibili alle sorti dell’umanità. Spero che si sappiano proteggere da tali rischi. Non sopporterei che il sistema spesso violento e mafioso, li facesse fuori fisicamente. Ne va di mezzo il progresso della scienza trasparente e della salute ad essa legata. Sarebbe una perdita e un rimorso di coscienza per tutti noi, di qualsiasi colore politico e di qualsiasi appartenenza culturale.

QUANDO SI PARLA DI GENI, GENOMI E CONTAMINAZIONI VIRALI SI ENTRA IN ARGOMENTI COMPLESSI E SPESSO IPOTETICI

Traduco e sintetizzo una intervista di queste ultime ore a Rashid Buttar, classe 1966, del North Carolina, considerato tra i migliori 50 medici degli Stati Uniti. 

L’imbroglio virale consiste -secondo Buttar- nel prendere una sostanza velenosa naturale, in questo caso un virus, e poi nel farla ricombinare e mutare modificandola geneticamente. Pur essendo materiale virale morto, i virus mantengono in qualche modo una traccia residua di materiale genetico o di Dna e, dove c’è una catena di Dna c’è anche la catena di relativo Rna chiamato anche retrovirus. E pare che sia proprio su tali Rna che alcune manipolazioni sofisticate si possano fare, inserendo genomi, pezzettini di virus ingegnerizzati e altre cose del genere. Su questi punti esistono diverse opinioni tra gli stessi virologi.

MI ATTENDO ULTERIORI CHIARIMENTI DAL PROF PIETRO PERRINO

Ricordo anche che Peter Duesberg arrivò a suo tempo a mettere in discussione l’esistenza stessa dei retrovirus. Sarebbe interessante chiedergli oggi come la pensa. A tutte queste teorie ed ipotesi spesso contraddittorie, andrebbero sommate in blocco le recenti scoperte dell’epigenetica. Ed è per questo che mi attendo molto da uno scienziato ai vertici mondiali come il barese Pietro Perrino, che ho il piacere e l’onore di conoscere personalmente.

IL DOGMA IGIENISTICO DEL VIRUS MORTO, SMENTITO DALLE MANIPOLAZIONI INGEGNERISTICHE?

L’igienismo naturale viene spesso chiamato in causa in questi frangenti come non rispondente e non aggiornato, come obsoleto e superato, o come incapace e inadeguato nel dare risposte soddisfacenti e convincenti. Come autore di questo articolo e di tanti scritti sui virus, vengo spesso investito da questi messaggi. 

Viene contestata non tanto e non sempre la innocenza batterico-virale in sé, quanto il dogma del virus morto che, sembra dimostrato dai fatti odierni, viene in qualche modo smentita. Un virus manipolato e reso vivo e reattivo infrange in una certa misura il concetto di non contagiosità, e questo vale soprattutto per le persone più deboli e vulnerabili.

PENSO CHE CHI PROLUNGA LA VITALITÀ O MEGLIO GLI EFFETTI OSTRUTTIVI E DELETERI DEL VIRUS SIANO LE CELLULE E I BATTERI

Mi propongo di fare una ricerca aggiuntiva ed approfondita su questo argomento. Rimango come sempre aperto e ricettivo verso contributi costruttivi da qualunque parte essi arrivino. Purtroppo mi manca la preziosa consulenza di Herbert Shelton e di Alec Burton che sarebbero sicuramente in grado di dare risposte più autorevoli e chiare della mia. 

Ho comunque la netta impressione che il virus continui ad essere materiale morto ma che, grazie non solo alle membrane cellulari umane (vive) ma soprattutto grazie ai batteri del nostro corpo (vivi pure loro al punto di ingurgitare i virus e divenire essi stessi dei nuovi virus ad ogni successivo ricambio cellulare), riesca in qualche modo ad agganciarsi e ad incollarsi a tali vettori, apportando una caratterizzazione virale e una specie di moltiplicazione secondaria, innescando cioè un processo moltiplicativo di tipo cellulare-batterico indotto, implicante anche una determinata caratterizzazione virale e una conseguente trasmissione virale.

VIRUS IN OGNI CASO ININFLUENTE

Del resto ci sono incertezze e divagazioni fra gli stessi specialisti in microbiologia. Comunque sia, e qui mi allineo a Montagnier e ancor di più ai maggiori scienziati trasparenti come Shiva e Buttar, Montanari e Andrea Del Buono e diversi altri, il virus, naturale o innaturale che sia, rimane ININFLUENTE e non tale da dovergli cucire addosso il ruolo di mostro mondiale causatore di epidemie e di peste. E, sopra ogni cosa, rimangono sempre valide e inamovibili le leggi universali di Madre Natura di cui la scienza igienistica è intimamente intrisa.

I TECNICI DELLA GUERRA BATTERIOLOGICA NE CONOSCONO UNA PIÙ DEL DIAVOLO

I tecnici della guerra batteriologica e le varie ditte di cui si serve Bill Gates, come ad esempio il Pirbright Institute inglese, sono espertissimi in questo. Rimane il fatto incontrovertibile però della normale innocenza batterico-virale in assenza di gravi co-fattori, come sostenuto dallo stesso Luc Montagnier ultima maniera. Se uno è già demolito da malattie pregresse, basta un niente, basta pure una leggera contaminazione da nuovo ed aggiuntivo materiale virale, per produrre effetti aggravanti nei soggetti a forte rischio.

GLI SCOPI DELLA VIROLOGIA DI REGIME SONO POCO CHIARI, PER USARE UN TERMINE EUFEMISTICO

Come si fa e perché mai si va a mutare geneticamente un virus naturale?
Lo si fa cambiandone la conformazione morfologica per incrementarne le funzioni. In altre parole si prende qualcosa che è già di per sé potenzialmente dannoso e intasante se ritarda la propria espulsione, e lo si rende ancora più dannoso, più virulento, più resistente, più attaccaticcio, come ho già definito nei giorni scorsi l’ipotesi dell’aggancio virale alle membrane delle nostre cellule o addirittura l’aggancio alle membrane cellulari dei nostri batteri vivi (da qui probabilmente la vitalità acquisita e non naturale dei virus). Lo si fa perché si vogliono ovviamente perseguire degli scopi poco chiari a scapito della salute individuale e della salute di massa. Non esistono altre spiegazioni.

MI FIDO DI PETER DUESBERG PIÙ CHE DI OGNI ALTRO, PER CHIAREZZA E COERENZA

Purtroppo Peter Duesberg si fa sentire poco. Probabilmente si è un po’ rotto l’anima e le scatole, dopo essere stato lo scienziato più perseguitato e insultato della storia. Troppo intelligente, troppo superiore e troppo trasparente. Gli hanno fatto di tutto, togliendogli il Nobel, togliendogli le risorse finanziarie per i suoi studi, bloccandogli pubblicazioni e impedendogli di lavorare. 

Il suo grande amico Kary Mullis, Nobel e scopritore della Polymerase Chain Reaction (PCR), splendida persona onesta oltre che grande uomo di scienza nel campo microbiologico se ne è andato lo scorso anno all’età di 75 anni, portando con sé tanta scienza e tanti segreti.

MONTAGNIER TUTTO SOMMATO MI DIVERTE ESSENDO UN BUONTEMPONE DELLA VIROLOGIA

Rimane pimpante e godereccio, sempre sorridente e pieno di sé, il Luc Montagnier, che continua disinvolto e ascoltato a sfruttare la sua notorietà, la sua autorevolezza e il suo libero pensiero di Nobel della medicina e di scopritore dell’Hiv, oltre che sopravvissuto a mille battaglie e depositario storico di saggezza e di buon senso prima ancora che di nozioni virologighe, sempre capace di riderci sopra e di scherzare sul ruolo dello stesso Hiv, visto che lui stesso, di fronte a domande ficcanti di qualche giovane e sveglio studente della Sorbona dovette ammettere che sì, l’Hiv esiste ma non fa troppi danni, e che ci sono altri co-fattori che sovrastano in importanza il ruolo del virus stesso. 

Un dritto. Uno che trova sempre la scappatoia e gli argomenti per cavarsela al meglio. E ora, a proposito del Covid-19, Montagnier conferma che si tratta di un virus naturale proveniente dai pipistrelli ma modificato pare in Cina per motivi incerti e misteriosi di cui non vuole parlare. Più che parlare davanti a provette, flaconi e microscopi, Montagnier mi fa pensare a una chiacchierata davanti a due bicchieri di vino rosso.

UN PIZZICO DI HUMOUR RENDE LA SCIENZA MENO MUSONA E MENO MORTUARIA

Un lavoro sofisticato di biologi molecolari. Si prendono piccole sequenze di minuscolo virus Hiv (demolitore della immunocompetenza), e si installano nelle sequenze più grandi del Covid-19. Il materiale genetico del virus non è che una catena di Rna e, in questa catena hanno fissato delle piccole ma non insignificanti sequenze di Hiv che hanno la capacità di modificare ad esempio i siti antigenici. 

Vale a dire, se si vuole fare un vaccino, attenuarlo o, come pare in questo caso di Covid-19 renderlo più virulento e trasmissibile, si può tranquillamente modificare la proteina che è esposta per tale vaccino da una piccola sequenza derivante da un altro virus. Virus animale? Virus umano? Si fanno diverse ipotesi. Esiste una deliberata volontà di nascondere questi dettagli.

PRIMO NON NUOCERE: SPETTACOLARE RIAGGANCIO A IPPOCRATE

Montagnier ha spiegato insomma come sia stato possibile renderlo più dannoso operando a livello genomico tramite aggiunta di frammenti di Hiv, ma che nonostante tutto non si tratti di un virus particolarmente pericoloso. In più ha confermato che, come tutti i virus naturali e non naturali, la natura (che è presente anche all’interno del corpo umano e lui lo sa bene) opera per una espulsione naturale e progressiva dei virus, per cui dopo un picco, ogni epidemia va comunque in fase calante da sola senza necessità alcuna di interventi umani e di vaccinazioni, che possono solo complicare e prolungare il ritorno alla normalità. 

Persino l’eventuale responsabilità delle 10.000 antenne 5G di Wuhan, e le centinaia installate in Lombardia, pur creando delle loro sequenze peggiorative virali, generano sì effetti sballanti non ancora ben quantificati, tuttavia persino tali sozzure magnetiche vengono tirate via costantemente e purificate dalle onde elettromagnetiche naturali di cui siamo circondati. E anche questo è un apprezzabile messaggio di non-paura.

IL VIRUS SI DISTRUGGE E SI AUTO-BONIFICA DA SOLO, COME SEMPRE NEI MILLENNI

Si parla cioè esplicitamente di perdita progressiva di potenza patogena, per cui IL VIRUS SI DISTRUGGE DA SOLO, e non per merito dei virologi. In pratica, ha concluso Montagnier, vale alla fine anche qui il concetto del Primo non Nuocere e pertanto Primo Non Interferire, né prima giocherellando con la materia virale, né dopo pretendendo immunizzazioni di massa forzate che precludono il corso naturale e l’immunizzazione naturale e progressiva. 

Mancava solo che dicesse “lasciamo fare alla Natura Sovrana Medicatrice di tutti i mali e di tutti i virus” e avrebbe completato la sua nuova condizione di medico olistico-ippocratico-igienista.

GRAVI CRIMINI COMMESSI DA ANTHONY FAUCI, CON RIPERCUSSIONI SULLA INTERA POPOLAZIONE MONDIALE

Tornando a Rashid Buttar, sostiene che hanno introdotto nella struttura del Covid-19 il materiale genetico del virus Sars, aggiungendovi frammenti di Hiv e di altri ortologi, allo scopo evidente di costruire un virus più letale e devastante. 

E a questo punto occorre parlare di una persona come Anthony Fauci, un elemento da anni ai vertici del potere che infrange le leggi a suo piacimento. È esplicitamente vietato in USA fare delle ricerche mirate a modificare dei virus per una legge del 2015. Eppure lui, responsabile del NIH-National Institute of Health, trasferisce in Cina 3,7 milioni di dollari per condurre degli sperimenti a Wuhan. 

Nel 2017 dichiara presso la Georgetown University che ci sarà una pandemia tra il 2018 e il 2020 e che questa presidenza avrebbe dovuto affrontarla. Non è facile fare previsioni dettagliate su quanto avverrà tra 2 settimane o 2 mesi. Come faceva Fauci a sapere nel 2017 cosa sarebbe successo nel 2019-2020?

UIN VIRUS INCAPACE DI RIDICOLI SALTELLI E UNA FRODE CHE METTE A REPENTAGLIO LE SORTI DEL PIANETA

Non so e non mi interessa se il virus è stato creato in Cina o solo rilasciato in Cina. Questo fatto è irrilevante. Occorre piuttosto attribuire la responsabilità di quanto sta accadendo adesso. Quello che conta è che il Sistema Americano sta sfruttando l’occasione per bloccare l’economia, quando non esiste nessun virus capace di saltare da una persona all’altra per 2 o più metri. Mandare in giro cavolate del genere significa disinformare la gente.

Migliaia di medici e di scienziati sanno benissimo che questa è una frode, eppure non dicono niente. Hanno forse paura dell’ostracismo professionale, o della riprovazione sociale? O di essere cancellati dall’Albo? Ma signori, per l’amor di Dio, questa è una questione che cambierà la vita del pianeta. Di fronte a questa messinscena ognuno sa che deve aprire la bocca e non tapparla, occorre parlare e farsi sentire.

QUANTO STA ACCADENDO È UN INSULTO ALL’INTELLIGENZA UMANA, CON UNA MAREA DI TEST FASULLI

Ogni aspetto scientifico è stato buttato nel water. Si stanno ignorando gli aspetti fondamentali di come funziona il corpo umano. La fisiologia è stata buttata nella pattumiera. Ogni aspetto della stessa virologia seria e delle malattie infettive è stato ignorato, ignorato il buon senso, ignorati i postulati di Koch. 

Si hanno falsi positivi a causa di test notoriamente fasulli e inadeguati. I test in uso come il RT-PCR (Real Time-Polymerase Chain Reaction) è già stato dimostrato dalla stessa persona che lo sviluppò negli anni ’80 (Kary Mullis) che non si può utilizzare per test diagnostici, ma che vale solo per verificare casi con sequenza genomica già identificata.

CLAMOROSE MODIFICHE DEI CERTIFICATI DI MORTE

Siccome tali test fuorvianti non bastano comunque a fornire e a giustificare il numero di morti da connettere a tali pandemie, si mandano medici e infermiere a modificare persino i certificati di morte, pur di far figurare il Covid-19 come causa principale, e non invece secondaria e ininfluente come è nella realtà il virus in questione. 

In questo momento mandano per posta ai medici registrati di tutti gli stati USA una circolare per dire che “non bisogna fare nemmeno il test, per cui se hanno dei sintomi mandate pure le persone a casa e registratele automaticamente come caso Covid-19”.

SI USANO PERSINO DEI MANICHINI PER SIMULARE PIÙ MORTI

Anche nei casi di morte c’è ora la spinta esplicita a registrarli come morti da Covid-19. I medici propagano e propagandano scene drammatiche ospedaliere usando sempre le stesse immagini standard, facendo morire le stesse persone innumerevoli volte. Fanno persino uso di manichini pur di mostrare alla gente spaventata che la gente sta morendo come mosche. 

Si guardano bene dal mostrare che le ambulanze in arrivo sono rare come al solito e che medici ed infermieri all’interno degli ospedali si annoiano e giocano a scacchi o a carte, e vengono pure mandati a casa per mancanza di lavoro.

NON ESISTE UN SINGOLO DECESSO PROVATO DI MORTE SPECIFICA E NON CO-FATTORIALE DA CORONAVIRUS

Il sistema porta avanti imperterrito questo suo programma mirato a creare paura-paura-paura. Il terrore fa aumentare nella gente l’adrenalina, causando stress e scompensi emotivi. Le due cose che più sconvolgono la gente sono A) l’elemento emotivo e B) l’elemento finanziario. Tutto questo la rende paradossalmente vulnerabile al virus, ai batteri e a tutte le possibili patologie. 

Il sistema fa di tutto e di più per creare nella massa di cui si serve l’illusione di un virus Covid-19 spaventoso sterminatore. Un virus per il quale, nota bene, nessuno al mondo ha dimostrato finora, prove sicure e condivise alla mano, un SINGOLO DECESSO con metodologia appropriata e garantita da scienza esatta o almeno credibile. Tutto rimane basato sul PCR, cioè sul niente.

I VACCINATI DA TRIVALENTE DIVENTANO AUTOMATICAMENTE POSITIVI AL COVID-19

Dal 1984 al 2018 ci sono moltissimi studi che dimostrano che se si fa la vaccinazione anti-influenzale, soprattutto la trivalente, diventi positivo ai coronavirus e in particolare al Covid-19. E Dio solo lo sa cosa è stato iniettato alla gente negli anni passati. 

Il sistema ha creato una montatura teatrale massiccia. Gli interessa solo dimostrare che le cause di morte vengano attribuite al nemico pubblico Virus. “Io vorrei sapere quante di queste persone dichiarate morte da Covid-19 sono effettivamente morte da Covid-19. Appare semmai che il numero di morti di questo 2020 sia inferiore a quello degli anni passati”, sbotta scandalizzato il dr Rashid Buttar. 

“Vorrei sapere quanti dei morti reali registrati per Covid-19 hanno subito un percorso di vaccinazioni negli ultimi 10 anni ! visto che la positività al Covid-19 è legatissima a tali vaccinazioni”. VIRUS DISCORSO DI MATRICE IATROGENA dunque, ovvero virus medico-causato e vaccino-causato.

QUANTO STA AVVENENDO HA DELL’INCREDIBILE

Pertanto tutto quanto sta accadendo in USA e nel mondo, con tutte le relative cifre e statistiche che lo accompagnano, con tutti i certificati di morte manipolati, c’è una valanga di imbrogli, di menzogne e di tattiche diversive tese a far vedere quello che non c’è. Si sta facendo di tutto e di più per impedire al pubblico di ragionare con la sua testa e di capire la verità. “Quanto sta avvenendo è semplicemente allucinante, incredibile. Io non riesco a crederci”, conclude Rashid Buttar.

ALTO TRADIMENTO DA PARTE DI ANTHONY FAUCI

Domanda precisa e concreta. È o non è Anthony Fauci direttamente responsabile di questa epidemia-pandemia? È lui la causa di mettere fuori lavoro e in disoccupazione forzata 17-22 milioni di cittadini americani, oltre che di una marea di nuovi poveri nel mondo intero? 

“Licenziarlo è il minimo. Penso che siamo di fronte a un criminale che ha deliberatamente infranto le leggi americane. Per me si tratta di ALTO TRADIMENTO. Esiste uno stato che stabilisce delle regole e lui, che è uno dei maggiori responsabili del NIH-National Institute of Health, infrange la moratoria contro le manipolazioni e finanzia ricerche che possono causare danni al mondo intero, e che va persino in collusione con un governo straniero”.

AUTORE DEL GRID E DEI FARMACI CHE CAUSAVANO AIDS

Fauci ha cominciato a farsi sentire nel 1981. In quell’anno chiamò l’Hiv-AIDS come GRID-GayRelatedImmunodeficiencyDisease o Malattia dei Gay. E fu lui a finanziare la ricerca di un farmaco. Ma tale ricerca avvenne 3 anni prima ancora che venisse stabilito che si trattava di un virus. 

Il virus, ufficialmente parlando, venne identificato o inventato nel 1984. Già nel 1981 stava spingendo per un farmaco e per una sintomatologia non correlate a stili di vita, nutrizione od altro. Un farmaco poi che, concepito come profilassi anti-AIDS, quando realizzato e distribuito, produsse enormi danni e causò AIDS anche nelle persone sane. Tutto questo risale al 1981, 39 anni fa. Ma questo tizio ha una storia e un progetto che continua a portare avanti.

SUPERBO E PRESUNTUOSO FINO A METTERSI DI TRAVERSO AL PRESIDENTE IN CARICA

Ora c’è un presidente eletto dal popolo americano, poco importa se democratico o repubblicano. C’è un presidente che dice esistere sul mercato da 70 anni un primo farmaco classico chiamato idrossido-cloro-chinina, ed un secondo farmaco disponibile da 20 anni come lo Zitromax che è un macrolide, entrambi affermati e sicuri, entrambi usati in combinazione danno risultati al 97% efficaci in centinaia di pazienti senza causare una singola morte e con sintomi attenuati ed eliminati nel giro di un’ora e mezza. A questo Fauci obietta “Se non ci sono studi di supporto tale farmaco combinato non si può utilizzare” e per conto suo sta promuovendo un vaccino del quale nessuno sa quali saranno gli effetti.

PERSONAGGIO DECISAMENTE MALEFICO FINO IN FONDO, E A CAPO DELLE SORTI MONDIALI

La gente deve svegliarsi e capire che in tutto questo c’è un comportamento criminale. Il blocco dell’intera economia mondiale non è di fatto un crimine? Riguarda solo Fauci o anche altre persone? Esiste altra gente coinvolta in questa odiosa messinscena planetaria? Ovviamente sì. Ma lui è stato piazzato in prima linea. Avrebbe la possibilità di bloccare il tutto e di denunciare il tutto, di ammettere le sue colpe e dimettersi, ma non lo fa. Questo è il suo gravissimo crimine, la sua malefica perseveranza.

TESTIMONIANZA DI JUDY MIKOVITS, 5 ANNI DI CARCERE PER RIFIUTO DI COMPLETARE LE SUE RICERCHE SULL’INCREMENTO FUNZIONALE

“Ho appena parlato con una mia amica di nome Judy Mikovits (avevo parlato in passato della dr Mikovits in questo articolo) che ha intervistato Fauci un’ora fa. Lei è finita in carcere e vi è rimasta per 5 lunghi anni. Venne minacciata proprio da Fauci 10 anni fa quando denunciò gli studi che essa stessa stava conducendo sui virus. Era a capo delle ricerche sul virus Ebola, ricerche che servivano a renderlo PIÙ VIRULENTO. Le famigerate ricerche sull’INCREMENTO FUNZIONALE. 

Non appena si rese conto che ciò che stava creando sarebbe stato usato per fini nefasti, si ribellò e la sua vita, come la sua professione, rimasero compromesse. Si rifiutò di fare marcia indietro, e le piombarono addosso accuse manipolate tradotte in 5 anni dietro le sbarre. Ho scritto un libro su tutto questo. 

Quanto accade in USA e nel mondo è attribuibile a Anthony Fauci. C’è sicuramente altra gente da indiziare e c’è da capire quale sia il progetto finale.

APRIRE GLI OCCHI E APRIRE LA MENTE, UN MESSAGGIO MONDIALE

“La problematica riguarda tutti, ognuno dei 7 miliardi di persone del pianeta. Chiunque oggi è in grado di fare una semplice ricerca su internet. La gente ha solo bisogno di aprire gli occhi e di aprire la mente. Non deve sentirsi legata a nessun preconcetto e a nessuno scopo personale, se non a quello della propria e dell’altrui libertà di pensiero e di informazione.

Andate a vedere le cose come stanno da voi! Un cervello lo avete! Usatelo! Mettete assieme da soli la sequenza e la logica degli eventi. Se applicate logica e buonsenso arrivate tutti alla stesse mie conclusioni. Non c’è modo di arrivare a risultati diversi”. 

Così conclude l’appassionata arringa il dr Rashid Buttar, che è poi in perfetta linea con le posizioni di un grande personaggio come Shiva Ayyadurai il cui blog rappresenta a mio avviso una sorgente di luce e di scienza capace di smascherare ogni inganno e di dare la scossa decisiva a un pianeta ipnotizzato e annientato dalla paura.

MEDIA, ISTITUZIONI E MEDICINA AL POTERE NON MERITANO ALCUN RISPETTO

Per quanto riguarda la situazione dei singoli paesi, ognuno avrà le sue versioni e le sue fonti informative più o meno affidabili da cui attingere. Le fonti più inaffidabili e più falsate rimangono i mainstream, le testate giornalistiche, le televisioni e le istituzioni. Non esiste una sola parola, un solo concetto, un solo dato che non vengano manipolati e camuffati. Invito la gente di ogni paese a non credere e a cancellare i suoi preconcetti e i suoi rispetti ingiustificati per i medici, per la sanità, per la politica e le istituzioni.

Come in America c’è Fauci e c’è Bill Gates con i Clinton e tutti gli altri, così in Italia ci sono i sotto-Fauci stile Gualtiero “Walter” Ricciardi e Bubu Burioni che danno ordini a ministri senza Speranza e a premier senza Nobiltà e senza Competenza.

MORIRE DI FAME E D’ANSIA, DI FRONTE A PROSPETTIVE GRAME PER IL FUTURO DELL’ITALIA

A volte, ai media collusi e corrotti e del tutto legati ai loro sponsor, gli scappano degli spicchi di realismo, come stamattina Rete 4 che si accorge di come l’Italia corra il rischio di morire di fame prima ancora del virus, con 50 mila aziendine che stanno chiudendo e 300 mila nuovi disoccupati in aggiunta a quelli precedenti, con un fabbisogno immediatamente di ben oltre i 500 miliardi di euro previsti, non si sa bene da dove mai potrebbero arrivare, con una marea di tasse da pagare a distanza di qualche mese, e con la prospettiva di vivere in costante allerta. 

Tanto che i gufi della peste sventagliano la notizia che, ancora prima del lockdown esisteva un 46,2% di persone apparentemente sane, vale a dire di asintomatici, ovvero di mine vaganti, per cui niente sarà come prima, servirà vaccinare tutti al 100% con le buone o con le cattive. Sempre a meno che la gente non si svegli e dia un calcio all’intero palcoscenico virale con tutte le sue perversioni, montature, gonfiature e intrallazzi.

I VIDEO DI IL GREG SONO IL PIÙ DELLE VOLTE GOCCE DI VERITÀ

Il mio consiglio è di seguire ovviamente le mie tesine odierne e passate, e di aggiornarvi nel contempo coi video di ragazzi formidabili e dedicati allo smantellamento della sporcizia cronica esistente, come ad esempio Il Greg. Seguite pure quando sta facendo il generale Antonio Pappalardo. La verità sta venendo progressivamente e faticosamente a galla. Ma occorre agganciarla al più presto poiché i tempi sono stretti e la partita a volte si gioca sulle barricate più che sui sofà sulle poltrone. 

In Italia ci sono oltre 10 milioni di pensionati e oltre 5 milioni di militari e di dipendenti pubblici. Se ci aggiungiamo i disoccupati, gli studenti, i bambini ignari di quanto avviene, gli adolescenti che smanettano sui telefonini, appare chiaro che il 10% di persone che lavorano duro e pagano le tasse, sorreggono e danno da mangiare al restante 90% della popolazione.

CON LE ELEMOSINE E LA CASSA INTEGRAZIONE IL PAESE NON DECOLLA

I pensionati riescono a sopravvivere. Le pensioni d’oro a maggior ragione. Ma se l’INPS rimane a secco, si interrompe tutto. La cassa integrazione tura le falle per qualche mese, ma non puoi mangiare e sopravvivere a sbafo in eterno. Con la precarietà, i prestiti, gli aiuti e i bond, le mense per i poveri e con le richieste ossessive in tivu di donazioni a favore di enti boccheggianti non vai avanti a lungo. 

Se poi anche ti ammali perché hai respirato male grazie a mascherine e amuchine, e hai continuato a mangiare merda grazie a Cotto e Mangiato e alla pubblicità imponente dell’Agroalimentare MPS Manzo-Pollo-Suino, e a curarti malamente grazie alle farmaceutiche che si spostano dai farmaci ai vaccini e agli integratori, tirando via la gente dal cibo naturale, dai campi e dalle campagne, col cacchio che uno lavora e produce, col cacchio che il paese si riprende e decolla. 

Se non si ripristina in tempi brevi la maggiore risorsa del paese, che è il turismo di massa libero e senza gli ostacoli e gli impedimenti creati da un governo di incapaci e autolesionisti e dai loro scienziati da strapazzo che li ispirano, col cacchio che il paese si salva.

IL RISCHIO CONCRETO È DI FINIRE COME DEGLI STRACCIONI CHE DORMONO SOTTO I PONTI, PURE ESSI PRECARI E A RISCHIO

Militari e dipendenti pubblici lavorano sì ma danno solo dei servizi per quanto più o meno essenziali, non producono merci e cibi e non producono PIL. Non sono affatto un peso morto, ma tutto sommato le cose gli vanno bene. Conservano il loro orticello e il loro privilegi. 

Ovvio che il disfacimento e la frantumazione del paese non li tocca ancora da vicino. Hanno il posto garantito e nessuno li può licenziare, hanno stipendio a fine mese per 14 mensilità e hanno pensione garantita a vita. Ma se le casse dello stato si svuotano, con ogni mese di lockdown che comporta una ulteriore caduta disastrosa del PIL di almeno un 15%, finiremo tutti come straccioni ad elemosinare per le strade e a dormire sotto i ponti, altro che demenziali tamponi e imbecilli mascherine. Moriremo soffocati dalle mascherine, dalle amuchine e dalle siringhe di Bill Gates.

OGNI GIORNO CI SONO NUOVI DETTAGLI, MA QUESTO DOCUMENTO POTREBBE AVERE UNA MARCIA IN PIÙ

Questa mia tesina, che riflette ovviamente lo sfogo di Buttar, ma anche le ultime riflessioni di Luc Montagnier, ha una valenza eccezionale in quanto formulata in queste ultime 24 ore. Ed è pure in linea con l’evolversi della situazione. È una specie di sommario su quanto sta avvenendo e su dove si stanno orientando le ipotesi causative e le ipotesi sugli intenti dei burattinai che premono sui bottoni del potere mondiale. Può apparire lunga ma in realtà offre una efficace panoramica. Fatela pure girare e traducetela in tutte le lingue.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x