VOGLIA DI APPARTENENZA E VOGLIA DI COESIONE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

TROVO MOLTA VERITÀ NELLE TUE PAROLE

Ciao Valdo. Posso darti del tu? Ho superato il momento di crisi in cui pensavo ancora di chiamare la psichiatra. Non ho ancora risolto nulla di ciò che mi fa stare male. Mi sono appena abbuffata di dolci e latticini, tanto per capirci. Ma so bene una cosa. Ogni volta che mi accingo a leggere qualcosa di quello che scrivi, l’unica impressione che ho è quella della potente verità delle tue parole.

LA PROSPETTIVA DI FARE LA SOMMELIER NON MI ATTRAE AFFATTO

Da tempo avrei voluto iscrivermi ad un corso per sommelier con capo e colleghi, ma ora, leggendo quello che scrivi barcollo, e temo che potrebbe essere deleterio in questa fase in cui ho bisogno di riprendermi seriamente.

PREFERIREI CATALOGARE L’UVA PIUTTOSTO CHE L’ALCOL

Ho trovato la lettera dell’ex sommelier-architetto, e allora mi chiedo che senso abbia per me, ora che ho scoperto l’igienismo, voler imparare a catalogare l’alcool, a meno che esista la possibilità di studiare solo le uve, cosa che sicuramente non interessa a nessuno.

VOGLIA DI APPARTENERE A UN GRUPPO

In quello stesso post dell’architetto-sommelier si parla di un certo gruppo nascente. Di cosa si tratta? Mi piacerebbe molto farvi parte. Ho capito di avere molto da imparare ancora, e che più mi apro all’argomento alimentazione e più scopro nuove correnti di pensiero.

L’IGIENE NATURALE HA DAVVERO UNA MARCIA IN PIÙ

Nell’igienismo mi ci sento a casa. A differenza di tanti altri metodi, trovo che sia lineare, preciso, chiaro. Come la natura, appunto. Per varie vicissitudini personali credo che sia per me di fondamentale importanza continuare con assiduità ad impegnarmi nello studio e nella pratica dell’igiene.

SONO UNA MOSCA BIANCA E MI SERVE SUPPORTO

Crescendo e facendo più esperienza, il mio esempio potrà essere utile per altre persone. Questa per me è una forte motivazione e sarei molto felice di far parte del gruppo. È basilare il senso di appartenenza, perché molte volte è faticoso portare avanti ciò che si intuisce senza prova diretta e senza applicazione. Dopotutto sono una mosca bianca nel gruppo di amici e parenti. Lo scherno e il senso di auto-esclusione sono dietro l’angolo, se vengo lasciata sola.

SI PARLERÀ DI TEMATICHE IGIENISTE ALL’EXPO 2015?

Un’ultima cosa: Expo 2015 si intitola “Nutrire il pianeta”. In che modo le tematiche igieniste verranno esposte? Pensi che se ne parlerà? Spero in una tua risposta. Grazie!
Laura

*****

RISPOSTA

ONESTAMENTE SONO SCETTICO SUI GROSSI EVENTI

Ciao Laura. L’Expo 2015 di Milano si annuncia come un evento particolarmente importante.
Penso che le tematiche igieniste troveranno ampio spazio. Il problema è che in queste grosse manifestazioni ogni cosa viene un po’ annacquata e dispersa, mescolata a diverse teorie e a diversi interessi in gioco. Sai benissimo che la verità in genere produce scompiglio e scomodità, più che rendimento monetario.

DOBBIAMO DEDICARCI ALLA GIUSTA CAUSA E CONTRASTARE I COMPLOTTI

Ognuno di noi deve pertanto rimboccarsi le maniche e condurre la sua personale battaglia, anche a costo di non guadagnarci nulla in termini di pecunia, almeno nella fase iniziale. Con ciò non intendo affatto demonizzare l’aggancio economico. Il tempo è danaro per tutti, e chi fa un buon lavoro di contrasto agli avvelenatori del pianeta meriterebbe doppia paga e doppia pensione. Per adesso riceve ancora calci, pugni e insulti. Questa è la realtà nuda e cruda.

IL NEMICO DA BATTERE SI CHIAMA DAVVERO LUCIFERO

Per l’appartenenza al gruppo, credo che in ogni zona d’Italia esistano persone nelle tue stesse condizioni, desiderose cioè di fare quadrato e di fare gruppo, di non sentirsi sole ed abbandonate. Si tratta anche qui di passare dalla fase ideologica a quella costruttiva. Apriamoci e organizziamo circoli culturali. Creiamo nuove iniziative, coalizziamoci intorno ai temi che ci interessano di più. Prendiamo esempio da chi sta facendo cose eccezionali. Rafforziamo la nostra forza fisica. mentale e spirituale. Siamo tenuti a dare un minimo di buon esempio.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
6 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
6
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x