Salute & Alimentazione

COME RISOLVERE IN MODO EFFICACE L’ALOPECIA

LETTERA

STRESS ROVINOSO E CADUTA CAPELLI

Ciao Valdo. Siamo una famiglia con tre bimbi piccoli e mio marito, da quando è nato il più piccolo, non ha retto il colpo. È sempre stressato ai massimi livelli. Tutto è andato apparentemente bene fino a questo inverno appena trascorso.

NESSUNA SOLUZIONE UTILE E NESSUNA SPERANZA DA OMEOPATI E DA DERMATOLOGI

Mentre gli stavo tagliando la chioma, ho trovato uno spiazzo vuoto circolare,nella parte posteriore appena sopra l’attaccatura dei capelli. Chiede aiuto a dermatologi ed omeopati ma senza alcun risultato. L’alopecia avanza e passa pure dall’altra parte, sopra e sotto le orecchie. Lui aveva già sofferto di alopecia da bambino, quando aveva subito un intervento per rottura del femore sugli sci. In quel caso aveva fatto una cura col cortisone. Sei la mia unica speranza. Grazie.
Giulia

*****

RISPOSTA

ALÒPEX IN GRECO SIGNIFICA VOLPE

Ciao Giulia. Il termine alopecia deriva come al solito dal greco, dove alòpex significa volpe, animale noto per perdere il pelo a chiazze in primavera. Nel caso specifico, parliamo pertanto di perdita di capelli a chiazze sul cuoio capelluto umano.

PROBLEMA ESTETICO MOLTO SENTITO


Manifestandosi nell’80% degli uomini, l’alopecia è un problema estetico particolarmente sentito, al punto da sfociare in ripercussioni psicologiche anche importanti. L’alopecia, infatti, è spesso vissuta come un profondo imbarazzo, tanto da ripercuotersi in modo più o meno negativo nella psicologia della persona.

SANGUE GRASSO ED IPERSECREZIONE DELLE GHIANDOLE SEBACEE
Le cause non sono spesso chiare. Si parla di fattori psicologici tipo stress, di fattori chimici tipo l’uso di farmaci e di cortisonici, di fattori ormonali tipo tiroidite, di fattori carenziali tipo diete troppo restrittive, e di fattori patologici tipo anemia e simili. Uno dei fattori più determinanti rimane in ogni caso il sangue grasso e la caduta dei capelli per eccesso di sebo, per ipersecrezione delle ghiandole sebacee.

DIGESTIONI DIFFICILI E STITICHEZZA CRONICA
Da non sottovalutare lo stato di alterazione metabolica dell’organismo. La caduta dei capelli avviene in questi casi per stitichezza cronica derivante da prolungati e cronici disordini digestivi, nonché per
deficiente eliminazione renale e cutanea. Le fermentazioni e le putrefazioni intestinali producono gas tossici che, attraverso i tessuti porosi del corpo tendono a risalire verso la testa alla ricerca di una via d’uscita, provocando sinusiti al naso, otiti alle orecchie, congiuntiviti agli occhi, congestioni al cervello. L’azione corrosiva di questi gas in uscita difficoltosa distrugge la vitalità dei follicoli e della radice dei capelli, provocandone la rarefazione e la scomparsa.
VEDI IL CASO DEI MALATI DI TIFO
Un caso analogo è frequente tra i malati di tifo che, per effetto della costante intossicazione intestinale, subiscono una caduta sistematica dei capelli. Riattivando la funzione renale e quella cutanea, e soprattutto ripristinando la funzione digestiva, ossia depurando e sgrassando il sangue come raccomandato da Padre Taddeo da Wiezsent, i capelli possono ricrescere sia nelle chiazze che sulla testa in generale.
VALGONO ANCHE I FRIZIONAMENTI ESTERNI

Lasciando da parte i farmaci, poco risolventi e causatori di effetti collaterali, ha senso ricorrere esternamente alla fitoterapia, come aiuto aggiuntivo, facendo uso di piante ad azione astringente e ad oli essenziali stimolanti la microcircolazione. Ci riferiamo soprattutto a ortica, zenzero, rosmarino, peperoncino, cipolla, crescione, timo, bardana e noce (foglie, mallo), tutti efficaci rimedi naturali da frizionare energicamente sul cuoio capelluto. Valide anche le essenze di cedro, di lavanda e di pino silvestre, frizionabili avanti e indietro soprattutto sulle chiazze con batuffolo di cotone.
Valdo Vaccaro

Alopecia – Farmaci per la cura dell’Alopecia da http://www.my-personaltrainer.it/farmaci-malattie/farmaci-alopecia.html
  • I problemi ai capelli sono tra i più refrattari alle soluzioni efficaci. Resta però sempre valido il consiglio di apprendere gli esercizi di Serri Pili. I quali se non li fanno ricrescere, riescono però a fermarne la perdita. Cosa che avviene senza spendere una lira. E' evidente che Valdo non li conosce e dunque non li può consigliare. Se non fosse così intasato di mail ci sarebbe da scrivergli qualcosa. Purtroppo, realisticamente, bisognerà attendere qualche decennio. Poi se ne potrà riparlare.

  • Ottimo consiglio… Pratico gli esercizi di Serri Pili da anni e la caduta dei capelli mi si è arrestata praticamente istantaneamente. Ricordo che prima di iniziare tale metodo durate lo shampoo mi rimanevano impigliati tra le dita numerosi capelli. Bene, non appena iniziai i movimenti suggeriti da Pili il fenomeno scomparve, non più un capello e dico uno mi rimaneva più tra le dita! Diverso il discorso sulla ricrescita. In tal senso non ho riscontrato niente di significativo. Probabilmente occorrerebbe praticare gli esercizi continuamente tutto il giorno (un po' come sosteneva di fare l'ideatore del metodo), il che non è senz'altro agevole. Buoni risultati sul miglioramento della salute dei capelli pare li diano anche i bagni derivativi.

  • Mia madre (fegato intossicato, colesterolo alto, obesitá addominale) ha manifestato una alopecia diffusa a partire dei 45 anni, di cui non ci si spiegava bene la causa e spesso liquidata come alopecia androgenetica. In occasione di un fenomeno di Herpes Zoster acutissimo ( una crisi depurativa chiaramente del suo copro, come una dele tesine di Valdo mi ha fatto riflettere) e per via di una dieta forzata, l'obesità addominale scomparve nel giro di 2 settimane, perse tutti i chili di sovrappeso e stranamente iniziò a crescerle una fitta peluria nelle aree dove i capelli mancavano da anni. Questa cosa mi ha fatto riflettere molto: esiste senz'altro una correlazione tra tossicità epatica e capelli. Io stessa ho avuto la stessa predisposizione. Sono riuscita a tamponare la caduta di capelli solo iniziando un regime dietetico disintossicante con molte sedute di saune e traspirazione, abbandono totale di latte, lievito e carni. Congiuntamente ho utilizzato anche laser. Ho inoltre notato che l'assunzione regolare di avocado nella dieta mi ha particolarmente giovato.