BIRCHER E GERSON, GRANDI MEDICI DIMENTICATI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Un apprezzamento per il blog

Caro Valdo, è da tempo che seguo con gran partecipazione il blog informativo e formativo gestito con gran sagacia da te e penso pure da altri amici-collaboratori.
Pragmatizzare tali dettami-insegnamenti non è assolutamente facile, anche per chi ha una buona conoscenza igienistica.

Max Bircher-Benner e Max Gerson, ovvero la disciplina del mangiare

Mi dispiace tanto che non venga nomenclato nelle vostre dissertazioni uno dei grandissimi collaboratori del dr Bircher-Benner, e cioè il boicottatissimo dr Max Gerson!
È per questo che gli pseudo-vegetaristi, che non mancano mai, mi stanno particolarmente sui cosiddetti.
Mentre i due grandi medici venivano derisi, scherniti, ricattati, minacciati, invitati a desistere, ed erano costretti a combattere i vari apparati di potere che li torturavano, veniva finalmente riveduta e corretta nel mondo una disciplina del mangiare.

Certi vegetariani dissertano di frutta e verdura senza rendere omaggio ai grandi Maestri

Ed è da lì che si cominciarono a vedere sulle tavole di tutti i comuni mortali i colori della salute e dell’equilibrio biologico.
Per i tanti che non sono assolutamente in grado di capire, mi riferisco alle più svariate dissertazione vegetariane che passano disinvoltamente dalla frutta alla verdura con fare saccente e presunzione
quasi-igienistica.

Ignoranti i medici di oggi e ignorante il popolo che li segue

Quando si parla di Bircher e Gerson con i dottori della medicina moderna sembra che caschino dalle stelle, e che la loro più grande preoccupazione sia quella di continuare a non parlarne.
Ignoranti i medici e ignorante il popolo che li segue.
Ignoranti sulle verità storiche che stanno trasformando con lentezza esasperante l’approccio curativo della nostra medicina di stato.
Alla ricerca di contatti per sviluppare l’igienismo in Campania e dintorni

Questa missiva è una comunicatio ad personam!
Dopo tali considerazioni, siccome sto abbastanza vicino ad Avellino, ti sarei grato se, già da domani, mi facessi sapere a chi mi devo rivolgere e rapportare, per continuare a perfezionarmi nelle pratiche igienistiche a tutto campo.

Il meraviglioso mandato della nutrizione superiore

Sono interessato a entrare in contatto con coloro che non abbiano una sede fisica in cui riunirsi, dove espletare il meraviglioso mandato della nutrizione superiore, e quindi di una esistenza sana e completa, meno degradata, degna insomma di essere vissuta.
L’auguro che ti faccio è quello di essere ancora più combattivo di prima, affinchè venga proclamata e riconfermata alla grande l’INCOMMENSURABILE SUPERIORITÀ DEL MOVIMENTO IGIENISTA.
Saluti.
Bio.Raf

*****

RISPOSTA

Mi vuoi in tuta da combattimento?

Ciao Raf, mi vuoi più combattivo? Che vuoi che faccia. Elmetto in testa e tuta mimetica?
Apprezzo molto il tuo entusiasmo, la vigoria del tuo messaggio.
Si capisce a 100 miglia che sei una persona tutta di un pezzo.
Qualcuno su cui poter fare affidamento.
Il tuo messaggio verrà facilmente recepito e cito la tua mail, per favorire i contatti che stai auspicando: bio.raf@libero.it.

Non credo di essermi dimenticato di loro

Non è esatto dire che non parlo mai di Bircher e di Gerson.
Li cito ad ogni piè sospinto.
Parlo di entrambi anche nella mia Storia dell’Igienismo Naturale.
Penso che ti sia sfuggita qualche tesina.

L’igienismo è la strada della salute per tutti, belli e brutti, buoni e cattivi

Le strategie possono essere tante.
Sto cercando, nel mio piccolo, di rendere l’igienismo credibile e realizzabile alla gente che non lo conosce per niente, o che lo considera qualcosa di utopistico e di rischioso.
Cerco di far capire che non si tratta di una nuova moda lanciata da personaggi strambi o disadattati o rivoluzionari da strapazzo, ma la strada sicura della salute per tutti, per la gente della strada, ma anche paradossalmente per gli stessi dottori presuntuosi che tu citi, e per gli stessi macellai, per gli stessi satrapi della Monsanto e del Codex Alimentarius.
Se poi i personaggi strambi coinvolti portano i nomi di Pitagora, Talete, Parmenide, Ippocrate, Gesù, Galeno, Leonardo, Paracelso, Voltaire, Kuhne, Ehret, Bircher, Gerson, Shelton, qualcuno dovrà pure ricredersi.
Igienismo significa salute, lo devono capire a tutti i livelli

Per gli stessi ministri e sottosegretari, per i politici e i parlamentari che ci ignorano del tutto o al limite ci guardano attraverso le loro lenti dell’indifferenza, della sopportazione e del sospetto, e per gli industriali che mai vorrebbero si cambiasse una virgola della presente realtà ideologica ed operativa, è venuto il momento di riguardare con più senso critico le rispettive impostazioni.

Quando la gente, da arrogante che era, diventa piccina-piccina

I soldi in banca, il potere di schiacciare un bottone e ottenere quello che vuoi, la Lamborghini e lo yacht nel porticciolo di mare, le veline a disposizione per il week-end, sono tutte cose sicuramente importanti.
Ma, se manca la salute, i soldi e il potere, e lo stesso piacere, vanno a farsi fottere.
Non appena una persona si trova di fronte alla necessità di affrontare una sala operatoria, diventa piccina-piccina, umile-umile, e comincia forse a riflettere.

La lista di medici dimenticati è troppo lunga da menzionare

Non solo Bircher e Gerson sono dimenticati e messi sotto naftalina.
C’è un esercito di medici che hanno svolto un’opera meritoria sulla salute, puntando alla verità e alla trasparenza.
La lista dei medici tartassati dall’Ordine o ignorati dalla medicina ufficiale è talmente lunga che richiederebbe di scriverne un libro di storia.

Crotone, Mileto ed Elea (oggi Castellamare della Bruca)

So che nella tua regione, come del resto in tutto il Meridione d’Italia, ci sono gruppi culturali e iniziative di stampo igienistico e di radice pitagorica.
Non a caso sulla vicina sponda ionica stanno Crotone, sede della prima grande scuola di Pitagora (600 a.C), Mileto, patria dei maestri vegetariani Anassimandro (611-547 a.C) e Talete (625-545 a.C), Castellamare della Bruca (ex Elea), patria della scuola eleatica e del grande Parmenide (VI a.C).

La celebre Scuola Medica Salernitana

La più grande scuola medica dell’antichità, quella che ha diffuso in Europa e nel mondo i migliori insegnamenti medici per secoli, è la Scuola Medica Salernitana (XIII- XIV secolo), che sta pure dalle tue parti.
Chi vede nel Sud d’Italia soltanto fenomeni sociali degenerativi, tipo mafia, camorra e andrangheta, fa giustizia sommaria della vera storia d’Italia.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.