COLON IRRITABILE E RECUPERO PESO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

INTOLLERANZE E ALLERGIE A DIVERSE RISORSE CIBARIE

Ciao Valdo, È la terza email che ti scrivo e spero questa volta di ricevere la tua attenzione. Comprendo comunque il tuo super lavoro, venendo inondato tutti i giorni da centinaia di email!
Ho 24 anni e da 2 anni sono passato ad una dieta quasi vegetariana. Risultando intollerante al pomodoro, melanzane, peperoni e glutine, ho dovuto proibirmi diversi cibi. Ho escluso pasta e pane, concedendomi solo qualche pizza occasionalmente! Via anche la carne all’80% e il latte che bevevo raramente anche prima.

MUSCOLATURA CHE NON AUMENTA

Da due anni mangio pasta di riso e mais, riso con zenzero, porro, zucca, ceci, lenticchie o fagioli una volta la settimana per sostituire le proteine animali. Nonostante l’attività fisica la muscolatura però non aumenta, poi frutta secca fichi, noci e mandorle, banane e pere. Le arance e i pompelmi mi fanno urinare pipì trasparente con minzioni ogni 5 minuti, quindi ho dovuto eliminarli.

COLON IRRITABILE, AEROFAGIA E SOTTOPESO

Nonostante abbia badato alle intolleranze mangiando più sano, nonostante abbia provato il digiuno di 3 giorni ad acqua e limone, nonostante i bagni di sole e in acqua calda con equiseto, i problemi al colon irritabile persistono, i brontolii e la forte presenza d’aria, sopratutto la sera sono sempre lì, con grave sottopeso e comparsa di diarrea non dolorosa nell’ultimo mese. Era più di un anno che non l’avevo. Si presenta sempre e solo al mattino. Ho introdotto i probiotici da 2 settimane ma anche questi non sembrano fermarla. La diarrea è accompagnata da minzioni urgenti di pipì trasparente.

VOGLIO RECUPERARE PESO

Insomma tutto ciò che ingerisco non viene assimilato. Lo stimolo alla defecazione è frequente e questo ostacola non poco la vita sociale. Di seguire un’altro digiuno però non me la sento, voglio ingrassare e tornare ad avere una vita normale.
Drago Blu

*****

RISPOSTA

ERRORI SISTEMATICI PORTANO A RISULTATI ABERRANTI

Ciao Drago. Scusami per le 3 lettere. Hai davvero bisogno di sostegno. Mi sa tanto che hai sbagliato proprio tutto. Prima, con la dieta comune, e poi con la dieta vegetariana disturbata da intolleranze ed allergie presunte. Hai sbagliato nel pensiero e nell’azione, oltre che nella valutazione dei tuoi guai alimentari. Forse ti converrà tentare un incontro.

A CORTO DI PREPARAZIONE NON SI VA LONTANO

Non credo che tu legga il mio blog, visto che ho parlato spesso di questi problemi, spiegando che, lasciando da parte le intolleranze giuste e logiche per veleni come alcol-caseina-glutine, le intolleranze o le allergie per cibi naturali come quelli citati non denotano affatto difetti insidi nelle melanzane e nei pomodori, ma solo una tua situazione di emergenza interna.

IMPREGNAZIONE TOSSICA E MARGINI TOLLERANZA AI VELENI

Una situazione di impregnazione tossica e di esaurimento dei margini di tolleranza ai veleni, per cui ogni nuova goccia di prodotto a rischio diventa la famosa goccia che fa traboccare il vaso scatenando una reazione allergica. Dovevi dunque detossificarti in tempo mediante assunzione di acqua biologica, mediante ricorso a strategie progressive di riadattamento del tuo intestino, senza trascurare politiche del passo dopo passo. Anche qui denoti limiti di preparazione, visto che sul mio blog ci sono decine e decine di articoli risolventi su colon, digestione, diarrea, aerofagia e alle altre cose che lamenti. Bastava inserire tali parole come motori di ricerca per individuare le tesine di tuo maggiore interesse.

RECUPERANDO L’EQUILIBRIO TORNANO ANCHE I CHILI

Anche per il recupero del peso puoi andare alla voce dieta, alla voce ingrassare, e trovi tutto il supporto informativo necessario. Punta a mangiare di più, visto che “La fame vien mangiando” è una battuta veritiera. Non posso ripetermi in continuazione. Vuoi tornare ad avere una vita normale? La soluzione, prima che nello stomaco sta nel cervello. Studiare dunque il materiale che vi ho messo a disposizione nella tesina “Sindrome da colon irritabile intermittente“.

DISSENTERIA E DISIDRATAZIONE

Il vegancrudismo tendenziale che ho indicato sommariamente nel Vitto Valdiano non solo è compatibile, ma fortemente indicato per tutti, senza alcuna eccezione. Al massimo con qualche adattamento e personalizzazione. Nel caso specifico degli intestini in disordine esistono delle strategie e delle regole. Se ci sono in Italia quasi 100 mila persone che soffrono di 3-4 scariche diarroiche al giorno, e talvolta anche di più, con dolori al ventre e feci semi-liquide o acquose, significa che siamo non solo di fronte a tanti che soffrono di pesante dissenteria, ma anche di fronte a soggetti che subiscono perdita di liquidi arrischiando disidratazione.

FRUTTA DI STAGIONE DI TIPO ASTRINGENTE E ANTIPUTRIDO

Sia le nespole che le mele cotogne sono valide come frutti astringenti e anti-diarroici, come rinfrescanti ed anti-putridi. Con la polpa cremosa e matura di questi frutti si pone un freno alla diarrea. Anche il latte di mandorle fresche può essere usato nel corso della giornata. Ma, essenzialmente, nei primi giorni bisognerà dare prevalenza ai centrifugati da bersi in piccoli sorsi via via incrementanti. Importantissimo alimentarsi con piacere, senza paura e senza stress, in ambiente sereno e rilassato, carico di pensieri positivi.

NON MANCANO GLI ANTI-DIARROICI NATURALI

I frutti e i vegetali anti-diarroici sono, oltre a quelli appena citati, il fico d’India, la castagna, la mela, il mirtillo, la mora selvatica, la pera, il ribes nero, l’albicocca, la noce, la mandorla, il pinolo, la carota, il cavolo. I frutti e i vegetali amici della colite sono l’arancia, l’avocado, il fico, il pomodoro, il ribes, la banana, il mirtillo, la cotogna, la melagrana, la nespola, la zucca, il carciofo, il finocchio, la dolcetta o valerianella, la portulaca, il pomodoro, il tarassaco, la malva, la salvia, la menta, la rapa, la zucca, la patata, l’orzo. Le piante amiche della cicatrizzazione di ulcere intestinali sono lo zenzero, il peperoncino, la piantaggine e le ortiche, tutti da utilizzarsi con misura e progressione nei centrifugati.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x