COME CRESCERE UN BIMBO SANO IN CONTROTENDENZA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA – SOTTOTITOLI DI VV

AGGIORNAMENTO SULLO SVILUPPO DEL MIO PICCOLO

Carisssssimo Valdo, Sono Carla mamma di Edoardo che ora ha 8 mesi. Ti ho scritto circa due mesi fa per avere consigli sullo svezzamento e ora vorrei chiedertene degli altri ma sopratutto informarti su come procede il tutto.

UNO SVEZZAMENTO SANO E NATURALE APPORTA SORRISI, FORZA E INTELLIGENZA

A Sei mesi ho cominciato lo svezzamento seguendo i tuoi consigli. Do al mio piccino (oltre al mio latte) le pappette con farina di castagne, farina di avena, di miglio, di quinoa, di riso, di tapioca e di mais. Ogni tanto le lenticchie decorticate. Non mancano banane, mele, pere, melone, kiwi, mandorle, semini di lino e sesamo, latte di riso e avena, mandore, patate, zucchine e zucca, succo di carote. Tra poco inserirò i piselli e i ceci.

TUTTI PRONTI A ESALTARE LE PROTEINE E LA CARNE

La gente si spaventa per una fragola o per un melone, temendo allergie e chissa’ cos’altro, ma non batte ciglio per i cadaveri di animali in vasetto o in amalgami ed omogeneizzati.
Da quando ho cominciato non ti nego che ho avuto molte difficoltà. Le critiche non mancano ancora oggi. Amici e parenti credono di essere depositari di sapienza e di saggezza ed elargiscono consigli su quanto la carne faccia bene, e su quanto sia rischioso togliere proteine ad un bambino in fase di crescita.

FRASI FATTE E MANDATE A MEMORIA

E io lí a spiegare inutilmente quanto false sono le informazioni che sono arrivate alle loro orecchie. Dico questo perchè la maggior parte delle volte sono solo frasi fatte, frasi arrivate da non si sa dove, tramandate da generazioni. Raramente incontro persone che abbiano studiato al riguardo.

POSSO CAPIRE E SCUSARE MIA NONNA

Posso capire questo da una persona di una certa età, come mia nonna o mia mamma, visto che ai loro tempi non c’era il modo di studiare e di informarsi. Ma, quando sento dire certe cose da un trentenne, allora capisco quanta superficialita’, quanta pigrizia mentale e quanto analfabetismo ci sia in giro.

NESSUNO CHE SI SCANDALIZZI PER LA COCA-COLA

Solo l’un percento delle persone si scandalizza quando sente che certe mamme danno criminosamente Coca-Cola e wurstel a bambini di un anno, o panna montata a nove mesi. E perchè? Perchè la pediatra le ha detto che, a nove mesi, il bambino può cominciare ad assaggiare tutto.

UN CALDERONE DI IDEE DISSONANTI E SBAGLIATE

In quei momenti penso, Cristo Santo ma non ti sei mai messa il dubbio? Perchè ti accontenti di ciò che un pediatra dice, mentre andando da un paio di altri capiresti che ognuno ha la sua teoria e che al 99% è sbagliata pure quella?

MI SENTO FIERA DI ME STESSA

E’ scandaloso! Mi sento davvero fortunata di aver conosciuto te e questa strada, ma sono anche fiera di me stessa, perchè mi sono interessata profondamente a mio figlio, ho cercato e studiato cose per lui, ho appreso idee e metodi che forse non avrei mai avuto modo di apprendere. Credo che questo sia il dovere di ogni madre e di ogni padre!

UNA DELUSIONE ASSOLUTA

Il mio senso di ricerca mi porta a non fermarmi, ed e’ per questo che incontro spesso persone con idee molto lontane dalle mie. Pochi giorni fa, sono andata a fare visita ad una pediatra nutrizionista, con master in alimentazione vegetariana. Volevo ulteriori consigli sull’alimentazione di Edoardo visto che ormai ha 8 mesi. I consigli li ho avuti ma, per carità. Tale dottoressa, nota bene, mi è stata consigliata dalla dottoressa Pinelli, ma è stata una delusione assoluta!

TERRORISMO MONATTO A TUTTO SPIANO

In primis perchè ha tentato di fare autentico e indecoroso terrorismo psicologico sui vaccini! “Non lo ha ancora vaccinato!?,”Ma lo sa che esistono i portatori sani??” Mi sono persino divertita con grasse risate, e le ho risposto che lo so ma non mi spaventano!!
Poi mi ha criticata moltissimo per aver dato l’arancia a tre mesi. Quando gli ho detto cosa mangiava mio figlio, c’è proprio rimasta male. Non si aspettava che sapessi tante cose. Credeva fossi una bambina incosciente, una mammina sprovveduta, e ha dovuto rendersi conto che non era cosi’.

UNA MACCHINETTA-ROBOT OSPEDALIERA

Ovviamente l’ha misurato e pesato e anche lí ha visto che cresceva benissimo. “Ma è un pò più magro di quello che mi segna il grafico” ha detto, e io le ho risposto, Tanto meglio! Deve avermi odiata. Non mi ha chiesto come stava ne’ altro.  Una perfetta robot ospedaliera.

NESSUNA VALUTAZIONE SULLO STATO REALE DEL BAMBINO

Non conta e non interessa a nessuno il fatto che mio figlio, a sette mesi, si sia alzato in piedi, tirandosi su da solo. Non conta che sia fortissimo e sempre felice, che pianga raramente e solo per sonno, che non abbia mai sofferto di coliche o di eritemi o sfoghi, che non si sia mai ammalato. No, contano solo i grafici della scienza pediatrica!

ALLA RICERCA DI NUOVI CLIENTI

Alla fine mi ha detto: “Ma avete amici vegetariani? Tanto vi conoscete tutti no? Può dir loro di venire da me perchè è importante seguire una dieta equilibrata e non fare sciocchezze visto che voi le avete già fatte!!! Puoi immaginare la faccia che le ho fatto. Da li’ ho capito quanto gliene possa fregare dell’alimentazione, e quanto ami i soldini.

UNA DOTTORESSA TIPICA, FORGIATA SECONDO IL CLICHE’ MEDICO

Non crede che un’alimentazione sana porti a non ammalarsi. Non crede in niente di quello che fa. Studia e ripete a macchinetta le pagine stampate e, la cosa triste, è che la maggior parte dei medici sia così.

HAI RAGIONE TUI E HA RAGIONE IL DR MENDELSOHN

E’ stato un bene che io ci sia andata, perchè ho avuto una ennesima conferma. Primo, che i consigli che mi hai dato sono validi e, secondo, che quello che dice il dr Mendelsohn è verissimo. Vai dal pediatra, ascolta i consigli e poi fai tutto il contrario!!!

IL LATTE DI CAPRA CAUSA STITICHEZZA

Il motivo per cui ti scrivo, oltre a quello di darti la mia testimonianza, e’ quello di dare forza ad altre mamme che seguono questa strada. Voglio anche chiederti altri consigli..Come ti avevo già scritto ho trovato il latte di capra e l’ho sostituito a quello artificiale, però ho notato che a volte gli causa stitichezza.

UNA COSA GIUSTA L’HA FORSE DETTA

Per questo glielo riduco e aggiungo quello artificiale che non gli crea problemi. La citata dottoressa mi ha detto di toglierglielo del tutto e di dargli quello artificiale, perchè è migliore in quanto quello di capra contiene troppe proteine. Non nego che questo mi abbia messa un po’ in crisi.

COME ANDIAMO DA QUI IN AVANTI? COSA CUOCERE E QUANTO CUOCERE?

Volevo sapere cosa ne pensi. E volevo sapere se la dieta che segue da quando aveva sei mesi deve continuare identica, o se devo aggiungere qualcosa. Nel caso in cui sia uguale, per quanto deve continuare cosi’? Poi ti volevo chiedere un’altra cosa riguarda gli alimenti cotti. Le vellutate di funghi e patate o di zucca, quando gliele potrò dare? E, sopra tutto sono sane? Se cuocio qualcosa non deve mai superare i 40 gradi, a parte i legumi?
Ti ringrazio per tutto! Grazie mille!
Carla


RISPOSTA

IL TUO BAMBINO NON SI CHIAMA CAPRETTO

Ciao Carla, stando a Hongkong non riesco a inviarti degli allegati. Ti consiglio di leggerti alcune ultime mie tesine sugli eccessi proteici e su problematiche alimentari che ho pubblicato a giugno. Nessuna meraviglia che il latte di capra causi evidente ed immediata stitichezza. Il tuo bambino non e’ un capretto. Che il latte artificiale sia migliore è poi tutto da dimostrare. Qualsiasi latte gli dai, alternalo con succhi di arance dolci, di pere, di peschenoci, di uva non appena arriva, di latte di mandorle, di carote.

AI DUE ANNI, COI DENTINI FORMATI, MANGERA’; LE STESSE COSE CHE MANGI TU

La fase del cambiamento netto rimane quella dei 2 anni dove avra’ tutti i dentini ben formati e dove potrai dargli liberamente tutto quello che mangi tu. Di sicuro lo hai gia’ abituato per bene e si e’ anche formato ai gusti della natura, per cui gli hai dato un imprinting alimentare di formidabile qualita’. L’unico pericolo vero rimane quello di dargli troppe proteine e di acidificarlo. Sono sufficienti 11 grammi di proteine al giorno per un infante in crescita e non 90 grammi, come blaterava il dr Giorgio Calabrese nel 2008, sotto l’influenza perniciosa delle piramidi FDA, di Atkins e di Cannella. E si mettono vicino con una facilita’ incredibile. Basta che il bimbo digerisca bene e si senta sazio, e basta che dorma bene. Nessuna super-alimentazione! Niente integratori e niente supplementazioni!

STAI DANDO UNA LEZIONE COMPORTAMENTALE A MIGLIAIA DI MAMME

Non farti influenzare da chi ti ronza intorno e continua il tuo ottimo percorso controcorrente. L’unico vero pericolo rimane proprio la stitichezza. Tienila sotto controllo costante. Per la cottura dei cibi, le patate vanno ovviamente sottoposte a un certo  calore, come del resto i cavolini, i cavolfiori, le cime di rapa, i porri, gli stessi cereali. Mai superare i 100 gradi e ridurre al minimo i tempi di cottura. Ovvio che a 40 gradi non cuoci nulla ma solo scaldi e stemperi. Le vellutate di funghi, patate e zucche sono cibi magnifici, e dovrai sempre verificare che ci sia buona assimilazione, lingua pulita e niente stitichezza.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
2
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x