CONTROMISURE NATURALI PER ICTUS, TROMBOCITEMIA, PIASTRINOSI E IPERTENSIONE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Buongiorno, vorrei avere un suo parere sulla mia malattia. Sono affetta da trombocitemia essenziale che due anni fa mi ha causato un ictus. Mi curano con anagrelide e cardioaspirina, ma le piastrine non scendono. Si sono stabilizzate su 700/800.000.

Vorrei provare altro, ma ho un po’ paura visto quanto mi è successo due anni fa. Grazie. Cordialmente,
Cristina


RISPOSTA

ESUBERANTE PRODUZIONE DI PIASTRINE

Trombocitemia significa piastrinosi, troppe piastrine, troppi trombociti ossia troppe cellule piastriniche nel sangue, con possibilità di sviluppo coaguli o trombi. Una sindrome mieloproliferativa con esuberante produzione piastrine da parte del midollo spinale e della milza che non a caso risulta spesso ingrossata e ipertrofica.

Normalmente le piastrine stanno su 150-350 mila per microlitro o per mmc. Dai 400.000 in avanti si parla di piastrinosi, una patologia più comune oltre i 50 e più comune tra le donne. Ne ho parlato ampiamente in questa tesina.

SINTOMI E CAUSE

I sintomi includono ipertensione, prurito, mal di testa, vertigini, capogiri, debolezza, svenimenti, formicolii a mani e piedi, milza ingrossata, puntini rossi sul viso, dolori addominali, perdita peso.

Sintomi di piastrinosi primaria sono aumento cellule staminali nel midollo, mielofibrosi o tumore al midollo, leucemia cronica, anemia sideroblastica.

Sintomi di piastrinosi secondaria sono adrenalina alta, traumi, uso di steroidi o chemio, infezioni uro-genitali, tumore a reni o polmoni.

Le cause di piastrinosi in generale possono essere stati infiammatori dei vasi sanguigni, carenza di ferro, carenza acido folico, viscosità del sangue.

FARMACI ANTI-AGGREGANTI ED EFFETTI AVVERSI

La medicina ricorre ad anti-aggreganti tipo aspirina, interferone, eparina, cardioaspirina ed anagrelide. La cardioaspirina causa pesanti effetti avversi all’apparato gastrointestinale. L’anagrelide causa diarrea e disturbi intestinali, orticaria, respirazione difficile, gonfiori a viso-labbra-lingua-gola, sanguinamento stomaco, tachicardia, vertigini.

A cambiare schema in senso migliorativo non c’è mai nulla da perdere e da temere. La paura avrebbe semmai ragione di essere continuando ad assumere dei farmaci.

ICTUS PERICOLOSO NONOSTANTE LE CURE O PER CAUSA DI ESSE

L’ictus è la rottura di un vaso all’interno del cervello con susseguente ischemia cerebrale, una sindrome vascolare acuta o stroke. Rappresenta la terza causa di morte in USA dopo cardiopatie in genere e dopo il cancro.

Tali statistiche riguardano ovviamente gli ictus curati medicalmente. Senza apporto sanguino il tessuto cerebrale comincia a morire per assenza di ossigeno e di nutrienti. Da rilevare che prima dell’ictus c’è sempre ipertensione, la quale è a sua volta una questione di stili di vita e niente altro che quello. Anche l’ictus è stato affrontato con “Ictus e affaticamento cardiaco risolvibili con metodi naturali”.

FATTORI CAUSANTI ICTUS

Le cause innescanti di ictus sono insonnia, turni di notte, carenza di ferro, esposizione a clima freddo, alcol, fumo attivo e passivo, sigarette elettroniche (aumento di rischio ictus del 70%).

I rimedi naturali includono Omega3 da portulaca, alghe, avocado, olio oliva, e piante utili a rendere i vasi sanguigni più sani, come broccoli, cavoli, Bruxelles, crescione, rucola, ravanelli.

L’affaticamento cardiaco si contrasta con le citate crucifere, fagiolini con l’aglio crudo, mele, pane di segala, melanzane, lupini, finocchio, carciofo, bietole rosse.

IPERTENSIONE FACILE DA RISOLVERE

Le cause di ipertensione sono problemi concernenti gli stili di vita e niente altro che quello. Via il fumo attivo e passivo, via le sigarette elettroniche, via alcol-tè-caffè-cole-bibite varie, via nervosismo e i troppi impegni, via la iperalimentazione e l’ipertensione per magia si dimezza.

Se poi togliamo zucchero-sale-grassi tossici che sono un tris mortale e adottiamo una dieta vegan-crudista, la pressione si normalizza del tutto. Un prezioso aiuto arriva pure da esposizione solare senza creme (vitamina D), alghe, fragole, funghi, lupini, aglio, ravanelli, riso integrale, mandarini, finocchio, uva passa, sedano, cachi, pomodoro, anguria, melone, cetrioli.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x