GLIOMA AL CERVELLO E STRUMENTI NATURALI DI RECUPERO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

GLIOMA AL CERVELLO PER MIA CUGINA

Buongiorno dr Valdo Vaccaro mi chiamo Alfredo la contatto per chiederle aiuto. Da qualche mese alla mia carissima cugina al Policlinico di Catania le hanno diagnosticato un glioma di III-VI grado al cervello. Dagli esami che le hanno fino ad ora eseguito dicono che non si può intervenire chirurgicamente, siamo in attesa dei risultati della biopsia.

ATTENDO COL CUORE IN MANO

Mia cugina è una donna di 43 anni sposata con due splendidi figli, attualmente i sintomi che avverte è un leggero torpore al braccio sinistro è qualche volta alla gamba sinistra. Sono venuto a conoscenza della Sua terapia e approfondendo il tutto su internet, credo che potrebbe essere d’aiuto a mia cugina. Se Vuole posso mandarle tutto quello che abbiamo in mano riguardo gli esami ad oggi effettuati. Adesso La saluto con il cuore in mano in attesa di una Sua risposta a questa email.
Alfredo

*****

RISPOSTA

LA MEDICINA CHE ALZA BANDIERA BIANCA

Ciao Alfredo. Per paradosso, il fatto di non poter intervenire può essere visto come fattore salvifico di speranza e non come momento disperante. In pratica, la Medicina, non vedendoci chiaro in termini chirurgici, è costretta ad alzare bandiera bianca e a rinunciare all’intervento. È costretta a praticare la cura della non-cura non per sua scelta ma per necessità.

NON GUARIAMO NESSUNO MA DIAMO LE GIUSTE ISTRUZIONI

Nessuno al mondo guarisce ovviamente, all’infuori delle nostre risorse interiori. Se qualcuno sostiene l’opposto non fa che cadere in millantato credito. Pure noi filosofi salutisti a indirizzo igienistico e naturalistico non guariamo nessuno ma diamo almeno semplici principi e semplici regole per favorire l’autoguarigione. Un discorso istruttivo, più che clinico e terapeutico. Un discorso basato sul rispetto delle leggi naturali e della potenzialità auto-equilibrante ed auto-guarente del corpo umano.

CONCENTRARE TUTTE LE ENERGIE

A questo punto tutte le forze e le energie della paziente vanno dirette e concentrate nella comprensione oggettiva e scientifica dei suoi problemi, nel rafforzamento del sistema immunitario, nell’adozione di una strategia mirata a depurarsi e a detumorizzare il sistema, a liberarsi da intasamenti epatici e da difficoltà digestive, stando alla larga da farmaci, vaccini e integratori, stando alla larga da zuccheri raffinati, stando alla larga da proteine animali.

ACQUA BIOLOGICA DA INTENSA DIETA FRUTTARIANA

Sarà necessario puntare a una soluzione rigorosa di taglio gersoniano basata su acqua biologica da frutta acquosa, basata su spremute, basata su meloni, basata su estratti freschi di carote (4), di ananas (2 fette) e di sedano (1 costa), più pizzico di peperoncino e di zenzero, da prendersi lontano dai pasti principali e a stomaco vuoto, basata anche su verdure crude cariche di fresca clorofilla e su verdure saltate in padella, a pranzo e cena, su patate n insalata con prezzemolo, olio d’oliva extravergine e cipolla cruda tagliuzzata, nonché su fagiolini con aglio crudo tagliuzzato.

PREPARAZIONE IGIENISTICA INNANZITUTTO

Studiare a memoria la tesina “Capire e sconfiggere il glioblastoma togliendogli l’indecifrabilità ed il mistero“, che affronta il problema sotto ogni punto di vista. Sconfiggere ansia e paura. Respiro lungo e non corto. Superare il momento stagionale difficile per tutti ed agganciarsi al bimestre maggio-giugno ricco di sole e di risorse naturali cariche di vitalità.

RESPIRARE LUNGO, MUOVERSI, ESPORSI AL SOLE E PENSARE IN POSITIVO

Rasserenarsi. Il corpo è autoguarente e ci ripaga se non gli mettiamo i bastoni fra le ruote come fa la medicina. Pensare in positivo. Nella più nera delle ipotesi, dove il medico interno al nostro corpo non si sentisse davvero in grado di imboccare la via del riequilibrio, nessuno altro al mondo, nessun medico, nessun luminare, nessun igienista, nessun terapeuta e nessuna sostanza magica, potrebbero frapporsi e risolvere, per cui si tratterebbe solo di accanimento terapeutico mirato a far soffrire di più.
Se le cose stessero così uno non ha altra via che dire serenamente a se stesso “Sarà per un’altra volta. Arrivederci alla prossima puntata!”

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x