I VACCINI SONO SCIENZA PER IL CAPO DELLO STATO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

PROVENIAMO TUTTI DA TRE MESI ORRIBILI

Siamo a metà luglio, normalmente tempo estivo di relax e di vacanze, tempo in cui la gente tende a ritemprarsi, a nuotare, a prendere il sole, a migliorare il proprio fisico e a liberare la propria mente. Ma quest’anno non è per niente così. Ci dovrebbe essere una esplosione di vitalità, di entusiasmo e di gioia come reazione a 3 mesi di sofferenze assurde, di stragi di persone anziane annientate dai medici come fossero mosche trattate col DDT, un po’ per la solita curomania e protagonismo di voler intervenire e risolvere ogni problema, e un po’ per le false indicazioni date loro da politici corrotti e incompetenti in tempi normali e figurarsi nei tempi dell’emergenza. Tre mesi di sofferenze incredibili e mai viste prima, imposte a bambini e giovani privati della loro voglia e necessità di crescere liberamente e di divertirsi. Tre mesi allucinanti per tutti.

IL PEGGIO DEVE ANCORA ARRIVARE, BLATERANO GLI SCAGNOZZI DI BILL GATES

Ma il peggio deve ancora venire, lo hanno detto al mondo con estrema malignità ed irresponsabilità i malavitosi dell’OMS, istigati dalla diabolica coppia Bill e Melinda Gates, neonazisti criminali che hanno la siringa pronta a iniettare veleni e marchingegni a tutti i popoli del mondo allo scopo di controllarli, di farli sparire e di liberare il mondo dalla zavorra umana in eccesso e di renderlo un giardino, un Nuovo Paradiso Terrestre con un miliardo di persone schiavizzate, obbedienti, dominate e gestite ordinatamente da 100 mila sangue blu legati alle famiglie dominanti, alla finanza e al potere.

QUAL È IL NOME DEL GIOCO?

Stanno infatti succedendo delle cose incresciose nel mondo intero, e in particolare nella nostra Italia presa di mira per una complessa serie di motivi. Ci sono tanti giochi in atto simultaneamente. La situazione è ingarbugliata al punto che si rischia di non capirci niente e di andare in confusione. What is the name of the game, ovvero Come si chiama questo gioco? Chiaro che gli avvenimenti di tutti i giorni ci fanno capire che esiste una logica e una coerenza. Nulla avviene a caso.

PAGLIACCIATA FINITA, ANDATE FUORI DAI PIEDI

Finita la pagliacciata generale, finito il lockdown della fase 1 e della fase 2, chiarito il fatto che non esiste nessuna reale emergenza né in Italia né altrove all’infuori di quella creata ad arte con la malefica regia del regime e del potere mediatico-disinformativo che lo sostiene, si dovrebbe voltare pagina e fare un lungo sospiro di sollievo. Finalmente fuori dai piedi tutti questi mascalzoni distruttori e annientatori di popoli, avidi sfruttatori di risorse, egoisti detentori della ricchezza mondiale e della capacità di stampare danaro, di farlo girare o di frenarne la circolazione a proprio piacimento.

IL GIOCO REALE SI CHIAMA NUOVO ORDINE MONDIALE

Il nome del gioco è NOM, Nuovo Ordine Mondiale, e quindi la continuazione di un piano che parte da molto lontano, e di cui nessuno è tenuto a parlarne in modo semplice, franco e trasparente. Nuovo Ordine Mondiale sul quale è stato steso un velo di mistero, come si trattasse della congiura di tutti gli Innominati, di tutti gli Azzeccagarbugli, di tutti i Predoni e di tutti i peggiori delinquenti anti-popolo mai esistiti sulla crosta terrestre. Visto poi che la situazione di cambiamento globale in atto facilita una serie di azioni e di speculazioni, ne stanno approfittando i soliti giocatori vincenti, i Burattinai di Regime, vale a dire coloro che muovono le pedine e che dirigono le operazioni da dietro le quinte, tirando le fila nel teatro mondiale dei burattini.

NESSUNO SI PERMETTA DI CRITICARE I VACCINI

L’Italia non ha mai avuto ultimamente presidenti degni di tale nome. La scorsa settimana, uno dei peggiori presidenti della storia d’Italia, una persona che ha la nota tendenza a non dire mai niente di originale, di spontaneo, di spiritoso, di fuori dalle righe, uno che tende ad accettare ed appiattire tutto quello che avviene con lo spirito di una mummia vivente, bravissimo a non prendere iniziative coraggiose, perfetto nel fare discorsi soporiferi a fine anno, bravissimo a non andare fuori dal seminato e dal repertorio, abile nel tagliare nastri o nell’offrire consolazioni e lacrime di repertorio nei funerali, nei terremoti e nelle catastrofi di qualsiasi genere, la settimana scorsa dicevo, Sergio Mattarella, capo dello Stato Italiano ha fatto un imprevisto ed inatteso strappo alla regola, ed è intervenuto dicendo qualcosa di notevole e di caratterizzante. Si è infatti rivolto alla Nazione Italiana con la seguente frase: È inaccettabile che i vaccini siano ostacolati da credenze antiscientifiche. Qualcuno ha tirato gli occhi sbalordito, e ha già commentato la cosa dicendo che, per uno che non apre mai la bocca di sua autentica iniziativa, le rare volte che lo fa gli escono fuori delle scelleratezze inguardabili ed inascoltabili.

DOVE STA L’EQUIDISTANZA PRESIDENZIALE?

Una frase paradossale e penosa per molti aspetti. Non solo per il fatto che il Presidente, per statuto deve rappresentare tutti gli italiani, una nazione, secondo le descrizioni impietose ma efficaci e spesso realistiche del Greg, di trogloditi, di spianati e di foche da balcone che, staccandosi dall’immancabile schermo televisivo, sbirciano dalle finestre socchiuse coi visi regolarmente coperti da mascherine intrise di bava virale. Ma il medesimo presidente deve rappresentare anche una sostanziosa fetta di gente schierata contro i vaccini o comunque contro i trattamenti obbligatori, visti come interferenze anti-scientifiche contro le leggi della Natura e contro i sistemi auto-regolatori e il sistema immunitario. Con tale frase ha posto pesanti discriminazioni a danno di questa importante categoria venendo meno ancora una volta ai suoi doveri istituzionali.

I VACCINI SONO TUTTO FUORCHÉ SCIENZA, CARO PRESIDENTE

Qui c’è anche di mezzo il fattore culturale. Giudicare scientifico un vaccino, significa sposare a occhi chiusi l’ideologia dei monatti e degli untori, oltre che le mire delle aziende farmaceutiche. Non sappiamo cosa significhi per Mattarella la parola scienza. Per noi è conoscenza approfondita, circostanziata e provata, condivisa in modo incontrastato e non contraddittorio da parte di liberi scienziati e di liberi ricercatori, e mirata in ogni caso a migliorare le condizioni fisiche-mentale-spirituali della gente. Come possa un vaccino, una inoculazione di veleni che vanno dai metalli pesanti tipo mercurio e alluminio, alle mescole cancerogene tipo la formaldeide, ai fegati di scimmiette torturare, agli orrendi spezzatini di feti viventi, essere considerato un oggetto o un simbolo di scienza, non riusciamo in alcun modo a capirlo. Se poi, oltre ai citati veleni, ci sono pure dei marchingegni mirati al controllo e alla dominazione digitale dell’individuo da parte di un Centro Esteriore di Controllo, i vaccini appaiono ancora meno scientifici.

TUTTI RICORDANO GIUSTAMENTE I 19 SOLDATI ITALIANI MORTI A NASSIRIYA, MA NESSUNO DEVE SCORDARE GLI OLTRE 500 UCCISI DAI VACCINI NEI BALCANI

C’è infine da aggiungere che il presidente Mattarella è arrivato al suo posto di presidente dopo aver occupato il posto di Ministro della Difesa durante le campagne di pacificazione militare dei Balcani e del Kossovo, dove la vita di oltre 500 giovani militari italiani venne troncata non dal fuoco incrociato di forze nemiche, non da mine o da altre evenienze belliche, ma da piccoli ordigni micidiali chiamati vaccini. Basti ascoltare a titolo di esempio il video di Loris Mazzorato, ex-sindaco del Comune di Resana, che ha accumulato esperienze straordinarie come responsabile della salute dei suoi cittadini, invitandoli a pensare con la propria testa e a decidere con la propria testa, subendo alla fine ogni sorta di accusa e di diffamazione, persino di tentata strage, da parte delle autorità statali e dal ministero della Salute. Questo dettaglio non fa che aggravare le estemporanee affermazioni del capo dello stato italiano.

UNA COSA È LA SCIENZA E UN’ALTRA COSA È LA SPAZZATURA

Mazzorato cita pure la testimonianze di una dei militari che si sono salvati fortunosamente da tali programmi vaccinatori. Quanto alla scienza, ammonisce che occorre fare molta attenzione a cosa è scienza e cosa è invece spazzatura. Quello che sembrava scienza 50 anni fa non lo è più oggi. Basti pensare agli scienziati che mettevano la mano sul fuoco per sostanze apparentemente innocue che innocue non erano, come il piombo nelle benzine, l’amianto, la formaldeide, il DDT, il mercurio, il talidomide e altre cose ancora. Di fronte a questi esempi possiamo fidarci della scienza?

L’ESCLUSIVITÀ E IL NON-CONFRONTO PORTANO LA MEDICINA AD ESSERE OGGETTIVAMENTE UNA CONFRATERNITA ARROGANTE E DOGMATICA

Oggi è di moda indossare la veste dello scienziato che la sa lunga, dello specialista con il camice, dell’esperto in esperienze sbagliate. È di moda pontificare con sussiego e sicurezza nella convinzione di essere nel giusto, senza nemmeno accettare il confronto con le opinioni opposte. In campo medico la protezione legale e il regime di assoluta esclusività consentono l’assenza di confronto, per cui Ipse Dixit e quanto stabilisce la Medicina è legge per tutti, una arroganza e una anti-scienza che costa carissima alla salute umana.

INTERESSANTI SCAMBI DI VEDUTE TRA DONNE CORAGGIOSE

Se proprio vogliamo avvicinarci alla verità, troveremo cose sensate e logiche nella voce di donne coraggiose che non hanno timori reverenziali e che si fanno sentire pure da noi in questa Italia di gente troppo spesso manovrata e pusillanime. Prendo ad esempio l’intervista che una libera ricercatrice come Anna Senatore fa a Maura Granelli. Anna Senatore ha uno studio olistico a Ferrara. Maura Granelli sta a Genova e fa da portavoce dei Gilet Arancione del generale Pappalardo.

MAURA GRANELLI LIFE-COACH O INSEGNANTE DI VITA

ANNA SENATORE: Tu sei una splendida donna, dotata di eleganza innata e di una voce che trasmette pacatezza, serenità, equilibrio e saggezza. Sei mamma, ma anche nonna di nipotini. Una specie di life-coach che insegna salute e felicità sia nel ricco ambito familiare che all’esterno di esso. L’importanza di tutto questo valeva anche prima, ma con il lockdown ha assunto particolare valenza e significato.

CASI DI ANZIANI TAPPATI IN CASA PER OLTRE DUE MESI

MAURA GRANELLI: Il buonumore ha grande rilevanza. Il lockdown ha procurato in continuazione notizie che davano il senso di morte nella gente. Paura di morire e paura che i nostri cari venissero a mancare. Una grande e terribile angoscia. Ci sono stati degli anziani che io osservavo che per 2 e più mesi sono rimasti tappati in casa con le finestre chiuse, pur di non respirare l’aria esterna ritenuta portatrice virale. Per non dire poi quelli che hanno avuto sorte ben peggiore, subendo una autentica fine straziante, coi polmoni arrostiti dalle inopportune e criminali ventilazioni mediche che gli arrostivano i polmoni, e senza nemmeno la consolazione di un saluto da parte dei loro cari.

UNA EMERGENZA DISSENNATA CHE CONTINUERÀ A FARE DANNI

Questi traumi e queste lacerazioni non scompaiono facilmente ma segnano l’animo delle persone. I bambini in particolare hanno oggi il terrore di andare in giro. Questi danni si faranno sentire nei tempi a venire. Oltre ai disastrosi danni materiali che ha prodotto questa cosiddetta Pandemia, questa emergenza dissennata ed irresponsabile, abbiamo dei danni psicologici che sono inimmaginabili. Ed è proprio per questo che sono andata in piazza a protestare. Perché questo è un mondo nemico che nessuno di noi vuole. Credo che tutti noi italiani dobbiamo capire che ci si può e ci si deve ribellare a questo stato di cose. Non esiste nulla di fatale e di scontato a questo mondo. C’è soltanto quello che si accetta e che non viene contestato e contrastato.

MICIDIALE RUOLO DELLE RETI TELEVISIVE UNIFICATE E PRIVE DI REALI DIBATTITI

Bisogna combattere contro un nemico potente e implacabile che è la televisione. Assolutamente. Uno dei messaggi che mando a tutte le donne in particolare è di spegnere i televisori a beneficio dei propri figli, e di abbassare così nel contempo i dati di audience, rendendo inoffensivo, inutile ed inascoltato questo mezzo di distruzione e corruzione culturale. La gente cerchi di fare altre cose importanti e di non sprecare il tempo davanti alle falsità dello schermo televisivo, dagli spot ai telegiornali. Solo così si potrà sapere che l’acqua con dentro del calcio non rinforza le ossa ma le indebolisce come tutti gli integratori sintetici, al contrario di quanto dicono, e solo così si potrà appurare che tutti i contagi sono fasulli in quanto ognuno porta già al suo interno la totalità dei batteri e dei virus esistenti al mondo, e che tutti i tamponi effettuati sono fasulli e invalidi all’83 per cento, per cui tutte le cifre italiane e mondiali comunicate giornalmente come verità precise e indiscutibili sono completamente gonfiate, truccate e prive di alcun valore.

SCOMPARSA DI TUTTE LE PATOLOGIE SERIE PER FARE POSTO AI COVID-19

Ho personalmente avuto a che fare con casi incredibili. Il padre di un mio amico è morto per infarto in casa, tra l’altro con tanto di tamponi fatti e negativi. Va a prendere i documenti mortuari in ospedale e con sorpresa legge che la causa di morte di suo padre è decesso da Coronavirus. Tant’è che in questi mesi pare che nessuno muoia più di diabete, di infarto, di insufficienza epatica, di blocco renale e di cancro. In questo periodo, se qualcuno muore cadendo dalla finestra, si ritrova subito l’etichetta DECESSO DA COVID-19.

Il 92 percento della popolazione italiana e appesa giorno e notte al televisore, credendo più o meno a tutte le immondizie che esso irradia e trasmette. In Italia ci sono 243.230 colpiti e 34.967 morti al 14 luglio, in USA 2.932.047 colpiti e 132.007 morti, in Brasile 1.604.585 colpiti e 64.900 morti. Tutte cifre inventate, ma vogliamo scherzare? Tutti morti di Covid e nessuno di altre malattie? Siamo totalmente fuori di testa. Tutti questi dati fasulli, gonfiati e taroccati contribuiscono a terrorizzare le persone, spingendole a chiudersi in casa e a non ragionare.

MI SONO POSTA IL COMPITO DI RISVEGLIARE LE COSCIENZE SOPITE

Ecco perché come donna mi sento in dovere di darmi da fare e di risvegliare le coscienze assopite. Il governo Conte da parte sua continua a inventarsi tragiche fatalità e mostruose prospettive per il futuro. Sono molto angosciata e non lo nascondo. Ma ho anche la forza di sperare che il genere umano abbia la capacità di reinventarsi, di tirare su la testa anche per il solo spirito di sopravvivenza. Io sto a Genova. Ti parlo di una città dove si sente dovunque odore di morte. Questa città vive di porto, di turismo e di indotto. Le grandi industrie sono state fatte fuori ancora prima del lockdown. Oggi questa città e questa regione sono completamente isolate. Il ponte Morandi è ancora inattivo. Nessuno sembra in grado di dirimere le diatribe tra Benetton e governo regionale. Ci sono in Liguria km e km di autostrade con cantieri dove ci sono una o due persone al lavoro, e trovi pure code infinite di auto che per fare km impieghi ore.

A CHI GIOVA DISTRUGGERE GENOVA E LE VARIE LOCALITÀ TURISTICHE? AI COMPRATORI ESTERI

Senza fare i complottisti penso che ci sia un disegno malvagio dietro quanto sta accadendo. Perché mai si vuole distruggere il maggior porto del Mediterraneo? Perché si vuole distruggere Genova? Non risulta che si tratti di una città colpita. Nel nord ci sono Bergamo e Brescia. Eppure tutto qui è bloccato, ogni attività è spenta. Tieni presente che i cinesi che vengono in Italia e aprono una attività usufruiscono di zero tasse per anni, poi dopo anni chiudono e cambiano ragione sociale riottenendo altri anni. Anche i pakistani arrivano e godono di anni esenzione tasse. Il genovese paga tutto e subito a un socio che si prende il 75 percento e si chiama Stato.

CI STANNO GIÀ COMPRANDO A PREZZI STRACCIATI

Gli operatori orientali, nuovi allievi sorosiani, arrivano qui con una valigetta piena di rotoli di banconote e comprano tutto a prezzi stracciati. Esiste dunque un piano diabolico per svendere e svuotare l’Italia. La grande industria ha fatto in modo di portare da tempo le sue attività all’estero. Ma i piccoli produttori sono rimasti in totale balia degli eventi. I nostri prodotti agricoli devono spesso essere buttati per prezzo non concorrenziale. Persino l’olio di oliva deriva da olive della Tunisia, dopo lo scandalo della falsa peste Xilella degli olivi, che ha annullato la produzione del Salento in Puglia.

FRECCIATE A ZAIA, UNO DEI GOVERNATORI PIÙ SOLERTI CON LE IMPOSIZIONI

Dobbiamo riguardare urgentemente ogni settore dalla economia, alla istruzione, alla salute. Dobbiamo saltarne fuori e non cedere alle imposizioni. Non possiamo pensare che uno come Zaia, che ha fatto 2 anni di veterinaria venga a decidere su cosa devo fare per la mia salute. Ti faresti curare da uno come Zaia? Io decisamente no.

LOTTA DECISA PER LA RI-ACQUISIZIONE DELLE NOSTRE SOVRANITÀ

Dobbiamo far saltare gli accordi-capestro. La maggior parte della popolazione non ha ancora compreso l’inganno in atto per mettere in ginocchio l’Italia e svalutarla, per renderla acquistabile per un bianco e un nero, per passare da un regime democratico occidentale a un regime dittatoriale e liberticida di stile cinese. Noi ci rivolgiamo a tutte le associazioni libere. Il nemico è un grande ciclope. Dobbiamo muoverci tutti assieme. Non ha senso il protagonismo singolo. Dobbiamo recuperare la sovranità individuale, la sovranità popolare e la sovranità monetaria. Dobbiamo uscire dall’Euro senza paura. Siamo la 4° potenza mondiale per riserva aurea. L’Italia inoltre è in grado di offrire solide garanzie in termini di patrimonio immobiliare e di patrimonio artistico-culturale, per cui i turisti che arriveranno quando ci saremmo tutti rimessi in carreggiata, cambieranno ben volentieri le loro sterline, gli Yen, gli Yuan e i dollari in Nuove Lire Italiane. Possiamo stampare la nostra moneta senza problemi.

NON CI SONO MAI STATE REALI EMERGENZE MA SOLO TANTE PAGLIACCIATE

Domanda finale di Anna Senatore a Maura Granelli: Cosa pensi di questa emergenza sanitaria e di questo tentativo di prolungare il lockdown? Emergenza sanitaria? Di quale emergenza parliamo? Non esiste uno stato di emergenza. Dove sono i malati? Dove sono i morti? Ci sono, ma non da Coronavirus, innocente e naturale come del resto tutti i virus (al massimo reso più appiccicoso e fastidioso da qualche truccatura strategica-militare). Quanto ai vaccini distruggono solo le difese immunitarie. Non è casuale che nella zona Bergamo-Brescia i soggetti intubati e morti nel peggiore dei modi erano stati tutti o quasi vaccinati di recente.

DISEGNO SATANICO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE

Qui vogliono solo bloccare, sterilizzare e far fallire il paese. Stessa cosa la stanno facendo nelle migliori località turistiche anche nella vicina Spagna. Il fallimento delle imprese legate al turismo renderà il valore delle case, degli immobili, delle attività commerciali dimezzato e comprabile dagli speculatori di professione. La situazione virus che si aggraverà? Il peggio che deve ancorata arrivare? Forse hanno la sfera di cristallo. Questo è un disegno del NOM-NuovoOrdineMondiale che ballonzola intensamente nelle menti bacate di alcuni personaggi scellerati da una quarantina di anni a questa parte.

ITALIANI MAFIA, ITALIANI PESTE, ITALIANI VACCINO

Ecco che valgono più le testimonianze di persone comuni e dotate di buon senso, come Loris Mazzorato e Maura Granelli, piuttosto che quelle di tanti pseudo-scienziati pieni di spocchia e di false sicurezze, con grande voglia di far perdere il sonno e il senno alla massa disinformata e vulnerabile. Su certi capi di stato che dicono strafalcioni penosi sui vaccini, scambiandoli addirittura per atti di scienza, meglio stendere un velo. C’è di che sentirsi imbarazzati. Oltre alle insinuazioni tipiche come Italiani Mafia, Italiani appestati e Italiani Disoccupati, ci sentiremo pure dire Italiani dal Vaccino Scientifico Presidenziale. Questo è un motivo in più per creare un fronte unito e compatto contro questa minaccia che mette a rischio la serenità, la salute, il benessere la buona reputazione dell’Italia. Le persone più preparate e coscienti sono tenute ad allearsi e a sconfiggere gli affossatori della Civiltà di casa nostra e quelli che operano fuori dai nostri confini.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x