IL PALCOSCENICO CABALISTICO DEL MEDIORIENTE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

(Articolo di David Icke del 25/8/13, inviatomi da Energia.Divulgativa, tradotto da Cristina Bassi, con titolo, sintesi, rielaborazione e sottotitoli di Valdo Vaccaro)

UN MONDO DI MARIONETTE TELEGUIDATE

Il mondo intero è un palcoscenico dove gli uomini e le donne, tutti, non sono che attori teleguidati, simili a marionette. Questo è applicabile su tutto il pianeta, ma in particolare nel mondo arabo con tulle le violenze di ieri e di oggi.

ISRAELE FINANZIATORE DI FRATELLANZA MUSULMANA

Dal 1967 fino agli anni ‘80, Israele ha aiutato la Fratellanza Musulmana a stabilirsi nei territori occupati. Ha assistito Ahmed Yassin, il leader della Fratellanza, nel creare Hamas, scommettendo che il suo carattere islamico avrebbe indebolito il PLO (Palestine Liberation Organization).

LE MANOVRE SIRIANE DELLA CABALA USA-UK-ISRAEL

Le ultime affermazioni sul fatto che il regime di Assad in Siria abbia usato delle armi chimiche sui siriani è solo un altro disperato tentativo da parte delle forze dell’inganno, per giustificare un intervento armato nella guerra civile siriana, manipolata dalla Cabala (Usa-UK-Israele), istigata da mercenari non siriani, molti dei quali fecero esattamente la stessa cosa in Libia, facendo saltare il colonnello Gaddafy.

SOTTILI TECNICHE DI INGANO E DI MANIPOLAZIONE POLITICA

La violenza di questi giorni in Egitto, ci ricorda fortemente come sia facile mettere gli uni contro gli altri, fazione contro fazione, credo contro credo, per dividere, dominare e conquistare e impadronirsi delle cose che comodano. Queste tecniche dell’inganno e della manipolazione delle masse le vediamo bene in questi giorni in Egitto, ma accade ovunque ed è sempre stato così. Il Sistema schiavizza e colonizza le persone.

PARASSITISMO MONDIALE DA PARTE DI UNA SPARUTA MINORITÀ

Famiglie reali, governi, sistema bancario e multinazionali sono potentissimi ma rappresentano  meno dell’1% della popolazione, e sono la massima espressione del parassitismo mondiale. Perché non dovrebbero fare ciò che fanno, dato che quella è la loro ragione di esistere?

IL SUPER-PARASSITA SI GONGOLA TRA LA MORTE E LA VIOLENZA A DANNO DEI POPOLI

Ciò di cui si nutre il super-parassita è morte, è energia emozionale di bassa vibrazione, è paura con tutti i suoi sottogruppi. Morte, violenza e sofferenza sono perciò il suo palcoscenico preferenziale. Il teatro di guerra e di conflitto è dove si esplicano meglio le sue ambizioni e i suoi metodi liquidativi.

NASCOSTI E BLINDATI ALLA VISTA

I parassiti operano in bande di frequenza oltre il limite visibile alla vista umana e da questi regni invisibili, manipolano. Quel che invece possiamo vedere è il risultato di tali manipolazioni e di come menti e emozioni vengano possedute in tutta questa violenza, guerre, sofferenza e caos.

SCONTRI TRA ESERCITO EGIZIANO (PAGATO DAGLI USA) E FRATELLANZA MUSULMANA (CREATA DA USA E UK)

Parlo dell’Egitto ora perchè è il tema del momento ma, come detto, potrei andare ovunque nel mondo e trovare la stessa mentalità e le stesse manovre. Ciò che ha fatto scoppiare la orrenda violenza in Egitto è stato generato dagli scontri tra l’esercito egiziano (portato e pagato dagli USA) ed i seguaci della Muslim Brotherhood o Fratellanza Musulmana (una creazione degli USA e della Gran Bretagna) che hanno fatto seguito al colpo di stato che ha rimosso il candidato della Fratellanza, ufficialmente eletto, ex-presidente Mohamed Morsi. Il governo degli Stati Uniti (la cabala parassita, in altre parole) dona 1.3 miliardi di dollari all’anno all’esercito egiziano, che ha tenuto al potere per trent’anni il tiranno Hosni Mubarak.

ELEZIONI BURLA E COLPI DI STATO

I militari hanno quindi preso le redini dello stato alla sospensione delle “elezioni democratiche”, che hanno visto Mohamed Morsi, della Fratellanza Musulmana, diventare Presidente nel giugno del 2012. Tredici mesi dopo, nel luglio di questo anno, i militari hanno rimosso Morsi con un colpo di stato e ancora una volta si sono fatti carico del Paese.

RIVOLUZIONE EGIZIANA ORCHESTRATA DALL’AMBASCIATA USA AL CAIRO, DA SOROS E DAI ROTHSCHILD

L’allora Presidente Mubarak fu costretto a dare le dimissioni dopo settimane di proteste di massa nella Piazza Tahrir del Cairo, nel 2011, promosse dai media corporativi globali come una parte essenziale della rivoluzione dei popoli del Medio Oriente.  La rivoluzione in Egitto fu orchestrata dalla ambasciata USA al Cairo e dalla rete di fiduciarie e organizzazioni collegate al frontman (prestanome, figura preminente) dei Rotschild e di Israele, nonché finanziere, miliardario e speculatore George Soros.

INTERNATIONAL CRISIS GROUP E OPEN SOCIETY INSTITUTE DI SOROS

Una di queste organizzazioni è la International Crisis Group (Gruppo di Crisi Internazionale) fondato da una lista di fronti della cabala mondiale, che includono la Carnegie Foundation, la Ford Foundation, Bill & Melinda Gates Foundation e l’Open Society Institute di Soros, che si specializza in false rivoluzioni di popoli.

I MOVIMENTI DI EL BARADEI

L’egiziano Mohamed El Baradei, stanziato in Austria, ex-capo della Atomic Energy Agency, amministrata dall’ONU, era nel Consiglio dei Fiduciari dell’International Crisis Group, prima di pigliare l’aereo verso il Cairo, immediatamente dopo lo scoppio delle proteste di massa contro Mubarak. Costui si offrì come potenziale nuovo leader del Paese. El Baradei proseguì con il fondare il Constitution Party dopo la caduta di Mubarak ed è stato strumentale nel colpo di stato contro il Presidente Morsi, nel mese scorso. È stato quindi nominato Vice Presidente dell’Egitto, in luglio, dopo il colpo militare, ma poi ha dato le dimissioni e fatto ritorno a Vienna.

STRAGI DI PIAZZA PREVISTE E PREFABBRICATE

Il Presidente Morsi giunse al potere dopo il periodo di aperto governo militare, a seguito della dipartita di Mubarak, ma dopo alcuni mesi divenne l’obbiettivo di proteste di massa dopo aver pubblicato una dichiarazione costituzionale che gli conferiva poteri illimitati. Le proteste crebbero fino al punto in cui i militari usarono le sommosse per giustificare il loro colpo di stato, nel mese scorso, che rimosse Morsi. Tutto ciò portò alla violenza che ha visto centinaia morire in scontri tra i militari, coloro che li sostenevano, i sostenitori della Fratellanza Musulmana di Morsi e coloro che protestavano per la rimozione forzata di un presidente eletto.

SCARCERAZIONE DI MUBARAK

Questo è dove siamo ora, con Morsi detenuto dai militari in una località segreta, mentre ironia delle ironie, Hosni Mubarak è stato scarcerato dalle carceri dove si trovava dalla sua sconfitta quale presidente e pare verrà posto agli arresti domiciliari dalla attuale amministrazione controllata dai militari, la stessa amministrazione che lo ha tenuto al potere per 30 anni.

SITUAZIONE FLUIDA, CONFUSA E CANGIANTE

Non è facile nel mezzo di questi scherzi segreti della politica del Medio Oriente, dettata dalle ombre USA, Gran Bretagna e Israele, dove i bravi ragazzi di un giorno possono diventare i cattivi ragazzi del giorno dopo, a seconda del risultato che stanno cercando.

ALLEANZE SEGRETE CON AL-QAEDA

Gli USA e la Gran Bretagna, per esempio, hanno lanciato una Guerra al terrore, con tanto di invasione dell’Afghanistan, con la scusa di estirpare gli estremisti islamici a cui diedero il nome collettivo di Al-Qaeda. Tuttavia essi non esitarono ad armare, sponsorizzare e sostenere gli stessi psicopatici di Al-Qaeda perché rimuovessero Gaddafi in Libia. E continuano oggi a fare le stesse cose, avendo preso di mira Assad in Siria.

AL-QAEDA CREAZIONE DELLA CIA

Al-Qaeda è infatti creazione della CIA e il nome significa La Base o Il Database, poichè è stato creato dal database CIA, quello dei cosiddetti combattenti Mujahedeen che furono usati come individui sacrificabili nella guerra su procura dell’America contro la Unione Sovietica, in Afghanistan negli anni ‘80. Questo conflitto fu covato da Zbigniew Brzezinski che era Consulente della National Security durante l’amministrazione di Jimmy Carter. Brzezinski è stato un altro fedele sostenitore dell’ International Crisis Group, collegato a Soros. Lo chiamano Gruppo di crisi, perché in realtà è specializzato a crearne.

LA CABALA PARASSITARIA GIOCA LA CARTA DELLA FRATELLANZA MUSULMANA PER  I SUOI DISEGNI DI CONQUISTA DEL MEDIORIENTE

Allo stesso modo, la cabala parassitaria controlla la Fratellanza Musulmana che è stata descritta come una organizzazione che cerca di stabilire governi in Medio Oriente, che siano fondati sulla imposizione estrema di una presunta legge islamica. In realtà, il cerchio interno della Fratellanza serve gli interessi di coloro che stanno sfruttando l’Islam per prendere controllo del Medio e Vicino Oriente con la visione di distruggere la religione, una volta che avranno assorbito quei paesi, nello stato globale fascista che stanno pianificando. La Gran Bretagna e l’America hanno fondato la Fratellanza Musulmana dopo il crollo dell’Impero Ottomano nel 1924 e continuano a controllarla, in unione ora con Israele.

IL FONDAMENTALISMO ISLAMICO CREAZIONE DEGLI USA

Robert Dreyfuss, autore di Devil’s Game: How the United States Helped Unleash Fundamentalist Islam (Metropolitan Books, 2005) (Il Gioco del Diavolo: come gli Usa hanno contribuito a far vita al Fondamentalismo Islamico), ha scritto quanto segue.

PLO E HAMAS

La PLO (Palestine Liberation Organization) è stata la rappresentanza più significativa degli interessi palestinesi ed è stata ora sostituita da Hamas. David Shipler, un reporter del The New York Times, dice che il governatore militare di Gaza ha detto che Israele ha finanziato i fondamentalisti islamici perché si opponessero alla PLO. Shipler ha detto che “Parlando politicamente, i fondamentalisti islamici a volte erano considerati utili a Israele, perché avevano conflitti con i sostenitori secolari della PLO. La violenza tra i due gruppi è scoppiata di tanto in tanto nei campus universitari della West Bank. Il governatore militare israeliano della Striscia di Gaza, Brigadiere Generale Yitzhak Segev, una volta mi disse come avesse finanziato il movimento islamico come contrappeso alla PLO e ai Comunisti. Il Governo di Israele mi diede un budget e il governo militare lo diede alle moschee, disse.

HAMAS FONDATO E FINANZIATO DA ISRAELE

Hamas, il movimento islamico di resistenza che affermava di opporsi ad Israele e che ora guida il governo palestinese nella Striscia di Gaza controllata da Israele, fu fondato da Israele nel 1987. La PLO, capeggiata da Yasser Arafat, disse che Hamas operava con il diretto supporto di regimi arabi reazionari (vedi Arabia Saudita) insieme ad Israele. Arafat disse ad un quotidiano italiano: Hamas è una creazione di Israele, che al tempo del Primo Ministro Shamir, diede loro dei denari e più di 700 istituzioni, tra cui scuole, università e moschee.

GLI ATTENTATI DI HAMAS, DI FRATELLANZA MUSULMANA E DEL MOSSAD

Arafat disse che un altro Primo Ministro di Israele,Yitzhak Rabin, gli aveva detto, in presenza del Presidente egiziano Mubarak, che Israele aveva sostenuto Hamas. Ogni volta che c’è una chance di accordo di pace che impegnerebbe Israele ad un risultato che non vuole, Hamas o la Fratellanza Musulmana portano avanti un attacco terroristico (o lo fa il Mossad israeliano) e questo viene usato come scusa per finire i negoziati.

TUTTO A DANNO DEL POPOLO PALESTINESE

Val la pena notare che gli ultimi dialoghi di pace in corso tra Israele e i gruppi palestinesi (che non includono Hamas) sono pianificati, come sempre, per non arrivare da nessuna parte se non quella di comprare ancora tempo per Israele per completare la distruzione del popolo palestinese occupato, cosa che iniziò ben prima della costituzione dello Stato di Israele nel 1948.

OBIETTIVI PRINCIPALI GESTIRE, DIVIDERE E DOMINARE

In molti possono trovare confusa la politica del Medio e Vicino Oriente, ma dietro la complessità, c’è un semplice e ricorrente tema con due obiettivi principali, 1) Gestire la opposizione creando e controllando i gruppi ufficiali che si oppongono a ciò che la Cabala vuole fare, 2) Dividere e dominare la popolazione presa di mira, così che questa si concentri a farsi guerra reciproca, lasciando alla cabala libero regno per impadronirsi della loro terra.

I SIONISTI ROTHSCHILD A SUPPORTO DELLA FRATELLANZA MUSULMANA

Ecco perchè gli USA, UK e Israele (collettivamente i Rothschild) sono dietro la Fratellanza Musulmana. Ecco perché Israele creò Hamas come opposizione controllata e perché il governo USA sgancia all’esercito egiziano 1.3 miliardi di dollari all’anno, che sono secondi solo ai 3 miliardi di sterline che offre annualmente a Israele.

PIOGGIA DI DANARO SUL CAIRO, SU TEL AVIV E GERUSALEMME

Miliardi su miliardi di denaro dei contribuenti USA e il debito viene versato su questa piccola parte del mondo, incentrata sul Cairo, su Tel Aviv e Gerusalemme perché questo conviene alla agenda della Cabala Parassitaria. Questo include la creazione di fazioni e micce per far scoppiare la guerra interna fratricida. Il classico schema che può essere riscontrato in Libia, Siria e ora Egitto.

ROBERT FORD ELEMENTO MALVAGIO

C’è anche un altro schema, che coinvolge Robert S. Ford, elemento estremamente malvagio. Egli fu in realtà il numero due alla ambasciata USA di Baghdad ed era noto come il Ministro Consigliere per gli Affari Politici, quando l’assassino e autore di omicidi di massa, nonché sionista Rothschild, John Negroponte divenne ambasciatore in Iraq nel 2004.

JOHN NEGROPONTE, UN CURRICULUM DA BRIVIDO

Negroponte fu l’ambasciatore USA nella dittatura militare in Honduras tra il 1981 e 1985, quando esecuzioni di oppositori politici, stupri, rapimenti e torture facevano parte del quotidiano. Di questo Negroponte era a totale conoscenza e tutto veniva perseguito su ordini di leader militari, addestrati nell’arte del male, nell’infausta School of the Americas a Fort Benning, Georgia.

MANOVRE DI ROBERT RORD E DI NEGROPONTE TRA IRAQ, SIRIA ED EGITTO

L’aiuto militare USA all’Honduras durante il mandato di Negroponte schizzò da 5 milioni di dollari a quasi 100 milioni. Ammazzare, stuprare, torturare la popolazione su vasta scala non è un affare che costi poco, ovviamente. Negroponte fu il capo di Robert S. Ford in Iraq. Ford fu poi nominato ambasciatore in Siria nel gennaio del 2011, meno di due mesi prima che vi scoppiasse la Guerra civile, allo scopo di usurpare il ruolo del Presidente Assad, mentre infuriava la falsa rivoluzione del popolo in Egitto, per rimuovere Mubarak, che veniva orchestrata dalla ambasciata americana al Cairo.

ROBERT FORD FUTURO AMBASCIATORE USA IN EGITTO

L’ex funzionario della CIA, Michael Scheuer, ha detto che Ford viaggiò per la Siria incitando i gruppi perché deponessero il governo. Ovvio che lo fece. È il suo lavoro. Dove è Ford ora? Sta aspettando di essere nominato come prossimo ambasciatore in Egitto. La nomination è giunta dal segretario di Stato USA John Kerry, sionista-Rothschild, l’uomo che sponsorizza i dialoghi tra Israele e i gruppi palestinesi, facendo sempre in modo che Israele ottenga tutto ciò che desidera.

INTRIGHI E RAGGIRI DELLA CABALA TRILATERALE USA-UK-ISRAEL

Gli intrighi e i raggiri sono cosi evidenti a tutti, anche a coloro che sono marginalmente consapevoli e molti in medio Oriente sono consapevoli dei giochi. Da rilevare che il teatro degli attacchi chimici è un false-flag guidato ad arte dalla Cabala, e ricorda da vicino la bufala degli gli armamenti segreti di Saddam Hussein, usata come alibi per l’attacco all’Iraq e per la sua personale eliminazione. A guidare i ribelli siriani c’è oggi il Segretario degli Affari Esteri Britannici, William Hague, un uomo che non osa respirare senza chiedere permesso ai suoi padroni Rothschild.

*****

COMMENTO

FALCHI ANGLO-INGLESI-AMERICANI E TRADIMENTI IMPERDONABILI DI UN PAESE-BURLA

L’Italia non può essere messa nel sacco in continuazione. Saddam Hussein e Muammar Gadafy ieri e
Bashar al-Assad oggi, non sono certamente una triade di santi. Ma i loro giustizieri occidentali nulla di più e di meglio hanno, nulla di più e di meglio rappresentano. Sui responsabili della politica estera italiana poi, meglio stendere un velo di dimenticanza, per l’incoerenza e la viltà dimostrata nei riguardi di Gadafy, ricevuto prima a Roma con grandi onori, e poi tradito nel peggiore dei modi, prestando i nostri aeroporti militari alle forze aeree americane, francesi e britanniche, coalizzate nei blitz volti ad eliminarlo. Un’occasione storica per dimostrare un briciolo di personalità e di autonomia nei giudizi e nelle scelte strategiche. Un’occasione persa di brutto che ha evidenziato il nostro spirito di paese-burla.

GUERRAFONDAI, CORROTTI E SPECULATORI

Premier europei guerrafondai e corrotti, presidenti americani guerrafondai e corrotti, giri vorticosi di interessi, manovre speculative di gente insidiosa come Soros e Bill Gates. Cose che abbiamo puntualmente segnalato. Il livello etico e morale della politica non è mai stato così infimo. L’aria che ci circonda è quanto mai irrespirabile e nauseabonda. Per assaporare un po’ di ossigeno dobbiamo andare indietro e riscoprire gente come John Kennedy.

LE PAROLE DI JOHN KENNEDY

“Signore e Signori. La parola segretezza è ripugnante in una società libera e aperta. E noi siamo un popolo storicamente ed intrinsecamente contrario a procedure segrete e ad associazioni segrete. Non a caso veniamo contrastati in tutti i punti caldi del pianeta da una cospirazione spietata, assillante e monolitica che si sostiene principalmente su strumenti segreti per espandere la sua sfera di influenza, basandosi sull’infiltrazione al posto dell’invasione, sull’eversione al posto dell’elezione, sull’intimidazione al posto della libera scelta”.

UNA MACCHINA MOSTRUOSA E CORROMPENTE

“Trattasi di un sistema che ha i suoi coscritti e i suoi servitori. Un sistema dotato di grandi risorse umane, finanziarie e materiali per la costruzione di una macchina tanto efficiente quanto mostruosa, capace di combinare e mettere assieme operazioni militari, operazioni diplomatiche, servizi segreti, economia, scienza e politica”.

TRAME SUPER-NERE RICAMATE NELL’OMBRA

“L’organizzazione è segreta e non rende noti i suoi errori nascosti, non pubblica le sue risorse e i suoi bilanci, non elenca spese da approvare, non fa trapelare alla luce del sole i suoi piani e le sue azioni.
Ecco perché il legislatore ateniese Solone dichiarò criminoso per un cittadino lavarsi le mani e astenersi dal dibattito politico”.

VOGLIO ALLERTARE IL CITTADINO, PER RENDERLO LIBERO E INDIPENDENTE

“Sono qui a chiedere il vostro aiuto nel tremendo compito di informare ed allertare gli americani. Sono fiducioso che con il vostro supporto l’uomo sarà ciò per cui è nato, ossia libero e indipendente”.
John Fitzerald Kennedy, poco prima di essere assassinato da quel sistema abominevole da lui puntualmente additato e denunciato.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

1 commento

  1. "David Icke pare essere l'ennesimo agente della disinformazione al soldo del Vaticano e dei Gesuiti, i cui scopi finali sono il Nuovo Ordine Mondiale e la Nuova Religione Mondiale Luciferina. Altri esempi di disinformatori possiamo vederli in Alex Jones, Jesse Ventura, Giulietto Chiesa, Daniel Estulin e il Movimento Zeitgeist"

    "Sapendo quello che sappiamo degli Illuminati, Albert Pike parlava come uno che aveva capito il piano dei Gesuiti per il dominio mondiale al fine di riportare tutto nelle mani del Papa."
    Pike dichiarò che la Prima Guerra Mondiale doveva essere fomentata al fine di distruggere la Russia zarista e collocare questo vasto territorio sotto il diretto controllo degli agenti degli Illuminati. La Russia doveva poi essere utilizzata come "spauracchio" per promuovere le finalità degli Illuminati a livello mondiale. [In altre parole, i Gesuiti ottennero il controllo della Russia verso la fine della Prima Guerra Mondiale].

    La Seconda Guerra Mondiale doveva essere fomentata attraverso la manipolazione delle differenze che esistevano tra i nazionalisti tedeschi e i sionisti politici. Il risultato fu quello di portare un'espansione dell'influenza russa e la creazione dello stato di Israele in Palestina. [In entrambi i casi, il piano di Pike per le guerre mondiali è stato portato avanti esattamente. Questi piani esistevano 40 e 60 anni prima che le guerre avessero luogo.]

    ——-> La Terza Guerra Mondiale era progettata per essere fomentata dalle differenze tra Sionisti e Arabi, suscitate dagli agenti degli Illuminati. Il conflitto fu progettato per diffondersi in tutto il mondo – Des Griffin, Descent into Slavery , Emissary Publications, pp.38, 39"
    LEGGI TUTTO