LA MAGICA FORZA GUARENTE CHE SCATURISCE DALL’INTERNO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

TESTIMONIANZA SULLA VALIDITA’ DELL’IGIENE NATURALE CHE STAI PROMUOVENDO

Caro Valdo, dopo aver letto dell’infame denuncia anonima che hai ricevuto, mi permetto di rimandarti la mail che ti avevo inviato a Anima (sig.ra Bruna) il giorno del Rosetum (17 novembre 2012), a Milano e che spero tu abbia ricevuto. È la mia testimonianza sulla validità dell’Igienismo e delle tue tesine. Se dovessi avere bisogno, io sono a tua disposizione. Ricolgo occasione per riringraziarti di tutto il bene che mi hai fatto e per ridirti che se sono viva e sto così bene è solo grazie al fatto di averti seguito ALLA LETTERA. Buon Natale e ti prego continua con noi.

Michela Bardini (giornalista professionista in pensione, maturita’ classica e laurea in lingue e letterature straniere, madre e ora nonna di due nipotini)

*****

MAIL INVIATA AL GRUPPO ANIMA

HAI SAPUTO TRASMETTERMI BUONSENSO E ISPIRAZIONE

Caro Valdo, tramite il racconto della malattia di Carmelo Scaffidi (al quale ho inviato la mail che ti allego), sono arrivata mesi fa sul tuo sito e sul tuo blog, sulle tue tesine e nel tuo immenso sapere con buonsenso. Avrei voluto consegnarti personalmente il documento (mi ero infatti iscritta alla giornata milanese ma purtroppo non riesco a muovermi dalla Liguria) e ringraziarti pubblicamente per il bene che mi hai fatto.

ERO ARRIVATA AL CAPOLINEA E MI SENTO RESUSCITATA

Senza di te, sono sicura, sarei morta. Come leggerai nel breve racconto delle mie malattie, ero arrivata al capolinea. Grazie anche per l’aggiunta etica. Attraverso il percorso del tuo ragionamento, sono diventata non solo vegan semicrudista, ma anche animalista. Sono scesa, unita agli altri, nella piazza della vita per raccontare la meravigliosa favola del rispetto verso il creato. Già il credere alla possibilità di vivere perfettamente senza generare crudeltà e dolore, rappresenta un grande traguardo.

PROGETTO ATHENA E IMPORTANZA DEGLI ANTOCIANI, OVVERO DEI COLORI DELLA FRUTTA VIVA

Non potrai mai sapere la portata di quello che hai fatto per me. Mi sono iscritta ieri al progetto ATHENA dell’ospedale San Paolo di Milano che cerca volontari Vegan/vegetariani per dimostrare l’importanza degli Antociani nella difesa da alcune patologie. Spero di aver fatto bene. L’appuntamento (il primo disponibile) sarà il 10 gennaio. Vuol dire che comunque non siamo pochi.

PUNTO ALLA ABOLIZIONE DELL’EUTIROX

Vorrei quanto prima conoscerti di persona. Spero, quando e se avrai un attimo di tempo, di sapere da te come posso migliorare ulteriormente, e quali passi in particolare devo fare per abolire anche l’eutirox. Nel frattempo un abbraccio fraterno e un augurio di buona vita. E qualora la mia testimonianza potesse esserti utile, ti prego di farne l’uso che crederai più opportuno.
Michela

*****

TESTO DEL DOCUMENTO INVIATO A CARMELO SCAFFIDI

UN PERCORSO CARICO DI ERRORI MADORNALI

Carissimo Carmelo, mi ha fatto veramente piacere riuscire a entrare in contatto con te e avere così la possibilità di approfondire il mio percorso. Cercherò di essere il più concisa possibile perché la strada del mio autolesionismo è stata lunga e recidiva.

INTERVENTI CHIRURGICI IN ADOLESCENZA

L’asportazione di tonsille e adenoidi e quella successiva dell’appendice, hanno evidentemente decapitato per il resto della mia esistenza la funzionalità del mio sistema immunitario.

INTERVENTI CHIRURGICI IN MATURITA’

Fibromi uterini con resezione parziale dell’utero (a 27 anni). Taglio cesareo con ulteriore resezione parziale dell’utero. Asportazione condriomi alla mano destra. Asportazione 2 noduli al polmone destro di origine benigna. Asportazione di 8 polipi in sede di colonscopia di origine benigna. Seconda colonscopia con asportazione di 10 polipi di origine benigna (due anni dopo la prima). Asportazione di 1 ciste sebacea sotto la guancia destra di origine benigna. Asportazione di un papilloma sul palato di origine benigna. La Pet fatta prima dell’intervento al polmone aveva evidenziato una colorazione rossa all’intestino.

SITUAZIONE ATTUALE

Sono sotto costante monitoraggio (ecografia e mammografia una volta all’anno) per seno fibromatoso. Presenza di fibroma all’utero (ancora in crescita dai controlli ecografici). Presenza di piccolo nodulo alla tiroide in via di restringimento dai controlli ecografici. Presenza di due ernie rilevate in sede di colonscopia. Presenza di un calcolo al rene (che si vede ma non si sente).

BREVE CRONISTORIA DEL MIO CAMBIAMENTO

Tre anni e mezzo fa, dopo l’intervento al polmone, mi è scoppiata una psoriasi palmo plantare devastante con tre anni di occlusioni tutte le sere, difficoltà di deambulazione e impossibilità di toccare qualsiasi cosa senza guanti. Nel luglio 2011, infiltrazione intestinale con ricovero in urgenza al Santa Corona. Successivo trasferimento al San Raffaele dove, dopo un ricovero di 10 giorni, vengo dimessa con terapia alimentare.

PRIMO TENTATIVO IN DIREZIONE AUTOGUARITIVA

Nel frattempo, cercando di uscire dal bel casino che avevo combinato con la mia vita, comincio ad intraprendere un percorso di auto-guarigione fatto di alimentazione a base di centrifughe di frutta e verdura (il mio intestino è a tutt’oggi un organo molto delicato, con diagnosi di diverticolite severa e pareti super-fragili ), patate carote e zucchine bollite e passate al frullatore ma, ancora, con consumo di pollo, pesce, ricotta e kefir di capra e yogurt di capra.

ERO ARRIVATA A 98 KG, CON 6 FARMACI IN CONTEMPORANEA

Dopo il ricovero ero comunque arrivata a 98 kg e prendevo, come da direttive mediche: 1) Normix una settimana al mese (con prescrizione per tutta la vita), 2) Triatec HCT (la pressione era molto molto alta), 3) Xanax (per dormire e calmare l’ansia), 4) Zoloft (per la forte depressione), 5) Cardioaspirina (per il sangue denso), 6) Eutirox 25 (1 al giorno, e sabato e domenica 50).

MAI RINUNCIATO AD USCIRE DAL TUNNEL

Leggendo e studiando comunque sempre di più per uscire dal tunnel, trovo splendidi libri sull’anima e la meditazione (che comincio a praticare), sul pensiero positivo, sull’amore e sul desiderio di amare. Mi disintossico sempre di più (anche se non ancora perfettamente), dimagrisco sempre di più, amo sempre di più chi mi circonda. Adotto (con mio marito) un cagnolino su FB ed entro in contatto con il mondo animalista, ambientalista e vegano. Tu, Valdo e tutto il resto. E il gioco è fatto.

MIGLIORATO IL TERRENO I BATTERI NON ATTECCHISCONO

Forse il terreno era guarito e i batteri non potevano più attecchire. Sta di fatto che, diventata vegan e semi-crudista, sono successe cose importanti ed evidenti. Psoriasi sparita letteralmente. Via il Normix, via lo Zoloft, via lo Xanax. Sono sempre di un umore radioso e ringrazio Dio del bene che mi ha voluto. Pressione perfetta e sangue fluido senza più bisogno di farmaci. Mi manca di togliere ancora l’Eutirox ma, prima di farlo, voglio perfezionare al massimo la mia preparazione alimentare. Attualmente (oltre all’Eutirox che ti dicevo), prendo una pastiglia di Bifiselle (fermenti lattici), un cucchiaio di olio di semi di lino e un cucchiaio di olio di germe di grano.

SCHEMA BASE DELLA MIA ALIMENTAZIONE

Fino alle 12, acque biologiche (ottenute con l’estrattore e la centrifuga per le foglie, mediante centrifugato di frutta vitaminico-zuccherino e centrifugato di verdura aperitivo-minerale, più banana o kako. A pranzo, verdure appena scottate (patate, topinambur peperoni, carote, avocado, zucchette crude con paté di olive e capperi (alcuni esempi). Pomeriggio, banana o kako o avocado o centrifuga (mai dopo le 16). Per la cena, cerco di mangiare non più tardi delle 20-20.30. Qualche volta cereali, preferibilmente senza lievito e senza glutine, o legumi come lupini o fagioli freschi bolliti il meno possibile e passati con il passaverdura, zuppe di miso di riso con alga hijiki, lenticchie rosse decorticate, o anche il tofu. A volte, la sera, bevo uno o due bicchieri di vino rosso. Uso prodotti RawFoods ma non mangio dolci e zuccheri se non presenti in frutta e verdura. Non uso sale di nessun tipo (prendevo il magnesio-cloruro ma dopo le tesine di Valdo sull’argomento l’ho sospeso).

NIENTE SEMI OLEOSI E VERDURE FIBROSE PER IL MIO TIPO DI INTESTINO

Non posso assumere semi oleosi né di altro tipo, né frutta oleosa come mandorle o noci, né foglie, né insalate e verdure troppo ricche di fibre per l’intestino (ma le bevo). In ogni caso, non sento assolutamente fame. Sto leggendo gustose ricette crudiste come “la dieta di Eva” e svariati siti di ricette raw. Fumo ancora qualche sigaretta, ma spero di arrivare a smettere completamente. Verrà anche il loro tempo. Ve lo devo e me lo devo.

STO RICOMINCIANDO A FARE DELLE RIGENERANTI CAMMINATE

Mi manca il movimento anche perché fino a poco tempo fa non potevo camminare per la psoriasi, ma ho molto nuotato quest’estate e sto ricominciando a fare delle passeggiate. Dormo tanto e bene (senza assumere nulla), preferibilmente dalle 21/21.30 alle 6/7 la mattina. Da un anno ho preso l’abitudine di fare bagni derivativi tutti i giorni per abbassare la temperatura corporea e di misurare il grado di acidità delle urine (perfette secondo lo schema orario di Enzo Verga e sempre poco acide oppure leggermente basiche).

DA DOVE ARRIVA LA VERA CONQUISTA

Ho riacquistato la vitalità in maniera incredibile e mi sento sempre di ottimo umore. Certo, ho una vita gradevolissima e questo aiuta. Sono sempre più snella e la pelle è idratata  ed elastica. Ma è soprattutto l’aspetto etico che ha attecchito dentro di me come un fiore. La gioia di non fare più del male (o meglio di non partecipare a questi banchetti dell’orrore), di ritrovare una dimensione di vita ispirata all’amore e alla tranquillità (che sono la base della pace e della tolleranza). La consapevolezza di riuscire a perdonarmi per il male che mi sono fatta, pur dispiacendomi dei miei errori.  Il capire l’immensità di quello che ci circonda, questa è stata la vera conquista. La salute viene dall’anima e non può nutrirsi di crudeltà.

VIETATO ALIMENTARSI DI CRUDELTA’

L’alimentazione è prima di tutto una scelta etica. Questo è l’insegnamento di “Alimentazione Naturale” e questo è quello che io direi a tutti quando chiedono cosa devono o non devono mangiare. Non dobbiamo mangiare crudeltà, semplicemente quello. Domani devo ripartire per Varigotti e quindi sabato non potrò venire a Bergamo, ma ti sono riconoscente per la disponibilità. Entro brevissimo farò il versamento all’Associazione e, se avrai occasione, salutami tanto Valdo e digli che ha veramente contribuito a salvarmi. Buona vita.
Michela

*****

RISPOSTA

TESTIMONIANZA CONTRO UNA DENUNCIA INFAME

Ciao Michela, non mi dilungo in troppi commenti. Questa tua mail va bene e la prendo come argomento a mia difesa. Essa mette letteralmente in ridicolo le cattiverie e le mascalzonate di certi denigratori. Testimonianza tecnica e risposta alla denuncia infame di una masnada di idioti (nel migliore dei casi persone intelligenti che si comportano da idioti), che pretenderebbero di mettere alla sbarra non tanto Valdo Vaccaro e 5 anni di libri e di tesine, ma anche diversi milioni di italiani (e non solo italiani) che condividono molte delle sue opinioni.

QUESTA E’ UNA FORMIDABILE LEZIONE DI RINASCITA ETICA

Ma, al di là di questo, le tue parole rappresentano una lezione importantissima, sia a me personalmente che al mondo intero. Stai insegnando, a chiunque abbia la fortuna di imbattersi nelle tue espressioni, che anche nelle peggiori condizioni, la vita offre grosse possibilità di redenzione, di amore, di commozione e di apprezzamento per quello che c’è dentro di noi e per quello che ci circonda.

L’EUTIROX APPARE COME IL MINORE DEI PROBLEMI

Tanto che, commisurata alla grandezza morale emanata dalla tua anima, la richiesta di abbassare l’Eutirox fa persino sorridere, tanto dozzinale e sciocca finisce per apparire. Ovvio che sia importante pure quello, e se vai sul blog e cerchi su farmaci, tiroide, eutirox, o su “come ridurre la dipendenza dai farmaci”, inserendo questi termini come motori di ricerca, trovi delle tesine specifiche su tale argomento.

LA TUA FORZA E’ ENORME E VIENE DA DENTRO

La cosa più importante è sapere che esiste al mondo una persona come te, capace di fare da apripista verso dimensioni spirituali mai abbastanza capite e delineate. Dici che eri arrivata al capolinea. Lasciatelo dire, Michela, per una come te non esistono paure, non esistono malattie, non esistono confini. La tua forza viene da dentro e trascende tutti i problemi che i medici ti hanno causato asportandoti irresponsabilmente tonsille, adenoidi e appendice, ovvero massacrandoti i meccanismi-base del sistema immunitario.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.