LIVIDI ED ERITEMI ALLE GAMBE E ALLE BRACCIA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

LIVIDI CHE VANNO E VENGONO E CHE IN PASSATO TRATTAVO COL CORTISONE

Buongiorno. Spesso mi vengono come dei lividi sulle gambe più o meno grandi. Raramente mi vengono anche sulle braccia. Poi da soli se ne vanno. Parecchi anni fa questi lividi si sono trasformati in eritemi nodosi costringendomi a letto per più di una settimana e a prendere cortisone, perché allora ancora non conoscevo l’igienismo. Ora questi lividi continuano a venirmi nonostante da novembre mangio secondo il suo schema nutrizionale.
Cosa posso mangiare o fare per poter evitare questi lividi? Grazie mille.
Danila

*****

RISPOSTA

SINTOMI E MEZZI DI AUTO-REGOLAZIONE

Ciao Danila, Per lividi si intende piccoli stravasi di sangue nell’interstizio della pelle. Gli eritemi sono invece degli arrossamenti, con iperemia o congestione sanguigna sottostante, dovuta a eccessivo afflusso o a mancato deflusso di sangue. Ecchimosi significa macchia emorragica. Ematoma invece si ha quando c’è abbondante presenza di sangue, per cui è preferibile in genere ricorrere all’incisione. Tutti questi fenomeni non rappresentano malattia ma piuttosto mezzo di auto-regolazione, e in definitiva strumento positivo di guarigione.

ABUSO DI FARMACI E CARENZA DI VITAMINA C

Le cause di queste manifestazioni cutanee vanno spesso attribuite a carenza di vitamina C, con scarsa capacità del corpo a sviluppare collagene. La raccomandazione è quella di mangiare più frutta e verdure crude, soprattutto agrumi, kiwi e pomodori. Ottime anche le patate non stracotte. L’uso di farmaci fluidificanti come l’aspirina, o anche di steroidi, di anti-asmatici e di anti-infiammatori, porta pure a queste manifestazioni cutanee. Vietato l’uso di alcol in tutte le sue forme.

MIGLIORAMENTO CIRCOLAZIONE

Spugnature fredde, bagni caldi e freddi, movimento fisico e respirazione ritmata e profonda sono tutti fattori chiave per migliorare la circolazione. Sulla parte lesa si possono applicare dei cataplasmi di foglia di cavolo o cataplasmi di fango. Ti allego anche due tesine utili al tuo caso, e si tratta di “Guarigione totale da flebite e vene varicose“, e “Capillari, varici, rutina e affioramento patologie“, del 10/3/12.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.