NON ESISTENDO AIDS E HIV, QUAL È ALLORA IL VERO FATTORE DI IMMUNODEFICIENZA?

Pinterest LinkedIn Tumblr +

AIDS FARSA PIÙ ALLUCINANTE DELLA STORIA UMANA

Non vi è alcun dubbio scientifico sul fatto che l’HIV è un virus inventato ed inesistente e che l’AIDS è una delle farse più astruse e allucinanti della storia, qualcosa che farà stancare di vergogna e di rimorso una vasta fetta della popolazione mondiale, e soprattutto di quelle persone che hanno sostenuto direttamente e indirettamente questa menzogna apocalittica ai danni dell’intera umanità.

CHI LOTTA PER DEBELLARE LA MENZOGNA NOBILITA IL SUO LAVORO

Non è questa mia affermazione un limite, un difetto o una stranezza o un chiodo fisso, ma qualcosa di cui vado fiero ed orgoglioso. Un pensiero nobile che mi distingue dalla brodaglia culturale addomesticata e collusa. L’ho detto a chiare lettere in ogni mio articolo e in ogni occasione possibile.

Invito i lettori che ancora non si capacitassero di questa mia posizione decisamente fuori dal coro di leggersi la tesina “Aids non malattia ma programma di governo”, riportata pure sulla stampa internazionale e sulla rivista Nexus.

NIENTE AIDS E PERTANTO NIENTE HIV

Come non esiste l’AIDS o Acquired immune deficiency syndrome, così non esiste neppure un virus HIV o Human immunodeficiency Virus, ovviamente.

A questa conclusione è arrivato negli ultimi tempi pure Luc Montagnier che suo malgrado come scienziato e sua fortuna economica come Nobel della Medicina, fu il primo a sbagliarsi sull’Aids, e che paradossalmente è tornato mogio mogio sui suoi passi smentendo ultimamente se stesso e l’enorme montatura che se ne è fatta.

SONO IN LINEA CON GLI SCIENZIATI PIÙ AFFIDABILI E CORAGGIOSI DEL PIANETA

Affermo questo da oltre 30 anni ormai, ossia fin dagli esordi del carrozzone AIDS, e mi ritrovo peraltro in linea con una serie formidabile di super-scienziati di assoluto ed irreprensibile valore e carisma, inclusi una decina di Nobel, tra i quali Kary B. Mullis.

Ma il ricercatore più qualificato in assoluto rimane il grande Peter Duesberg, docente per anni di biologia molecolare e cellulare presso la University of California a Berkeley, oltre che pioniere nella ricerca dei retrovirus, oltre che primo scienziato mondiale ad aver isolato il gene del cancro, oltre che autore di “Inventing the AIDS virus”, tradotto in italiano “HIV il virus inventato”. In Germania c’è pure il prof Stefan Lanka, altra referenza mondiale in questo settore.

MALEFATTE DELLO STATO ITALIANO

Siccome continuo ad essere bersaglio di incredulità e di seccatura persino da parte di alcuni lettori che mi seguono per tutto il resto, ma che tengono in disparte questo argomento che non è affatto marginale o secondario, ma che ha invece importanza colossale, denuncio nuovamente con la presente lo Stato Italiano per le sue malefatte in questo settore vitale della scienza e dell’informazione.

Denuncio i vari presidenti della repubblica, i vari premier, i vari governi, i vari ministri sottosegretari della Sanità che si sono alternati al potere negli ultimi 30 anni, per la loro incompetenza, il loro analfabetismo sul tema e per il loro servilismo da paese bananiero e colonizzato.

Li denuncio pubblicamente per aver condotto un comportamento elusivo, indegno, incivile ed irresponsabile nei riguardi di tanti studiosi e docenti coraggiosi di questo paese, costretti a emigrare in Francia e in USA per salvarsi dalle persecuzioni mediatiche e legali intentate nei loro confronti dalle Istituzioni di questo paese.

Faccio parte personalmente di tale schiera e sto tuttora fronteggiando la vergognosa persecuzione statale sul piano legale per queste mie nobili posizioni.

TRE DOMANDE FONDAMENTALI ALLE AUTORITÀ ASSERVITE E ALLA GENTE INDECENTEMENTE GABBATA

A tutti questi personaggi e a tutti i giornalisti televisivi e della carta stampata inquadrati e incompetenti, incapaci di andare a fondo e di esprimere qualcosa di minimamente veritiero sull’AIDS, ed anche ai lettori sprovvisti di reale preparazione che si permettono di postare dei commenti malevoli sul mio blog, pongo 3 precise domande:

  1. Avete mai letto o studiato attentamente il testo di Duesberg, disponibile anche in lingua italiana, nota bene?
  2. Vi siete mai chiesti come mai in tutti questi anni la Medicina Monatta e Untrice americana e mondiale, per quanto ricca sfondata di risorse finanziarie, non sia riuscita a trovare uno straccio di vaccino anti-HIV?
  3. Vi siete mai chiesti come mai 9 su 10 presunti malati di AIDS sono maschi e per il 95% sono sempre maschi con in più l’aggravante di essere omosessuali, eroinomani, tossicodipendenti ed emofiliaci, mentre una malattia per essere realmente causata da un microrganismo deve, per i postulati di Koch, colpire indifferentemente maschi e femmine al 50%, dato che virus e batteri non discriminano secondo sesso?

UNA FACCENDA BURLESCA E DEMENZIALE

Ho portato 3 domande-base che bastano già a chiudere l’argomento visto che nessuno sarà in grado di rispondermi, ma ce ne sono altre 100 di domande e di incongruenze che evidenziano quanto burlesca e demenziale sia l’intera faccenda AIDS.

Da qualunque parte la si consideri, l’ipotesi HIV-AIDS non regge sia nei fatti, che nella teoria che nelle statistiche. Definirla pazzia collettiva è il minimo che si possa fare. Il contagio è il rifugio delle menti fragili, deboli e debosciate della medicina, diceva la grande Florence Nightingale, alla quale tutti dovrebbero inchinarsi come si fa con la Madonna.

SE FOSSE VERA UNA SOLA VIRGOLA DELLA TEORIA AIDS STAREI A DISTANZA DA OGNI PERSONA E VIVREI IN TOTALE ISOLAMENTO

Non parlo volentieri di questa vigliaccata mondiale che tra l’altro macchia in modo indelebile la dignità e la reputazione del cosiddetto paese guida e delle stesse colonie che lo seguono. Sono anzi molto annoiato da questo incredibile imbroglio ordito dai soliti Gates e compari al quale hanno abboccato come dei cialtroni ammaestrati due generazioni di cittadini italiani e del mondo intero.

Aggiungo soltanto che se fosse vera una sola virgola della peste inventata e contagiante che ha portato in seno alla comunità mondiale questo concetto di schifo, di terrore, di sospetto, di svalutazione e di ribrezzo per il prossimo, non prenderei un bus, un treno, un taxi, un aereo, non entrerei in una scuola, in un ristorante, in un cinema, in una toeletta, e non stringerei la mano a nessuno. Tantomeno entrerei in un ospedale.

Starei anzi a debita distanza della gente, per non appestarmi, con in tasca l’amuchina ad alta concentrazione e magari con in testa uno scafandro di vetro sterilizzato.

PERCHÉ ALLORA MOLTA GENTE È IMMUNO-DEPRESSA?

Rispondo qui alla sola domanda sensata e pertinente che molti lettori si continuano a fare senza cavare un ragno dal buco. Se non esiste l’HIV-AIDS come mai molta gente continua a soffrire di immunodeficienza?

La mia risposta è chiara come l’acqua trasparente. Ogni attacco, ogni attentato, ogni trascuratezza, ogni avvelenamento, ogni droga, ogni indigestione ripetuta, ogni stile di vita balordo, ogni caffè e sigaretta, ogni rapporto innaturale e indebolente protetto o non protetto, ogni antibiotico, ogni farmaco, ogni vaccino, ogni porzione di carni bianche e rosse inserite nella dieta, ogni strafalcione commesso ripetutamente contro la bellezza e la funzionalità del corpo umano finisce per esautorarlo e indebolirlo, per deattivare, inibire e sopprimere le sue difese protettive chiamate impropriamente difese immunitarie (impropriamente perché non siamo immuni da niente e tanto meno dagli strafalcioni che commettiamo giornalmente in senso autolesivo).

Esiste molta gente oberata e stracarica di veleni endogeni interni, di detriti cellulari inespulsi, di ostruzione cronica, e quindi di bassa vitalità, di scarsa energia auto-protettiva. Gente immunodepressa e dal sangue snervato e scadente, per cui risulta priva di protezione e quindi suscettibile alla varie malattie opportunistiche, risultando sieropositiva ai vari test che segnalano presunto HIV nel caso di malaria e di tante altre malattie simili, con madri che trasmettono le loro magagne ai propri pargoletti.

L’EPIDEMIA PIÙ REDDITIZIA DI TUTTI I TEMPI

La furbizia e la inqualificabile delinquenza del CDC (Central Disease Control che teneva da anni nei suoi cassetti segreti piani di invenzione nuove malattia incluso il futuro AIDS), dei servizi segreti americani e delle fondazioni AIDS esentasse, è stata quella di aver preso una trentina di diverse malattie opportunistiche e di raggrupparle in una sola malattia farcendone una confezione unica con tanto di fiocchetto, di marchio e di etichetta, trasformandola nell’epidemia meglio manovrabile, meglio finanziata e meglio redditizia di tutti i tempi.

Pertanto la frode è eclatante. Una malattia inesistente, studiata e pianificata a tavolino, modificata in corso d’opera, da GRID o Gay Related Immune Disease in AIDS, al fine di accontentare e tenersi buoni i tanti sindaci omosessuali delle città statunitensi.

LE BEFFE SI SUSSEGUONO A RITMO INCALZANTE

Non nego dunque l’esistenza di persone depresse e mal conciate. Nego invece che esse siano colpite dal tipo di patologia unificata e contagiante che l’America ha creato, commercializzato e imposto al mondo intero, con lo stesso spirito imprenditoriale della CocaCola, dei McDonald’s, sulla stessa falsariga del suo bacato sistema di autofinanziamento da zecca clandestina di falsari che stampano liberamente dollari di carta straccia, ricoprendosi di ricchezza apparente ed inesistente.

Con lo stesso martellamento mediatico usato in questi giorni per osannare l’attivista svedese Greta Thunberg, nominata da Time persona dell’anno, quando la sua storia è simile alla favola di Cenerentola e dei Sette Nani, visto che la ragazzina svedese, largamente contrabbandata dai media come coraggiosa eroina climatica, è in realtà strumento dei peggiori manipolatori planetari e delle loro fondazioni esentasse AIDS, come George Soros, Bill & Melinda Gates, Al Gore e simili.

Chiaro che dietro il settimanale TIME ci sono poi i padroni del mondo, e non i tanti scienziati che stanno giustamente smentendo con precisi argomenti questa ennesima presa per i fondelli del mondo intero.

NESSUNO CITA LE PERFIDIE E LE NEFANDEZZE DELLA GUERRA CLIMATICA

È verissimo che esistono perturbazioni climatiche di troppo e clima surriscaldato. È verissimo che bruciare la foresta Amazzonica ricoprendola di estese coltivazioni di mais e soia OGM finalizzata a mangimi animali e ai grandi macelli è una tendenza criminale e devastante.

Ma dare le colpe alle sole emissioni di CO2, quando le grandi potenze continuano a giocare col fuoco e con la guerra climatica, è ipocrita oltre che demenziale. Oggi non si spara più, ma si fanno cose ancora peggiori, ci ricordava il generale Fabio Mini nel suo best seller “Owning the weather” o Il Controllo del Clima, citato nel mio testo Storia dell’Igienismo Naturale a pag.119.

Irrorazioni e scie chimiche, onde elettromagnetiche HAARP, esplosioni atomiche segregate, tentativi di provocare tsunami e terremoti dove serve e dove conviene, e tante altre scelleratezze di questo genere contano 1000 volte di più dell’ossido di carbonio.

CERCO DI ESSERE SCHERZOSO E INDULGENTE ANCHE CON LA PARTE AVVERSA

Non cerco scontri e polemiche con nessuno. Il conflitto esiste oggettivamente nei fatti stessi. Tutte queste montature sarebbero argomento comico da teatro dei burattini.

Quando ero in Malaysia nei giorni scorsi ho letto uno slogan commerciale all’esterno di una vetrina addobbata per le feste natalizie. “Be playful, be sweet, be indulgent”. Cerco di esserlo tutti i giorni con tutti. Ma non sono disposto a lasciarmi prendere in giro dai troppi gaglioffi in circolazione.

MI PREME TROPPO MANTENERE ALTA LA MIA AUTOSTIMA

Ne va di mezzo la mia reputazione presso i vivi e i morti, la mia coerenza e la mia autostima, le uniche cose che per me contano davvero. Tutto qui. Ognuno la pensi e la rigiri come vuole, ma io sono un ricercatore serio, e non un lecca-poltrone da strapazzo.

Non sto nel libro paga delle multinazionali e non sono al servizio di chi si vende e si prostituisce per del vile danaro. C’è chi ama fregare il prossimo e chi si diletta ad accumulare potere e ricchezza.

Ognuno fa le sue scelte e ognuno ha i suoi valori. Rispondo all’anima di milioni di persone che si sono gettate dai ponti e dai palazzi, spaventate dallo SMON (falso AIDS giapponese), dall’AIDS stesso e da tutte le pesti inventate.

Persone assassinate da gente che gira a piede libero e che nessun tribunale ha mai condannato. Rispondo alla mia coscienza e a tutti coloro che mettono in primo piano i fatti veritieri e che si danno da fare per un mondo migliore.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.