PARTO NATURALE, BAMBINA VIVACE E TRASFERIMENTO IN AFRICA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

LA PICCOLA GEMMA È NATA NEL MIGLIORE DEI MODI

Ciao Valdo!!! Con riferimento alla tesina “Magie del glutatione e del resveratrolo in gravidanza e non solo“, Gemma è nata ed è andato tutto splendidamente! Parto Naturale perfetto senza niente. Firme su firme per non iniettare niente alla piccola e nemmeno a me. Solo una piccolissima anestesia locale quando mi hanno messo alcuni punti ed ho ceduto.

QUANTE COSE FANNO A BIMBI E MAMME

È curioso quante cose fanno alla mamma e al bambino di prassi senza che noi ne sappiano niente! A cominciare dal collirio appena nati, poi le goccino antiemmorragiche, poi la punturina sotto il piede! Per la mamma invece dose di soluzione fisiologica per poi finire con la punturina che aiuta a pulire l’utero, come se il corpo fosse un cretino. Io ho rifiutato tutto e mi sono pure portata a casa la mia placenta.

UNA BIMBA VISPA ED ENERGICA

Insomma latte a go-go e Gemma cresce bene. Ora ha 4 mesi e mezzo. È vispa ed energica, forse anche troppo. Noto che ha molto meno bisogno di dormire rispetto ad altri bimbi. Essendo il mio molto digeribile lei si attacca spesso al seno. Ho inserito centrifuga di mela (1 bibe la mattina) che le piace tantissimo e latte di mandorla (1 bibe al pomeriggio) fatto in casa da noi con mandorle di Sicilia (le ordino mediante corriere) al quale aggiungo del succo d’agave. Queste due cose la tranquillizzano un po’ altrimenti io do di matto tanto è attiva la piccola!

TANTO IMPEGNO E POCHI SUPPORTI ESTERNI

Però ha il problemino delle colichette la notte. Probabilmente perché nelle poppate notturne non fa il rutto. Io non ho cambiato alimentazione e sto veramente bene, continuo la piscina e Gemma anche. Mi sono totalmente sgonfiata e non mi manca l’energia! A volte sono solo un po’ esaurita perchè io e mio marito siamo da soli e lui è fuori spesso di giorno. Pochi aiuti esterni, quasi nulli. Le scelte che abbiamo fatto sono molto impegnative e prendono tanto tempo, sia per alimentazione nostra che per l’educazione che le stiamo dando. So che raccoglieremo i frutti piano piano e quindi teniamo botta!

TRASFERIMENTO IN AFRICA A OTTOBRE

Ad ottobre lei avrà 1 anno. E a quel punto vorremo trasferirci in Africa. Puoi darci qualche consiglio per tranquillizzarci su alimentazione, acqua e vaccini vari che richiederanno? Piano piano ci piacerebbe diventare fruttariani, ma in modo progressivo. Attendo tue news e grazie davvero. Sei la nostra guida! Un abbraccio forte forte dal Cuore!
Serena, Sergio e Gemma

*****

RISPOSTA

GENITORI SPECIALI E BAMBINA SPECIALE

Ciao Serena e Famiglia. Complimenti per come stanno andando le cose e complimenti per la mail, dettagliata e intelligente in ogni dettaglio. Una vera e propria lezione igienistica sul come mettere al mondo una creatura con modalità naturali. Una dimostrazione di grinta e di carattere fuori del comune.

COLICHE NOTTURNE DA ECCESSI ALIMENTARI

Per quanto concerne le coliche notturne, la causa più comune sta negli eccessi alimentari, oppure negli sbalzi di temperatura. I bambini nutriti in modo appropriato, tenuti all’asciutto e al caldo, non toccati e non manovrati troppo, non soffrono di coliche, di diarrea, di vomito, di flatulenza e di costipazioni. Mai usare purganti per facilitare una regolarità intestinale secondo schemi teorici che non servono a nessuno. Ci sono bambini che vanno bene con un ritmo giornaliero e altri che si liberano ogni 2 o 3 giorni, con consistenze variabili ma accettabili.

AMBASCIATE, AGENZIE VIAGGIO, COMUNITÀ ITALIANE SUL POSTO, MISSIONI RELIGIOSE IN ITALIA

Per quanto concerne il trasferimento in Africa dipende da quale paese. Il continente africano è vasto e variegato, ed ogni paese ha la sua legislazione e le sue esigenze. La cosa migliore da farsi è verificare i dati specifici ed aggiornati presso il Consolato o l’Ambasciata del paese prescelto, visto che le regole cambiano in continuazione. Le stesse agenzie di viaggio sono attrezzate per darvi preziose informazioni. Cercate anche degli agganci con qualche famiglia italiana abitante sul posto, per carpire quei dettagli che sfuggono agli opuscoli e alle informazioni ufficiali. Le stesse missioni religiose sono fonti di preziose conoscenze.

LE ATTRATTIVE DEL CONTINENTE NERO

Per quanto mi concerne sono aggiornato sui paesi asiatici. L’Africa la conoscevo di persona anni addietro e posso dire di essermi trovato bene dovunque in termini di cibo, sia che fosse Egitto, Tunisia, Algeria, Marocco, Senegal, Angola, Sudafrica, Mozambico o Madagascar. Ma le situazioni variano, soprattutto per il discorso vaccinazioni. Per la frutta, abbondano dovunque banane, datteri, ananas, manghi, noci di cocco, anacardi, pistacchi,  papaie, bacche tropicali-equatoriali di vario gente, nonché angurie e meloni, per cui l’apporto idrico e mineral-vitaminico risultano garantiti. Sorgo, semini vari, patate, patate dolci, arachidi e verdure esotiche completano il quadro alimentare alla perfezione. A mio parere, non dovreste avere dei grossi problemi di adattamento.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.