PUGILATO FEMMINILE CON RISULTATI STREPITOSI E UNA CRISI ELIMINATIVA MAL GESTITA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

GIOVANE STUDENTESSA VEGETARIANA DA 3 ANNI

Sono una studentessa di 22 anni e mi chiamo Amalia. Innanzi tutto ti ringrazio per avermi fatto scoprire un modo di vivere più vicino alla mia filosofia rispetto alle tradizioni alimentari e mediche con cui sono cresciuta. Ti spiego il mio percorso per poi porti alcune domande. Per motivi prettamente etici, tre anni fa diventai vegetariana. Già allora ebbi i primi miglioramenti di salute con mal di stomaco meno frequenti. Soffrivo infatti di reflusso e di ansia che mi provocavano dolori alla bocca dello stomaco.

DA SEI MESI SEGUO IL TUO VEGAN-CRUDISMO TENDENZIALE, CON RISULTATI STREPITOSI ANCHE NEL PUGILATO FEMMINILE CHE PRATICO CON SUCCESSO

Continuando ad informarmi, sia per etica che per salute, divento vegana e lo sono da circa un anno. Poco dopo ho scoperto il tuo blog e, da circa sei mesi, mangio in modo vegan-crudista tendenziale. Ho perso peso, mal di stomaco ed ansia sono scomparsi, energia e concentrazione sono aumentate. Pratico pugilato e le mie prestazioni sportive sono migliorate di molto. Pure la sinusite di cui soffrivo è scomparsa e, in generale, mi ammalo di meno o per niente.

CINQUE PASTI AL GIORNO E QUALCHE PICCOLO SGARRO NEL WEEK-END

In settimana mi alimento con 5 pasti di frutta al giorno, con frutta acquosa la mattina, insalatona seguita da legumi o cereali o pasta e poi frutta secca per pranzo, panino vegano post-allenamento come cena. Tuttavia faccio alcuni sgarri. Pizza non integrale una volta a settimana, pasta non integrale e cibi più cotti la domenica, quando si riunisce tutta la famiglia. Raramente dolci vegani ma con zuccheri raffinati.

ACCELERATA DEPURATIVA MEDIANTE DIGIUNO E SCATTO DI MECCANISMI ELIMINATIVI

Detto ciò, un paio di settimane fa, faccio un digiuno di tre giorni per dare un’accelerata depurativa, ma senza riscontrare grosse crisi eliminative, a parte mal di testa, dolori muscolari e nausea. Interrompo il digiuno, forse non nel migliore dei modi, mangiando frutta e verdura cruda, patate bollite e pane integrale. Dopo pochi giorni scatta il meccanismo eliminativo con raffreddore, tosse e molto muco che espello senza problemi. Una mattina mi alzo con un mal d’orecchi atroce. Piango dal dolore una giornata intera con muco e sangue che fuoriesce dalle orecchie, ostinata a non andare dal dottore e a non prendere farmaci, visto che non ne assumevo da due anni.

OTITE EMORRAGICA CON FEBBRE E DOLORI

Mi sale la febbre e il dolore è sempre più forte. Tanto che alla fine cedo ai farmaci. Il dottore mi diagnostica una otite emorragica e subito siringhe di Bentelan e Rocefin. Certo, il dolore è sparito e mi sto sentendo meglio, ma sono consapevole che si tratta di una miglioria illusoria e che non ho fatto altro che bloccare un processo eliminativo del mio corpo , oltre al fatto che sono ritornati i mal di stomaco.

COME MAI SCARSE CRISI ELIMINATIVE INIZIALI SEGUITE DA UNA SECONDA ONDATA TALMENTE INTENSA?

Ora, le mie domande sono due. Perché col digiuno non ho avuto grosse crisi eliminative e dopo pochi giorni tutto sto ben dio? Cosa ho sbagliato nella mia alimentazione, secondo lei, per aver provocato tutto ciò? E poi, come depurarmi da tutti i farmaci che ho ingerito? Il medico mi ha prescritto una cura di sei giorni di siringhe con cortisone ed antibiotico. Ne ho fatto solo uno per il momento e, se volessi staccare, come dovrei comportarmi?

VOGLIA DI EVITARE ALTRI ERRORI DI PERCORSO

Vorrei fare in modo che queste cose non accadano più o almeno riuscire a gestirle diversamente, con l’obiettivo di continuare a depurarmi per stare bene e in salute. So che la strada è quella di una corretta alimentazione oltre che, ovviamente, un’armoniosa forma psicologica che attraverso lo sport, la riflessione, il sole e il cibo vitale sto riuscendo a raggiungere. Grazie mille per la disponibilità che sempre dimostri nei confronti di chi vuole capire. Cordiali saluti.
Amalia

*****

RISPOSTA

COMPLIMENTI PER I BRILLANTI RISULTATI CHE STAI CONSEGUENDO

Ciao Amalia. Intanto complimenti per gli ottimi risultati conseguiti sia sul pisano salutistico che su quello dell’attività sportiva ed agonistica. Risultati eccellenti e brillanti che non vengono certamente sminuiti ed inficiati dagli episodi legati alla accelerata depurativa del digiuno e alle conseguenze eliminative gestite nel peggiore dei modi.

NULLA HAI SBAGLIATO SE NON NELLA PARTE FINALE

Le tue scelte alimentari e comportamentali sono valide ed efficaci. Gli sgarri che hai citato non hanno a mio avviso alcun significato. Nulla hai sbagliato, a parte il cedimento morale e la visita medica con relativa assunzione di cortisone e antibiotico.

STRONCARE IL SINTOMO È QUANTO DI PEGGIO SI POSSA FARE

L’otite emorragica non andava trattata in alcun modo. Non dimenticare che l’otorino, bravo o meno bravo, rimane in ogni caso a tutti gli effetti un medico specializzato nella curomania e nella stroncatura del sintomo, e quindi poco o niente adatto a capire il percome ed il perché di tale fenomeno eliminativo. Per lui si tratta di malattia e per la Health Science si tratta al contrario di benettia.

IL TUO SISTEMA PROTETTIVO STAVA FACENDO UN OTTIMO LAVORO

La tua immunocompetenza interna stava facendo un ottimo lavoro depurativo ed era il caso di stringere i denti e resistere con fiducia, mentre hai ceduto al dolore, alla febbre e soprattutto al timore di qualcosa di misterioso, di strano, di incontrollabile.

LE CRISI ELIMINATIVE ARRIVANO A ONDATE SECONDO LOGICA E INTELLIGENZA

Nulla di strano accade. Tutto è spiegabile attraverso i meccanismi della legge di causa ed effetto. Dopo una prima ondata eliminativa leggera e di routine, il tuo infallibile medico interno ha cominciato a lavorare sodo e sul serio disincrostando residui putrefattivi induriti e residui farmacologici depositati all’interno a livello di colon, generando così un flusso di gas leggeri e risalenti, apportatori di nuovo muco indurito e di congestione sanguigna in zona auricolare.

NON SERVE CRITICARE UN MEDICO CHE HA SVOLTO IL SUO LAVORO IN CONFORMITÀ AL SUO PROTOCOLLO

Figurati se queste cose le può mai capire un medico privo di preparazione igienistica! Il tuo otorino ha fatto il suo dovere. Ha fatto quello che gli ha insegnato la sua scuola e i suoi manuali. Ha seguito il suo protocollo. Ha fatto quello che fa tutti i giorni, stroncando il sintomo impunemente per via cortisonica ed antibiotica, col falso presupposto di qualche responsabilità batterica od auto-immune.

TI RIPRENDERAI NON GRAZIE ALLE MEDICINE MA NONOSTANTE LE MEDICINE

Ora devi solo prendere i suoi marchingegni chimici e depositarli nell’apposito cassonetto delle immondizie chimiche pericolose. Continuando poi sul tuo impeccabile percorso, troveranno via via uno sfogo espulsivo sia i veleni che hai ora malauguratamente assunto, sia il vecchio materiale tossico che aveva cominciato a fluire con l’otite emorragica. Il criterio guaritivo e depurativo del corpo è sempre logico e intelligente. La malattia insorge solo quando serve e dura solo finché necessario. Vallo te a spiegare all’Immuno-Incompetenza Medica!

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
12 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
12
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x