RIGENERARSI E RIEQUILIBRARSI DIRITTO E DOVERE PER UN GIOVANE DI 21 ANNI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

GIOVANE 21ENNE CON TENDENZA AL MIGLIORAMENTO

Salve dr Vaccaro, Mi chiamo Carlo sono un ragazzo di 21 anni, sono barman da 6 anni ma poco amante dell’alcol. Ho cambiato il mio stile alimentare eliminando tutte le fonti alimentari animali e derivanti da essi, eccetto scarse volte che compenso la mia psiche ed il mio palato con dolciumi e a volte pesce, prevalentemente frutti di mare o salmone. Ho fatto uso di cannabis in modo poco regolare per 8 anni a causa del divorzio dei miei, con una media di 3-4 g al giorno, ho provato altro ma non ho mai più ripetuto, ho praticato judo per 4 anni e mi sono fermato per una sub-lussazione alla spalla sinistra con conseguente operazione. Mi sono anche operato al testicolo sinistro essendosi staccato dallo scroto all’età di 12 anni.

DIFFICOLTÀ ERETTIVE E PROSTATICHE

Ho dato inizio alla mia vita sessuale all’età di 17 anni e non ho mai avuto problemi erettivi anzi. Sono stato fidanzato questi ultimi 2 anni e ho soddisfatto la mia psiche abbastanza bene! Il problema è che da un anno mi è stata riscontrata una infiammazione alla prostata. Avevo appunto difficoltà in fase di erezione e minzione, nonché dolori durante la defecazione e a volte usciva un liquido dal glande. Ho anche avuto un calo psicologico a livello sessuale.

RISOLTA LA LUBRIFICAZIONE DEL GLANDE

Prima mi eccitavo vedendo qualsiasi tipo di donna, vecchia giovane grassa bassa o alta. Le mie ghiandole surrenali non le sento più. In modo più semplice, non ho più le farfalle nello stomaco e non ho conseguenti erezioni. Sono un ragazzo a cui piace esagerare con il cibo piccante. Ho seguito la terapia con IdiProstGold e R.Cinex, l’ultimo per far riacquistare pH al glande essendosi seccato e non più lubrificato. Ho risolto più o meno con la lubrificazione al glande stesso, ma la prostata non ne vuole sapere.

DEPRESSIONE E CURE MEDIANTE ESTRATTI

C’è stato un periodo di depressione e ho tentato il suicidio perché non guarivo ed il problema mi affliggeva sempre più. Ho anche sofferto di gastrite per poco tempo. Ho fatto una cura con estratti per breve tempo e ho lasciato per via del lavoro e anche perché, essendo autonomo in tutto, permettersi 2 litri di estratto al giorno costa. Vorrei sapere da lei se la cura con gli estratti è sufficiente e cos’altro potrei fare? È giusto che io soffra di prostatite a quest’età? Con una cura appropriata in quanto tempo potrei risollevarmi? Cosa devo realmente evitare per non avere una ricaduta?

NON RIESCO PIÙ AD ECCITARMI

Vorrei sapere anche perché le mie ghiandole surrenali non funzionano più e non riesco più ad eccitarmi anche se lo volessi. Premetto che ho una prostata di 20mm, reni pulitissimi e sangue altrettanto. Spero lei mi risponda presto perché la situazione mi sta portando di nuovo a deprimermi, anche perché sto evitando parecchie belle ragazze e mi sento un coniglio non potendole più dominare. Cordiali saluti.

Carlo

*****

RISPOSTA

NIENTE AL MONDO SUPERA IL CARBURANTE NATURALE DI ELEZIONE

Ciao Carlo. Ci sono segnali buoni visto che hai eliminato fonti alimentari sbagliate. Ovvio che le compensazioni a base di dolciumi vanno messe da parte. Ma c’è anche da rilevare che, sotto sotto, sei rimasto sostanzialmente la stessa persona acerba ed irresponsabile di un tempo, quella che prendeva disinvoltamente Cannabis e altre sostanze per modificare la propria situazione biochimica interna, per tenersi su livelli di massimo rendimento, per stimolare o inibire le funzioni del tuo organismo. Un po’ come l’automobilista scontento della sua city-car che pretende di farla diventare una tigre da autostrada mettendole nel serbatoio non carburante comune ma ogni sorta di additivi.

SIAMO SOGGETTI ALLE LEGGI RIGOROSE DI CAUSA ED EFFETTO

Nessuno ti ha mai insegnato che il corpo va rispettato e non stimolato chimicamente con sostanze strane, con farmaci ed integratori. D’accordo, avevi alle spalle dei problemi familiari e queste sofferenze corrodono e condizionano. Ma, ragionando in questo modo, tutti possono trovare scuse ed alibi ai propri errori. La realtà è che ti sei incamminato lungo quella strada senza mai ravvederti del tutto, per cui ora stai pagando le conseguenze. Tutti siamo soggetti alle leggi della natura, ed in particolare alla legge di causa ed effetto, oltre che a quella per cui il nostro corpo non va mai contro se stesso, purché messo in condizioni operative normali, purché al nostro medico interno fatto di meccanismi perfetti di monitoraggio, reazione e autoguarigione, non si mettano i bastoni tra le ruote.

TUTTI ABBIAMO IL DIRITTO E IL DOVERE DI STARE AL MEGLIO

Ti chiedi se è giusto avere dei problemi alla prostata a 21 anni? Direi che non è simpatico avere dei problemi a nessuna età, sia essa 21 o sia 121. Quanto alla giustezza e alla logica, dipende da noi stessi e dalle nostre scelte, oltre che dalle scelte sbagliate di chi ci ha generato. Ma anche la strada della familiarità e della genetica va superata, visto che abbiamo i mezzi per emanciparci da eventuali limitazioni ed imperfezioni di partenza.

NON POSSIEDO SOLUZIONI MAGICHE NÉ TANTOMENO SFERE DI CRISTALLO

Non so perché ti sei rivolto a me col tuo messaggio. Forse qualcuno ti ha dato indicazioni sbagliate. Non aspettarti da me delle soluzioni o delle ricette magiche. Nei miei scritti, libri, tesine e conferenze, cerco di trasmettere salute, se e quando ci riesco. Salute ed autonomia. Salute e consapevolezza. Non esistono formule speciali, prodotti superlativi, guaritori formidabili. Tutto sta dentro di te.

IL CORPO È UNITÀ FUNZIONALE E NON SUDDIVISA A COMPARTIMENTI STAGNI

Tu sei alla ricerca disperata di estratti che risolvano deficienze ormonali ai surreni, alla prostata, alla capacità erettiva, alla funzionalità sessuale. È un modo fuorviante di ragionare. Il corpo è un tutt’uno e non funziona a compartimenti stagni. Dici di avere un sangue perfetto e dei reni pulitissimi. Te lo auguro ma non ne sarei così sicuro, visti i risultati e visti i precedenti. La forza sessuale, l’eccitazione e la voglia di farlo, non sono per niente un fatto automatico e scontato.. Sono piuttosto un surplus, un premio, un riconoscimento, una specie di ciliegina sulla torta chiamata salute, o chiamata “equilibrio funzionale su tutti i fronti”.

I VELENI NON SI ASSIMILANO E NON SI FILTRANO PER VIA RENALE

Pensi forse che tutte le porcherie che hai assunto in passato, e quelle che stai tuttora assumendo, siano diventate tessuto assimilato? No, impossibile. Pensi forse che siano state espulse regolarmente? No. I prodotti tossici trovano purtroppo altre vie di emergenza e vengono depositati sottoforma di acque inquinate di ritenzione e sottoforma di incrostazioni tossiche. Acque ed incrostazioni che i tuoi organi precocemente stressati e il tuo asse immunitario martellato impunemente cercheranno con gran fatica di espellere nelle ore notturne dedicate al riequilibrio fisiologico, a patto che le fonti inquinanti la smettano di sovrastare i tentativi di auto-depurazione.

HAI TUTTE LE POSSIBILITÀ DI REDIMERTI E DI RIGENERARTI

Se davvero ci tieni a recuperare uno stato di forma psicofisica, mentale e spirituale degna di un adulto normale e responsabile, si può fare. Ne hai il diritto e il dovere. Ma la strada da percorrere non è affatto in discesa. Ti aspetta anzi un compito arduo fatto di sudore, di sofferenza e di stridore di denti. Ma se saprai pescare estrarre dalla tua interiorità, se saprai selezionare i giusti valori, troverai la forza e il modo per vincere la tua battaglia e per uscire dal tunnel. E sarai premiato con tanto di interessi. Ma servono doti morali, pensiero positivo, costanza e pazienza. Panico, fretta, impazienza non aiutano.

NON È TEMPO DI BRAVATE SESSUALI

Le ragazze e le donne in circolazione non vanno viste come prede da dominare mediante bravate di tipo sessuale. La visuale della caccia e della conquista è tuttora assai diffusa tra noi maschi, soprattutto quando siamo agli esordi. Ne siamo passati tutti e si può anche chiudere un occhio, essendo una questione di conformazione mentale millenaria. Andando avanti con gli anni si tende inevitabilmente a raggiungere la pace dei sensi, la saggezza e il disincanto. Non so se la sobrietà e la saggezza sessuale rappresentino una vera conquista o non siano soltanto un banale sintomo di stanchezza e di debilitazione, ovvero una perdita di verve e di sana aggressività libidica.

VORREMMO TUTTI LA VERVE E LA VITALITÀ DI THOMAS PARR

Non tutti possiamo diventare come il celebre giardiniere alla corte inglese Thomas Parr, che a 130 anni collezionava denunce per stupro ai danni delle donzelle di corte. Penso che dentro ogni maschio permanga questo tipo di inconfessabili desideri, per cui serve un minimo di generosità e di tolleranza nei giudizi, a patto che questi vulcani interni rimangano sotto controllo e non sfocino mai, per nessun motivo, in violenze e sopraffazioni.

MAGGIORE RISPETTO PER IL PROSSIMO

Penso che dovrai darti una calmata e non pensare a te stesso come una macchina da guerra pronta a scattare verso epiche missioni erotiche con la lancia in resta e l’erezione garantita. Questa raffigurazione del maschio fa un po’ sorridere e lo rende non forte e dominatore, ma semmai debole, ridicolo ed insicuro. Non pretendo di insegnarti niente. Ognuno ha i suoi criteri di valutazione e la sua morale. Nella nostra carriera di maschi, se non applichiamo delle regole di rispetto, finiamo per causare sofferenze ingiuste. Nulla al mondo è utile, conveniente e divertente se basato sulla altrui sofferenza, per dirla con Cicerone.

CORRIAMO PURE IL RISCHIO DI CADERE NEL RIDICOLO

Ognuno ha il diritto di pensarla come vuole su questi problemi di tipo strettamente privato ed intimo. Ma nei rapporti col prossimo dobbiamo sempre misurarci ed anteporre un ingrediente che si chiama rispetto ed amore. Un essere umano non è una preda. Nemmeno un animale può essere preda. Parliamo di soggetti e non di oggetti. Parliamo di esseri viventi carichi di sentimenti, di emozioni, di esigenze vitali. Non possiamo limitarci all’attrazione e alla imposizione dei nostri istinti sessuali. Pensare che l’esistenza e l’equilibrio dell’uomo trovino ragione d’essere e completezza nel glande, nell’erezione continua, nello sperma e nella libido ad oltranza può essere ottimo argomento per gli irresistibili film comici stile Lando Buzzanca, Renato Montagnani e Lino Banfi.

SERVE ARMONIA, SERENITÀ ED AUTOSTIMA

Questo discorso è circoscritto alla sfera morale e comportamentale. Se poi la mettiamo sul lato della forma fisica, indispensabile nel tuo caso un percorso di intensa e coerente depurazione. Il corpo umano ha un disegno e una struttura bio-chimica. Per funzionare al meglio ha bisogno di carburante specifico, ha bisogno di energia, di calorie, di alimenti naturali, di alimenti innocenti, di alimenti digeribili producenti sangue sano e scorrevole, di alimenti sottili e soprattutto di emozioni e di valori che portino alla serenità, all’armonia con se stessi e il mondo che ci circonda, all’autostima. Non è con gli integratori e gli stimolanti che si va lontano. Non è col Viagra, col Cialis, col peperoncino e con altre sostanze che si ridiventa potenti.

CON UN MINIMO DI ATTENZIONI LA PROSTATA SI RIMETTE A FUNZIONARE

Uno studio accurato e sistematico dei miei libri e delle mie tesine potrebbe farti molto bene. Potrebbe essere addirittura indispensabile. Ci sono decine e decine di articoli sulla prostata. Ovvio che ci sono molti altri autori da prendere in considerazione. In ogni caso, la depurazione e il riequilibrio richiedono impegno e richiedono tempo. Comportano pure effetti paradossali e a volte scoraggianti nel breve periodo, visto che l’espulsione intensa di ogni veleno produce effetti eliminativi simili a quelli delle intossicazioni, ma di breve durata e di tipo benefico in quanto mirati a rimettere l’organismo nella giusta carreggiata.

LA VIA DELLA SUBLIMAZIONE DEGLI ISTINTI E DELLA RIGENERAZIONE NON HA ALTERNATIVA

Per concludere, il mio consiglio è quello di impegnarti con la massima determinazione se sceglierai la via del riequilibrio, ma anche di rilassarti e di prenderla con filosofia. Smettendo di caricare il tuo corpo di sostanze incompatibili, ci sarà un progressivo recupero. Impara dunque ad emanciparti e ad uscire dalla tua gabbia mentale e dai tuoi schemi. Impara a ridere delle tue presenti debolezze e a darti degli obiettivi di tipo esterno, di tipo sociale, di tipo benefico. Un cambio radicale di marcia e di direzione farà di te un’altra persona. Canalizza al meglio le tue energie e le tue ambizioni, i tuoi moti sfrenati, domina innanzitutto te stesso e non le anime di sesso opposto. La via per un ripristino funzionale su tutti i piani non può omettere o trascurare tutto questo.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x