RIMEDI NATURALI A INGIALLIMENTO E FRANTUMAZIONE DENTALE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

DENTE IN FRANTUMAZIONE

Buongiorno, Mi chiamo, Fanica, sono rumena e attualmente vivo in Italia. Tante volte leggo le tesine dal Suo sito. Da più di 5 mesi quasi metà di un mio dente e caduto. Ogni volta si rompe ancora qualche pezzettino. Dovrei tornare in Romania per andare dal dentista, perché costa meno rispetto all’ Italia, ma non ci vado volentieri.

INGIALLIMENTO E  PICCOLE CARIE

Volevo chiedere, se io cambio l’alimentazione potrei vivere così? È vero che un dente rotto può infiammare l’organismo? La maggior parte dei miei denti hanno qualcosa, sono gialli, o presentano piccole carie che non causano un dolore forte. Sono andata solo una volta nella mia vita dal dentista per altri 2 denti rotti.

CRESCIUTA A DIETA LATTEA E GRASSA

Da piccola sono cresciuta mangiando tanto latte e formaggio, mentre il lardo era il mio preferito. Bevo caffè, di più al mattino. Ho 43 anni e sono alta 1,60m. Sto sui 67-68 kg e riesco anche a diminuire di qualche kilo, ma poi il peso ritorna. Aspetto molto la sua risposta, e prometto di eliminare tutto quello che mi fa male. Grazie mille!

Fanica

*****

RISPOSTA

IN ROMANIA O IN ITALIA I DENTI VANNO TENUTI CON LA MASSIMA CURA POSSIBILE

Ciao Fanica. Tenere a posto i denti è fondamentale sia per la salute che per l’estetica. Pensare di evitare il dentista quando invece serve non è la soluzione migliore. Trovatene uno bravo che non costi troppo in Italia o ricorri a uno rumeno in Bucarest o dintorni, ma non rinunciare a una bocca bella e sana, dove non c’è posto per denti gialli e ancor meno per denti mezzo rotti.

PER IL MAL DI DENTI E LA CARIE RIVEDERE LA MIA TESINA DI IERI OLTRE A QUELLE PRECEDENTI

Sulla mia tesina di ieri “Devitalizzazione dente cariato e cure antibiotiche” ho citato i rimedi casalinghi contro il mal di denti. Ora vediamo cosa si può fare ancora per renderli più belli e togliergli la patina di giallo, sempre con rimedi casalinghi e naturali, sempre evitando l’uso di sostanze chimiche aggressive che potrebbero rovinarne lo smalto.

DIETA VEGAN-CRUDISTA TENDENZIALE, NIENTE SOSTANZE NEMICHE E FEDELTÀ AL PACCHETTO-SALUTE

Caffè, cole, zuccheri raffinati, dolciumi e fumo sono tra le cause principali di ingiallimento e di rovina dentale, per cui si tratta di mettere tali pessime abitudini nel dimenticatoio. Ovvio che una dieta vegan-crudista tendenziale, caratterizzata da digestioni rapide e complete e da netto miglioramento del sangue, da sgrassaggio e fluidificazione del medesimo, rappresenta l’ideale per la salute globale e in particolare per il benessere dei denti. Ricordarsi che il latte bovino e i formaggi non apportano affatto calcio organico ma lo rubano al corpo causando osteoporosi e indebolimento del sistema dentale. Evitando grassi animali e tenendo al minimo i latticini, se non eliminandoli del tutto, comporta di sicuro dei notevoli miglioramenti.

SGRANOCCHIARE, MASTICARE E ROSICCHIARE COME FANNO GLI SCOIATTOLI

In linea generale fa molto bene sgranocchiare carote crude, masticare mele crude, rosicchiare radici di liquirizia o di malva, ma anche bastoncini di corniolo o di mirto. Il risciacquo dei denti e la pulizia nel dopo-pasto, ossia l’igiene dentaria hanno notevole importanza.

RIMEDI NATURALI CONTRO L’INGIALLIMENTO DENTALE

  • Menta piperita foglie, infuso al 3% per sciacqui, e anche usando batuffolo di cotone impregnato
  • Salvia, stessa cosa, ricordando che le foglie verdi si possono anche strofinare direttamente sui denti
  • Limone succo, mescolato a mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio, per soffregare i denti, senza esagerare e con accurato risciacquo finale in quanto depriva il calcio dallo smalto dentale
  • Sale da cucina, metterne un pizzico sullo spazzolino una volta la settimana soltanto, essendo aggressivo sullo smalto
  • Olio d’oliva, contro macchie dentali e scolorimenti, panno pulito impregnato di olio Ev da strofinarsi sui denti precedentemente puliti e risciacquati con acqua
  • Bicarbonato di sodio in forma di pasta mista ad acqua, da applicarsi sui denti
  • Cenere del caminetto, contenente idrossido di potassio che è un potente sbiancante, ma è aggressivo sulla dentina
  • Olio di cocco, fa miracoli per i capelli e per la pelle, e può essere usato tutti i giorni nella pulizia dentale
  • Fragole, moderatamente acide e ricche in vitamina C, ottime per sbiancare i denti mettendone una sullo spazzolino e lasciandola sui denti per 15 minuti, provvedendo poi al risciacquo con acqua
  • Mele, capaci di fare da spazzolino sui denti
  • Carote crude, idem
  • Cetrioli crudi, idem
  • Broccoli crudi o cime di rapa, idem
  • Sedano coste, idem
  • Basilico, dalle foglie sbiancanti e protettive per la piorrea, valida anche la polvere di foglie secche da mettere sullo spazzolino
  • Arancia, scorza, strofinarla sui denti prima di andare a letto per uno stabile effetto sbiancante grazie alla sua vitamina C ed al suo calcio organico.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x