SINUSITE, MUCO E ANTIBIOTICI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

ESCE IL MUCO E LO FERMO CON GLI ANTIBIOTICI

Buon giorno Valdo, complimenti per il suo blog. Ho un problema di sinusite, che potrebbe essere legato all’uso di farmaci. A maggio dell’anno scorso sono stato operato al naso per sinusite e per deviazione del setto da una narice e polipi nasali dall’altra narice. Adesso respiro bene e questa è la cosa più importante. Però, pur non avendo dolore, ho sempre fuoriuscita di muco dai seni mascellari, una situazione continua che si attenua soltanto quando uso degli antibiotici.

IL TRAMANDOLO PER LA SCHIENA

Ora si da il caso che io, a causa di un dolore cronico alla schiena, sia costretto ad usare con una certa regolarità il Tramadolo, che comporta come effetto collaterale un rallentamento del transito intestinale. Per rimediare a questo inconveniente sono diventato vegetariano (senza carne e derivati del latte) e devo anche ricorrere a lassativi ricavati dalla Senna. Non avrebbe qualche consiglio da darmi in proposito, considerato che: il muco persiste e che devo continuamente usare lassativi?
La ringrazio anticipatamente. Cordiali Saluti.
Fabio

*****

RISPOSTA

UN INCREDIBILE CAMPIONARIO DI ERRORI, DELLA SERIE “COME TRASFORMARE UN SANO IN UN MALATO”

Ciao Fabio, ne stai combinando davvero di cotte e di crude. Già hai fatto malissimo a farti operare, anche se per il momento (e ti auguro per sempre) stai respirando meglio. La cosa si poteva ottenere, senza operazione, intervenendo sul ventre, non col bisturi ma con n piccolo digiuno e con un cambio dieta. Vorrei girare pagina su quello, visto che non si può tornare indietro. Il fatto è che l’operazione, come tutti gli interventi sbilenchi sui sintomi, ha lasciato i suoi ovvi strascichi, senza toccare i motivi reali per cui avevi quei problemi.

SEI STRACARICO DI MUCO E QUINDI DI ACIDITA’

Quali erano i veri problemi? L’infiammazione derivante da eccesso di muco, da eccesso di acidificazione, da eccessi proteici della tua dieta dello scorso anno e degli anni precedenti. In pratica mangiavi proteine a raffica e frantumavi il tetto massimo proteico di 30 grammi/giorno di materiale proteico, con pesanti ripercussioni interne e con digestioni difficili, stitichezza, disbiosi, miasmi intestinali che risalgono e creano congestioni nei seni frontali e mascellari della testa. Hai fatto qualche miglioramento con la dieta, ma probabilmente continui ancora a sforare il tetto proteico, magari con uova e pesce.

GLI ANTIBIOTICI CONTRO IL MUCO MI FANNO RABBRIVIDIRE

Ma la cosa terribile che stai facendo è quella di usare degli antibiotici contro il muco, che è poi l’acidità presente nel tuo corpo. In pratica, la permanenza del problema muco (problema non toccato dall’operazione), più il miglioramento dieta che porta inevitabilmente a sangue più fluido e a scarico eliminativo tossine, fa sì che fuoriesca del muco, una autentica benedizione divina, avendo tu urgente bisogno di detossificarti e di mandarne fuori a litri. E tu, cosa fai? Vai a prendere degli antibiotici che ti devirilizzano e ti decapitano il sistema immunitario, bloccando il muco. Robe da matti numero 1!

UNO, DUE E TRE, TRIPLETTA MA NELLA TUA STESSA PORTA

Chiaro poi che bloccando l’acido urico e il muco all’interno, aumentano i problemi di sciatica e di reumatismi, da cui dovresti liberarti senza farmaci, ma appunto con la vieta crudista e vitale soltanto.
E tu cosa fai? Zac, ci piazzi il Tramadolo, garanzia automatica di blocco del colon. Robe da matti numero 2! Chiaro che se non si evacua occorrono altri provvedimenti. E ci piazzi il lassativo della Senna. Robe da matti numero 3! Magari ti metterai poi a parlar male del tuo cambiamento dieta in direzione vegana, responsabile di non aiutarti a bloccare il muco, e magari di farlo uscire meglio (come sta infatti accadendo).

FUORI IL MUCO, SE VUOI STARE MEGLIO E GUARIRE

Ovvio che ti debba chiedere di fare grossi cambiamenti nel tuo modo di concepire la salute. Altrimenti sei estremamente pericoloso nei riguardi della tua stessa incolumità personale. Prima cosa il muco deve andare fuori liberamente, e più ne va meglio è. Consuma pure 20 o 50 o 100 fazzoletti e a ogni soffiata, ringrazia il
Seconda cosa adotta prontamente una dieta coerente e simile a quanto propongo nello schema nutrizionale allegato. Terza cosa, via del tutto ogni farmaco, essendoci incompatibilità tra dieta vegana-crudista e farmaci. Quarta cosa datti velocemente una cultura alternativa, facendo man bassa di materiale informativo igienistico. Quinta cosa fare aerobica e sudare: Sesta cosa prendere il sole. Settima cosa, ed è la migliore, 3 giorni a letto bevendo acqua a volontà e zero cibo, quarto giorno centrifugati carote-sedano-mele, quinto giorno riprendere dieta come dallo schema, personalizzandola e adattandola ai tuoi gusti e necessità.

TESINE ALLEGATE

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.