SOLLEVAMENTO PESI E ALIMENTAZIONE VEGANA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

La piccola ma vivida speranza di far cambiare rotta al sistema

È la prima volta che sento e leggo di lei, dottor Vaccaro, ma sono 10 anni che mi comporto da latte-ovo-vegetarano, e da 6 mesi, felicemente, come vegano.
Non so se può servire alla causa, ma le scrivo poche righe per due motivi.
Primo perché, leggendo quanto scrive, penso ci sia ancora qualche speranza, molto piccola a mio avviso, di far cambiare rotta al sistema.
Tale speranza è oggettivamente molto piccola, visto lo strapotere delle strutture che ci sovrastano, eppure essa è viva, ed ha pure la possibilità di espandersi per la legge della macchia d’olio.

Voglio sfatare il mito e il pregiudizio del vegano fragile e anemico

Il secondo motivo è per comunicare al pubblico la mia personale esperienza, con 49 anni, 190 cm per 99 kg di peso, impiegato da 20 anni presso una multinazionale, allenamento coi pesi da quando avevo 17 anni, corse a piedi e in bici, donatore di sangue (ultima donazione 2 settimane fa) e analisi con nessuno dei valori fuori scala.Per capirci, mangio solo legumi, cereali, frutta, pasta, riso e verdura.
Da circa una settimana ho eliminato anche tutti i dolci, di cui ero molto goloso.
Dico ero, perché molto stranamente, dopo 2 giorni di sofferenza, oggi per qualche motivo non ne sento il bisogno.

Se scarti il virus annienti il medico

Una settimana fa ho avuto dei forti crampi allo stomaco, e il medico mi ha detto trattarsi di virus intestinale.
Ho fatto 42 ore di digiuno ad acqua e mi sono rimesso subito al meglio.
Solo ancora oggi sto evitando frutta, verdura, cereali e fibre, perché mi si dice che sia meglio far passare un po’ di giorni.
Onestamente non so se sia vero, ma comunque una dieta provvisoria di carote, pasta, riso, zucchine e mele, non mi arreca alcun fastidio.

Una buona impalcatura contro i danni dell’età

Ho anche una domanda da farle.
Mi alleno ancora coi pesi perché credo che avere una buona impalcatura aiuti a prevenire molti danni dell’età, e anche perché non penso che l’uomo sia fatto per stare seduto ad un pc 8 ore al giorno.
Aggiungo ai pesi e alle sedute in palestra anche camminate e corse.
Il rendimento non è certo quello dei 20 anni, ma ritiene che debba integrare la mia alimentazione con qualcosa di particolare? Grazie per la sua opera.
Andrea Maraglio, da Anzio-Roma

*****

RISPOSTA

La quadratura del cerchio

Ciao Andrea, grazie per il buon esempio che dai e per la testimonianza che ci comunichi.
Dire che hai un virus, come fa quel medico, ha davvero dell’umoristico.
Se ti avessse detto che i crampi derivano dal fatto che sei vivo (ai morti non vengono i crampi), che hai trilioni di cellule di cui qualche miliardo in ricambio giornaliero continuo, le quali si trasformano morendo lisosomizzate in detriti cellulari cadaverizzati chiamati virus, sarebbe stato credibile.
Se avesse poi aggiunto che l’indigestione e la conseguente crisi metabolica hanno rallentato il processo di ricambio cellulare, creando eccesso di materiale virale morto che intasa i canali e richiama utili batteri a gozzovigliare con tale delizia proteica, sarebbe giunto alla quadratura del cerchio, e avrebbe concluso che, a parte l’uniquitarietà e lo stare costantemente in ognuno di noi, virus e batteri in eccesso accompagnano le malattie ma non le causano.

Non pretendiamo troppo dal medico della mutua

Ma questo sarebbe stato onestamente pretendere troppo da lui. Sarebbe stato come pretendere dal carabiniere-recluta delle barzellette una spiegazione sulla teoria della relatività.
L’importante per il medico è imparare passivamente e a memoria il suo giornaliero Heil Hitler!, la sua giaculatoria, il suo Paternoster, la sua parola d’ordine.
Anche i fiocchi di neve, visti al microscopio rivelano mille forme affascinanti, al pari della nostra innocente polvere virale che si mostra a palline, bacchette, spirali e uncini.
Il guaio, per i fabbricanti di fantasmi e di esorcismi anti-spettro chiamati antivirali, è che si tratta di materiale morto e immobile, che nessuno al mondo sarebbe in grado di resuscitare.

I fumetti tetri e mozzafiato della medicina

Ma la medicina mondiale ha carpito da Walt Dysney l’arte di vivacizzare le proprie fantasie, animando ogni tipo di cartone.
Per i bambini piccoli del mondo intero, Paperino e Topolino sono molto più vivi e veri dell’americano in carne ed ossa.
La trasformazione della polvere virale morta in migliaia di draghi in miniatura e di mostriciattoli vivi ed aggressivi, mandati da un Satana Cosmico a devastarci e a distruggerci, ha fatto il resto.
I bambini giocano con Paperino e con le carte di Pokemon.
I medici e le loro vittime medicalizzate vivono immersi nei loro fumetti tetri e mozzafiato, nelle loro microbiche pornografie quotidiane, giocando a guardie e ladri, al dottore e al paziente, senza rendersi conto di essere entrambi malati, nella mente prima ancora che nel fisico.

Un progressivo spostamento verso l’aerobica e la dinamica

Un commento ai tuoi invidiabili dati fisici.
Fai bene a fare tutto quello che fai.
Nulla ho ovviamente contro il sollevamento pesi.
Trattasi comunque di una specialità sportiva molto particolare, basata su una performance concentrata e sollecitante.
Probabilmente, potresti anche puntare a un approccio via via più leggero e dinamico verso l’attività sportiva, incrementando corsa, bici, nuoto e ginnastica, e riducendo un po’ la pesistica in termini di chilogrammi e di frequenza.
Questo non perché io abbia delle prevenzioni contro il sollevamento, ma perché, in linea generale, penso che l’aerobica e la dinamica, siano più in linea con una politica di rilassamento e di armonizzazione dei movimenti a cui tutti dovrebbero puntare col passare del tempo.

Nella vita non servono integratori e nemmeno disintegratori, ma solo maggiore conoscenza e rispetto dei nostri meccanismi interni

Sarà forse necessario prevedere un piccolo ritocco alla tua rispettabile impalcatura, puntando a un graduale avvicinamento ai 90 chili, senza perdere tono muscolare.
La tua dieta va benissimo e non richiede nessuna integrazione, soprattutto se stai principalmente sul cibo crudo e la frutta di ogni tipo.
Che non manchino mai i germogli, l’avocado, l’avena e i semini, il popcorn, le carrube, le mandorle e i pinoli.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.