TEMERE IL VIRUS È BESTEMMIA CONTRO NATURA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

(dalla mia lunga serie “DISSENNATA GUERRA CONTRO IL VIRUS”)

DA VACCINATRICE A NO-VAX

La dr Anna Rita Iannetti, impegnata da 25 anni in campo promozione salute, esperta in neuroscience, in medicina beo-integrata e master in PNEI, ha appena rilasciato una magnifica intervista a Il Vaso di Pandora. Intervista che vale la pena di studiare e riflettere, se vogliamo capire a fondo come funziona la questione dei microrganismi, dei batteri e dei virus. E serve anche per capire tutte le incongruenze, i disastri e gli attentati alla salute messi in atto dal governo italiano nella emergenza in corso. La dr Anna Rita Iannetti da Pescara ha svolto l’attività di Medico di Prevenzione a partire dal 1988 e si è occupata per anni di medicina scolastica. In quell’ambito ha praticato molti vaccini sui bambini, compreso suo figlio. Finché si è ricreduta giungendo alla tesi che la Medicina attuale poggia su premesse incerte, svianti ed errate.

PNEI SIGNIFICA SEGUIRE IL CONCETTO DEL MILIEU INTERIEUR

Parlare della dr Iannetti significa entrare nel campo della PNEI, ovvero della PsicoNeuroEndocrinoImmunologia. La PNEI si inserisce oggi in un quadro estremamente ricco di acquisizioni scientifiche che hanno radici remote risalendo agli studi di Walter Bradford Cannon (1871-1945), fisiologo e psicologo americano della Harvard University che riprese il concetto di milieu interieur (ambiente organico interno) elaborato dal celebre Claude Bernard (1813-1878).

CERTI DOCUMENTI HANNO QUALCOSA DI SPECIALE E NON VANNO DISPERSI

Uno potrebbe obiettare cosa serve riportare il contenuto di un video che tutti possono vedersi direttamente? Serve eccome. I video sono ottimi ma se non vengono riportati in dettaglio sul cartaceo, elaborati, interpretati, sintetizzati e commentati, se non vengono poi raccolti in cartelle ordinate, classificati, riletti e ristudiati finiscono per disperdersi nel niente e diventano un enorme e imperdonabile spreco. Non possiamo sempre dare precedenza alla nostra vanità di apparire con nostre idee originali quasi fossimo depositari esclusivi delle più alte verità dell’universo.

AI VERTICI DI UN PAESE SERIO E CREDIBILE VADANO I MIGLIORI E NON LE SCAMORZE

Oggi, giovedì 4 giugno 2020, farò questo lavoro a favore di due grandi menti di livello mondiale, a conferma che le persone straordinarie non mancano per niente nel nostro paese, basta saperle cercare. Non esistono alibi e non esistono scuse né per i governanti né per i governati. Se la selezione avviene in senso contrario a logica e giustizia, se le sorti del paese vengono determinate da persone indegne o incapaci, qualcuno dovrà pur rispondere.

ESISTE UNA CREMA SCIENTIFICA DEGNA DI ASCOLTO

La dr Iannetti e il dr Stefano Montanari, assieme ai tanti medici e ricercatori coraggiosi che vado citando in questi giorni, fanno parte della crema scientifica del paese. Sono entrambi meritevoli e titolati di essere inseriti ai vertici di governo, come alternativa agli attuali spacca-legna improvvisati messi ad occupare abusivamente posti direttivi e ministeriali, senza averne i titoli e le qualità scientifiche e morali.

LA PAROLA ALLA DR ANNA RITA IANNETTI

Quando troviamo delle esposizioni eccezionali come questa, dobbiamo dire alt, dobbiamo riprodurle, commentarle e possibilmente sottotitolarle, al fine di renderle più leggibili al largo pubblico. Il documento qui riportato rappresenta una autentica lezione super-universitaria, accessibile anche a dei ragazzi delle medie inferiori, a una donna di casa, a un meccanico, a un agricoltore e un qualsiasi cittadino capace di leggere e scrivere. Questo vale in particolare nei tempi che viviamo, bombardati come siamo in continuazione da slogan televisivi manipolati, da mille articoli in rete, da video, messaggi e contro-messaggi. Serve assolutamente fare chiarezza e fissare i punti fermi. La parola pertanto alla dr Iannetti.

PAURA E PANICO SI RIPERCUOTONO PESANTEMENTE SULLA SALUTE

Cosa è avvenuto nelle persone in questi mesi di lockdown e di restrizioni comportamentali? Chiaro che si è trattato di provvedimenti contrari alla nostra natura e lesivi della salute. Sono profonda conoscitrice della Biologia del Comportamento. La Biologia Comportamentale è lo studio oggettivo del Comportamento, non sul piano astratto ma su quello concreto e molecolare, dove si parla di funzionalità di organi in base ad automatismi innescati mediante le percezioni dell’ambiente.

INTERAZIONE UMANA CON L’AMBIENTE ESTERNO

Dobbiamo prender nota che è l’ambiente che fa scaturire battito cardiaco, conduttività elettrica cutanea, movimento peristaltico intestinale, tutto quanto accade a livello neurovegetativo. Tutte queste cose non vengono date dal pensiero logico deduttivo. Non è detto che una persona perché è intelligente e sa magari quasi tutto riesca anche a modificare la sua reattività temperamentale di fronte agli input ambientali che si trova a dover affrontare.

SI PARLA ORMAI DI MOLECOLE EMOZIONALI

Gli input ambientali vengono letti dai vari sistemi. La PNEI è solo il primo gradino della unità corpo-mente-anima e ci dice che il sistema immunitario produce non vacui sentimenti ma autentiche molecole emozionali. La paura ad esempio è una delle emozioni più produttive di cortisolo e di ammine. Più sperimenti uno stato di allarme e più ne risenti. Se questa emozione può scaricarsi in una azione concreta, poco male. Ma quando invece essa rimane intrappolata è capace di distruggere tutti i sistemi interni, incluso il sistema immunitario.

DETENZIONE OBBLIGATA A DOMICILIO E VIZI ALIMENTARI IN AUMENTO

Ovvio che quanto appena detto si riferisce in particolare al nostro stato di emergenza, dove la paura la sta facendo da padrona. Stare a casa spaventati non è solo una mancanza di movimento di ordine fisico, ma tante altre cose. La gente, che già normalmente non è campione di salute, stando a casa si è riempita di carboidrati cotti e di proteine animali, di dolciumi e bevande non certo ideali. Il tutto va riferito alle situazioni comportamentali obbligate che hanno fatto saltare le più elementari norme di salute. Non sappiamo nemmeno cosa potrà succedere nella gente. Vedremo più avanti i risultati e le conseguenze. Recuperare l’equilibrio non è cosa da poco.

C’È SPAZIO SIA PER LA SCIENZA MISURABILE CHE PER LE PERCEZIONI SENSORIALI

Noi siamo tutti dotati di un cervello dichiarativo che sta nella scatola cranica, e che contiene i pensieri a cui siamo allenati, le cose che apprendiamo a scuola. Ma quello che determina veramente il comportamento è un sistema sottocorticale, un sistema di percezione e azione che cambia a seconda del carattere della persona, e a seconda del significato emozionale che tale persona dà all’evento. Il corpo funziona in ragione della interpretazione emozionale degli eventi. Qui non siamo nel campo della filosofia (che va pure tenuta in debito conto), ma siamo nel campo della misurabilità verificabile, tipica della scienza occidentale. Parliamo di sistema parasimpatico e di cose concretamente dimostrabili.

MESSAGGI SVIANTI E DOGMATICI INNESCATI E FAVORITI DAI MEDIA

Che voto dò alle informazioni e alle istruzioni che sono state trasmesse in questi 3 mesi di lockdown? Penso che esse siano addirittura la causa centrale di tutti i problemi. Quando la televisione dice A, la A viene analizzata dal cervello logico deduttivo, la A viene percepita come azione di tipo A, unicamente ed assolutamente A. È il meccanismo del condizionamento. Quanto è stato fatto è un macro-esperimento sociale di psico-sociologia e psico-biologia. Hanno dato dei messaggi per cui niente sarà più come prima, nemmeno quando il virus sarà scomparso dalla scena. Attenzione però. Non sarà come prima perché qualcuno non vuole che sia come prima.

ERRORI SU ERRORI

Dire che sono molto critica sul governo italiano è riduttivo. Sono caustica nella misura in cui si sono fatte cose assurde, e le ho vissute in prima persona. Diagnosi sbagliate e cure sbagliate. Si pensava di affrontare casi di polmonite mentre in realtà si trattava di vasculite. Del resto non serve scagliarsi contro i medici. Essi non potevano fare diversamente da quanto hanno fatto. Pensavano che il virus avesse colpito il polmone.

ARROGANZE, CHIUSURE E APPROCCI SBAGLIATI

Ma lo sproposito abnorme è un altro. Viviamo in un paese dove non si può parlare alla pari e misurarsi con gente preparata e disposta ad ascoltare. Manca l’apertura mentale. Ci si scontra con l’arroganza culturale di qualcuno che sta sempre sopra per burocrazia più che per merito reale. L’approccio epigenetico ed ambientale è mancato del tutto. Non si è capita l’importanza di capire al volo il perché delle differenze tra zone colpite e zone vagamente sfiorate dal problema, e di adottare misure specifiche adatte a quelle zone, e non mettere in galera per 3 mesi tutta la popolazione italiana. Hanno sbagliato tutto dalla A alla Z.

E SI CONTINUA A PROCEDERE NON SOLO CON LE MASCHERINE, MA ANCHE CON LA BENDA AGLI OCCHI

Hanno prodotto curve statistiche astratte e deformi. Ancora adesso continuano a sbagliare. Io faccio il medico come mi hanno insegnato 40 anni fa e per me questo è sacro. Mi arrivano richieste di fare le IgG, che è solo un aspetto del sistema immunitario, ma a me interessa di fare anche le IgM, cioè entrambe le ricette anticorpali e del tampone per mantenere in quarantena i malati e non i sani. Il primo mese è stato un disastro, eravamo nella confusione e nel panico totale, ma dopo no, si dovevano fare scelte diverse e a ragion veduta.

PARLIAMO DI IGNORANZA SUI MICROBI PIÙ CHE DI SCIENZA

A proposito di microrganismi sono amici o nemici? Va messo in chiaro che i microbi sono tuttora illustri sconosciuti alla scienza. È da pochi anni che si comincia a capire che non sono dei nemici da sterminare. Stiamo scoprendo cose straordinarie. Stiamo verificando che la maggior parte delle varianti epigenetiche del Dna vengono determinate in base alle informazioni che forniscono i microbi che ci abitano dentro, che sono una popolazione in continua connessione ambientale dentro-fuori.

EPIGENETICA, FATTORI AMBIENTALI E IMMUNITÀ NATURALE

L’epigenetica ha affossato in pratica la medicina genetica basata sulla fissità dei geni. L’epigenetica mostra come l’ambiente influenza il nostro DNA e determina la nostra salute. L’immunità naturale proviene essenzialmente dal contatto continuo e concreto con l’ambiente esterno, con persone, animali, piante, e tutte le cose che ci attorniano. Ci è stato dato un dono quasi perfetto che è in gestazione da oltre 2 milioni di anni: il nostro Dna, il codice della vita, che viene raffinato e perfezionato da innumerevoli generazioni per fornirci la salute ottimale, l’equilibrio, la funzionalità e la longevità. Tale Dna, tale codice genetico, non è un dato fisso che ci portiamo appresso inalterato e a vita. Si tratta invece di materiale plasmabile e trasformabile dagli eventi, dai pensieri e dai comportamenti.

TEMERE I VIRUS E TEMERE IL MICROBIOTA È UNA BESTEMMIA CONTRO NATURA

C’è il microbiota dell’albero, di ciascun tipo di albero, il microbiota della terra e il microbiota dell’aria. Ci sono microbi dappertutto. In quantità immense. Non ne abbiamo la minima idea. Dentro il nostro corpo hanno già sequenziato 25 milioni di diversi geni microbici tra cui anche i virus. Senza i virus non potremmo nemmeno esistere! Possiamo avere una composizione virale e microbica ottimale per la vita e una composizione dismicrobica chiamata disbiosi, che ci porta ad ammalarci. Tutti gli organi-apparati sono connessi con caratteristiche microbiche del microbiota. Se abbiamo una quantità di microbi in equilibrio o simbiosi fra di loro si mantiene in noi una condizione armoniosa di salute in tutti gli organi ed apparati. Se c’è invece un dismicrobismo sorgono problemi negli organi più vulnerabili.

FANATICA CORSA ALLA SANIFICAZIONE E ALLA STERILIZZAZIONE

Parlando di bambini, quello che la gente ignora del tutto è lo sviluppo psico-intellettivo del bambino è legato alla composizione del microbiota, sull’asse intestino-cervello. Cosa succede nella realtà quotidiana? I media bombardano la gente in modo vergognoso per spingere tutti a sanificare il corpo, gli oggetti, le case e gli ambienti, alterando il microbiota e causando danni spaventosi. La mia è una visione olistica e non meccanicistica, come continua ad essere in prevalenza la medicina odierna.

DA MEDICO DENUNCIO IN PUBBLICO L’IGNORANZA DI TANTI MIEI COLLEGHI

Ieri sono entrata in una chat di 100.000 medici, e ho potuto esprimermi. Non attacco nessuno, ho detto. Non dico che i miei colleghi siano dei delinquenti ma solo degli ignoranti e questo dipende non solo da loro ma soprattutto dai vertici. Le università non hanno svecchiato i loro vetusti e obsoleti programmi, le scuole di specializzazione non introducono questi temi. Se mi imbatto in un giovane laureato non sa cosa significa PNEI, non sa cosa significa epigenetica e non sa cos’è un microbiota. Se un medico non ha formato scientificamente questi saperi, chiaro che non li considera nemmeno, per cui continua a pensare in termini meccanicistici, specializzandosi in un organo e spegnendone le disfunzioni e tutto finisce lì. Il lato grave è che queste persone sono convinte che stanno facendo scienza.

RIMANGO CON FIEREZZA AL MIO POSTO

Ieri mi hanno attaccata dicendo che “non sono un medico che può stare tra la gente” e che, se voglio fare il medico a modo mio, devo scegliermi la libera professione fuori dall’Ordine. Ti devi dimettere e te ne devi andare, mi hanno detto. Gli ho risposto per le rime. Siccome io faccio il “medico scienza-coscienza” da decenni, intendo stare dove sono perché devo arginare i gravi danni che voi state facendo seguendo pedissequamente linee-guida aberranti. Chi avete davanti non risponde né obbedisce con passività alle linee-guida. Voi colleghi cercate di annientare la malattia. Ma lo fate col farmaco che soffoca il sintomo, peggiorando spesso la situazione.

LA CURA MEDICA VALE SOLO NELL’EMERGENZA

Ci sono 2 fazioni. Io sono per la sana alimentazione e al massimo per l’integrazione, perché sono medico olistico e devo armonizzare la medicina alla pratica. In certe situazioni di emergenza e di urgenza l’integratore e il farmaco sono l’unica cosa che ho a disposizione, ma subito dopo, superata la fase critica, se non metto tutto il resto, ovvero le risorse che la natura impone, quella persona deperisce e muore, muore di farmaco, di malattia iatrogena o medico-causata.

LA VIROLOGIA SUPPORTATA DALLE TELEVISIONI PRIVATE E DI STATO È PARTE IN CAUSA

Cosa penso dei virologi e degli immunologi diventati quasi star televisive? Sono parte centrale del problema. Sono i veri responsabili del disastro. Questa storia del lockdown è iniziata ben prima che comparisse il virus a corona. È da anni ormai che cercano di criminalizzare chiunque abbia un fondamento di pensiero diverso. La scienza non è mai un dogma assoluto. Non potendo essere mai un punto di assoluta certezza, scienza significa comunicazione e interscambio di saperi diversi. Esiste comportamento scientifico quando il “cosa fare” esce fuori dalle esperienze diverse che si mettono a libero confronto, e dal buonsenso dell’uomo comune.

CI VUOLE LIBERTÀ NELLA SCIENZA E NON BOCCHE CUCITE

In questa nazione abbiamo da molti anni un grave problema. Abbiamo il problema che non esiste libertà, per cui tutti procedono con la bocca cucita all’interno dei loro burocratici protocolli. Non si può parlare e non ci si può esprimere, a meno che non accetti di passare dalla parte del torto, di essere messo da parte, e di subire ostracismo generale, pressioni e sanzioni. Io sono stata denunciata, denunciata dalle ASL, dal mio ordine dei medici. Ho potuto difendermi, avendo i mezzi culturali per farlo. Ma c’è più di qualcuno che non ci è riuscito, essendosi anche trovato di fronte a gente più chiusa di mente di quella che ho fronteggiato io. Esiste in questo paese gente priva di scienza e di conoscenza. Eppure gli allocchi continuano ad ascoltarla e a darle credito.

MI RITENGO PREZIOSA PER LA SALUTE DELLA GENTE

Tutte queste cose si riversano negativamente sulla salute delle persone. Io ho la motivata convinzione di essere preziosa all’interesse della gente in un ambito complessivo. Le mie referenze parlano chiaro e porto con me le prove e le testimonianze della gente che mi conosce e mi apprezza. Pertanto non devo e non posso essere esautorata da dei cialtroni. Hanno eliminato le voci di chi si occupa di prevenzione primaria, di chi si occupa di integrazione naturale e mentale, per cui è andata avanti una visione meccanicistica a senso unico, che è poi il cancro della medicina, la presa in giro della medicina vera.

UNA DISSENNATA GUERRA CONTRO IL VIRUS DIMOSTRA GRAVE MIOPIA SCIENTIFICA

Questo Coronavirus è stato presentato come la pallottola di un mitra pronto a colpire tutti, per cui se ti capita poi muori. Ma non è così. Il virus è una entità biologica e ha a che fare con altre entità biologiche. Non è qualcosa da farci una guerra contro. Se mi illudo di aumentare con farmaci e vaccini le mie difese immunitarie, quello se le mangia tranquillo a colazione, se le sgranocchia come un grissino.

Di seguito il video dell’intervista:

VERRÀ IL GIORNO

A questo punto, un GRAZIE DI ESISTERE indirizzato alla dr Anna Rita Iannetti mi pare d’obbligo da parte di tutti coloro che pensano con il proprio cervello e non con quello preso a prestito. La sua opera rende giustizia a tanti miei articoli sul tema. Come non pensare a Scienza e fantascienza del virus o a Virus e Viresse per cui mi arrivarono apprezzamenti ma anche diversi insulti. Come non pensare a John Pompe Magufuli presidente della Tanzania, irriverente contestatore della ideologia monatta-untrice, e implacabile denunciatore della truffa colossale Coronavirus a danno dei popoli, come dalla tesina “I pirla della pseudo-scienza”?

Verrà il giorno, diceva Leonardo! Verrà il giorno in cui i popoli brutalizzati la smetteranno di subire e di approvare le scelleratezze di chi li continua ad opprimere. Verrà il giorno in cui le vittime la smetteranno di applaudire tristemente i loro carnefici.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x