TRAINING MILITARE, TETTO PROTEICO E MEDICASTRI SPORTIVI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

DUE ANNI DI VEGANCRUDISMO TENDENZIALE E LE COSE VANNO ALLA GRANDE

Caro Valdo, siccome non finirò mai di dirti grazie, la smetto subito. Ti scrivo solo per dirti che sto completando il mio secondo anno di vegan-crudismo.  Le cose vanno alla grande. Mi alleno 2 volte al giorno, pur avendo un lavoro che mi prende per 9 ore, e sto seguendo un training usato dalle forze armate israeliane e nei campi di allenamento dei marines.

IL TRAINING MILITARE NON HA EGUALI PER DINAMISMO MUSCOLARE

Sì, davvero, a 50 anni e senza aver fatto il militare! Ridicolo? Forse, ma il dinamismo e il lavoro aerobico di questo tipo di training lo trovo migliore della staticità dei pesi che ho praticato dall’età di 17 anni.  Tutto merito tuo e dei magnifici vegetali che mi sostengono.

UN DIGIUNO STREPITOSO A FINE LUGLIO

Salute OK. Ho fatto 2 giorni di digiuno completo a fine luglio, quando mi sentivo addosso troppa stanchezza e appannamento. Non ho preso febbre o raffreddori o altro e, al terzo giorno, facevo scatti da 200 metri al freddo, alle 6 di mattina. Mi pare giusto provare un minimo di orgoglio per queste condizioni, e non disdegno di farlo sapere a chi pratica attività sportive.

DETTAGLI SULL’ESPERIMENTO DI CAMBRIDGE

Una domanda. Vorrei sapere dove poter accedere al famoso studio di Cambridge del 2000. Esiste un documento, un sito da poter visitare? Ho cercato in italiano ed in inglese ma non ho trovato nulla.
Un doppio grazie per tutto. Se pensi sia di utilità puoi anche pubblicare la mail.
Andrea

*****

RISPOSTA

IL MAGGIORE TEST ALIMENTARE DELLA STORIA INSABBIATO CLAMOROSAMENTE

Ciao Andrea, l’esperimento di Cambridge è stato come sai insabbiato e nascosto agli occhi del mondo, per i risultati clamorosamente favorevoli al vegancrudismo. Diversi amici che hanno cercato dati su internet sono incappati in notevoli difficoltà. Posso dirti che le prime notizie sui risultati furono rese pubbliche al mondo per un paio di giorni soltanto dalla Agenzia Reuter, e riprese a tutta pagina da diversi quotidiani in Asia.

GLI IMPLACABILI SILENZIATORI DI MAESTÀ BRITANNICA

L’intervento dei silenziatori di Maestà Britannica è stato immediato ed implacabile. Continua però nelle tue ricerche e magari qualcosa troverai. Puoi usare come parole chiave “Cambridge biggest test on food”, “five-per-day experiment”, “dr Aisla Welch”, “dr Khaw Cambridge test”.

LA VERITÀ È INSOPPRIMIBILE, TENDE SEMPRE A SALTAR FUORI PRIMA O POI

Dopo Cambridge, quasi per ripulirsi la propria coscienza, le autorità britanniche approvarono un secondo esperimento alla Oxford University nel 2008, che confermava basilarmente i risultati di Cambridge, con diverse smussature, diverse frenate e diversi accomodamenti (ad esempio, con inserimento del pesce e degli Omega-3 ittici). La verità non la puoi comunque insabbiare. The China Study di Colin Campbell ne è significativo esempio, e nessuno è riuscito a bloccarlo, avendo esso coinvolto, non più due coraggiose e brave dottoresse inglesi come la Khaw e la Welch, ma migliaia di ricercatori di tutti i continenti.

SANZIONATA IN MODO DEFINITIVO LA SCONFITTA DELLA PROTEINA

The China Study ha una importanza indubbiamente eccezionale, in quanto ha sanzionato storicamente la sconfitta del cibo proteico, e il trionfo dell’idea pitagorica della dieta vitale ed innocente, della dieta basso-proteica, come unica soluzione ideale per la salute umana. Il tetto massimo proteico dei 24 grammi al giorno di proteine, oltre il quale si va inesorabilmente in acidificazione e dunque in malattia, è di importanza stratosferica. E molta gente pare non essersene ancora resa conto, pur essendo il concetto stato adottato dalla FAO e dalla stessa OMS Organizzazione Mondiale della Sanità.

VINCE PITAGORA, VINCE LEONARDO E PERDONO DI BRUTTO CREMONINI, MCDONALD’S, BIDODICISTI, MACELLAI E ARPIONATORI DI BALENE

Non è che si tratti di scoperta accreditabile al professor Colin Campbell. L’igienismo lo sa e lo predica da oltre un secolo, e lo stesso Pitagora lo ha detto e ripetuto in continuazione e in piena coerenza 2500 anni fa, pur mancandogli il conforto del calcolo esatto e dei 24 grammi. Ma il 2011 è stato l’anno dell’imprimatur istituzionale mondiale sui 24 grammi. È un dato che ferisce a morte tutti i proteinomani e i bisteccofili del globo.

LE IMPORTANTISSIME E STORICHE DICHIARAZIONI DELLA PROFESSORESSA MARION NESTLÈ

Non si torna indietro. Non si può cancellare. Lo hanno acquisito e interiorizzato le maggiori università mondiali, incluso quella di New York,  dove la prof Marion Nestlè, preside della Facoltà di Nutrizione Alberghiera, famosa per dettare gli standard agli Hilton, agli Hyatt, agli Holiday Inn, agli Sheraton e ai Marriott, ha dettato le seguenti testuali parole al New York Times: “We never talk about protein anymore, because it is absolutely not an issue, even among children. In anything, we talk about the the dangers of high-protein diets” (Di proteine non se ne parla nel modo più assoluto. Non è argomento importante o interessante, nemmeno a livello di neonati e di bambini da crescere, necessitanti semplicemente calorie vitali. Se si parla di proteine, lo si fa solo per evidenziare i pericoli delle diete alto-proteiche).

STATO CONFUSIONALE DELLA MEDICINA NUTRIZIONISTICA

Ovvio che la medicina sia in totale stato di confusione mentale sui cibi. Lo è da sempre. Ma oggi lo è in modo particolare. I medici non hanno mai avuto la minima idea di come sia fatta una dieta sana. Non è casuale che adottino spesso scorciatoie assurde ed incredibili. Non conoscono i danni del sale e dello zucchero, ancor meno sanno sui danni micidiali delle proteine.

LE FIGURE MESCHINE DELLA SPEDIZIONE OLIMPICA NE SONO L’ECLATANTE CONFERMA

Parlo anche dei medici dello sport. Basta vedere il clamoroso flop della spedizione olimpica italiana in terra londinese, dove le poche medaglie sono venute dai fucilieri e dagli spadaccini, con una figura meschina in tutte le specialità dell’atletica e persino degli sport di squadra. Chi va alle olimpiadi esaltando la propria dieta a base di grana, prosciutto, zamponi, mortadella, panettoni e nutelle, acque minerali calcaree, vini, brandy e caffè espresso, non può pretendere di più.

UN ESEMPIO DI DISEDUCAZIONE ALIMENTARE IN UN’OTTIMA SQUADRA COME L’UDINESE-CALCIO

Medici e nutrizionisti sportivi bravi a prescrivere diete stimolanti e trucchi alimentari rovina-atleti e sfrutta-atleti, ma totalmente incompetenti in fatto di salute. Leggevo nei giorni scorsi del caso Muriel, campioncino sudamericano dell’Udinese, arrivato ai raduni di fine luglio in condizioni di sovrappeso. Udine è ormai importante e blasonata nel mondo del calcio, non è più la città modesta di periferia, e può contare su luminari dell’alimentazione. Posso capire che essere sponsorizzati dal Latte Carnia, dal Sandaniele e dai pellicciai argentini Belem, non lasci spazio a scelte virtuose, ma la salute e l’educazione alimentare dei giocatori dovrebbe essere un fatto prioritario, e non una ulteriore speculazione.

DIETA DUKAN-ATKINS PER MURIEL, DA PARTE DI MEDICASTRI E PRATICONI PRIVI DI SCIENZA E DI COMPETENZA

Ebbene, per farlo dimagrire gli hanno prescritto una dieta Dukan-Atkins, con bistecche di mattina, a pranzo, a merenda e a cena. Muriel rimarrà comunque campione e farà molti goal, su questo non ho dubbi, visto che la classe non è acqua. Ma i nutrizionisti odierni dell’Udinese sono non da Champions o da serie A, ma al massimo medicastri e praticoni da oscura squadra di seconda categoria dilettanti, sponsorizzata dal macellaio del paese. Spero che i Pozzo, gente non certo priva di idee e di risorse, si rendano conto di questi misfatti. Dimagrire a forza di cadaverina non significa rimettere un giovane in forma, ma rovinarlo e distruggerlo.

CONDIZIONI PSICOFISICHE ECCEZIONALI MEDIANTE DIETA SEMPLICE E NATURALE

Mi chiedi poi se può essere di utilità il tuo messaggio? Uno che a 50 anni, per tenersi in forma, pratica il training dei marines e dei militari israeliani, non lo trovi certo tutti i giorni. Né trovi tutti i giorni uno che, dopo due giorni di digiuno, parte alle 6 di mattina con scatti da 200 metri. Fai bene ad essere orgoglioso delle tue splendide condizioni, conseguite grazie a dieta vegancrudista, senza integratori e senza diete stimolanti. Sono certo che saprai mantenerti in forma il più a lungo possibile, perché quello è il giusto criterio di valutazione.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x