VERTIGINI, CUPOLO-LITIASI ED ESERCIZI DI BRAND-DAROFF

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

PROBLEMI DI VERTIGINI, ORECCHIE TAPPATE E VISTA POCO LUCIDA

Buongiorno Valdo, ho letto i suoi blog ma vorrei un parere personale. Da una quindicina di giorni soffro di vertigini, specialmente al mattino appena alzato. Una sensazione di orecchie tappate e vista poco lucida. Se alzo e abbasso la testa tutto gira intorno a me. Ho notato che, mentre sono coricato a letto, se mi giro sul fianco destro mi gira la testa, mentre su quello sinistro no. Pensa che siano otoliti?

REGIME ALIMENTARE TIPICAMENTE ONNIVORO

Il mio regime alimentare è più o meno il seguente. Al risveglio spremuta di limone. Dopo mezz’ora un frutto (pera o mela o quello che c’e). Dopo mezz’ora: 3 noci. A mezzogiorno verdura cotta o cruda con pesce o pollo o tacchino. Nel pomeriggio: spremuta di melograni (visto il periodo), oppure un frutto di stagione, oppure dell’uva. Di sera, verdura cotta o cruda con pesce o pollo o tacchino, oppure polpette di zucchine e zucca (d’inverno: minestrone o quinoa). Bevo 2 caffè al giorno (caffè di cicoria). Non bevo molta acqua (solo ai pasti) e capita qualche biscotto alla sera (ma raramente).

CAMMINATE E GIARDINAGGIO

Sono alto 1.83, peso 65kg, età 62. Faccio lunghe camminate durante il giorno e giardinaggio nell’orto essendo in pensione. Quali consigli riusciresti a darmi? Cordiali saluti e grazie.
Walter

*****

RISPOSTA

MOVIMENTI BRUSCHI E DISGREGAZIONE DI OTOLITI

Ciao Walter. Non sei andato lontano dalla realtà parlando di otoliti, cioè di cristalli minerali che si rompono all’interno dell’orecchio provocando intensi fenomeni di confusione e perdita di equilibrio in concomitanza con movimenti bruschi della testa o con cambiamento posizioni a letto.

VERTIGINE PAROSSISTICA POSIZIONALE OSSIA CUPOLO-LITIASI

Le vertigini possono essere generate in genere da infiammazioni tipo otiti e labirintiti, da sindrome di Ménière, da artrosi cervicale, da ipertensione arteriosa, da cardiopatie. Ma una delle forme più frequenti di vertigini è proprio quella legata al cambiamento di posizioni della testa, e viene definita come VPPB, ossia vertigine parossistica posizionale benigna, ossia cupolo-litiasi. Il termine parossistica sta per crisi di brevissima durata (dura infatti qualche secondo appena), e si verifica coricandosi o alzandosi dal letto, o anche allacciando le scarpe e muovendo la testa per altri motivi.

SASSOLINI CHE FANNO NORMALMENTE DA MINI-RADAR

La causa della cupolo-litiasi sta nel distacco di microscopici sassolini di carbonato di calcio che, in condizioni normali, fanno da mini-radar ripetitori che inviano segnali al cervello sulla posizione della testa nello spazio, aiutando il corpo a mantenere la stazione eretta.

SONO PROPRIO QUESTI OTOLITI A PROVOCARE LE VERTIGINI

Una volta staccati però, si depositano sulla cupola sensibile agli stimoli gravitazionali (cupolo-litiasi) o fluttuano liberi nel liquido endolinfatico di un canale, sotto la forza di gravità e le angolazioni del capo (canale-litiasi). In entrambi i casi questi otoliti stimolano e provocano violente vertigini di breve durata.

ESERCIZI RIEQUILIBRANTI DI BRAND-DAROFF

Normalmente l’otorino, proporrà una cura con manovre liberatorie di riabilitazione o rieducazione vestibolare, chiamate esercizi di Brand-Daroff, condotti ai margini del letto.
Si sta ai bordi seduti in posizione frontale e testa alta, e ci si distende sul fianco destro e poi alternativamente su quello sinistro 5 volte di seguito.

A PARTE BRAND-DAROFF CONVIENE CURARE LA RESPIRAZIONE E FARE PIÙ MOVIMENTO FISICO

In effetti, se uno si muove e fa sport, respira a fondo ed include pure movimenti come la lenta rotazione della testa in senso orario e poi antiorario, o con piegamenti all’indietro e ai lati, si migliora e si stabilizza la situazione degli otoliti e si acquisisce un maggiore senso di equilibrio. Idem coi pilates e simili.

DISINTOSSICARE ED ALCALINIZZARE IL CORPO

Chiaro poi che la dieta riveste una grossa importanza per un migliore equilibrio del corpo in linea generale. Per uno che fa lunghe passeggiate e che fa pure del giardinaggio, questi problemi non dovrebbero esistere. La tua dieta non è affatto ideale e stai vivendo in pieno regime iperproteico e iperacidificato.

LA COSIDDETTA CARNE BIANCA NON È DIVERSA DA QUELLA ROSSA

Pesce, pollo e tacchino secondo te sono cibi leggeri e innocenti? Oppure hanno caratteristiche migliori delle carni rosse di bue e di maiale? Balle clamorose. Per molti aspetti sono peggiori delle altre. In ogni caso la loro quota di purine che diventano poi acido urico all’interno del corpo, sta sui 28 grammi per 1 kg, una quota enorme ed insostenibile, non essendo il corpo umano dotato di enzima uricasi per la trasformazione e l’espulsione dell’acido urico, che è invece abbondante nelle iene, negli sciacalli, nei felini, nei cani, nei condor, negli avvoltoi e nei serpenti.

URGE PERTANTO CAMBIO RADICALE DI REGIME ALIMENTARE

Altro errore l’acqua bevuta a pasto e non invece lontano da esso. Ti suggerisco di dare un’occhiata più attenta al mio blog e di reimpostare la tua vita su livelli più avanzati e consoni alla tua voglia di vivere sano. Non basta ritoccare qualcosa. Per ottenere dei buoni risultati serve più grinta e determinazione nel mettere da parte le proteine animali e nell’incrementare drammaticamente il consumo di frutta e verdura, senza badare troppo ai discorsi tipo frutta inquinata o non biologica.

NESSUNO CRITICHI I PRODOTTI DELLA NATURA, NEMMENO I PIÙ INQUINATI

Puntiamo tutti a campagne e campi liberi da porcherie chimiche e da Ogm, ma la frutta, per quanto l’uomo possa fare per rovinare il pianeta, ci mette lunghi mesi a formarsi prima di presentarsi a noi bella e matura, e rimane sempre e comunque un ricettacolo prezioso di acqua biologica purissima e di forza elettromagnetica solare. Le campagne denigratorie sulla frutta fanno ridere. Nulla più della frutta ci offre il meglio del meglio.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.