ASPORTAZIONE TONSILLE E TIMORI SU MUCO E MAL DI GOLA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

IL MIO CASO PUÒ RIGUARDARE CHIUNQUE SIA STATO OPERATO

Caro Valdo, le scrivo per ringraziarla di tutto quello che fa per la divulgazione dell’igienismo, e per farle una domanda che riguarda il mio caso, ma potenzialmente utile per chiunque sia stato oggetto di operazioni chirurgiche.

VULNERABILITÀ PARTICOLARE AL SISTEMA RESPIRATORIO

Ho iniziato ad ammalarmi in adolescenza di plurime affezioni al sistema respiratorio, tipo sinusiti,
bronchiti, broncopolmoniti, oltre a frequenti mal di gola e raffreddori. Quasi inutile dire che
all’epoca la mia dieta era costituita da pasta, fettina di carne, pane e cioccolata, dolci, quasi niente frutta e verdura.

ASPORTAZIONE TURBINATI E ASPORTAZIONE TONSILLE

Per alcuni anni sono stato sottoposto ad antibiotici e cortisonici, oltre che a blocco dell’attività fisica perchè troppo spesso malato, e a due operazioni chirurgiche di routine: correzione del setto nasale con asportazione dei turbinati troppo cresciuti, e asportazione delle tonsille (bucherellate e infettate, così mi dissero).

QUALCHE MIGLIORAMENTO GRAZIE ALL’OMEOPATIA

Poi una convalescenza di alcuni anni di leggero miglioramento. Nel frattempo, grazie anche ad una emorragia intestinale provocata da un antibiotico, avevo iniziato a mangiare un pò di verdura e poi anche un pò di frutta, riducendo per quanto possibile i farmaci. Un omeopata mi ha aiutato a ritrovare un equilibrio (purchè precario) di salute, e a tenere sotto controllo la sinusite e gli altri episodi di malattie da raffreddamento. Il che mi ha permesso di ricominciare ad avere una vita normale, e di fare almeno attività fisica di palestra.

NOTEVOLI MIGLIORAMENTI GRAZIE AL SUO BLOG, CON SPARIZIONE COLITE E RIDUZIONE CRISI RESPIRATORIE

Negli ultimi tre anni, conosciuto il suo blog e i suoi libri, ho svoltato diventando prima vegetariano, poi vegano, poi tendenzialmente crudista, e la mia salute è ulteriormente migliorata. Soprattutto è sparita la colite che talvolta mi faceva compagnia, e si sono ridotti gli episodi di mal di gola o raffreddore.

IN PASSATO ERA DIFFICILE GUARIRE, STANTE LA DECAPITAZIONE IMMUNITARIA

La mia domanda riguarda però proprio le malattie del sistema respiratorio, soprattutto la gola. Per il fatto di avere un sistema immunitario menomato in quell’area, ho notato in passato che era spesso difficile guarire da forme acute di mal di gola senza far uso di antibiotici, pena la complicazione a bronchite e a dosi più forti di antibiotici.

COME TENERE SOTTO CONTROLLO I BATTERI?

So che dici che si tratta di episodi di disintossicazione, ma quando mi arriva un disturbo ho sempre il dubbio amletico. Il mio apparato immunitario monco sarà in grado di ritrovare un equilibrio e di espellere le sostanze nocive e contemporaneamente di “tenere sotto controllo” i batteri senza che facciano danni peggiori altrove (naso o bronchi per primi)?

COME APPARE DEL MUCO VADO IN PANICO E RICORRO ALL’ANTIBIOTICO

Dovrei mettermi a riposo e a digiuno nel caso di un forte mal di gola? In questo ammetto che sono un po’ bloccato dal lavoro, perché ho paura che mi giudichino un lavativo se mi do malato per un mal di gola. Per adesso cerco di ovviare con le cure più naturali che posso (sciacqui con l’aceto di mele diluito o spray al propoli e limone) e spesso riesco a superare la crisi, ma se poi compare il catarro la tentazione e la corsa verso l’antibiotico è quasi inarrestabile (magari lo ammetto, anche solamente per la paura di ammalarmi più seriamente).

STO TUTTO SOMMATO MEGLIO DI TANTA GENTE CHE MI CIRCONDA

Potrebbe consigliarmi su come potrei gestire al meglio queste situazioni? Lo so che parlo ancora di malattie, ma è il modo più semplice che ho di descrivere questi sintomi. Per chiudere, adesso ho 48 anni, 183 cm x 68 kg, un po’ magro ma ho sempre avuto le ossa piccole, faccio yoga e palestra per ovviare al lavoro d’ufficio e mi sembra in generale di stare molto bene anche rispetto alla media dei coetanei e sicuramente rispetto al mio passato.

APPUNTAMENTO A LIVORNO MA DATI DA CORREGGERE

Un abbraccio e spero di incontrarla presto. A proposito di questo, spero di poterla ascoltare in ottobre a Livorno. Però devo segnalarle che ci deve essere un errore nell’indirizzo mail [email protected], perché ho provato a contattare l’organizzatrice per avere maggiori dettagli, ma la mail mi è tornata indietro per indirizzo inesistente. Saluti sinceri.
Paolo Ciampolini

*****

RISPOSTA

VOLTARE PAGINA E FAR TESORO DEGLI ERRORI

Ciao Paolo. Per Livorno ho già corretto in rubrica. L’indirizzo email corretto è [email protected] Per il resto ti chiedo di voltare pagina circa la decapitazione immunitaria cui sei stato sottoposto. Chiaro che essa lascia degli strascichi. Chiaro che quelle operazioni non dovevano essere fatte. Ma, come dice il proverbio, acqua passata non macina più. Aggiungere paure, inquietudini e timori, è quanto di peggio si possa fare.

STAI COMMETTENDO GRAVI ERRORI DI VALUTAZIONE

E qui tu stai davvero sbagliando. Stai prendendo dei granchi e stai vivendo al di sotto del tuo potenziale, pur avendo risolto la colite che era poi la vera responsabile numero uno dei tuoi guai respiratori. Non solo vai scioccamente a prendere degli antibiotici ad ogni semplice e razionale apparizione di muco, ma covi in te delle antiche paure batteriche che sono figlie dirette della diseducazione medico-monatta, e sono indegne di un igienista, o comunque di una persona che pratichi salute.

COL MONATTISMO IN TESTA NIENTE DECOLLO VERSO LA SALUTE

Parli del tuo sistema immunitario debole ed incapace di fronteggiare la minaccia batterica.
Chi ti ha mai detto che i batteri siano mai stati responsabili delle tue crisi respiratorie?
Sei totalmente preda di concetti pasteuriani che non stanno né in cielo né in terra, a parte il mondo ambulatoriale-ospedalero e il monattismo che ci sguazza dentro.

MIGLIORARE LA FLORA BATTERICA MEDIANTE DIETA, E NON DEVASTARLA CON L’ANTIBIOTICO

I batteri sono nostri preziosi associati, e vivono in stretta simbiosi col nostro organismo. Assumere un antibiotico è sempre un attentato più che una cura. Assumerlo poi per cose del genere è assurdo, devastante ed autolesionistico. La flora batterica è un capitale da difendere e non da colpire. I batteri sono amici e non nemici del sistema immunitario.

IL MUCO IN USCITA SIGNIFICA PREZIOSA DETOSSIFICAZIONE IN ATTO

Quanto al muco, ogni sua apparizione è da considerare scarico prezioso e non segnale di allarme per nuove impreviste e temibili crisi respiratorie. Crisi respiratorie che non ti riguardano più nella misura in cui hai rimesso in ordine l’intestino, e nella misura in cui ti muovi, respiri ritmato e profondo, prendi la tua quota solare e ti alimenti crudo-tendenziale e leggero.

TESINE DA IMPARARE A MEMORIA

Febbre alta infantile, placche e tonsillite, del 22/6/13
Streptococcus pneumoniae e carrozzone monatto, del 15/3/13
Bronchite, asma e intolleranze, del 5/10/10
Sinusite, bronchite e cadaverinite cronica, del 30/11/11
Come risolvere la broncopatia ostruttiva, del 26/6/10
Dalla bronchite, all’otite e alla tachipirina, del 15/11/11
Il quasi-soffocamento da sarcoidosi, del 9/3/11
Stress respiratorio, broncopolmonite e idronefrosi infantile, del 13/4/12
Tosse, bronchite e broncopolmonite, del 18/3/10
Adenoidi ingrossate e intervento dietro l’angolo, del 20/2/12
Raffreddore, otite, tonsille e adenoidi, del 29/12/11
Tonsille, appendice e sistema immunitario, del 5/2/10
– Tonsillectomia infantile infantile e devastante bronchite, del 15/3/13
– Scarlattina, contagio e streptococco, del 4/7/11
– Raffreddore, otite, tonsille e adenoidi, del 29/12/11
– Tonsillite e mal di fegato, del 9/4/10
– Una persistente fase muco-eliminativa, del 25/7/10
– Faringo-tonsilliti, placche e stomatiti aftose, del 25/7/12
– Rinite vasomotoria e naso chiuso tutto l’anno, del 10/3/12
– Streptococcus pneumoniae e carrozzone monatto, del 15/3/13
– Un parere su tonsillite e sul virus, del 28/2/13
– Bronchite, febbre, panico, cortisone e antibiotici, del 17/2/13
– La farsa del contagio batterico-virale, del 18/1/10
– La grande svolta igienistica, del 19/5/12
– L’inevitabile conflitto tra medicina moderna e igiene naturale, del 3/2/12
– Muco, tosse, febbre e otite conditi di paura monatta, del 14/11/12
– Proteinomania, cottomania e curomania, del 22/10/11
– Influenza risolta, febbre amica e microrganismi innocenti, del 6/2/12
– Il terreno è tutto, il microbo è niente, dell’11/2/09
– Malattia nemica o malattia amica? del 21/3/09
– Micosi, candide, muffe e funghi, del 15/9/11
– Superstizione del contagio e cultura della salute, del 28/11/09
– Varicella adolescenziale ed herpes zoster, del 31/5/12
– Un Pasteur rovina planetaria e un Béchamp tutto da riscoprire, del 20/4/12
– Papillonari, spirochetari, bacchettoni e untori, del 12/3/12
– Scienza e fantascienza del virus, dell’1/9/09
– La peste bubbonica e il nuovo lazzaretto mondiale, del 10/6/11
– L’Aids del cetriolo e il rispolvero delle diete Atkins, del 2/6/11
– L’Aspen-Spirain e le micidiali ricadute di polmonite spagnola, del 20/2/10
Virus e viresse, del 3/5/09
– La truffa del contagio e del virus vivo, del 10/9/09
– Aids non malattia ma programma di governo, del 16/10/09
– Uno stop mondiale alla stregoneria medico-farmaceutica, del 22/6/10
– Il caso Sandlers e i conigli polio-resistenti, del 30/4/09
Documento medico esplosivo sui vaccini, del 10/2/11

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x