Seleziona una pagina

IPER-PARATIROIDISMO, FARINGIOMA IPOFISARIO E SPINTA MEDICALE VERSO LA CHIRURGIA

da 3 Giu 2022Disturbi delle paratiroidi, Tumori dell'occhio, dell’encefalo e di altre parti del sistema nervoso centrale

LETTERA

Buongiorno Dottore. Chiedo gentilmente un suo parere riguardo gli esami che ho fatto all’ospedale. Ero andata per un intervento a una paratiroide, poi dagli esami che mi hanno fatto è risultato che ho problemi di CRANIOFARINGIOMA e di misura macro. Loro mi consigliano intervento, io però disturbi visivi non ne ho, né mal di testa. Unici sintomi o fastidi sono la stanchezza fisica e una tendenza all’insonnia. Se porto spesa pesante dolori alla schiena. Tutto sommato per il momento riesco a convivere con tali disturbi.

Volevo gentilmente un suo parere e cosa farebbe lei. Le includo alcuni esiti ospedalieri. Il paratormone risulta alto. Prendo vitamina D da 4000, più vitamina K da 200. Assumo inoltre vitamina C in polvere. Non sono vaccinata. Seguo dieta alimentare pochissimi dolci non fumo e non bevo. Negli allegati dell’ospedale si parla di adenoma paratiroide destro (2 cm), di tiroide nei limiti, di ghiandole paratiroidi e sotto-mandibolari nei limiti, di calcemia ai limiti alti della norma. Per l’iper-paratiroidismo, in attesa dell’intervento, si raccomanda abbondante idratazione con acqua povera di calcio, monitoraggio calciuria, PTH (paratormone), creatinina, albumina. Mai eseguita scintigrafia paratiroide per rifiuto da parte della paziente. Sarebbe utile fare una valutazione ormonale completa con curva PRL (prolattina secreta dall’ipofisi), corticoprina o daremo corticotropic ormone), cortisolo, TSH, FT4, IGF1 (fattore di crescita o insulin-like growing factor).
Attendo suo pensiero in giornata. La ringrazio.
Antonella


RISPOSTA

IL COMPETENTE PARERE DI HERBERT SHELTON

“Nel 1950, la Società Americana contro il Cancro dichiarava che l’oncologia aveva salvato 70.000 pazienti in quell’anno nel mondo. Ma se i medici hanno davvero i mezzi per guarire, perché mai lasciano morire gli altri 22 milioni? La realtà è che la Medicina non ha mai salvato un solo canceroso. I decessi non sono dovuti ai tumori, ma piuttosto alle operazioni e agli pseudo-rimedi inflitti ai pazienti!”, scrive Herbert Shelton nel suo testo Tumori e Cancri.

PIÙ CHE MALATTIE, PROVVIDENZIALI INTERVENTI DI MADRE NATURA

Alec Burton, presidente della Associazione Mondiale dei Medici-Igienisti per oltre 10 anni con risultati strepitosi, persona straordinaria che ho avuto il privilegio di conoscere personalmente, mi ha insegnato che non esistono malattie ma solo campanelli d’allarme e solo strade riequilibranti verso l’auto-guarigione. Tutte le cosiddette malattie sono interventi provvidenziali di Madre Natura. Le cosiddette malattie hanno preziose funzioni protettive, depurative, adattive, e sono disegnate su misura per ogni singola persona che è diversa da tutte le altre, diversa persino da se stessa nel tempo e quindi persona unica, impossibile da inquadrare in uno schema curativo e in un protocollo fisso. Già il solo pensare di curare una malattia che è già di per sé una cura è assurdo, è un atto di presunzione e di perniciosa superstizione.

RIMEDI NATURALI AL FARINGIOMA

Già in una delle tante mie tesine, dal titolo “Craniofaringioma e vie alternative di guarigione” parlai di queste cose, citando alimenti naturali per risolvere la questione senza drammi e senza effetti collaterali, e tra i vegetali più utili a contrastare il problema citai cavoli, cavolini Bruxelles, cavolfiori, crescione, broccoli, cime di rapa, spinaci, germogli di alfa-alfa (qui la guida alla germinazione), acetosa, tarassaco, radicchi, puntarelle, ravanelli, rape piccanti, sedano, carote, peperoni, melanzane, zucchine, salvia, piantaggine, malva.

I CHIRURGHI TENDONO OVVIAMENTE A FARE USO DEI LORO STRUMENTI

Fatto è che la medicina convenzionale privilegia sempre e comunque la triade bisturi-radio-chemio. Non ha ancora capito che il tumore è un sintomo sacro e intoccabile, non un mostro da abbattere e da asportare. Non ha capito che è la logica conseguenza di eccesso proteico nella alimentazione, dove basta andare oltre il tetto massimo di 24 grammi/giorno di proteine per finire in acidificazione del sangue. Tra l’altro, per quanto un chirurgo possa essere geniale, le asportazioni sono spesso problematiche e incomplete, e danno luogo a recidive.

PARATORMONE ANTAGONISTA DELLA CALCITONINA

Craniofaringioma è già assai diverso da carcinoma. Trattasi di tumore cerebrale benigno che insorge in alcune cellule situate in prossimità della ipofisi. Si tratta di un tumore ipofisario, una alterazione endocrina e metabolica per cui c’è una eccessiva produzione di paratormone PTH nel sangue. Il PTH regola i livelli di calcemia e di fosfatemia nel sangue, preleva il calcio direttamente dalle ossa e stimola un maggior assorbimento intestinale del calcio stesso, riducendo le escrezioni urinarie e causando nel contempo dolori ossei, osteoporosi, calcoli renali, insonnia.

Il calcio è fondamentale per molte funzioni come l’attività muscolare, la trasmissione degli impulsi nervosi. Il paratormone è un ipercalcemizzante. La calcitonina, ipocalcemizzante, è il suo ormone antagonista e viene prodotta dalle ghiandole C della tiroide. Anche piccole variazioni della calcitonina producono modifiche intense del paratormone, con aumenti del cortisolo, della pressione e della glicemia, a riprova della grande delicatezza del sistema endocrino, dove ogni ghiandola è intercollegata alle altre, per cui affrontare i problemi con bisturi e chemio diventa davvero un avventuroso atto di presunzione medica.

Nella maggior parte dei casi l’iper-paratiroidismo è di tipo sporadico e, a rispetto del fatto che siamo health oriented, cioè dotati di un corpo autoguarente che non va mai contro se stesso, esiste la tendenza automatica al riequilibrio. Le cause di iperparatiroidismo vanno cercate innanzitutto nella stitichezza, nella carenza di acqua biologica (da frutta acquosa) e nelle diete iper-proteiche, per cui un sano vegan-crudismo tendenziale-sostenibile-personalizzato è garanzia di funzionalità endocrina e di sangue scorrevole.

NIENTE VITAMINE SINTETICHE, NIENTE MINERALI INORGANICI E NIENTE ACQUE MINERALI PESANTI

Nel caso specifico, l’assunzione di integratori di vitamine come la C e la K, e in particolare la D3 che è in realtà un ormone, non è affatto opportuna in quanto non apporta vitamine assimilabili ma agisce da stimolante cardiaco più che da alimento, causando effetti opposti a quanto desiderato. La D3 sintetica poi è causa di estesa e pericolosa calcificazione di tutti gli organi del corpo, con ostruzioni alla vitalità e alla velocità metabolica. Molto più indicato è l’assorbimento di energia solare mediante esposizione diretta dei nostri 5 milioni di pori e mediante assunzione di frutta, germogli e semi che sono vere e proprie incapsulazioni di energia solare. D’altra parte siamo di fronte a una persona giovane e vitale, e quindi in grado di riprendersi pienamente e semplicemente con qualche attenzione in più. Se tutte le persone che soffrono di stanchezza fisica e di leggera insonnia dovessero ricorrere al bisturi vivremmo non in un pianeta ma in un gigantesco ospedale che ruota intorno al sole.

RUOLO BASILARE DELLA MILZA

Una milza funzionante è indice di ottime condizioni corporali. Una milza ingrossata e infiammata al contrario viene accompagnata da malaria, leucemia, anemia, paratiroidismo. L’infiammazione della milza comporta pure l’infiammazione di stomaco, polmoni, fegato e altri organi basilari. Un soggetto colpito da disfunzione alla milza soffre il più delle volte di costipazione, di stitichezza, di ritardo o pigrizia intestinale, condizioni risolvibili mediante semplice ricorso a dieta fruttariana. Tener presente che una combinazione di troppo sale e di troppo zucchero raffinato da dolciumi e bevande dolcificate nella dieta risulta essere letale. Esiste inoltre un rapporto diretto tra alimentazione carnea e ipertensione. Chiaro che vanno evitati tutti gli alimenti e le bevande critiche come tè, caffè, alcol, cole, bevande dolcificate, al fine di mantenere gli intestini in ottime condizioni funzionali. La purificazione dell’organismo è fondamentale e si ottiene abbondando in acqua biologica o succo zuccherino fresco, facendo esercizio fisico regolare abbinato a respirazione addominale e ritmata nonché a traspirazione cutanea.

MANTENERE UNA FORMULA OTTIMALE DEL SANGUE E DEL SISTEMA LINFATICO

Il corpo riceve nutrimento direttamente dal sistema linfatico più che dal sangue. Le nostre cellule non vengono mai in contatto diretto col sangue ma ricevono nutrienti e ossigeno direttamente dai fluidi linfatici. I linfonodi agiscono come raccoglitori di rifiuti corporali e assorbono di sostanze di scarto del corpo, come cellule morte (al ritmo di 400-600 miliardi al giorno). È la linfa che rimuove le grosse molecole proteiche e le fa passare nel sangue tramite i capillari. La rimozione delle proteine dagli spazi interstiziali è una funzione assolutamente essenziale. Senza di essa moriremmo entro le 24 ore! La congestione del linfatico porta a gravi conseguenze incluso il cancro. È pertanto responsabilità di ciascun individuo preservare la propria salute mediante appropriata manutenzione del proprio corpo.

INTESTINO COSTIPATO FONTE DELLE PIÙ GRAVI PATOLOGIE

Nella nostra attuale civiltà la gente riserva esagerate attenzioni alla pulizia esterna del corpo, mentre trascura incredibilmente la pulizia interna, per cui l’organismo diventa una specie di cloaca. L’umanità soffre pertanto di ritenzione e di costipazione, di metabolismo impigrito e di stitichezza. Nove decimi delle cosiddette malattie, che sono poi conseguenze logiche di scelte sbagliate e preziosi campanelli d’allarme, sono determinate da costipazione, ovvero da ritenzione prolungata di materie fecali che dovrebbero invece essere espulse rapidamente dal corpo.

Valdes Sepich Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

0 Commenti

0 commenti

Commenti