IPOMELANOSI GUTTATA ED INNO SCONFINATO ALLA MAGNIFICA LUCE SOLARE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

MEDICI UNIFORMEMENTE SCHIERATI CONTRO IL SOLE

Egregio Valdo Vaccaro, chi le scrive è Silvana Basilici, affetta da ipomelanosi guttata, come da diagnosi ribadita qualche giorno fa da un medico dermatologo e ricercatore di grande prestigio. Peccato che, a differenza di quanto speravo, ha tenuto a precisare, in linea con altri medici da me consultati, che non sussiste alcuna possibilità di poter rimuovere tale problema, a parte aiutarsi nei mesi estivi con integratore alimentare a base di Kerablock Complex, nonché proteggendosi dal sole con prodotti a schermo totale, stando a significare rinuncia per sempre al mare ed al sole.

LA SUA RISPOSTA A UNA EX-ATLETA MI HA PIAVOLMENTE IMPRESSIONATA

Visto che non mi arrendo mai, ho voluto, comunque, fare una ricerca sul web che mi ha indirizzato alla sua risposta specifica ad una lettera che esponeva un problema estetico di pelle per ex-atleta di fitness. Sono rimasta piacevolmente sorpresa della sua risposta, soprattutto perché del tutto in linea con le mie modeste riflessioni da neofita. Ho intenzione di mettere in atto le sue indicazioni, augurandomi che nel mio percorso lei possa darmi supporto, e vedrò meglio sul blog come fare per consultarla.

VORREI ESSERE MESSA IN CONTATTO

Le chiedo se è possibile mettermi in contatto via e-mail od altre modalità, con la lettrice che le ha scritto la citata lettera in data sabato 29 settembre 2012, visto che aveva lo stesso mio problema di ipomelanosi guttata. Questo allo scopo di potermi confrontare sulle cure adottate e risultati eventualmente ottenuti, ma anche per il desiderio di voler dare maggiore diffusione a tale problema poco conosciuto che crea diffidenza-curiosità-fastidio nella socializzazione estiva e nelle spiagge, risultando piuttosto invalidante per chi la subisce.

SONO RIMASTA INDIGNATA PER UN EPISODIO INCIVILE NEI RIGUARDI DI UNA SIGNORA CON VITILIGINE

Lo ho potuto riscontrare personalmente questa estate trascorsa, con grande indignazione. Un episodio veramente incivile ed inqualificabile in un centro termale, nei confronti di una signora in questo caso con vitiligine! Per le ragioni appena esposte, confidando in generale in ulteriori attenzioni ed approfondimenti verso queste invalidanti malattie, attendo sua cortese e se possibile celere risposta. Ringraziando sentitamente, porgo cordiali saluti.
Silvana (silvana.basilici@gmail.com)

*****

RISPOSTA

PUBBLICANDO QUESTO TUO MESSAGGIO LA ELENA TI CONTATTERÀ

Ciao Silvana. Non conservo indirizzi email e telefonici e quindi non posso metterti in contatto. Pubblico comunque il tuo messaggio ed anche il tuo indirizzo e-mail. La Daniela fa dopotutto la Personal Trainer presso diversi Centri Benessere per cui lei direttamente, o tramite qualche sua allieva, non mancherà di leggere questa tua richiesta e di contattarti. La tesina di riferimento ha per titolo “Derma, discromie e ipomelanosi guttata“.

NON BASTA ESSERE PRESTIGIOSI PER SUPERARE LA MEDIOCRITÀ

Per quanto concerne i pareri medici fin qui collezionati, lo specialista di turno sarà anche prestigioso, ma non ha saputo andare fuori dal suo protocollo e dai suoi parametri, risultando a mio avviso invischiato nella mediocrità. Non c’è altro modo per descrivere chi ha l’avventatezza di sparlare del Sole, Risorsa Magnifica e Sovrannaturale che genera in noi il Prana e la Forza Vitale.

I RAGGI ALIMENTANO IL NOSTRO SPIRITO E LA NOSTRA FORZA INTERIORE

Come scrive il grande filosofo bulgaro Omraam MMikhael Aivanhov, i raggi del sole sono in grado di alimentare non solo ognuno dei nostri 5 milioni e oltre di pori, ma anche il nostro spirito, a condizione che sappiamo aprirci ad essi con tutto il cuore e con tutta l’anima, senza paure, senza riserve e senza protezioni. La luce del sole è l’alimento più importante per l’essere umano e per tutte le creature viventi del pianeta.

TUMORI E MALATTIE DELLA PELLE ABBONDANO DOVE MANCA IL SOLE

Il mantra veicolato dai medici inquadrati e dai terapeuti di scarso valore, nonché dai diseducativi mezzi di comunicazione di massa, è che melanomi e danni cutanei stanno insidiosi dietro l’angolo. Chissà perché i tumori della pelle abbondano a Torino, Bolzano e Trento, città meno soleggiate e più inquinate mentre scarseggiano a Catania, a Cagliari e a Catanzaro, dove il sole inonda di luce i fortunati abitanti delle regioni meridionali d’Italia? Gli abitanti di queste terre non dimenticano che nella Grecia antica tutte le malattie della pelle e tutte le piaghe cutanee venivano curate col sole e con l’acqua marina.

TROPPO IMPORTANTI I BENEFICI DELLA LUCE SOLARE PER POTERVI RINUNCIARE

Il sole migliora, potenzia e moltiplica: 1) Resistenza fisica, 2) Attenzione, 3) Apprendimento, 4) Sistema immunitario, 5) Calma emozionale, 6) Circolazione epidermica, 7) Memoria, 8) Testosterone nei maschi e Progesterone nelle femmine, 9) Crescita e sviluppo, 10) Vitamina D. Riduce ed inibisce invece il rischio tumorale. Regolarizza gli impulsi di fame e sete. Riduce i comportamenti aggressivi. Risolve la psoriasi. Grazie alla clorofilla e alla luce del Sole avviene l’alchimia unica e miracolosa, per cui si produce la linfa nelle piante e il sangue nelle creature a sangue caldo. Ti consiglio di leggere “Le Leggi della Natura e il ruolo centrale della Luce nell’alchimia della vita”, di Marcello Pamio.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.