LEUCEMIA E DIGIUNO IGIENISTICO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Ciao Valdo, mi chiamo Francesco e ti prego di togliermi qualche dubbio. Conoscendo diverse persone malate di leucemia, ho trovato illuminante, consultando il tuo blog, la tua tesina dal titolo “Stop igienistico alla leucemia”, del 4/5/11.
Ti chiedo quindi:

  1. Se ciò che scrivi vale per tutti i tipi di leucemia.
  2. Se il digiuno non presenta controindicazioni.
  3. Se bisogna prepararsi in modo specifico, specialmente dal punto di vista alimentare.
  4. Se durante il digiuno non si può buttare giù proprio nulla.
  5. Se l’acqua leggera a cui fai riferimento è reperibile in Italia.
  6. Se dopo il digiuno si può sin da subito iniziare con qualsiasi tipo di pasto.
  7. Se nei 2 giorni successivi al digiuno si può rinunciare ai centrifugati prendendo quali cibi in alternativa.
  8. Se le verdure che si consumeranno dopo devono essere prive di pesticidi.
  9. Se si può ricorrere ad altro cibo alternativo all’ananas qualora esso manchi.

Ti ringrazio preventivamente per aver fugato i miei dubbi.
Francesco


RISPOSTA

LEUCEMIA E AVITAMINOSI C

Ciao Francesco, ci sono diversi tipi di leucemia, e ho pure trattato un caso di leucemia a cellule capellute (vedi tesina “Leucemia a cellule capellute” del 25/7/10).

La leucemia è una malattia che colpisce il midollo osseo, un tumore delle cellule sanguigne, ovvero una proliferazione incontrollata di leucociti o globuli bianchi (o cellule immature dei leucociti), a scapito di quelle dei globuli rossi e delle piastrine.

I leucemici hanno tutti la caratteristica di avere bassi livelli di vitamina C nel sangue. Altro dato importante, i vegani tendenzialmente crudisti non vengono nemmeno sfiorati da questa patologia.

SINTOMI E CAUSE DI LEUCEMIA

I sintomi evidenti parlano di astenia o grave debolezza organica, di anemia, di tendenza alle emorragie, da sanguinamenti gengivali, da febbre bassa ma persistente.

Le cause possono essere l’esposizione al benzene, ai pesticidi, ai raggi X, al fumo attivo e passivo, ai metalli pesanti, ai cibi stracotti, all’acrilamide, ai farmaci antitumorali, alle radiazioni (specie quelle da uranio impoverito).

STOP ALL’ANGOSCIA E PUNTARE A UNO STILE DI VITA VIRTUOSO E VITALE

La prima cosa da dire ai sofferenti di questi problemi è quella di smettere di angosciarsi e di puntare decisamente a uno stile di vita il più possibile virtuoso, optando per cibi naturali e vitali.

La medicina, anche in questo settore, sta operando sulla falsariga del solito percorso sintomatico, quello dello stop ai sintomi, disinteressandosi delle cause reali del male. Cause reali che la metterebbero poi in grave imbarazzo, visto che la leucemia è molto spesso causata dalle vaccinazioni che essi stessi hanno raccomandato e praticato.

IL CONFRONTO TRA IGIENISMO E MEDICINA RISULTA ANCORA UNA VOLTA IMPROPONIBILE

Il fatto poi che nella storia dell’igienismo ci siano stati abbondanti casi di guarigioni, nel giro di un paio di settimane, di ragazzi che la medicina aveva dato per spacciati, deve servire da sprone per i pazienti a tener duro e a cercare soluzioni alternative a quelle del farmaco e a quelle della medicina sintomatica.

Medicina sintomatica che nel suo carnet di proposte terapeutiche condanna la frutta per gli auxoni, attribuendo ad essi responsabilità patologiche che non hanno, e prescrive alfa-interferone, cladibrina e deossicoformicina, se non direttamente trapianto di midollo e trapianto di cellule staminali.

IL DIGIUNO VALE PER TUTTE LE PATOLOGIE, MA CI DEVE ESSERE SEMPRE UNO STOP TOTALE AD OGNI FARMACO

Per le tue 9 domande ti rispondo in modo sintetico. Il digiuno vale per tutti i tipi di patologie e non presenta controindicazioni, tenendo presente però che ci deve essere stop totale anche a tutti i farmaci.

Questo vale, nota bene, anche per le diete fruttariane e crudiste, visto che i farmaci sono decisamente incompatibili con ogni alimentazione naturale.

La preparazione al digiuno può essere fatta usando più frutta del solito di mattina e di pomeriggio, mentre a pranzo e cena, si comincerà a incrementare le verdure crude.

Durante il digiuno si respira a ritmo profondo e ritmato, si beve acqua leggera di alta montagna o acqua distillata. Quello e soltanto quello.

DETTAGLI SUL DIGIUNO IGIENISTICO

Durante il digiuno si respira profondo e ritmato, si beve tutta l’acqua che si vuole e non si mangia niente. Niente cibi, niente bevande, niente farmaci, niente pillole di nessun tipo.

Il digiuno si tronca non appena la lingua ridiventa bella pulita, quando ritorna l’appetito, quando l’urina si è schiarita e quando l’alito è ridiventato gradevole. Si tronca con un giorno a frutta acquosa o a succhi ottenuti con slow juicer. Se non c’è l’ananas si possono usare mele nostrane.

Verdura e frutta dovrebbero essere tutti biologici. Tener presente che per melograni, kaki, fichi, kiwi, cicorie e lattughe, tanto per fare un esempio, non esiste necessità di trattamenti.

Cercare sempre prodotti il meno possibile inquinati e trattati, ma non cadere nella trappola del bio ultra-caro che viene comperato a ritmi striminziti e castigati. Servono costantemente generosi quantitativi di frutta e di verdure in ogni casa.

Per approfondire leggi la tesina Digiuno igienista come accelerata depurativa.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x