MORTI ABBANDONATI, INTUBATI E COI POLMONI ARROSTITI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

STANNO SUCCEDENDO COSE IMPORTANTI SUL PIANO LEGALE E SUL PIANO MEDICO

Il prof Pasquale Mario Bacco, assieme al virologo Giulio Tarro e al magistrato Angelo Giorgini, sta presentando un esposto contro il Governo Italiano, alla Magistratura Italiana ed anche alla Corte di Giustizia Europea, per l’uccisione di malati in terapia intensiva. Lo faranno attraverso la loro Associazione L’Eretico, di cui fanno parte 2000 medici e giuristi.

NON SONO SOLTANTO GLI ERRORI MARCHIANI DI IERI, MA LE MISURE DI CONTENIMENTO TUTTORA IN VIGORE OGGI

Approcci diagnostici sbagliati, cure inappropriate, misure di contenimento del contagio e di sicurezza scriteriate che, nota bene, sono in vigore a tutt’oggi. Persone fatte fuori a centinaia e migliaia. Un autentico genocidio di persone sensibili che non chiedevano altro se non di superare una normalissima crisi influenzale dipinta a tinte fosche. Per gli esperti dell’Eretico sono stati calpestati i diritti dei cittadini sanciti dalla Costituzione Italiana e tutelati pure in sede internazionale.

DENUNCIA CLAMOROSA E DETTAGLIATA DEL PROF PASQUALE MARIO BACCO

Ma sentiamo le parole chiare e dirette del prof Bacco:

Noi abbiamo ucciso, ripeto ucciso, perché abbiamo sbagliato tutti i protocolli terapeutici. Noi abbiamo ucciso perché si era davanti a una situazione nuova e, in terapia intensiva, è stata applicata una cura sbagliata e mortale. Si diceva di non applicare gli anti-infiammatori che ora sono invece alla base della nuova terapia risolvente. Non veniva utilizzata l’eparina, ed è stata effettuata invece la ventilazione profonda. Io ho verificato personalmente le basi dei polmoni di pazienti Covid durante le autopsie, ed erano completamente ustionate perché l’Ossigeno puro mandato a una certa pressione ha creato una vera e propria ustione. Poi si formavano in aggiunta le tromboembolie poiché l’Ossigeno non circolava in quanto i polmoni erano occlusi. Noi medici non abbiamo fatto altro che seguire le linee guida del governo, utilizzando un protocollo completamente sbagliato oltre che antitetico. È stato come curare un diabetico dandogli dello zucchero-saccarosio.

Fonte

MODULI DA COMPILARE

Nessuna meraviglia che il governo abbia vietato le autopsie. Ma non è finita lì. Sotto accusa nell’esposto c’è anche l’uso delle mascherine, e persino la somministrazione del vaccino. Il Comitato Legale del’Eretico ha già predisposto il modulo che i cittadini potranno utilizzare per chiedere al proprio datore di lavoro o al dirigente scolastico nel caso di scuole, di assumersi la responsabilità civile e penale per gli eventuali danni alla salute derivanti dall’uso dei dispositivi medici denunciati. Un modulo analogo è stato preparato per sancire la responsabilità civile e penale del medico o del pediatra laddove sia disposta la somministrazione di un vaccino obbligatorio che poi si riveli dannosa per la salute.

NIENTE SCUSE E NIENTE AMMISSIONI DI ERRORI

La cosa più brutta dell’intera vicenda è che nessuna delle Istituzioni in Italia ha chiesto scusa per gli errori commessi, e nessuno ha ammesso l’errore. In un paese democratico tutto questo è inammissibile. Noi dell’Associazione L’Eretico faremo una battaglia con tutte le nostre forze affinché emerga la verità. Se qualcuno ha sbagliato ammetta l’errore e paghi per quello che ha fatto.

QUERELE CONTRO IL PREMIER E CONTRO I MINISTRI

Non è solo Bacco a muoversi, ma anche l’avv. Polacco il quale ha invitato i cittadini a presentare delle querele contro Giuseppe Conte per reati contro la costituzione, per violenza privata e abuso d’ufficio. Molti hanno risposto presentando migliaia di denunce. Si parla di Conte, ma che dire di Speranza ministro della Salute, e che dire di Sileri suo sottosegretario, pronto a ripetere il mantra dei vaccini obbligatori per tutti, quando non esiste una sola legge in Italia che obblighi i cittadini a subire dei trattamenti sanitari obbligatori?

MAFIA PRIMA INDUSTRIA NAZIONALE CON DUECENTO MILIARDI DI FATTURATO, E FORTI AGGANCI CON ROMA LADRONA

Roberto Bernardelli leghista dissidente fin dai tempi di Bossi, ha fatto visita nei giorni scorsi a una conferenza indetta dal generale Antonio Pappalardo, ricordando che ogni paese ha l’obbligo di difendere il suo territorio, le sue genti, la sua cultura e la sua tradizione, come insegnava il prof Miglio. Questo è il significato del voler bene alla propria patria. Noi abbiamo sempre ritenuto la Roma odierna una iattura nazionale. Roma era ladrona, è ladrona e sarà sempre ladrona. Una capitale d’Italia portata avanti da politici indegni e venduti, non votati e non rappresentanti del popolo ma delinquenti legati alla mafia, che è nota bene la più grande industria italiana di gran lunga, con 200 Miliardi di fatturato annuo. Politici che non hanno mai lavorato un’ora nella propria vita, ministri incompetenti che non sanno che cos’è una impresa. L’unica cosa che sanno bene è il loro lauto e scandaloso stipendio di fine mese.

I GOVERNATORI DI LOMBARDIA, EMILIA E VENETO NON SONO PER NIENTE MIGLIORI DI QUELLI CHE STANNO A ROMA

Il problema non è solo quello del governo corrotto a Roma, aggiungiamo noi. Che dire dei governatori delle maggiori regioni italiane, indipendentemente da quale partito di appartenenza? Fontana in Lombardia ne ha dette e fatte di tutti i colori. Quanto a Bonaccini in Emilia si è vantato di disporre di un gruppo mobile capace di entrare in ogni casa a prelevare chiunque si sottragga ai trattamenti obbligatori previsti. Luca Zaia poi, definito pittorescamente doge demenziale e ridicolo lecca-lecca nei video del Greg, pare sia davvero il peggiore di tutti. Prevede infatti non solo multe salatissimi per i cittadini del Veneto, ma addirittura l’arresto e il carcere per chi non si allinea ai diktat sanitari. Questi soggetti non sono lì a caso, ma sono stati eletti dal popolo. Come dire che ognuno ha il governo che si merita.

ANTONIETTA GATTI STUPENDA SCIENZIATA E DONNA DI BUON SENSO

Come ha giustamente rilevato la Antonietta Gatti, da persona di buon senso prima ancora che di scienza, quando una Pandemia passa e finisce, e tutte le Pandemie seguono tale ciclo per natura, la storia finisce lì, per cui la gente si riprende e finisce tutto, per cui non esiste una continuazione anomala del problema, a meno che con venga artificialmente forzata e provocata da qualcuno. Ma qui le cose non stanno per niente andando nel senso giusto, per cui dobbiamo tutti stare attenti e rimboccarci al più presto le maniche prima che sia troppo tardi, se ci teniamo alle nostre sorti alle sorti dei nostri giovani, dei nostri figli e dei bambini che nascono e che nasceranno.

IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE

Di fronte all’ultimo mantra emanato da Bill Gates e da Melinda Gates, per cui Il Peggio deve ancora arrivare, serve altro che una massa d’urto, un grido d’allarme fortissimo che spacchi i timpani ai sordi di professione, ai cinici e ai disgustosi malavitosi dell’OMS. Qui non si tratta solo di Procurato Allarme, ma anche di Sterminio Psichico Assicurato per milioni di persone già ai limiti della propria resistenza. Cosa si aspetta a prendere la malefica coppia Gates e metterli sulla sedia elettrica come si merita ampiamente? Cosa si aspetta per mettere in penitenziario e lavori forzati chi regala milioni di euro appartenenti al popolo italiano a questa gentaglia sterminatrice di bambini in India, in Africa e nel mondo intero?

SERVE UNA MASSA D’URTO GENUINAMENTE DEMOCRATICA, PACIFICA ED EXTRAPARLAMENTARE

Non è dunque un problema di Roma Ladrona, ma anche di Milano Ladrona, di Bologna Ladrona e di Venezia Ladrona. Se poi prendiamo gli altri governatori, passando per Firenze, Napoli, Palermo e Cagliari, non è che le cose si scostino di molto. Ecco perché le elezioni, previste a settembre, non servono a niente. Tutti vanno mandati a casa senza fare distinzioni e senza troppa burocrazia. Per fare questo serve una massa d’urto. Serve chiaramente una unità popolare capace di scardinare questo sistema malefico. Il popolo ti segue solo se sei persona pura e priva di agganci-collusioni-intenzioni inconfessate, e se riesci a comunicarlo nonostante il silenziamento e il boicottaggio dei media corrotti.

ASTICELLA SU PIANI PIÙ ALTI

Sarebbe opportuno un netto cambio di marcia. Troppa gente rinuncia ad essere se stessa, rinuncia ad essere reattiva e battagliera, a comportarsi da persona pensante, per disinteresse o per pigrizia. Pare sia calata la disponibilità a soffrire, a partecipare e a capire. Anche essere coscienti e consapevoli costa fatica. Abbassiamo ogni giorno l’asticella dei nostri obiettivi, ci ritiriamo da ogni confronto con noi stessi, la nostra vita, i nostri sogni, le nostre migliori ambizioni e progettualità.

NESSUNO CI VERRÀ A LIBERARE DALLE PROSSIME PESANTI CATENE

Ed è così che diventiamo tolleranti ed accomodanti ai tanti soprusi che subiamo. In passato i nostri padri sudavano sangue e sudore, si aggregavano, ci mettevano l’anima, prendevano a pugni e a schiaffi la sofferenza e l’arroganza, tiravano fuori gli attributi e affrontavano il nemico con durezza ed eroismo. Oggi invece crediamo che non si debba fare più nulla, e che qualcuno ci verrà gentilmente a liberare dalle nostre catene, per cui diventiamo vuoti e demotivati, zitti e buoni, storditi e anestetizzati, più zombi e automi che uomini, più comparse passive che protagonisti.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x