PAPILLOMA E CONDILOMI DEBELLABILI PER VIE NATURALI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

UN SENTITO RINGRAZIAMENTO

Ciao Valdo, è da tempo che volevo scriverti. Anzitutto volevo ringraziarti per ciò che fai e per come hai aperto la mia mente, per la tua semplicità e chiarezza, per come riesci a rendere tutto semplice nelle tue spiegazioni.

PSORIASI TRATTATA INVANO COL CORTISONE

Mi presento, sono Lorella, una tua “vicina di casa” visto che abito in zona Fagagna e fino qualche mese fa lavoravo in un locale proprio nei dintorni di Tavagnacco! Ho 35 anni e da circa sei anni la mia vita ha preso una svolta decisiva. Il tutto è partito quando la psoriasi che mi porto dietro dall’età di circa 12 anni ha iniziato ad invadere il mio volto. Avendo fatto la barista fino poco tempo fa, era diventato per me un problema. Ho preso cortisone solo ad uso esterno ma per molti anni e alla fine non mi serviva più a nulla.

ALIMENTAZIONE SBALLATA E ANTINFIAMMATORI CONTRO I DOLORI MESTRUALI

La mia alimentazione era da bar. Poca frutta e poca verdura e tante schifezze. Fumavo e bevevo qualche bicchiere di vino (anzi molti, come da brava oste doc friulana). Ho fatto anche uso per anni di droghe leggere quali cannabis. La mia vita era tutto fuorché regolare. Poi ho iniziato a cercare soluzioni per i miei problemi di psoriasi e di mestruo. I dolori mestruali mi facevano prendere circa una scatola di antinfiammatori al mese.

RICORSO A UNA NATUROPATA E RINUNCIA A DIVERSI CIBI RISULTATI INTOLLERANTI

Prima di tutto ho smesso subito di fumare e di bere, bevendo al massimo uno spriz o due a settimana e ho smesso definitivamente con i caffè. Poi mi sono rivolta ad una naturopata che mi ha trovata intollerante a così tante cose, per cui non potevo più mangiar nulla, no glutine, no lattosio, no carne rossa e una marea di altre cose da evitare.

TROPPE COSE NON MI CONVINCEVANO E SONO DIVENTATA VEGANA

I suoi metodi erano improntati agli insegnamenti della dottoressa Clark. L’ho seguita per un anno e mezzo. Ma nel frattempo mi informavo su altro perché c’erano troppe cose che non mi convincevano. Così, poco alla volta, mi sono avvicinata al veganesimo.

HO CAPITO CHE LE CREATURE VIVENTI VANNO RISPETTATE

Fin da piccola, dopo aver visto uccidere un coniglio, mi ero chiesta se era davvero necessario abbattere delle creature indifese per vivere. Ma le risposte del buon papà friulano non davano scampo. “Si è simpri fat cussì”, mi diceva e purtroppo sono andata avanti anch’io, chiudendo gli occhi e diventando artefice di massacri! Quando poi ho finalmente deciso di aprire gli occhi e ho visto il mio primo filmato su quello che accade in un macello ho definitivamente deciso, dopo aver pianto per ore e sentirmi giustamente in colpa, di non voler più partecipare a questi scempi.

L’INCONTRO COL TUO BLOG MI HA MOLTO AIUTATA E SONO IGIENISTA DA OLTRE UN ANNO

Poco dopo sei arrivato tu, grazie ad una conoscente che ti segue da anni e che parecchi anni fa mi aveva dato il tuo blog, ma che io non avevo mai aperto! Sono vegana da circa due anni e seguo l’igienismo da più di uno.

IL MIO ATTUALE MENU GIORNALIERO È DI TIPO VEGAN-CRUDISTA TENDENZIALE

Faccio colazione con spremuta di arance, poi dopo un’oretta una pera o una banana e un altro frutto o spremuta un 45 min prima di pranzo. Il pranzo parte con verdura, insalate o radicchio con avocado, o pomodori, o ravanelli, qualche oliva o capperi, un po’ di semini o dei germogli (tipo alfa-alfa fatti in casa), poi cereali integrali con verdura saltata in padella, oppure patate, oppure una volta a settimana pasta con aglio olio e peperoncino. Infine un paio di fichi secchi o datteri o noci. Il pomeriggio mi mangio un frutto e la cena come il pranzo cambiando gli ingredienti.

YOGA E TENNIS, OLTRE CHE LAVORI DI COLTIVAZIONE NELL’ORTO

Vado a yoga una volta a settimana e una a tennis ma faccio poca attività all’aperto, almeno per ora. Sto comunque iniziando a fare l’orto! Dopo tutto questo percorso ho deciso anche di cambiare tipo di lavoro poiché fare la barista non si addice assolutamente più al mio pensiero. Essere vegana e affettare prosciutto e salame tutto il giorno o servire goulash mi rattristava parecchio! Cosi sono momentaneamente disoccupata alla ricerca di me stessa nel mio orto!

NIENTE PIÙ FARMACI DI ALCUN TIPO E AVVERSIONE PER LE CURE MEDICHE

Non prendo nessun farmaco da un anno. Nella mia vita oltre al cortisone ad uso esterno, ad una moltitudine di antinfiammatori e all’anello vaginale per un anno, non ho mai assunto altro, non sono mai stata in ospedale e ho un avversione naturale per i medici.

DIMINUZIONE DELLA PSORIASI E CONDILOMI IN ZONA VAGINALE

Ma da circa un anno e mezzo, dopo aver sospeso l’anello vaginale ho delle perdite di sangue scure prima del ciclo e mi sono venuti dei condilomi o creste di gallo nella vagina. I dolori mestruali sono diminuiti moltissimo, infatti riesco a gestirli senza assumere nulla, mentre la psoriasi è solo diminuita. Ho fatto anche tre giorni di digiuno ad acqua la scorsa estate ma ho dovuto sospendere perché ero scesa a 48 kg per 164cm e il mio compagno si era spaventato anche se io mi sentivo bene!

PERDITE VAGINALI E PREPARAZIONE PER UN DIGIUNO A SECCO O ANCHE AD ACQUA

Le perdite non so a cosa sono dovute e non vado dal ginecologo perché son sicura che mi metterebbe ansia e mi darebbe qualcosa che non prenderei. Vorrei provare un paio di giorni di digiuno secco hard e volevo chiederti se con i miei problemi lo posso fare, perché su internet c’è chi lo sconsiglia per problemi come psoriasi e problemi ginecologici e chi no! Altrimenti mi preparo per un altro digiuno ad acqua!

CHIEDO RASSICURAZIONE SU QUANTO STO FACENDO

Volevo anche chiederti qualche consiglio su quello che faccio se va bene oppure no. Mi rendo conto che dopo vent’anni di abusi di cibo, alcool, fumo e droghe il mio corpo ha bisogno di più tempo per riprendersi e io lo aspetto perché finalmente ho capito che tutto quello che fa lo fa per me, e tutti i suoi sfoghi sono ben accettati!

GRAZIE PER IL TEMPO DEDICATO ALLA VERITÀ

Ti chiedo scusa per la lunghezza della mia mail ma era da così tanto tempo che volevo scriverti che mi sembra di essere una bambina di fronte al suo papà (inteso come padre di insegnamenti, naturalmente!). Ti ringrazio ancora per tutto il tempo che dedichi alla verità e a tutti noi. Ti ringrazio per aver schiarito la mia mente e avermi tolto mille dubbi con la tua semplicità. Grazie mille Valdo!
Lorella

*****

RISPOSTA

STAI ANDANDO ALLA GRANDE

Ciao Lorella. Stai comportandoti al meglio e non mi resta che incoraggiarti nel percorso intrapreso. Il primo consiglio è di consultare le tante tesine sugli argomenti da te sollevati. Usa nel motore di ricerca parole tipo psoriasi, pelle, dermatite, condiloma, papilloma virus.

LA BELLIGERANZA PIÙ INSIDIOSA ARRIVA ESATTAMENTE DALLA CUROMANIA IATROGENA

Parliamo sempre di sintomi e di malattie amiche e non nemiche, ossia di campanelli d’allarme e di scarico veleni, non certo di mostri spaventosi che arrivano a caso o per contagio o per una belligeranza da parte di batteri, virus e sistema immunitario impazzito. La medicina ufficiale non va mai ai fattori causanti per una serie di motivi. Il motivo numero uno è che, avendo la coda di paglia, essa scarica il barile su varie cose mentre non confessa con chiarezza, non ammette con coraggio che la stragrande maggioranza delle malattie-sintomo sono malattie iatrogene, medico-causate. Importante pertanto liberarsi dalle paure migliorando la conoscenza dei meccanismi ammalanti e di quelli auto-guarenti.

L’INQUINAMENTO NON FACILITA DI CERTO LA SALUTE

La gente vive oggi a ritmi insostenibili, in città rumorose ed inquinate da PM10 o Particulate Matter o Materia Particolata, quel materiale presente nell’atmosfera in forma di particelle microscopiche, il cui diametro aerodinamico (ovvero corrispondente al diametro di un’ipotetica sferetta di densità uguale a 1 g/cm³ veicolata dall’aria) è uguale o inferiore a 10 µm, ovvero 10 millesimi di millimetro. Il PM10 è costituito da polvere, fumo, microgocce di sostanze liquide denominato in gergo tecnico aerosol e con altri termini tipo polvere e fuliggine per le parti solide, caligine e nebbia per quelle liquide.

RUOLO BASILARE DELLA PULIZIA INTERNA

La gente vive oggi con diete insostenibili, con scarso movimento, con respirazione corta ed ansiogena. Vive poi in stato di trauma emozionale prolungato, per paura delle malattie, paura di morire, paura di vivere, paura del contagio. Tutto questo crea situazioni di tossiemia interna, di infiammazione continua, di insufficienza epatica-renale e di disidratazione. “Solo la pulizia interna del corpo può guarire, niente altro che quella”, ammoniva Louis Kuhne oltre 100 anni fa.

DIETA VITALE E CRUDISTA TENDENZIALE INNANZITUTTO

Sia per la psoriasi che per i condilomi i rimedi praticamente coincidono. Una rigorosa dieta vitale, a forte prevalenza di frutta acquosa e di verdure crude rimane il meglio del meglio. Non manchino agrumi, limoni, arance, pompelmi, ananas, kiwi, albicocche, pesche, ciliegie, pomodori, meloni, fragole. Un bicchiere di succo di frutta fresca disseta e ritempra l’intero organismo e vale per diversi bicchieri di acqua. Abbondare con peperoni, cavoli, broccoli, carote, spinaci, mandorle, nocciole, germe di grano, tarassaco, radicchio, valeriana, aglio, cipolla, erba cipollina, portulaca (ricchissima di Omega3), porro, ravanelli, rape. Vanno bene anche propoli, gel di aloe, aceto di mele o anche di vino (ma sempre da aceto-madre), pane integrale di qualità.

UN CAMBIO RADICALE DELLA DIETA E LA PELLE SI TRASFORMA IN MEGLIO

Importante che non manchino cibi alti sulla gradazione della scala Simoneton, e che non manchino vitamine naturali C, E, A, e gruppo B, oltre che minerali organicati contenenti zinco e selenio (semini vari, semi di zucca). Col mese di maggio arriveranno le primizie cariche di vitalità e avrai modo di migliorare ulteriormente. Basta un cambio radicale nella dieta e nei comportamenti, in linea col nostro pacchetto salute, e ogni problema di tipo cutaneo si risolve in breve tempo.

ALTRI CONSIGLI COMPORTAMENTALI

Fare sport, camminare 1 ora al giorno, sudare, prendere sole, nuotare in acque di mare, ricorrere a fanghi termali e a fanghi di laguna marina. Evitare latticini, sale, zucchero, cibi spazzatura, alcol, caffè, the, fumo, integratori, dadi da brodo. Applicare sulle verruche succo di limone mediante un batuffolo di cotone da sfregarsi 3 volte al giorno per alcuni giorni fino a quando la verruca diventa scura, si secca e scompare. Idem con dell’aglio frantumato.

TESINE DA STUDIARE

Il miraggio fuorviante ed illusorio dei vaccini sicuri, del 5/4/17
Herpes, papilloma e fissazioni virali Epstein-Barr, del 19/3/13
Schizofrenia vaccinatoria sul papilloma virus, del 9/8/13
Papilloma, tumori cervicali, vaginismo e lubrificazione, del 190/1/14
Papilloma, paure monatte e disintossicazione, del 3/7/12
Vaccinazioni e scomparse in terra russa, del 30/1/12
Il tumore non lo voglio, del 13/2/14
La mononucleosi e la traballante scienza del dr Rife, del 26/5/10

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x