UNTORI, CONTAGISTI E VACCINOMANI AL CONTRATTACCO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

LA CONTROFFENSIVA DEGLI INOCULATORI MONATTI

Ciao Valdo! Guarda cosa mi è capitato di leggere!
Si tratta di un articolo fresco di questi giorni apparso sul Corriere online dal titolo: In rete dilaga la campagna antivaccini. In breve si scrive che su cento siti internet dedicati ai vaccini nei bambini, 95 sono contrari. Si tratta, secondo gli esperti,di un movimento d’opinione che allarma fortemente gli esperti preoccupati di perdere i risultati positivi finora ottenuti. I timori sono stati espressi a Roma da medici, ricercatori e rappresentanti istituzionali nel corso della conferenza stampa della Federazione italiana dei medici pediatri. Ti prego, Valdo, anche se lapidario, lascia un tuo commento! Con gratitudine e infinita stima.
Vanna

*****

TESTO DELL’ARTICOLO (sottotitoli di VV)

CONTRARIETÀ AI VACCINI DOVUTA AL PROSELITISMO DEL FRONTE ANTI-VACCINI

Cliccando su internet alla voce vaccinazione, su 100 siti trovati 95 sono contrari alle vaccinazioni, spiega Giampietro Chiamenti, referente rete vaccini della Fimp. Questo probabilmente perché chi propugna queste tesi, sempre più diffuse, tende a fare proseliti.

Al contrario, tutti quelli che considerano le vaccinazioni per quelle che sono, ovvero la più potente arma di prevenzione contro le infezioni, non usa la rete per informare. A tutto questo si aggiunge che, vista la riduzione dei casi di malattie infettive dovuto proprio alle vaccinazioni, cala la percezione del rischio.

Sull’obbligo, poi, ci sono dei fraintendimenti. Oggi in Italia sono obbligatorie solo 4 vaccinazioni (tetano, difterite, polio e epatite), mentre sono raccomandati 15 vaccini, che diventeranno 16 quando si aggiungerà il meningococco B, un’infezione temibilissima con gravi rischi. E la prevenzione, di questa come di altre malattie, si fa prevalentemente con il vaccino.

IL MINISTRO DELLA SALUTE, QUALUNQUE SIA IL SUO PARTITO, È IL PUNTO CRUCIALE DELLA COLLUSIONE CON MONSANTO E BIG PHARMA

Dello stesso parere Stefania Iannazzo, del Ministero della Salute, che ricorda come il calo di fiducia nelle vaccinazioni sia un dato condiviso con altri Paesi avanzati e legato a un percorso naturale nella storia delle vaccinazioni. «Le malattie infettive, prima dell’introduzione delle vaccinazioni, sono per i cittadini frequenti, tangibili, quindi fanno paura. La diffusione dei vaccini fa diminuire i casi e anche i timori. In questa fase si registra una sempre maggiore sfiducia nello strumento e nelle istituzioni che lo propongono.

Ma è proprio in questo momento che occorrono politiche di sostegno. In Italia da diversi anni, ricorda Iannazzo, la copertura vaccinale è stabile, anche se si registrano differenze regionali legate all’offerta. “È molto importante – spiega – la comunicazione su questo tema che deve essere chiara e franca”. Della necessità di opporsi anche nelle aule del Parlamento alla campagna anti-vaccinazioni ha invece parlato la senatrice e medico Maria Rizzotti (Pdl).

Fonte

*****

RISPOSTA

Dal momento che ho l’onore ed il piacere di appartenere a quel branco di deficienti che osa demonizzare le vaccinazioni, disinformando il pubblico sui gravi rischi che si corrono senza le pratiche preventive salva-vita, senza queste nostre potenti armi a disposizione contro le infezioni, ossia contro i mostriciattoli arrabbiati e contagianti, autori di misfatti, di devastazioni, di Aids e di pesti bubboniche, offro a titolo gratuito anziché a salato pagamento come d’uso in medicina, il mio libero ed autonomo commento.

PRESUNZIONE MEDICO-PEDIATRICA RIDICOLIZZATA DAL MASSIMO PEDIATRA MONDIALE

Il più grande pediatra della storia, quello che con una manciata di best-seller è tradotto in tutte le lingue, dal cinese, al mongolo, al russo, al coreano e all’italiano, tanto per intenderci, si chiama Robert Mendelsohn. Un medico non certo da quattro soldi bucati. Un medico tutt’altro che deficiente, visto che curava i bambini dei presidenti e dei Vip degli Stati Uniti. “Il tuo bambino sta bene? Non portarlo dal pediatra: te lo farà ammalare! Il tuo bambino sta male? Non portarlo dal pediatra: aggraverà le sue precarie condizioni! Ci sei già stata? In questo caso prendi nota per filo e per segno di quanto ti ha detto, prescritto e raccomandato, e fa esattamente l’opposto. Solo così preserverai la salute e il benessere della tua creatura”. Questo il messaggio di Mendelsohn alle mamme d’America e del mondo intero!

STRAVOLGIMENTO DELLA LIBERTÀ DI SCELTA

“È un dovere sacrosanto del parlamento tutelare tutti i diritti dell’uomo. A proposito delle vaccinazioni, che calpestano i diritti dei genitori di proteggere i loro bambini dalla malattia, il parlamento ha capovolto le sue funzioni. Invece di salvaguardare la libertà del cittadino, ha stravolto questa libertà rendendo la buona salute un crimine, punibile con multe o con la prigione, inflitte a genitori ligi al dovere. Il parlamento è meritevole di pubblica condanna”. Questo affermava, nel 1878, William Hime-Rothery, presidente della londinese Anti-Compulsory Vaccination League.

L’INDEBITA INTROMISSIONE GOVERNATIVA

Oltre un secolo di storia, dell’uomo e della medicina, separa le affermazioni riportate nel caso in apertura dai tempi moderni, ma al posto di 1878 non stonerebbe leggere 2002. Tutto cominciò con una legge. In Gran Bretagna l’obbligo delle vaccinazioni per legge nei bambini, pena il pagamento di multe o anche la prigione per gli inadempienti, vede la luce nel 1853, quando per la prima volta il governo si intromette nel campo delle libertà civili in nome della salute pubblica.

NASCITA SIMULTANEA DELLA LEGA ANTI-VACCINAZIONI

Gli oppositori al provvedimento non si sono fatti attendere e sempre nel 1853, a Londra, viene fondata la Lega anti-vaccinazioni. Da allora la diatriba si ripresenta in occasione di ogni nuova campagna vaccinale, previo un adattamento ai tempi e ai luoghi, e se negli anni il linguaggio e i mezzi di informazione sono cambiati, è rimasta immutata la sostanza dell’avversione all’immunoprofilassi.

SCELLERATA ALLEANZA TRA CLASSE MEDICA E ISTITUZIONI

Le leghe anti-vaccinazioni promuovono campagne di sensibilizzazione contro le vaccinazioni, riportando fin da allora dati sulla scarsa sicurezza, sui fallimenti, sulla violazione della libertà personale. Parlano di una scellerata alleanza tra la classe medica e le istituzioni per garantire enormi profitti ai medici a spese del pubblico. Diffondono informazioni in un’ampia varietà di forme, inclusi articoli e lettere su quotidiani, libri, riviste e opuscoli. Si oppongono alle vaccinazioni obbligatorie perché violano i diritti umani basilari. Propongono pratiche mediche alternative, come fitoterapia, igienismo e chiropratica.

FILO DIRETTO COL PASSATO

Cosa si diceva delle vaccinazioni nel 1878?

1) Fra le malattie pericolose che seguono un vaccino vi sono difterite, erisipela, e non raramente ascessi, ai quali bisogna aggiungere diarrea, bronchiti, convulsioni. Nel complesso le vaccinazioni sono un male per l’umanità peggiore del vaiolo stesso!

2) Il dispotismo medico, fondato su un cattivo desiderio di dominare gli altri, ha dato origine alle leggi sulla vaccinazione, che negano ai genitori il diritto di mantenere in salute i propri figli. Questo dispotismo medico è cosa indecente. Non potrebbe realizzarsi se non attraverso il Parlamento. Ed è questa scellerata alleanza con il Parlamento che trova la nostra ferma opposizione.

3) La legge sulle vaccinazioni non solo insulta ogni soggetto del regno, ma insulta ogni essere umano. Dobbiamo combattere contro ogni dispotismo, ingiustizia e tirannia ovunque esistano.

VALUTAZIONI DEI NOSTRI TEMPI

Cosa si dice oggi delle vaccinazioni?

1) I documentati effetti avversi a lungo termine dei vaccini includono malattie croniche immunologiche e neurologiche come autismo, iperattività, malattie da deficit di attenzione, dislessia, allergie, tumori e altre condizioni, la maggior parte delle quali esistevano a mala pena 30 anni fa prima dei programmi di vaccinazione di massa.
(www.unc.edu/~aphillip/www/chf/myths/dvm27.htm),

2) Con le raccomandazioni dell’Advisory Committee on Immunization Practices (US Government) in mano, l’industria dei vaccini usa il governo per dire “devi comprare il mio prodotto e iniettarlo nel tuo corpo anche se ti uccide o causa danni cerebrali”. (http://whale.to/v/belkin.html),

3) I vaccini contengono non solo virus vivi ma anche quantità significative di sostanze tossiche come mercurio, alluminio e formaldeide. Potrebbe essere questa la ragione dell’insorgenza di autismo, ADHD, asma, artrite, Crohn, lupus e altre malattie croniche?
(http://web.archive.org/web/20011019140710/http://www.house.gov/reform/hearings/healthcare/00.06.04/rimland.htm).

4) L’insabbiamento del fallimento del sistema immunitario dopo vaccinazione ricorda le continue negazioni dell’industria del tabacco e le campagne di disinformazione sui pericoli delle sigarette. (www.healthy.net/asp/templates/article.asp?PageType=Article&ID=539).

5) Lo spettacolo orwelliano delle industrie farmaceutiche monopolistiche e oligopolistiche che sovvertono le agenzie di governo per cacciar dentro le vene dei bambini prodotti non sicuri è una violazione dei principi base della Costituzione e della Carta dei diritti.

6) È sempre e solo con l’igiene personale e la dieta che si fermano le malattie, o gente, e non certo iniettando materiale genetico virulento nelle vostre vene abbinate a sostanze cancerogene velenose di ogni tipo, cosa che corrisponde ai vaccini. (www.gval.com/loglia.htmhttp://bmj.com/cgi/content/full/325/7361/430/DC1).

Vi invito poi a leggere questo Documento medico esplosivo sui vaccini, oltre che alle tesine elencate qui sotto.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x