EPILESSIA CURATA MEDIANTE PSICOFARMACI E CONSEGUENTI ASSENZE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

SUPERATA LA DIPENDENZA DA FARMACI MA LE ASSENZE MI PORTANO A CADERE

Salve Valdo Vaccaro, mi chiamo Emanuela, ho 34 anni e purtroppo ho fatto uso di psicofarmaci per l’epilessia, sono riuscita a vincere la dipendenza ma, ogni tanto si ripresentano le assenze e mi portano a cadere. Lei può darmi qualche suggerimento per la disintossicazione e la purificazione del sangue? Sappia che sono già vegana prevalentemente crudista.
Emanuela

*****

RISPOSTA

CIBI SEMPLICI E SOBRI CON DIGESTIONI VIRTUOSE PER PURIFICARE IL SANGUE

Ciao Emanuela. Per  purificare il sangue non esiste farmaco o integratore al mondo. Il sangue puro ce lo fabbrichiamo da noi mediante una serie regolare e stabile di digestioni virtuose, rapide, complete e prive di problemi. Quelle tipiche del vegan-crudismo tendenziale, sostenibile e personalizzato che vado consigliando da anni. Quelle a base di cibi naturali, acquosi, sobri ed innocenti. Quelle a base di frutta, verdura, radici, tuberi, germogli, semi e fiori. Quelle cariche di vitalità, forza vibrante e radiante sulla scala Simoneton. Le uniche digestioni poi che non tradiscono mai. Quelle che, ascoltando il tuo corpo e dialogando con esso, ti infondono fiducia, sicurezza e rilassamento.

RESIDUI FARMACOLOGICI IN USCITA

Ovvio che in questa fase tu sia in fase di detossificazione intensa, essendo passata, immagino da non molto tempo, al veganismo prevalentemente crudista. Pertanto non deve sorprendere che tu sia in fase di detossificazione e quindi vulnerabile alle crisi eliminative, per cui il tuo corpo sta correttamente smaltendo e cacciando fuori da sé le tossine farmacologiche assunte in precedenza. Tali farmaci non sono mai stati assimilati e non si sono trasformati in cellule ed in tessuto. Non sono nemmeno stati espulsi attraverso le urine vista la strenua autodifesa da parte dei filtri e dei glomeruli renali. Sono rimasti maledettamente dentro di te, incrostati laddove il fegato li ha depositati.

LA FASE DISINTOSSICANTE IMPLICA IL RIPRESENTARSI DI ASSENZE

Ora, grazie al cambio dieta, hai rafforzato la tua funzione immunitaria, mettendola al servizio della fase ripulente. Pertanto il corpo tuo è diventato un cantiere di discrostazione e di restauro. Le tossine vanno fuori copiose e devono ripassare per il sangue, il linfatico, il fegato, il sistema biliare e i sistemi escretori tipo milza, polmoni, intestino, reni e pelle. Nessuna meraviglia che i veleni espulsivi riproducano degli effetti perversi, tipo le cadute di energia nei punti bassi della curva altalenante che caratterizza la vita quotidiana. In tali circostanze non resta che usare la massima prudenza. Fa pure la camminata giornaliera, usando due racchette e possibilmente in compagnia di qualcuno. Cerca anche di capire quando stai calando come prestazioni, perché è lì che il grado di vulnerabilità aumenta.
A lungo andare, i punti critici e le assenze si diraderanno fino a scomparire, in forza della legge universale per cui il corpo non va mai contro se stesso e tende a riequilibrarsi.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.