GRAZIE A TE STO RINASCENDO E PUNTO AD ABBASSARE VES E COLESTEROLO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA  1

SONO GRATA A FRANCO LIBERO MANCO CHE MI HA PORTATA A TE

Carissimo Valdo, non so neanche come cominciare questa mail. Ti do del tu perché con te ho passato notte e giorno. Ti ho scoperto soltanto un mese e mezzo fa ma mi sembra di conoscerti da sempre, tanta la gioia ogni volta che apro le tue tesine o il libro che mi è arrivato da poco. Ringrazio il cielo di aver conosciuto il dr Franco Libero che ammiro e stimo. Grazie a lui sono arrivata a te. Mi ha pure aiutata nella scelta anche di persone che potevano darmi sostegno al momento.

NESSUNO CHE TI POSSA DAVVERO AIUTARE

Non sto a raccontarti la mia vita privata, uguale a quella di tantissime altre anime sensibili. Ma forse proprio per questo mi sono ammalata. Le persone si affidano ai dottori nella speranza di uscire dai loro rispettivi tunnel. Per un motivo o per l’altro credo tutta l’umanità una volta nella vita abbia provato queste esperienze. Poi invece ti rendi conto che non c’è nessuno che ti possa aiutare davvero e fino in fondo.

I MEDICI MI HANNO RIMPINZATA DI FARMACI E DI VITAMINE SINTETICHE

Ho iniziato la mia professione di massofisioterapista con grande entusiasmo. Ogni giorno scoprire tanti aspetti del nostro corpo mi riempiva di gioia. I massaggi, i trattamenti, erano un vero viaggio alla scoperta di un invisivile a cui chiedere permesso e aiutarlo così ad evolversi in eventuali blocchi articolari e muscolari, ma poi mi sono ammalata. L’unica cosa che i medici sono riusciti a fare è stata quella di rimpinzarmi di medicinali antidepressivi e di complessi vitaminici. Due anni di depressione pura, aggravata anche dall’arrivo della menopausa non è stato facile affrontarla.

STANCHEZZA, SPOSSATEZZA E SFINIMENTO

Ho iniziato giorno dopo ad avere sempre piu problemi psicologici, stanchezza, spossatezza. Andavo alle lezioni di yoga e tornavo sfinita. Ho iniziato ad avere problemi di insonnia, tachicardia e ansia. Logicamente il fatto di non poter più lavorare mi ha incanalata in una grande crisi, dove l’aspetto emotivo l’ha fatta da padrone.

CONOSCERTI HA SIGNIFICATO SALVARMI

Poi la tua conoscenza e la mia simultanea salvezza, contro tutti i familiari che continuavano a dirmi che dovevo curarmi e che dovevo prendere tutti i farmaci che mi venivano prescritti. Per anni ho seguito anche il metodo Kousmine ma non abbandonando del tutto farina bianca e altre cose vietate. Il mio corpo comunque ha continuato a produrre tossine. Nove mesi di crisi e di problemi salutari.

COLESTEROLO ALTO

Oggi devo fare i conti con un colesterolo globale molto alto, sui 383, con quello buono 57. Per fortuna sei entrato nella mia vita proprio quando pensavo di non farcela più. Sto letteralmente rinascendo. La prima cosa che ho fatto è stata quella di togliere tutti farmaci. Ho ascoltato le tue parole, non sono mancate crisi e difficoltà. La paura di morire era costante. Il cuore tachicardico non mi ha mai abbandonato di notte e di giorno.

STO PROGRESSIVAMENTE RECUPERANDO

Poi, venti giorni fa, ho iniziato piano piano a recuperare, a prendere di nuovo la macchina da sola, a sentire una mente attiva e felice. Non ho più un lavoro e questo mi fa stare molto male. Essendo di peso ai miei familiari non è consolante.

A VOLTE PREFERISCO UN BEL PANINO A TUTTO IL RESTO

Quello che oggi mi spinge a scrivere questa mail è che inizio ad entrare nel concetto di crudismo. Amo gli animali e, avendone pure in casa, non mi è difficile rinunciare a carne e pesce. Ma sento che devo aggiustare ancora il tiro. Spesso mi ritrovo con la pancia gonfia. A volte neanche mi va di mangiare nonostante la fame, come se preferissi un bel panino alle tante verdure o alla frutta a mia disposizione. Altro cruccio è che appena inizio a fare attività fisica, pilates, yoga o anche una passeggiata in riva al mare, ecco che arrivano i problemi psicologici. Inizio a pensare e a filare. È la mente che fa tutto da sola. Mi sveglio la notte con tachicardia e non riposo più. Ovvio che la mattina seguente vado in depressione e rimango imbronciata per parecchie ore.

PUR SE USCITA DAL DEPERIMENTO ORGANICO MI SERVONO CONSIGLI PER ABBASSARE LA VES E IL COLESTEROLO

Ho sempre amato fare attività motoria e capisco che oggi, pur essendo uscita da questo brutto deperimento organico o esaurimento nervoso, ho necessità di un tuo suggerimento mirato perché possa ritornare a vivere serena e meglio di prima. Forse non mangio abbastanza. Tra qualche giorno ripeterò gli esami del sangue nella speranza che anche il colesterolo sia sceso di valore, come la Ves molto alta. Continuo a seguirti. Sei entrato a far parte della mia vita e, a settembre, spero tanto di conoscerti al convegno di Roma. Non smetto di ringraziarti ogni giorno e sei nelle mie preghiere quotidiane. Se parlo di te ad altre persone mi si riempie il cuore di gioia. Sei stato la mia salvezza!
Non so come funziona per le risposte, ma spero di riceverne una. Ancora Grazie!
Stefania

*****

RISPOSTA

VES O VELOCITÀ DI ERITROSEDIMENTAZIONE

L’analisi della VES si basa sul fatto che il sangue contiene una parte corpuscolata e una liquida. Quando un campione di sangue, addizionato con anticoagulante, viene messo in un recipiente, i globuli rossi tendono a sedimentare, cioè a precipitare accumulandosi sul fondo del recipiente, spinti dalla forza di gravità. Tale tendenza alla sedimentazione è contrastata dalla forza di galleggiamento e dalla carica negativa della superficie degli eritrociti. Risale al primo dopoguerra la scoperta che, in gravidanza, aumentava la velocità di sedimentazione degli eritrociti. Si pensò allora di utilizzare tale velocità come indicatore diagnostico. Nacque così la VES, uno degli esami di laboratorio più utilizzati era che più controversi.

VALORI DI RIFERIMENTO

Il valore della VES dopo 1 ora varia a seconda dell’età e del sesso. Nel neonato non superano i 2 mm, nel maschio adulto arrivano a 10 mm, nella femmina adulta a 15 mm, e arrivano a superare i 20 mm nell’anziano. La VES aumenta soprattutto nelle condizioni fisiologiche o patologiche che implicano un aumento di fibrinogeno, betaglobuline, alfaglobuline e gammaglobuline, tutte proteine del plasma con carica negativa che accelera la sedimentazione dei globuli rossi. In genere la VES è indice di infiammazione in corso, tuttavia le patologie che ne determinano un aumento sono moltissime e quindi non è semplice interpretare il risultato.

TANTE IPOTESI MA ANCHE TANTA APPROSSIMAZIONE

In alcune patologie, come le collagenopatie, le malattie reumatiche e il morbo di Hodgkin, esiste una correlazione tra i valori della VES e il grado di attività della malattia. L’esame, in questi casi, risulta utile ai fini del monitoraggio delle condizioni di un paziente o dell’efficacia di una terapia. Con un VES tra 20 e 50 mm si può ipotizzare anemia, artrosi, gotta, gravidanza, postpartum, mestruazioni, infezioni da cytomegalovirus, toxoplasmosi, rickettsiosi, cirrosi, colite ulcerosa. VES tra 50 e 90 mm può significare linfoma, febbre reumatica, artrite reumatoide, artrite temporale di Horton, epatite virale, mononucleosi, glomerulonefrite, metastasi epatiche, ictus, infarto miocardico acuto, tubercolosi, morbo di Crohn. VES tra 90 e 100 mm può indicare mieloma, leucemie, polimialgia reumatica, LES, artrite reumatoide, tromboflebite, endocardite subacuta, polmonite, colangite, osteomielite, pielonefrite, ascessi, post cardiochirurgia, carcinoma mammella, carcinoma polmonare, infarto polmonare.

CAUSE DI VES BASSA

La VES è inferiore alla norma principalmente in presenza di alcune patologie quali l’anemia drepanocitica, la policitemia e l’insufficienza cardiaca. Anche un danno a carico del fegato può diminuire i valori della VES, e questo può avvenire anche durante una patologia che tende ad aumentarne i valori, per cui gli esami devono essere accurati. La VES va richiesta insieme alla proteina C reattiva, se si sospetta una malattia proliferativa, necrotizzante o infettiva.

TROPPO SPESSO I VALORI VES ALTERATI NON SIGNIFICANO NULLA DAL PUNTO DI VISTA CLINICO

L’opportunità di eseguire o meno tale esame in mancanza di un preciso quesito clinico è stata oggetto di dibattito internazionale, in quanto molto spesso un valore alterato non significa nulla dal punto di vista clinico. La VES è compresa tra i test che vengono richiesti prima di un ricovero in ospedale, tuttavia questa pratica fornisce elementi diagnostici in una percentuale di casi inferiore al 10 per cento del totale. Questo ha fatto dubitare del valore della VES come esame di routine.

RIMEDI NATURALI PER IL COLESTEROLO

Nulla di meglio che utilizzare carciofo, cardo, ortiche, asparagi, mais, noci, girasole, tarassaco. Valgono pure i rimedi contro l’arteriosclerosi, e quindi alghe, ananas, carota, cavolo, cetriolo, cicoria, ciliegia, dolcetta o valeriana, fragola, mela di stagione, mirtillo, pomodoro, porro. Ovvio che occorra sgrassare il sangue e il fegato, aggiungendo fagiolini, crescione, melanzana, ortiche, rafano, ravanelli, uva, succhi d frutta,succo di mela e limone, succhi verdi di verdura.

FAGIOLI E SEMI DI GIRASOLE

I fagioli poi sono non solo fonte preziosa di proteine animali, per cui a differenza di quelle animali rappresentano un minore stimolo infiammatorio, ma posseggono azione specifica di abbassamento colesterolo e contengono fitoestrogeni che riducono i sintomi della menopausa. Un cucchiaio al giorno di semi di girasole attivano il metabolismo e forniscono ottimi acidi grassi polinsaturi, protettivi per cuore e arterie.

TESINE DA LEGGERE

VES, TAS, PCR e analisi-dipendenza
Migliorie su pressione e colesterolo e supporto al tuo lavoro
Colesterolo crollato, reflusso sparito e uricemia sotto tiro
Strategia imbattibile per demolire il colesterolo
Detossificazione e abbattimento colesterolo
Stiamo ottenendo risultati straordinari

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA   2

MI STANNO ARRIVANDO DIVERSE TELEFONATE

Carissimo Valdo, ti ringrazio infinitamente della risposta immediata. Sei davvero una persona speciale! Arrivano le prime telefonate. Le persone iniziano a vedere i miei cambiamenti e mi chiedono cosa ho fatto. Racconto loro di te con il sorriso sulle labbra!

PRESSIONE ALTA E TROPPI FARMACI NEL CASO DI MIA MADRE

Stamani mi ha chiamato anche mia madre. Ha deciso di seguirti, ma il problema per lei è un po più complicato. Soffre da 20 anni per una pressione artesiosa alle stelle e prende, su prescrizione medica, Prazene a ruota libera. I medici l’hanno imbottita di medicine per anni. Non ti sto a dire le lesioni, i problemi di secchezza alle mucose e altri disturbi collegati al sistema immunitario. È intollerante a tutti i farmaci o quasi, ha basato anche lei la sua alimentazione su prodotti biologici e ha sempre cercato in questi anni di rispettare il suo corpo portando avanti uno stile di vita corretto.

COLESTEROLO ALTO IN FAMIGLIA

Combatte da sempre con un colesterolo molto alto di tipo familiare, ed io stessa per genetica infatti ho lo stesso problema. Da 15 anni, dopo aver perso mio padre, la vita per lei non è piu stata uguale. Ha detto no alla vita stessa, rifugiandosi in noi figli, dedicandoci ogni giorno, non lasciando più alcuno spazio a se medesima. Con la depressione sempre in agguato, pur essendo una donna forte è sempre riuscita a mascherare bene le sue fragilità, ma poi il suo organismo le ha presentato il conto.

INTERVENTO DI POLIPOSI NASALE E ADOZIONE METODO KOUSMINE

Anch’essa ha adottato il metodo Kousmine riuscendo in qualche modo a mantene le arterie pulite. Essendo un’ottima cuoca non le è stato difficile preparare prodotti integrali come pane e tante altre cose per ovviare alla farina bianca e nutrirsi in maniera giusta, ma vive nel terrore di sentirsi male, perché nessun medicinale è ben tollerato da lei. Un mese fa ha subito un intervento per poliposi nasale. Le impediva da due anni una giusta respirazione. Unica soluzione a detta dei luminari era  l’intervento chirurgico.

SPERO TU POSSA DARLE UN VALIDO AIUTO

Oggi, avendone parlato di te in tutto questo tempo, ha deciso! Vuole conoscerti meglio e seguire le tue tesine e le tue indicazioni. Vuole riposare mente e corpo! Domani intanto provvedo a farle avere il tuo libro prenotandolo immediatamente. Caro Valdo sei diventato un grande punto di riferimento per me e te ne sono grata. Nel frattempo spero che tu possa dare una mano anche alla mamma che vuole tornare ad essere nuovamente serena. Grazie per tutto quello che fai. Grazie davvero!!
Stefania

*****

RISPOSTA  2

NIENTE IPOTESI DI TIPO GENETICO
Ciao Stefania. Permettimi di fare due obiezioni. La prima riguarda il colesterolo alto di tipo genetico o familiare, concetto che non condivido. Non esistono geni e Dna dogmaticamente difettosi ed inalterabili, ma esistono solo comuni abitudini sbagliate nell’ambito delle famiglie. Non a caso la genetica è una materia letteralmente implosa e rasa al suolo dai suoi stessi preconcetti. Pertanto è essenziale pensare in modo positivo e non accampare ipotesi genetiche apparenti e di comodo che non stanno in piedi.

IL METODO KOUSMINE NON È IL MASSIMO

Il secondo punto riguarda il metodo Kousmine che la Health Science, pur riconoscendone alcuni aspetti positivi, non condivide affatto, soprattutto a causa della facilità con cui la dottoressa russa spingeva verso le integrazioni alimentari.

PERCORSO RIMEDIALE CONTRO L’IPERTENSIONE

Serve ovviamente  una dieta di tipo crudo e vitale, rispettosa dei concetti vibrazionali e radianti della Scala Simoneton. Niente sale, niente grassi animali, niente zuccheri sbagliati, abbondanza di succhi verdi e abbondanza di aglio, cipolla, ravanelli, acetosa, zenzero, mirtilli, sedano, cetriolo, pomodoro, biancospino.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x