SOLUZIONI NATURALI CONTRO I PARASSITI INTESTINALI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Il nostro ragazzino ha 9 anni e soffre di parassitosi recidive da ossiuri da oltre 3 anni. Siamo passati da ripetute cure pediatriche con utilizzo di diversi farmaci tipo Vermox e Zentel. Serviti a niente. I parassiti se ne vanno per un po’ e poi si ripresentano. Abbiamo utilizzato pure argilla ventilata, abbiamo eliminato schifezze alimentari, zuccheri, cioccolata, e abbiamo pure ridotto la carne, specialmente quella poco cotta. Il bambino assume inoltre olio di fegato di merluzzo, vitamina D, cloruro di magnesio e vitamina C come tutta la famiglia.

Dobbiamo forse andare da infettologi e gastroenterologi? Dicono che con l’andare dell’età il fenomeno passerà da solo. Ma intanto nostro figlio è stressato, sta andando in panico, ha paura di mangiare, poca voglia di farlo. Non siamo vegetariani e non è facile diventarlo da un giorno all’altro. Ci può dare qualche buon suggerimento?


RISPOSTA

DIVERSI MILIARDI DI PERSONE AL MONDO SOFFRONO DI PARASSITOSI SPESSO NON DIAGNOSTICATA

I parassiti intestinali vengono catalogati in 3 specie: i grandi parassiti ossia gli Ascaridi, i piccoli parassiti conosciuti come Ossiuri o anche vermi dei bambini e i grandissimi come la tenia o verme solitario. Ossiuri e tenia sono i più comuni e affliggono diversi miliardi di persone nel mondo, in proporzione all’alto consumo di carne e di pesce. L’infestazione parassitaria avviene ingerendo uova del parassita presenti nei prodotti di origine animale crudi o non sufficientemente cotti soprattutto, ma anche nei vegetali irrigati con acque ricche di escrementi.

STIPSI E LENTO TRANSITO INTESTINALE

Da rilevare comunque che i vermi si sviluppano in organismi indeboliti da cronici disturbi digestivi e in particolare da infiammazioni dell’apparato digerente. La fermentazione di cibi putridi di origine animale provoca stasi intestinale, ovvero prolungato transito intestinale ben oltre le 30 ore richieste da chi pratica un corretto vegetarismo. Chi assume carne e pesce moltiplica per 3 e per 4 tali tempi, per cui vive in condizioni di costipazione e di stitichezza. La stitichezza, nota bene, è considerata la madre di tutte le malattie. È la putrefazione, derivante da residui proteici animali sottoposti a calore prolungato, l’agente responsabile del misfatto, l’agente che mantiene il terreno adatto allo sviluppo di disbiosi intestinale, di batteri anaerobi e di parassiti.

LE CARNI NON VANNO RIDOTTE MA SEMPLICEMENTE ESCLUSE DALLA DIETA PER L’UOMO SANO

Mi spiace per i consumatori di carne e di pesce, ma non posso esimermi dal dire con franchezza i fatti come stanno. Tener presente che le proteine animali producono inevitabilmente acidosi, che è la peggiore delle condizioni del corpo. L’acidosi inibisce e riduce l’azione dei nostri 500 e oltre enzimi, e questo rende la vita difficile ai neurotrasmettitori come la serotonina, che viene prodotta al 90 percento nel microbiota intestinale, e in particolare nella parte alta dell’intestino tenue che include duodeno-digiuno-ileo. Questo non fa che aggravare il tutto. I neurotrasmettitori non viaggiano così alla loro velocità istantanea, alla velocità della luce come stabilito, ma procedono sì e no a quella del suono, per cui tutto risulta impigrito e compromesso all’interno del corpo.

POCHI SANNO CHE ESISTE UN TETTO PROTEICO DA NON SUPERARE

L’errore fondamentale che la gente continua a fare, aiutata in questo dai pessimi insegnamenti del nutrizionismo medico e dalla martellante pubblicità televisiva, è quello di dare enorme importanza alle proteine animali, non avendo ancora acquisito le ultime scoperte innovative in proposito, quelle che poi danno pienamente a Pitagora, a Ippocrate e alla miriade di autori sinceri e trasparenti di cui è piena la nostra storia. La gente continua a ignorare fatti rilevantissimi come quello che esiste un tetto proteico di 24 grammi al giorno di proteine, essendo rimasta ancorata ai vetusti e ottusi concetti promossi per anni dalla FDA americana. 24 grammi al giorno è dunque una quota da non superare, a meno che non si facciano attività sportive super-faticanti.

GLI INTEGRATORI SINTETICI NON VANNO RIDOTTI MA ABOLITI

Mangiando carne inoltre, priva com’è di vitamine naturali, priva di minerali organicati, priva di fibre vegetali e priva di acqua biologica, non fai altro che rendere il tuo sangue grasso, catramoso e circolante con difficoltà. L’assunzione di vitamine sintetiche, di integratori minerali, di ormoni sintetici come la melatonina, offre solo benefici temporanei e illusori di tipo stimolante, mentre nel medio e lungo periodo non fa che aggravare la situazione.

VITAMINA D SOPRATTUTTO DAL SOLE

La vitamina D va assunta sempre e solo mediante costante esposizione al sole e assumendo germogli crudi e fiori, tipo i fiori di zucca che sono carichi di forza solare e mediante funghi secchi e alghe. Per il resto la vitamina D si deposita nell’organismo e ci tiene al riparo nei giorni privi di sole e nella stagione invernale. Pericoloso e deleterio assumere integrazioni di vitamina D secondo le ultime ricerche delle maggiori università americane. Non esiste qualcosa di più abominevole e dannoso per l’organismo nell’assieme delle pasticche di Omega3 da pesce e dell’olio di fegato di merluzzo. A parte il sapore vomitevole esso è causa di grossi effetti collaterali che includono eruttazioni, alito cattivo, rigurgiti, bruciori di stomaco, ingrossamento del fegato, e altri inconvenienti ancora.

GLI INTEGRATORI FANNO LA FORTUNA DI BIG PHARMA E ROVINANO LETTERALMENTE LA SALUTE DI CHI LI ASSUME

Il discorso delle integrazioni è comunque bocciato su tutti i fronti, a parte ovviamente i medici da sempre ignoranti su questo settore e i produttori di questi marchingegni chimici diventati più redditizi degli stessi farmaci. Possiamo prendere alte dosi di vitamina C sintetica pensando di innalzare la nostra forza immunitaria? I medici dicono di sì. Ma non ti dicono che in tal modo disturbiamo il pH del sangue, irritiamo lo stomaco, incrementiamo la produzione di acido ossalico, incrementiamo di molto l’acido urico, formiamo calcoli renali, sovraccarichiamo di ferro inutile il sistema, depauperiamo le riserve di calcio e causiamo osteoporosi, rendiamo le nostre arterie più spesse del 250 percento, creiamo gravi squilibri mineral-vitaminici in base alla legge del minimo di Gustav von Liebig.

SEGUIRE I CICLI CIRCADIANI E L’ALIMENTAZIONE VITALE-VIBRATORIA SECONDO LA SCALA SIMONETON

Fuori dalle poche e reali emergenze da pronto soccorso, ricorrere alle integrazioni è autentica follia. Vitamine sintetiche, minerali inorganici e ormoni sintetici sono micronutrienti falsi e fraudolenti. Pure le acque ad alti minerali e le acque mineralizzate artificialmente fungono da integratori e causano grossi danni. Non esistono alternative valide all’essere fruttariani di mattina in concomitanza col ciclo circadiano ripulitivo dalle 4 am alle 12, e verduriani crudi-tendenziali nel pomeriggio-sera in concomitanza col ciclo circadiano solido dalle 12 alle 20, assumendo un piattone di verdure crude masticate con desiderio e lentamente, seguite da un piatto di qualsiasi cosa calorica leggermente cotta tipo patate-legumi-cereali-peperonate-pasta e pizza vegetariane-gnocchi-polpette vegetali.

I PARASSITI SCELGONO CON CURA LE PROPRIE VITTIME

Per Herbert Shelton, i vermi non attecchiscono di certo in un bambino ben alimentato. Cibo indigesto di tipo carneo e cibo in eccesso sono tra i primi responsabili. Vermi e parassiti trovano alloggio negli intestini soltanto dopo che questi organi si sono alterati. Soltanto coloro che hanno perso smalto e vigore, e che pertanto hanno perso immunocompetenza, cioè capacità di difesa immunitaria, possono ospitare dei parassiti.

NON ESISTE ALTERNATIVA AL RIPORTARE L’ORGANISMO IN CARREGGIATA

Il solo rimedio possibile consiste nel riportare l’organismo in ordine funzionale, in modo tale che i poteri protettivi ora scalfiti e compromessi vengano ripristinati. Tale ripristino non può essere raggiunto e realizzato da nessuna misura artificiale, da nessun farmaco. Serve solo un breve digiuno depurativo di 3 giorni almeno, seguito da dieta fruttariana per un paio di giorni, e poi da una dieta normale di tipo vegan-crudista tendenziale-sostenibile-personalizzata, quella che molti amici chiamano ormai vitto valdiano. Già tutto questo dovrebbe bastare per rimettere le cose in ordine.

UNA MINIERA DI SOSTANZE ANTIPARASSITARIE DAL REGNO VEGETALE

Cipolla, aglio, porro, carote, ravanelli, rape piccanti in particolare. Inserire anche ortiche, prezzemolo, radicchio, portulaca, cavolo, crescione, rucola, ceci, peperoncino, zenzero, rabarbaro, semi di zucca, artemisia, assenzio, santoreggia, timo, chiodi di garofano. Ottime pure le fragole e le melegrane, la banana e il limone. Pure il miele grezzo e non riscaldato possiede azione anti-parassitaria. Il discorso delle verdure crude mal lavate e provenienti da campi irrorati con acque ricche di escrementi, non è chiaramente una buona scusa per temere le verdure crude. Basterà lavarle con più cura, o se possibile, coltivarle in proprio.

I TRATTAMENTI DI MANUEL LEZAETA

Un trattamento valido per liberarsi dai vermi lo offre anche Manuel Lezaeta, il celebre naturopata cileno allievo di Padre Taddeo, medico bavarese divenuto frate. Pure per lui bisogna normalizzare l’apparato digerente, adottando un regime analogo a quello indicato per i casi di stitichezza. Per espellere definitivamente ogni tipo di vermi, la cosa migliore è seguire per diversi giorni, meglio ancora per 2-3 settimane, una alimentazione a base di frutta. Poi si cominceranno ad inserire pure tutte le verdure crude e ben masticate, ricordando che alcune di esse -corrispondenti poi a quelle da me citate- vantano specifica azione anti-parassitaria, per cui vanno inserite nella dieta.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
2
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x