FORMULA TERRENA E COSMICA PER SALTARNE FUORI AL MEGLIO

Pinterest LinkedIn Tumblr +
  • Non una bacchetta magica ma quasi. Una bacchetta magica che sta a disposizione di ognuno in ogni momento, specie nelle difficoltà, nel disorientamento e nel caos dei nostri giorni
  • Mascherina-bavaglio, strumento criminale e cancerogeno che toglie ossigeno e acidifica il corpo
  • Dieci passi per sconfiggere il cancro, l’acidificazione, la miseria, la depressione e le idiozie virali imposte dal regime sanitario

SIAMO ACCOMUNATI NELL’ARMONIA UNIVERSALE

Il mio verbo e il mio sentire è quello vostro, che è quello poi della gente comune. Per quanto io sia da sempre spirito ribelle, battagliero e raccoglitore di sfide, se vogliamo un carattere sportivo che tende alla competizione con se stesso e con gli altri nelle sue scelte di pensiero e di azione, ho da molto tempo, fin da bambino direi, abbracciato l’idea dell’Armonia Universale col mondo che ci circonda. Lo ho fatto in modo concreto e naturale, in piena libertà e autonomia. Pertanto ho diritto di chiedere la vostra fiducia e il vostro ascolto. Per me siete tutti dei fratelli e delle sorelle, non solo a parole ma coi fatti. Non vi voglio sfruttare in alcun modo e non mi voglio collocare su un gradino superiore al vostro, anche se le mie scelte devono per logica e necessità mantenersi sui piani alti e superiori tipici di chiunque insegni qualcosa di buono e di prezioso, dando nel contempo il buon esempio.

MAI ABBASSARE L’ASTICELLA

Ho fortemente a cuore la mia salute globale, quella dei miei figli e dei miei cari, e con pari impegno anche la vostra. Questo pertanto è per me un obiettivo prioritario ed irrinunciabile, una ragione di vita. Sarebbe un tradimento, una disfatta e una caduta insostenibile di auto-stima se non fosse esattamente così, se mettessi l’asticella più in basso rispetto alle mie ragioni e alle mie possibilità. Ve lo sto dimostrando coi fatti da almeno una ventina di anni. Non è un discorso da poco. La salute di cui parlo è basilare, è sconfinata, è praticamente tutto. Pur essendo semplice da raggiungere e da mantenere, può risultare sfuggente e intricata a chi non la propizia tutti i giorni con costanza, a chi è lavativo e mediocre, a chi rinuncia a conoscere se stesso, disprezzandosi e sottovalutandosi.

NESSUNO SOTTOVALUTI LA PREZIOSITÀ DELLA SALUTE

La salute ha un valore altissimo, più alto dell’oro e dei diamanti messi assieme, e pertanto non può e non deve essere gratuita. Ricordarsi pertanto che se avete beneficiato delle informazioni fornite sul mio blog potete dare un supporto concreto alle mie attività tramite la pagina Donazioni e la pagina per rimuovere le pubblicità automatiche, mentre per chi ha bisogno di un consulto c’è la pagina Richieste.

CI TROVIAMO DI FRONTE A UNA CATASTROFICA EMERGENZA

Che ci sia bisogno di alcune regole basilari e di alcune idee-forza che facciano da colonne portanti e da pilastri per un bene talmente indispensabile quale la salute, non c’è alcun dubbio. Fin quanto tutto va liscio e a gonfie vele non ne facciamo nemmeno caso, ma non appena la perdiamo, la salute e la sua mancanza soprattutto, si fanno sentire. Oggi il pianeta, nonostante tutte le scelleratezze umane, nonostante tutti gli attentati e le catastrofi ambientali a cui viene sottoposto, è sostanzialmente sano. Il sole continua a risplendere e a irraggiare la sua forza elettromagnetica e il suo calore, le piante continuano a germogliare e fruttificare, i nostri boschi continuano ad essere vivacizzati da lepri e fagiani, gli uccellini continuano a deliziarci con i loro versi incredibili, le castagne continuano a cadere e a regalarci i loro magnifici frutti. Tuttavia una catastrofica pandemia costruita al pari di altre precedenti a tavolino, e quindi inventata ed ingigantita ad arte da chi ha enormi interessi e vantaggi a farlo, sta creando un ambiente prettamente avvelenato e patogeno. Talmente patogeno da mettere in lotta e l’uno contro l’altro gli individui, le nazioni e gli stati, per cui servono assolutamente e con urgenza dei rimedi globali che ognuno di noi deve mettere in atto.

DIFESA PERSONALE E CONDIVISIONE CONOSCENZE

Vi ho già dato in sintesi le regole e i principi per venirne fuori alla svelta e nel migliore dei modi possibili da questo inguardabile pasticcio che, ad ogni giorno che passa, si complica e si aggrava in progressione e colpisce tutti, qualunque sia il ruolo sociale. Confusione, sconcerto e disorientamento regnano sovrani. Occorre dunque creare intorno a noi stessi una barriera protettiva che ci impedisca di subire e di soccombere a questo allucinante evento. Occorre anche trasmettere e diffondere a vasto raggio le nostre conoscenze.

SIAMO AL MOMENTO SCHIAVI DI GOVERNANTI ALLUCINATI, OCCORRE PRENDERNE NOTA

Il sistema sanitario mondiale è da tempo al collasso, mancandogli del tutto ogni base scientifica e ogni principio di alta cultura e di trasparenza. Nessuna meraviglia che stia dando una spregevole e delirante immagine di se stesso. La sua idiozia e la sua arroganza sfrenata, la sua convinzione di impunità, gli permette di fare attualmente il buono e il cattivo tempo, ricorrendo ad astuzie e furberie, a un teatro delle beffe che sta mantenendo il mondo nel panico. Le autorità di questo paese in particolare danno prova della loro smisurata scaltrezza. Più peggiorano i dati del falso contagio Covid, calcolati beninteso con sistemi del tutto manipolati e invalidi, e più se ne vantano non attribuendosi la evidente colpa, ma facendo di essi un motivo di merito e di orgoglio. I dati similmente o ancora più negativi, e ugualmente manipolati degli altri paesi europei, di USA-Brasile-India citati in continuazione, vengono usati poi come alibi e come confronto per dimostrare la bravura e la giustezza dei provvedimenti presi in Italia. Come dire “Vedi che noi siamo stati molto più bravi di loro?”. Una bassezza che più infame di così non può essere facilmente concepita. L’Italia è diventata purtroppo un paese stravolto e strapieno di falsi profeti, di ministri e governatori che conducono la loro sceneggiata col viso coperto da un indecoroso bavaglio sotto il quale fa spicco qualcosa che si chiama faccia di bronzo. Sono nostri fratelli, ma fanno tanta pena in quelle misere condizioni.

SONO PERSONE BISOGNOSE DI CURE

Arrivati al potere per via distorta e strana, sono incorsi in una illusione di potenza e di impunità, riscontrando via via che più scelleratezze compivano e più la gente li tollerava. Sono scivolati sulla buccia di banana della voracità smisurata per il danaro, impostando scelte politiche vaneggianti da imperatori assoluti, imponendo una serie di diktat con chiusure, arresti, violazioni flagranti dei diritti fondamentali, trasformando impiegati statali, bigliettai delle ferrovie, uscieri e bidelli in poliziotti, spingendo la gente a fare da spie. Meriterebbero il manicomio criminale e i lavori forzati per i danni infiniti ed irreparabili che stanno causando alle scuole, alle attività lavorative, all’economia, alle attività sportive. Rappresentano chiaramente la falsa coscienza e la parte marcia del sistema. Siamo tenuti tuttavia a recuperarli e a prenderne cura.

VI HO INSEGNATO LA FIDUCIA E IL SENSO DI APPARTENENZA

In tutti questi anni vi ho insegnato molte cose fondamentali, spesso apparentemente note e scontate, ma altre volte sconosciute del tutto, cose di cui vado fiero, come il mangiare semplice, vitale, digeribile e innocente, il respirare a pieni polmoni, il prendere il sole senza timori, il vivere in armonia e scioltezza, con disponibilità e viso sorridente. Dopotutto siamo tutti legati non soltanto alla comune fonte creativa, ma anche alle stesse necessità di Panem ed Circenses, vale a dire pane e divertimento. Nel panem ci mettete la moneta e la sicurezza economica, nel circenses che deriva dalla parola circo, ci mettete tutto il resto. Ma forse la cosa che più mi piace fra quelle che vi ho già trasmesso e che vi sto tuttora trasmettendo è la fiducia in voi stessi. Vi sto insegnando a non avere paura e a rafforzare il vostro sopito e smarrito senso di appartenenza all’Ordine Universale e alla Struttura Cosmica di base, quella che presiede tutto, prevede tutto, gestisce tutto, sovrintende a tutto, concedendoci nel contempo piena libertà di eccellere, ma anche quella di impigrire e di sguazzare nella indifferenza e nella mediocrità, per cui serve davvero darvi una scossa e suonarvi un po’ la sveglia.

DIECI PASSI DECISIVI PER VENIRNE FUORI

Vi ho insegnato che l’aspetto spirituale delle cose non è affatto un aspetto periferico-secondario-opzionale della salute e del benessere, ma ne è parte integrante-centrale-focale-irrinunciabile. Tutte queste cose valgono oggi più che mai e vanno chiaramente tenute nella massima considerazione. Veniamo ora alla Formula Fondamentale di cui al titolo, sintetizzabile in una decina di passi decisivi da rispettare e da compiere.

1. MINIMO IMPATTO NEI RIGUARDI DELLE RISORSE

Togli dalla tua vita ogni eccesso, ogni ingombro inutile-dannoso-insensato. Opta sempre per il semplice e l’essenziale, ricordando che tra essere e avere è sempre l’essere a prevalere. Le persone le puoi sfruttare, schiavizzare ed assoggettare ma non possedere veramente. Anche le cose poi ti sfuggono, un po’ perché abbiamo le mani bucate e siamo degli spreconi per natura, e un po’ perché si finisce per essere posseduti dalle cose stesse, perdendo così molte delle nostre libertà. Nulla ti vieta di avere mille e più cose, di fare mille e più cose, ma l’importante è farle bene, l’importante è non sottrarre troppo spazio vitale agli altri, non usare le tue arti per dominare il prossimo ma per condividerle armoniosamente con gli altri. L’importante è avere un impatto minimo sulla natura che ci ospita, fare in modo che la nostra presenza faccia il minor danno possibile.

2. L’IMPORTANZA DI COGLIERE L’ATTIMO E DI VIVERE ALLA GIORNATA

Fai pure un piano e un programma operativo a breve-medio-lungo termine. Questo ti aiuterà a fissare degli scopi, dei progetti e dei traguardi da raggiungere. Ma non farne una questione di vita o di morte. Vivi in souplesse e in rilassamento, impegnati al massimo sì ma sempre senza perdere di vista che occorre COGLIERE L’ATTIMO e l’istante che passa inesorabile. Vale il Carpe Diem, il carpisci e cattura il giorno degli antichi romani, il saper vivere alla giornata.

3. SCONFIGGERE LA DISTRAZIONE SPIRITUALE, MALATTIA VERA CHE COLPISCE TUTTI

Prendi coscienza in ogni momento delle autentiche motivazioni per le quali tu esisti, del grande valore di essere un frammento divino, dell’essere una creatura pensante e pulsante in evoluzione, una creatura speciale che possiede al suo interno una anima indistruttibile che fa parte dell’Ordine Universale, di quell’Ordine che racchiude tutto l’esistente, visibile ed invisibile. Già questo pensiero basterà a collocarti in una posizione di superiorità rispetto alle piccolezze, alle quisquilie e alle meschinità che il vivere quotidiano comporta. La malattia più sballante, più diffusa e più insidiosa non viene mai identificata e diagnosticata, e si chiama Distrazione Spirituale. È importantissimo prendere cura della dimensione spirituale.

4. SE PARLI DI MALATTIA IN CONTINUAZIONE LA MALATTIA ARRIVA, PER LA NOTA LEGGE DELL’ATTRAZIONE E DELLA RISONANZA

Pensa solo a cose belle e positive. Fa sempre e solo cose nelle quali tu credi, quelle che senti positive-giuste-valide. Ricorda a te stesso e a tutti che tra le Leggi Naturali che reggono l’Universo, e in particolare quelle che regolano la nostra esistenza sulla Terra, non c’è solo la Legge dell’Orientamento costante del corpo verso la salute, e la Legge dell’Auto-guarigione per cui il corpo non va mai contro se stesso, ma c’è pure la Legge dell’Attrazione. Parli di salute e attiri la salute, la richiami letteralmente a te. Parli di malattia e la malattia inevitabilmente arriva. Ed è anche per questo che la società umana contemporanea è rovinata e storpiata da medici e virologi invadenti che hanno preso in mano i media e continuano a martellarci di scelleratezze, di malattie, di contagi e di cose spiacevoli. Non credere a una sola parola emessa dalla grancassa televisiva, massima fonte di ipocrisia e di informazione manipolata. Macchina infernale di falsa educazione a totale disposizione del sistema per controllare e ipnotizzare la popolazione, per trasformare le persone in automi e in gregge, per spingere la massa a pensare ed agire nel modo desiderato dal regime. Tivu come vero e proprio strumento di perversione ideologica e di rieducazione forzata.

SMETTIAMO DI SUBIRE IL FASCINO INGIUSTIFICATO DELLE DIVISE E DEI CAMICI BIANCHI

I medici, grandi consumatori di sigarette-caffè-digestivi-farmaci-integratori, sono noti per essere la categoria professionale a più basso punteggio di salute. Lo ammettono loro stessi e lo confermano i dati statistici. La colpa non è dei medici ma soprattutto delle scuole e delle università che li hanno inquadrati, formati e deformati, insegnandogli tutto e di più sui farmaci e zero in assoluto sugli alimenti e sulle enormi differenze tra vitamine naturali e vitamine sintetiche, tra minerali organici e minerali inorganici o integratori, tra eccellente fruttosio naturale della frutta e micidiale zucchero commerciale saccarosio, tra alimenti vivi e alimenti morti, tra cibi proteici acidificanti e cibi acquosi alcalinizzanti, tra cibi innocenti e di elezione e cibi indigesti, tra cibi “food-enzyme” a costo digestivo zero e cibi stracotti e devitalizzati razziatori e ladri di energia. I medici vanno capiti e vanno aiutati, ma soprattutto vanno disobbediti.

I MEDICI DI UN TEMPO NON ERANO INVADENTI

Gli anni ’50 e ’60 non sono poi lontani secoli e millenni. Nei paesi di campagna, come Tavagnacco alle porte di Udine, non esistevano medici in gran spolvero e tanto meno virologi. A massimo qualche sparuto-timido-accomodante medico della mutua come il dr Aldo Pagnucco, che faceva una sosta settimanale presso l’osteria al Tram di Artico e Amabile, mettendosi a disposizione delle famiglie per i casi di reale emergenza. Un medico che non esitava, soprattutto nei suoi primi anni, a incoraggiare la gente a consumare più mele, più carote, più cavoli e più radicchio, prescrivendo qualche unguento e qualche pozione chimica solo in caso di reale necessità. Alla farmacia di Feletto Umberto, in comune di Tavagnacco, lavorava Paolo Pezzino, mio ex compagno di scuola alle superiori, e il titolare stesso dr Franco Comuzzi, entrambi cari amici ed entrambi restii e prudenti nel promuovere consumi indiscriminati di farmaci. Ti vendevano più volentieri la crema eccellente ed innocua del dr Tomadoni da essi preparata e il formidabile amaro d’Udine inventato dagli speziali udinesi dottori Colutta. Non c’erano super-farmacie né supermercati con medicinali da banco, e non spopolavano macelleria e salumerie, ma solo panifici e ortofrutta, e la gente viveva sobria, serena e fortunata. Il cancro era una rarità e una stranezza, mentre oggi il Friuli vanta il poco onorevole primato nazionale nella percentuale tumori, oltre che il Centro Oncologico di Aviano-Pordenone, il più noto dell’intero paese.

5. RAGGIUNTO L’EQUILIBRIO INTERIORE TUTTO DIVENTA PIÙ SEMPLICE

Quando hai completato tutto questo lavoro preparatorio di base, solo allora puoi anche pensare alle cose concrete da fare e alle tue esigenze corporali del momento. E non ci sarà motivo di agire in stato di ansia e di tensione. Quando si è sereni ed equilibrati dentro, le cose marciano a pieno regime e senza increspature. Circondato se possibile di persone che ti mettano a tuo agio, di persone che ti ricarichino la batteria, di persone che ti trasmettano energia piuttosto che sottrartela, te la caverai molto meglio.

6. IMPARIAMO A CONOSCERE IL NOSTRO pH E A VIVERE ALCALINI E NON ACIDI

Prendi nota che il pH del corpo è di importanza stratosferica e va mantenuto sulle quote dovute. Per quanto il valore 7.35-7.55 sia “leggermente” alcalino, siamo decisamente esseri alcalini poiché ogni minima differenza sulla scala pH conta molto. Uno dei drammi più ignorati dall’uomo e dai medici che pretendono di curarlo è l’acidificazione del corpo e dei suoi liquidi contenuti nel mesenchima corporale, ovvero nella massa liquida della matrice extra-cellulare su cui fluttuano i nostri 100 trilioni di cellule. Cos’è che acidifica? L’alimentazione alto-proteica, quella che già 3000 anni fa veniva demonizzata da Talete, da Pitagora, da Parmenide e da Ippocrate. Carne, pesce, uova, latticini, oggi accompagnati da caffè, tè, cole, bibite gassate, alcolici, zuccheri, integratori minerali-vitaminici-ormonali devastano il corpo più che alimentarlo.

7. COME FUNZIONA IL MECCANISMO PERVERSO DELL’ACIDIFICAZIONE

Superando la propria quota proteica giornaliera massima si va in acidificazione progressiva, cosa che hanno criminalmente favorito per decenni la FDA (impunita) e tutte le famigerate diete commerciali low-carb (impunite). A questo punto i nostri 500 e oltre enzimi-catalizzatori di base che lavorano e funzionano soltanto in ambiente alcalino, vengono inibiti e messi fuori uso, per cui l’intero organismo subisce un effetto frenante e paralizzante con stasi al sistema immunitario, al sistema endoteliale, al sistema endocrino e al sistema linfatico. Gli enzimi, in condizioni normali di funzionalità, agiscono da apripista per ormoni come la dopamina e l’adrenalina (stimoli di sostegno a combattimento e fuga), come il cortisolo, ormone dello stress prodotto dalle ghiandole surrenali, e come la serotonina (ormone della calma e della felicità di cui abbiamo un enorme bisogno). Tale ormone viene prodotto al 90% dalla nostra flora batterica, dal nostro microbiota intestinale, per migrare poi verso l’alto a rimboccare la ghiandola pineale sempre a corto di melatonina e dunque affamata di serotonina che ne è il suo precursore. I neurotrasmettitori ormonali, per poter svolgere il loro compito, viaggiano a rapidità istantanea, alla velocità della luce e non a quella del suono, altrimenti si disperdono lungo il tragitto e perdono di efficacia funzionale, causando malfunzionamento generale e una serie impressionante di malattie che portano pure verso il cancer milieu.

FONTI DI TRIPTOFANO E DI GLUTATIONE

Importante fonte di serotonina è anche il triptofano. Il triptofano è un amminoacido essenziale, non sintetizzato dal corpo umano, precursore della serotonina che è coinvolta nella modulazione dell’umore, nella regolazione dei ritmi del sonno e nella produzione di niacina B3 antipellagra e di piridossina B6. Spesso si sente parlare di fonti animali e in particolare di carne di tacchino. Le solite frottole televisive. Il tacchino vivo contiene sicuramente del triptofano, ma non appena lo cuoci esso scompare. Ottimo e abbondante triptofano naturale lo trovi invece nel germe di grano, nei semini vari, nei germogli vari, nell’avocado, nei legumi, nelle verdure e particolarmente nei radicchi e nelle cicorie di orto e di campo, come il soncino-valeriana-dolcetta, il tarassaco, la rucola e il crescione. Altra sostanza privilegiata è il glutatione, il più potente anti-radicale libero presente in natura, oltre che sostanza epato-protettiva per eccellenza. L’avocado è un concentrato di glutatione. Pure gli asparagi freschi lo sono.

LODE INFINITA A TUTTI I TIPI DI RADICCHIO

Radicchi e cicorie di tutti i tipi meritano qui un discorso a parte. Il radicchio rosso e quello variegato, ma anche la scarola, contengono soprattutto potassio, ma anche magnesio, fosforo, calcio, zinco, sodio, ferro rame e manganese, oltre che vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, vitamina K. Grazie all’elevata percentuale di acqua, il radicchio è depurativo, ottimo per chi soffre di stitichezza e difficoltà digestive. Come tutte le verdure crude contiene una percentuale di proteine-calorie (in US standards) intorno al 22%, cioè il triplo della frutta acquosa e il doppio dei semini, come riportato dai dati aggiornati USDA-US Agriculture Department. Le fibre contenute nel radicchio sono in grado di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue; per questo motivo è un alimento consigliato a chi soffre di diabete di tipo 2. Quest’ortaggio è utile anche a chi soffre di psoriasi. Il radicchio rosso, come tutti i vegetali di questo colore, è ricco di antiossidanti. Contiene antociani e triptofano, i primi aiutano a prevenire i fattori di rischio cardiovascolare, mentre il triptofano aiuta a combattere l’insonnia.

8. L’INFAME CANAGLIATA DELLE MASCHERINE TOGLI-OSSIGENO E LE CAUSE DI CANCRO EVIDENZIATE DAI PREMI NOBEL

Sangue acido significa cellule prive di ossigeno. Scarse quantità di ossigeno permettono al tumore di spegnere la risposta immunitaria. Peter Ratcliffe, William Kaelin e Gregg Semenza hanno ricevuto il Nobel per il loro contributo alla comprensione dei meccanismi di crescita del cancro. Ma già nel 1931 Otto Heinrich Warburg era stato premiato 2 volte col Nobel per le sue ricerche strabilianti sul cancro. Sarebbe interessante sentire uno per uno questi Nobel, incluso Warburg, e metterli di fronte a una infame canagliata come quella delle mascherine-bavaglio e togli-ossigeno. Potrebbero solo scuotere la testa sconvolti dall’imbecillità umana che si sta allargando a macchia d’olio.

L’INSEGNAMENTO DI OTTO HEINRICH WARBURG POTREBBE ILLUMINARE IL MONDO

Sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e sia mediante l’’inattività fisica, il corpo crea al suo interno un ambiente acido, poiché non si ha una buona ossigenazione delle cellule. Per Warburg l’acidità delle cellule e della matrice cellulare nella quale esse fluttuano, causa espulsione di ossigeno. “La mancanza di ossigeno e l’’acidità sono due facce della stessa medaglia: “Se una persona ha uno, ha anche l’’altro””. “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che lo attirano.” Un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno. Privare una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore, la converte in cellula cancerogena.” Tutte le cellule normali, hanno bisogno assoluto di ossigeno, mentre le cellule tumorali possono vivere senza ossigeno”. Questa è una regola senza eccezioni. Vale tra l’altro anche per i batteri, dove i batteri anaerobi che proliferano a miliardi in ambiente putrefattivo e privo di ossigeno causano indigestioni, disbiosi, diverticoliti e infiammazioni intestinali. “I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.”

MA TUTTI QUESTI DATI VENGONO NASCOSTI ALLA GENTE

Nella sua opera “”Il Metabolismo dei Tumori”,” Warburg ha dimostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (sangue acido) e ipossia (mancanza di ossigeno). Ha scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno. Pertanto, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che alcune cellule mettono in atto per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno. Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questi fatti vengono sistematicamente nascosti ed insabbiati dalla industria farmaceutica e da quella alimentare.

9. NIENTE CARNI E NIENTE MACELLI SE VOGLIAMO PROGREDIRE E NON AFFOSSARCI PRIMA DEL TEMPO

Pertanto un mantra da ricordare è ALLA LARGA DALLE CARNI BIANCHE E ROSSE, ALLA LARGA DAI MACELLI. È da qui che nasce l’importanza di alimentarsi a regola d’arte e di comportarsi a regola d’arte, evitando come la peste le indigestioni e la stitichezza. Il pasto dei vegetariani attenti implica un tempo di transito intestinale da bocca a sfintere anale di 35 ore circa, quello dei vegan-crudisti tendenziali 30 ore circa, quella dei fruttariani-vegan-crudisti rigorosi 25 ore, mentre per che indugia in cibi carnei e proteici i tempi si triplicano e si quadruplicano. Celebri le ricerche in Africa per 25 anni, tra il 1946 e il 1972, dei due medici proctologhi inglesi Denis Burkitt e Hugh Trowell. Scoprirono che gli abitanti delle zone rurali scaricavano regolarmente 1 libbra al giorno (0,453 kg) di materiale fecale con feci tenere, ben formate, voluminose e quasi prive di odore, con tempo di transito intestinale di 24 ore, mentre per i connazionali in Inghilterra i tempi si moltiplicavano per 3 e 4 volte, colpa evidente delle cotture prolungate, della carenza d’acqua biologica, della assenza di fibre vegetali.

PER STAR BENE VERAMENTE OCCORRE RISPETTARE NON QUALCHE REGOLA MA TUTTE LE REGOLE CHE CONTANO

Cito un episodio illuminante di 3 giorni fa, mentre andavo in bicicletta lungo le piste ciclabili tra Tavagnacco e Tricesimo. Ho incontrato Sergio un amico ed ex compagno di squadra nella Associazione Calcio Tavagnacco degli anni ruggenti. Mi ha fermato per chiedermi alcuni chiarimenti sulla sua salute. “Mangio bene e leggero (in realtà uova tutti i giorni, formaggio anche, qualche pollo e qualche pesce), non bevo porcherie salvo due bicchieri di vino e un caffè al giorno, non fumo, faccio 3 ore al giorno di lavoro nei boschi e 10 km al giorno di camminata, eppure ho macchie di vitiligine in testa, formicolio frequente a piedi e mani e delle scosse elettriche intense che mi percorrono all’improvviso. E nessun medico è mai riuscito a farmi guarire o a darmi soddisfacenti risposte”. Uno come te, che passa ore del suo tempo nel suo bosco di querce e di castagni, non dovrebbe assolutamente soffrire di quei sintomi, gli ho detto.

DIGESTIONI LUNGHE, SANGUE CATRAMOSO E ALTA OMOCISTEINA

Si tratta evidentemente di problemi circolatori, caro Sergio. Vitiligini, eczemi, pruriti, scosse, herpes zoster, muco in espulsione, dolorini, ipertensione, febbre e così via rimangono comunque segnali e sintomi di un organismo intossicato che sta mandando fuori con una certa fatica, che sta depurando-eliminando dei surplus di tossine accumulate oltre il livello di guardia. Sintomi da non toccare, sfiorare, attenuare. Occorre invece operare sul piano della digestione accorciandone decisamente i tempi. La tua crisi circolatoria colpisce infatti le zone periferiche dove si produce ipossia, anemia, carente presenza di sangue soprattutto a livello dei capillari. Come mai? Perché hai digestioni lunghe e difficili che richiamano sangue nella zona ventrale-intestinale, la quale risulta infiammata e congestionata. Mettici pure un sangue grasso, catramoso e poco scorrevole. Mettici pure un probabile alto livello di omocisteina. Mettici pure il colesterolo alto e i trigliceridi alti. Da qui il prurito e le scosse elettriche.

SERVE FARE QUELLO CHE NON HAI MAI FATTO FINORA

Ovvio che devi migliorare l’alimentazione e fare quello che non hai mai fatto finora, vale a dire rinunciare del tutto o quasi alle proteine animali che ti acidificano e che ti impediscono di capitalizzare sulle cose buone che stai facendo ad altri livelli. La salute ha enorme valore. Subire la tirannia dello star male in nome di qualche banale trasgressione alle regole è una scelta che ognuno può fare, ma non senza doverne pagare salate conseguenze. In questa mezz’oretta di lezione salutistica improvvisata ti ho detto cose importanti, in nome della nostra amicizia e pertanto gratuite. Gratuite non significa prive di valore. Se le applichi con coerenza risolverai i tuoi guai ed esse avranno un enorme significato, e mi sarai grato per aver finalmente risolto quello che i tanti medici finora consultati non sono riusciti a fare.

10. STIAMO VICINI ALLA NATURA E NON ALL’ARMAMENTARIO MEDICO-SANITARIO

Per tutti questi motivi ribadisco a chi mi segue di STARE ALLA LARGA anche DAI FARMACI e DAI VACCINI, oltre che DAGLI INTEGRATORI SINTETICI, che fanno parte dell’armamentario medico-sanitario convenzionale. Il mio messaggio finale voglio che arrivi chiaro e nitido. Nessuno si illuda di farla franca o di cavarsela a buon mercato. Le Leggi Universali della Natura, di cui parlo in continuazione, vanno studiate ed applicate. Occorre mobilitare le nostre migliori risorse fisiche-mentali-spirituali poiché il compito che ci aspetta coi tempi che corrono non è impegnativo, ma quasi sovrumano e ai limiti. Gli antichi Egizi seppero costruire le piramidi sbalordendo i posteri e il mondo intero. Abbiamo a disposizione le stesse loro straordinarie risorse e dotazioni. Diamoci da fare.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
7 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
7
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x