LOMBOSCIATALGIA DA REUMA E DA ERNIA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

GARA MEDICA A TAGLIARE ED ASPORTARE QUANDO ERO PICCOLA

Ciao Valdo, ti seguo ormai da parecchio tempo, sei il primo giornale che leggo al mattino! Sono vegetariana da quattro anni e vegana da sei mesi. Operata da piccola di tonsille, nel 2009 ho subito un intervento a utero e ovaio per dei fibromi e una ciste. I medici avrebbero voluto asportare tutto, ma un fibroma sulla parete destra dell’utero era non-operabile, per cui è rimato al suo posto.

L’ULTIMO INTERVENTO LO SCORSO ANNO

Per qualche santo motivo, mi è capitato un medico che ha letto male il referto (!!!), e si è accorto solo a pancia aperta che avrebbe dovuto farmi firmare un consenso che non aveva, quindi ha operato fortunatamente in modo conservativo.

HO DATO UNA SFERZATA ALLA MIA VITA TAGLIANDO VIA GLI ADORATI CIBI COTTI E I LATTICINI

Da quel momento, grazie anche al supporto dei tuoi scritti, ho dato una sferzata alla mia vita. Non ero carnivora neppure prima, ma mangiavo latticini e adoravo i cibi cotti.

RISULTATI ECCEZIONALI PER VITALITÀ, ENERGIA E RINGIOVANIMENTO

Nel giro di pochi mesi ho visto scomparire i disturbi alle emorroidi che da anni mi davano pensiero, spariti problemi alla pelle e ho visto aumentare energie e pensieri felici, al punto che dimostro dieci anni meno di quelli che ho.

DA INIZIO MARZO SOFFRO DI SCIATICA E MI SERVE IL TUO SUPPORTO

Nell’ultimo mese però accuso un dolore alla gamba destra, che mi interessa il nervo sciatico. A volte lo sento sul gluteo, ma per lo più polpaccio e caviglia. Insieme ho anche sintomi di raffreddamento, muco, starnuti, dolore al polso e al collo. Tempo fa avevo letto che ci sono virus influenzali che colpiscono questo nervo. Cosa ne pensi? Mangio secondo il programma che suggerisci, tenendo la mattina come disintossicante (bella spremuta di agrumi, centrifuga carote mela zenzero e sedano, poi frullato di banana con datteri), per procedere con tutto il resto nel corso della giornata. Un giorno a settimana mangio solo frutta. Posso fare qualcos’altro per questa circostanza? Un abbraccio e grazie.
Claudia

*****

RISPOSTA

BENVENUTA SIA L’EVENTUALE CRISI INFLUENZALE, MA NON SI TRATTA DI QUESTO

Ciao Claudia. In linea di principio va benissimo quanto stai facendo in termini di alimentazione. Devi sono proseguire per questa strada e agganciare al più presto la forza stagionale della Primavera, col sole e il risveglio della natura in tutte le sue forme. Il fastidioso prolungarsi dell’inverno sta rendendo la vita difficile a tutti. Non pensare però che muco, starnuti e dolori al polso e al collo derivino da virus influenzali. Trattasi in ogni caso di sintomi non assoggettabili a trattamento. Scarichi e sforzi eliminativi di tossine, tanto fastidiosi quanto purificanti. La medicina parla di virus? Noi parliamo di intasamento miotocondrico-cellulare smaltibile più o meno con 3 giorni di digiuno. Qualunque sia il nome che vuoi dare alla tua sindrome, essa è determinata da pigrizia linfatica, acidosi e accanimento climatico. Parlerei dunque di disturbi di natura prettamente reumatica.

NERVO ISCHIATICO INFIAMMATO E DOLORI DALLA ZONA LOMBARE FINO AL PIEDE

DolorI che nascono in zona lombare e attraversano la gamba in tutta la sua lunghezza. Nella sciatica o lombosciatalgia, c’è il coinvolgimento del nervo ischiatico, che è il maggiore nervo del sistema nervoso periferico, in quanto si distribuisce alla muscolatura di tutti gli arti inferiori. Parte dall’ultimo tratto della colonna vertebrale, o dal plesso sacrale, passa per la regione lombare, anca, coscia, gamba posteriore fino al piede, interessando una o entrambe le gambe.

CAUSE DELL’INFIAMMAZIONE E DELLA NEVRALGIA

L’infiammazione è provocata da raffreddamento, artropatie, reumatismo, diabete, intossicazione, rallentata circolazione. I dolori nevralgici del nervo ischiatico evidenziano il lavoro forzato dei reni, impegnati nella eliminazione delle impurità provenienti dai cronici disordini digestivi e da carente eliminazione cutanea.

SCIATICA GIOVANILE INNESCATA DA ERNIA AL DISCO

In generale, la lombosciatalgia della gioventù è innescata dall’ernia al disco. Tra le vertebre c’è un disco-ammortizzatore o disco-cuscinetto, con nucleo centrale molle e parte esterna dura e fibrosa. A seguito di trauma o di sforzo prolungato, o di grosso sforzo improvviso, da sollevamento pesi eccessivi, il disco viene schiacciato causando spostamento della radice del nervo stesso. A questa origine subentrano poi le complicazioni da freddo e da reuma.

NEI PIÙ ANZIANI C’È DI MEZZO L’ARTROSI

La sciatica dei più anziani parte quasi sempre dall’artrosi, dove il nervo ischiatico risulta schiacciato dalle deformazioni dell’articolazione. Colpisce in particolare chi fa lavori stressanti e pesanti, tipo i tassisti e i camionisti.

NON SOLUZIONI MEDICHE NÈ TANTOMENO CIBI SPAZZATURA

Le soluzioni mediche, dall’aspirina, al cortisone e alle varie creme non conducono a grandi risultati. Tanto più che artrite, artrosi, reumatismi vengono spesso catalogati con assurde etichette autoimmuni che sono lungi dal fare giustizia sui veri fattori causanti, che peraltro esistono chiari e netti. I primi rimedi da considerare sono un maggiore riguardo delle parti colpite, con riposo, allungamenti, massaggi, respirazione, luce, calore, sudate, sole, applicazioni di cataplasmi di fango o di cavolo, ricorso ad impiastri alle ortiche, al luppolo, allo zenzero, ad artigli del diavolo (dall’erborista), al ribes. Importante stare lontani da proteine animali, zuccheri industriali, fumo, caffè, alcol, cole, cibi cotti, cibi-spazzatura e bevande-spazzatura.

PUNTARE TUTTO SULLE SOSTANZE AMICHE, ALCALINIZZANTI ED ANTI-REUMATICHE

I veri rimedi fondamentali rimangono però quelli interni, per cui non si può assolutamente prescindere da una dieta vegan-crudista rigorosa ed avanzata, di tipo anti-reumatico ed alcalinizzante, con abbondanza di frutta e di centrifugati (carote-sedano-ananas-mela- finocchi-bietole-spinaci e dintorni). Tra le sostanze naturali amiche cito acetosa, asparago, carciofo, cavolo, crescione, ciliegia, fragola, lampone, melone, nespole, olive, pere, pomodoro, prugne, rafano, ravanello rosso e nero, ribes, tarassaco, uva, topinambur. Tutte le erbe selvatiche primaverili da considerarsi super-preziose.

BOICOTTARE ZUCCHERI RAFFINATI, DOLCIFICANTI E DOLCIUMI

Fondamentale il boicottaggio ai dolcificanti industriali e alle sostanze che tolgono la Tiamina B1 e il gruppo B dal nostro menu, inibendone e disturbandone il metabolismo. Pur essendo ripetitivi ribadiamo il ruolo micidiale di alcol, zucchero, fumo, caffeina, calore , stress, diarrea nella distruzione della B1 e delle consorelle. I sintomi di carenza? Affaticamento precoce, perdita appetito, irritabilità, instabilità emotiva, andatura traballante, occhi appannati, stato confusionale. Sostanze amiche sono gli agrumi, spinaci, patate, carote, cavoli, germogli, germe di grano, girasole, semi di papavero, semi di finocchio, nocciole, pinoli, tarassaco, lupini, avocado, cavolfiore, piselli, fagiolini, cereali (specie l’avena e il miglio), cannella, menta, salvia, maggiorana.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x